La lista d'ascolto


lector

lector : 5 Segreti perfettamente nascosti del

| DeRango™: 12,50    Championship Fetisc

5 Segreti perfettamente nascosti del cantautorato americano per @[JonatanCoe]
5) David Blue / Nice Baby and the Angel
7 dischi dal 1965 al 1976, più uno (il primo) in compagnia di gente come Richard Fariña, Patrick Sky, Bruce Murdoch e Dave Cohen. Insomma il giro del Greenwich, sì quelli che se la facevano con Bob Dylan.
E Bob una mano (oddio, un dito più che altro!) a pure provato a dargliela, ma David è scomparso nel nulla lo stesso....
Sul DeB 0 recensioni, 0 video Ça va sans dire.....


imasoulman: più che altro (scusa lo humour nero) David è scomparso proprio...surreale morte a 41 anni facendo jogging (poi dice che correre fa bene...) e poiché era senza documenti (David Cohen, per l'anagrafe) rimase parecchi giorni all'obitorio prima di essere riconosciuto. E ditemi se la vita ma anche la morte nel suo caso non sono un paradigma dell'ingiustizia di essere in fondo solo dei numeri, quand'anche la fama (quella vera, quella che dona l'immortalità) dovresti averla…
imasoulman: oh, poi mica vero mai messo qui dentro...qualcuno l'ha fatto l'ascolto di imasoulman: onori a DJunio, principe dei recensor...
imasoulman: 'David Blue' (che poi è il suo secondo) è uno dei dischi di culto assoluto per chi ha voluto andare oltre i soliti nomi del cantaurato americano. Al Greenwich Village, si stava cambiando il mondo, David in quei giorni era amico di Dylan (era nella stessa stanza a suonicchiare distrattamente quando Sua Bobbità vergava i versi di 'Blowin' in the Wind'...così, per dire), la sua 'Outlaw Man' la si conosce solo grazie agli Eagles epperò…
imasoulman: *valerE
JonatanCoe: Partendo con la premessa che di David Blue ne so quanto di chirurgia sperimentale, ma dove cavolo li vai a scovare?! Ti sei specializzato in un corso di 'freelance nei territori inesplorati di musica' ?! Godibilissimo nonchè sfizioso ascolto/aneddoto, sviscerato ed arricchito dall'altrettanto valido @[imasoulman] . In un periodo della mia vita particolarmente pieno d'impegni e problemi, mandate avanti il negozio alla grande, compreso l'ottimo @[Stanlio] . Grazie, riprenderò le redini al più presto, sperando…
lector

lector : 5 Segreti perfettamente nascosti del

| DeRango™: 9,50    Championship Fetisc

5 Segreti perfettamente nascosti del cantautorato americano (inglese) per @[JonatanCoe]
Nigel Mazlyn Jones Take Me Home
Ok, lui è inglese e non americano.... che faccio lo tolgo?
Lo tengo e facciamo finta di niente?
Mi sa che è meglio così.....
Ti piace Roy Harper, Jonatan?
Ecco lui ci ha pure lavorato con Roy (e con i Van Der Graaf Generator, e con Steve Hillage e con Nick Turner.... e altri). Anche se poi, nella vita, ha fatto il guardiano allo zoo!
Ascoltalo con attenzione, vedrai, sarà una scoperta....

Ah! Sul DeB 0 recensioni, 0 video, 0 citazioni


lector: Sono ciucco! 4)
JonatanCoe: Sicuro: lo teniamo, non sarà certo la nazionalità a spezzare questo bellissimo filone. Del Roy conosco bene ed amo "Stormcock", unico album ascoltato. Altre cose sparse mi sono giunte alle orecchie del sopracitato, ripromettendomi di approfondire la sua ben nutrita discografia ma l'ho dimenticato, aihmè, in una di quelle tante, troppe liste dal nome 'wish list' 1,2,3, ...prima di crearne altre devo sfoltire quelle già esistenti, altro proposito che mi impongo ora. Immagino che Nigel…
lector

lector : 5 Segreti perfettamente nascosti del

| DeRango™: 9,00    Championship Fetisc

5 Segreti perfettamente nascosti del cantautorato americano per @[JonatanCoe]
3) Marc Johnson - A Long Song
Ecco di lui non so quasi niente, tranne che è di un sobborgo di New York, che il suo primo disco "Years" del 1972 è un piccolo culto tra estimatori (come me) che lo considerano un vero oscuro capolavoro, che di dischi ne ha fatti almeno altri 4, che io sappia e che questo - naturalmente - è bellissimo!


lector: Ah, sul DeB 0 recensioni, 0 video, 0 citazioni.....
JonatanCoe: Altro artista (sconosciuto) da smembrare a dovere. Stupenda lullaby, voce intensa e piena di trasporto, segnatamente gradito. Mi ricorda un pò la voce di Molko, anche se non c'entra un kaiser..
hellraiser

hellraiser : MOODY BLUES una per album...

| DeRango™: 15,98 Podio   Fetisc

MOODY BLUES una per album... dedicato al collega @[dsalva]
The Moody Blues - "Tuesday Afternoon" - Original Stereo LP - HQ


dsalva: Evvai! Vediamo se metti la mia preferita!
hellraiser: 😂😂😂😂
lector: Ma infatti! E' questo l'album di oggi! @[JonatanCoe] confessa!
JonatanCoe: Ebbeno no!
ALFAMA

ALFAMA : FIFTY FOOT HOSE- Red The

| DeRango™: 12,92 Fetisc



lector: Uno dei miei dischi da isola deserta!
ALFAMA

ALFAMA : Loro discendono dai Fifty Foot

| DeRango™: 15,50 Levitation   Podio   Fetisc

Loro discendono dai Fifty Foot Hose e qualcosa si spiega………
Red the Sign Post (Curious Alice)


ALFAMA: questo è per @[JonatanCoe] credo sia della sua misura di scarpe
JonatanCoe: Veramente interessanti e quanto cazzo graffia la chitarra!
ALFAMA: le chitare non saprei che effetti hanno per il gusti di riproporre.
Battlegods: Immensi i Fifty! Ma questo è un pezzo loro!
ALFAMA: Ho preso il doppio del metadone che dovrei prendere in terapia, quindi per natura mi viene di mettere psychedelia e affini per una fetta della notte . Devo preparare la pappa per il cane e sono libero
imasoulman: ignoro completamente! e dire che i FFH sono pura leggenda, santini personali della psichedelia più off
hellraiser: Se sono i nipoti degli FFH allora ci daremo un'orecchio volentieri...
lector: Sono anni che cerco il secondo disco dei FFH, "Sing Like Scaffolds"....
RinaldiACHTUNG

RinaldiACHTUNG : Dead Can Dance - Mother

| DeRango™: 15,51 Levitation   Podio   Fetisc

algol

algol : Dead Can Dance - Advent

| DeRango™: 18,75 Levitation   Podio   Fetisc



JonatanCoe: Che lo dico a fare...
algol: Forse il mio disco preferito dei DCD
JonatanCoe: Non è affatto uno scherzo scegliere un disco preferito nella discografia di questi 'mostri'. Motivo per cui non mi sono mai chiesto quale fosse il mio preferito, di sicuro questo, l'omonimo, Within The Realm Of A Dying Sun e The Serpent's Egg in cima all'indice di gradimento. Come in cima anche alla lista dei live più belli a cui ho assistito (visti due volte), specie quello di Roma dove eseguirono Song to the Siren del…
algol: L'ultimo invece mi ha stufato prestino. I ritmi afro non mi hanno preso più di tanto
JonatanCoe: Bello comunque, ma non mi prende più di tanto.
Stanlio

Stanlio : Il suo nome era Holmes

| DeRango™: 19,31    Championship Fetisc

Il suo nome era Holmes Sterling Morrison Junior ehm, due giorni dopo l'aver compiuto mezzo secolo, sorella morte se lo portò con se aiutata da fratello cancro, a Poughkeepsie (pronuncia: /pəˈkɪpsi/ pə-KIP-see) capoluogo della contea di Dutchess nello Stato di New York degli U.S.A.

Anche ma non solo a causa di ciò i Velvet Underground chiusero definitivamente i battenti a metà degli anni '90, dopo essersi riuniti brevemente nel 1992 facendo pure da band di supporto agli U2...

Morrison fu fondatore e chitarrista (sostituendo spesso John Davies Cale al basso quando questi suonava la viola o il piano) dei VU fino al '71, anno in cui intraprese la professione come insegnante di "Letteratura medievale" c/o la "University of Texas at Austin".

Successivamente negli anni '80 abbandonò la carriera universitaria divenendo ehm, Capitano di un rimorchiatore ma questa è un'altra storia ça va sans dir...



The Velvet Underground - The Murder Mystery


JonatanCoe: Dai VU a capitano di un rimorchiatore... le evoluzioni della vita sono strane e imprevedibili. Nel frattempo mi si è annodata la lingua nel cimentarmi con lo spelling di Poughkeepsie.
Stanlio: He he...
dsalva: probabilmente come tanti luoghi dai nomi impronunciabili da qualche parola indiana.....
JonatanCoe

JonatanCoe : Non che tenga a queste

| DeRango™: 35,45 Approvata dal Comindeb   Podio   Fetisc


Non che tenga a queste cose un gran profano come me, ma come disse il mio amico delle elementari: " la pubblicità è l'anima del commercio". Mi tocca allestire un pochetto la vetrina,
come fanno i bravi negozianti a dicembre. A partire da oggi e per tutto il prossimo mese,
cambia l'immagine del gruppo, me tocca. @[G] che facciamo con il bovino parcheggiato
davanti l'uscio? I clienti scappano via, la riportiamo in stalla?!

Stanlio: Vacca che robba!
LaSalmA: Robba che vacca!
musicanidi: Portiamolo al macello...qualche brasato, qualche lesso, qualche costata...bisogna anche mangiare, il natale è alle porte.
JonatanCoe: Ehm, sono vegetariano, dico seriamente!
dsalva: Noooooooooo!!!! @[hellraiser]
JonatanCoe: Ne abbiamo già ampiamente parlato con hell !
dsalva: e non ti ha bannato!
JonatanCoe: No no!
dsalva: Che buona persona!
hellraiser: Evabbè, ognuno ha i suoi difetti.. almeno Jona non sei interista....😉
JonatanCoe: Meglio cannibale!
LaSalmA: Pio bove, se po' sape' 'ndo te trovi? In India?!
JonatanCoe: Allo Championship Vinyl Shop naturalmente!
loStraniero: porca vacca!
ALFAMA: anche se intimidisce un tantino chi vuole entrare nel negozio
JonatanCoe: Appunto.
DavideWilliams: E cosa vorresti mettere, un alberello di natale decorato coi dischi?
JonatanCoe: Se ti riferisci all'immagine del gruppo ti basta andare alla pagina in questione e vedere che c'è! O intendevi al posto della mucca?!
DavideWilliams: Al posto della mucca
DavideWilliams: Oppure un presepe in tema musicale
Dislocation: Io sarei d'accordissimo sulla presenza del nobil bovino sul marciapiedi antistante l'esercizio. Però bisogna intendersi, e chiaramente, su chi debba provvedere alla pulizia dello stesso dopo che il bòvide abbia espletato le sue ingombranti quanto improvvide funzioni corporee. Quelle solide, va da sé, perché quelle liquide possono essere agevolmente convogliate sulla sottostante, apposita cunetta. Per il ruolo di regal pulitore candiderei senz'altro l'ottimo @[JonatanCoe] , non vedo chi altro possa rivelarsi più degno e capace…
Dislocation: Jona, sei avvertito, sei mi hai messo "Bel" vuol dire che accetti. Sia.
JonatanCoe: Adempirei con dedizione alla gravosa quanto inevitabile mansione ma già le pile di dischi da catalogare e sistemare negli appositi espositori mi sottraggono tempo e risorse, se ci aggiungo pure le chilate maleodoranti del quadrupede ruminante, sono letteralmente nella merda!
G: Me dolce spalar in questo mare...
lector: Ma che bél posticino! Quella seduta fuori è la nuova commessa?
JonatanCoe: Si, Carolina è il suo nome!
lector: Caruccia... E' fidanzata?
JonatanCoe: Si, è la tipa del capo!
lector: Peccato....
tia: na vacca du lupu
G: Di bellezza straordinaria! @[turkish]
JonatanCoe: E si... Mi chiedo cosa potrebbe esserci scritto sull'altro fianco, quello che non vediamo. Chissà se lo sapremo mai. The dark side of the muuuu!
Battlegods

Battlegods : Glass Tiger - You're What

| DeRango™: 0,45 Fetisc



Battlegods: @[ALFAMA] Ah quindi vuoi fare giochi fetish con in sottofondo la wave eh? AHAH
ALFAMA: Soft Cell - Bedsitter esatto
Battlegods: E' proprio quello lo scopo dell'AOR, perdincibacco! :D
JonatanCoe

JonatanCoe : Heroin In Tahiti - Sartana

| DeRango™: 14,32    Championship Fetisc

Heroin In Tahiti - Sartana
Record La-bel!
(Le etichette discografiche che non hanno l'attenzione che meriterebbero)

[02] Boring Machines
Etichetta italianissima, sulla scena da ben 13 anni, nasce nel 2006 con l'intendo di valorizzare produzioni italiane che non hanno una buona visibilità, presentandosi con il significativo sottotitolo nonchè motto "In difesa della musica noiosa". La label tratta
in prevalenza 'Italian Occult Psichedelia' (termine coniato dal giornalista Antonio Ciarletta e venerato ogni anno, a partire dal 2013, al Thalassa Festival di Roma), ed altri generi di nicchia del sottobosco italiano, lontani dai riflettori. Ha una votata predisposizione per artisti che trattano tematiche legate a malinconia e disagio, prediligendo ritmiche lente e rivisitazioni alterate della forma canzone. Come è logico aspettarsi da una etichetta underground che bada alla qualità del prodotto, le uscite sono pubblicate prevalentemente in vinile. Onga, il titolare dell'etichetta, in una intervista di qualche tempo fa, disse "Sono un sostenitore della sostanza sulla forma" e i dischi sono corredati perfettamente in entrambi i casi. Ovvio che gli esosi costi del vinile ridimensionano il numero di copie ad una tiratura che si aggira sui 50 pezzi.

"Trovavo criminale che alcuni musicisti non avessero il supporto che meritavano e credevo che in Italia ci fossero un sacco di bravi da aiutare ad uscire dal loro bozzolo per essere esposti ad un pubblico più ampio". Questo diceva Onga nel 2015 parlando del motivo che lo spinse a generare la casa discografica. Oggi la perseveranza nel portare allo scoperto valide espressioni musicali è la stessa di ieri, di tredici anni fa. Prestare un ascolto al catalogo Boring Machines è obbligatorio per un cultore musicale, ci sono cose che potrebbero accompagnarti per il resto della vita.
Scritta e non riletta.


luludia: 'Italian Occult Psichedelia'...grande!!!!
luludia: e segnalazione utilissima...
JonatanCoe: Grazie.
dsalva: Bella segnalazione grande jona
JonatanCoe: Grazie amico, togliamo almeno quel mezzo punto dal bollettino, che dici?!
dsalva: eh no!
JonatanCoe: C'ho provato!
dsalva: lei dovrebbe sapere che il notaio sig. Ludovico Peregrini, gia' famoso con Mike Bongiorno, e' integerrimo!!! Ecco io mi affido a lui....
JonatanCoe: E chi non conosce il padre della Federica!
Almotasim : Uh Jona, cosa ti balena!
JonatanCoe: Niente, l'avevo scritto l'altro ieri dietro la comanda delle pizze d'asporto!
lector: Robbba bbbbuona!
ALFAMA: ha lanciato nell'etere suoni non convenzionali che fanno pensare
lector

lector : Rob Fleming, il protagonista del

| DeRango™: 13,62    Championship Levitation   Fetisc

Rob Fleming, il protagonista del romanzo di Hornby a cui questo gruppo si ispira aveva la fissazione delle liste. "I 5 dischi per..."
Io, in perfetto stile Rob Fleming, faccio - di tanto in tanto - le mie liste....
Eccovi quella di questo sabato notte:
"5 dischi per @[luludia] (e per tutti coloro che vorranno provare ad ascoltarli)".
Benvenuto nel negozio.
5 perle di cantautorato freak, oscuro e storto. 5 dischi bellissimi credimi. Altre 5 storie che dovrei raccontare...e c'è pure il disco che Nico avrebbe fatto se non avesse incontrato Cale (e i Velvet), a te scoprirlo....
Roger Bunn - Road To The Sun
Susan Christie - Rainy Day (1970)
Gläns Över Sjö Och Strand - Ohio 4 Maj 1970
Bridget St. John - Ask Me No Questions [1969]
Cold In Philadelphia - Perry Leopold




JonatanCoe: Questi sono gli ascolti che accendono una bella giornata plumbea e uggiosa (dovreste sapere ormai che è la mia condizione meteo preferita), il valoro aggiunto nel negozio e ovviamente a questo meraviglioso giorno! Quale migliore sorpresa di sollevare la saracinesca del negozio e trovarvi cinque sfiziose tracce piene di aneddoti, segreti e emozioni? Le aperture domenicali dello Championship sono straordinarie, in tutti i sensi!
JonatanCoe: Terminato l'ascolto e ne è valsa la pena. Ask Me No Questions di Bridget St. John mi ricorda molto Grantchester Meadows dei Floyd. Quelle che ho apprezzato in maggior misura, però, sono Rainy Day di Susan Christie, una sorta di Nick Drake al femminile con un tono vocale da sussulto e la cavalcata jazz mood di Road To The Sun con la sua varietà di strumenti poco convenzionali, cosa che adoro in particolar modo. Si…
luludia: tutto molto bello e , devo dire, molto per me...conoscevo solo le due fanciulle...direi che il tono un po' severo alla Nico ce l'ha la Bridget...certo, tutti dischi di quegli anni d'oro....comunque brani che suonano clamorosamente freschi, magici, luminosamente oscuri...siete ottimi pusher in questo posto...
imasoulman: pobbacco! questa sì che è vendemmia fuori stagione!! E chi diamine sono mai questi/gli scandinavi???
imasoulman: tra l'altro, per caso hai il secondo di Leopold? Quel 'Christian Lucifer' che mi pare passi di mano a svariati bigliettoni e che taluni considerano addirittura superiore all'esordio?
dsalva: beh, poco scarto direi.....mi sono goduto tutti e 5 gli ascolti, ma se dovessi dare una preferenza cosi' a caldo, la darei a Leopoldo!
lector: Sono molto contento che abbiate gradito questi piccoli suggerimenti, vi consiglio caldamente di procurarvi il disco di Bunn (anche solo in file) perché è davvero strepitoso. Per il resto, Gläns Över Sjö Och Strand è un mistero anche per me, è da tempo che mi dico che devo cercare di scoprire qualcosa in più sugli (o sull') autori(e) di questo disco che è il disco che Devendra Banhart non è ancora riuscito a fare e…
hellraiser

hellraiser : John Prine -Sweet Revenge

| DeRango™: 15,91 Fetisc



lector: Troppo poco celebrato....
hellraiser: Belato anche da solo per errore ;^))... conosco bene e possiedo i primi suoi tre album, mi son promesso di approfondire meglio anche i suoi lavori post Sweet Revenge tempo permettendo...
Almotasim : Prine è tosto come il tabacco Kentucky Bird. Mi si consenta... la sua sposa, Fiona Whelan artista irlandese, è nel "Club delle Prine Mogli".
hellraiser: Sta Fiona de na mign...
JonatanCoe

JonatanCoe : The Heads - Thumbs Considerazioni

| DeRango™: 12,00    Championship Fetisc

The Heads - Thumbs
Considerazioni sulla discografia dei Heads
La chilometrica versione di "Coogan's Bluff" dona un rinnovato lustro a "Relaxing With" , pregno zeppo di psycho-stoner da far cadere giù gli intonaci, un gran bel disco, non c'è che dire. Lo spessore del fulminante esordio crea importanti aspettative nel secondo lavoro, "Everybody Knows We Got Nowhere" del 2000 , che non le disattende affatto, anzi. Un sound affine al primo lavoro ma più corposo, con una particolare attenzione alla produzione, decisamente più pulita. "Coogan's Bluff" è una splendida suite ma lo spessore qualitativo delle tracce unito ad una omogeneità di fondo rende quest'ultimo il picco più alto della loro carriera. "Thumbs " (tra le mie preferite) sembra un brano regalato dai Bevis Frond. Lo stesso Paul Allen per lunghi tratti pare impossessato da redivivo Nick Saloman. Tutte le premesse sono buone, con queste condizioni si può andare solo avanti. Il terzo lavoro, invece, è il primo mezzo passo a ritroso. "Under Sided" è un album onesto, con buoni capitoli come l'iniziale "Dissonaut" dalle reminiscenze shoegaze alla My Bloody Valentine di "Isn't Anything", con l'arabesco scenario allestito dalla chitarra di Simon Price in "Trilogy Part 3", ma qualcosa si perde nel sound, più remissivo e propenso ad esplorare nuovo orizzonti, ad un cambiamento che arriva con "33" (2004), diviso in trenta deliranti parti dove ritmiche tribali si avvicendano a raschi industrial-ambient. La svolta musicale è evidente e viene sancita con i due volumi di "Rituals From The Heads & The Big Naturals" (2007) realizzati in collaborazione, appunto, dei The Big Naturals. Anche in questi solchi tanta ambient con divagazioni di free improvisation spalmati in tutto il disco. Da citare, tra il 2004 e il 2007 (ma anche no) ci sono le parentesi "Dead In The Water" funambola e svogliata su un filo psycho-noir già riscaldato e mangiato più volte da 40 anni a questa parte e "Under The Stress Of A Headlong Dive" dove, tranne la finale suite di 14 minuti "Creating The Enternal Now Is Always", avrebbero potuto saltare l'appuntamento senza tanti rimpianti. La traiettoria discendente ora è in picchiata. "Irrepressible Heads" del 2008, disco che dovrebbe essere volutamente lo-fi (ed il sottoscritto ama il lo-fi), in realtà è un disco senza idee, mal riuscito e che si sente male per l'appunto. Stesso giudizio per il successivo "Vertigo Swill" (2011), un infima orgia di rumori che nemmeno il registratore di musicassette regalatomi da mio zio alla prima comunione poteva partorire. Tornando indietro non mi sarei mai sottoposto a codesta tortura. Quale, la comunione? Si, ma anche l'ascolto dell'album.
L'andazzo non cambia in "Enten-Eller" (messaggio subliminale nelle voci montate al contrario in Either Part 2?) e " Inner Space Broadcasts Volume 1 Part 1". Ma prima o poi tutti ritornano sui propri passi, tutti ritrovano la via di casa ed è così che nel 2015 arriva l'album della reden


JonatanCoe: Continua ....redenzione : "Nobody Knows". Qui lo stoner acido, polveroso ( ma non troppo, siamo nella seconda decade del 2000 e la produzione vuole la sua parte), ritorna a girare come dovrebbe suonare la musica allevata nei deserti mistici dell'anima. Loop ossessivi dilatati il lunghe session e paradisi lisergici calcano il tappeto sonoro del disco, dove spiccano "Kraut Byrds 7_8" e "Canned Pt 3" per rara bellezza. Il figliol prodigo si è ricreduto, credo e…
JonatanCoe: @[puntiniCAZpuntini]
JonatanCoe: Non immaginavo ci fosse un minimo di battute nel commento all'ascolto. M'ha reciso di netto lo scritto.
JonatanCoe: Un massimo, pardon.
dsalva: non so di cosa stiamo parlando, ma vedi di darti una mossa con la spia, che stasera sono in formissima!!
JonatanCoe: Hai fatto le flessioni?!
dsalva: no, ho gia' lavato i piatti.....aspe', mi manca da buttare il rusco!
JonatanCoe: Affrettati!
puntiniCAZpuntini: Sì, più o meno da Under Sided in poi non gliene frega più un cazzo e campano di lavoro normale, quando hanno tempo incidono qualcosa alla buona la prima, a volte esce bene, a volte no.
JonatanCoe: Manca all'appello solo l'ascolto dei tuoi vicini di casa, sempre che non voglia mettermi un'altra pulce nell'orecchio. In tal caso sia maledetto.
ALFAMA

ALFAMA : William Basinski - Melancholia (Full

| DeRango™: 3,00 Fetisc

William Basinski - Melancholia (Full Album) @[JonatanCoe] ti piace la sua musica, il suo fermare il tempo ?


ALFAMA: disco scoperto da poco e lo trovo fra le sue opere più piacevoli. Dedicandogli il tempo che meritano le sue opere è uno dei grandi del nostro tempo. Fra quelli che conosco , perché sto imparando che c'è sempre un nome nuovo che t'incanta e non cononoscevi
ALFAMA: anche piacevole nel tempo sta assumendo un significato diverso di quello che gli davo tempo fa, molto sta cambiando nel l'ascoltare e questo mi piace molto
JonatanCoe: Perdinci, certo che si. Scoperto tardi, nel 2013, con l'album "Nocturnes", ho fatto un percorso a ritroso per deliziarmi di tutto ciò che avevo lasciato per strada, in primis, la fantastica serie di lp "The Disintegration Loops" nati dalla rielaborazione di diversi suoi vecchi nastri usurati.
Stanlio

Stanlio : GG Allin - No Rights

| DeRango™: 7,41    Championship Fetisc

GG Allin - No Rights (Acoustic)

Il suo vero nome era Gesù Cristo e visse poco più di trentatre anni (precisamente quasi 37)

Il fratello maggiore (di poco meno di tre anni) Merle, era incapace di pronunciarne il nome correttamente ed iniziò a chiamarlo Jeje divenuto poi GG.

Prima di iniziare le elementari la madre gli cambiò il nome in Kevin Michael (vaccelo a sapè perchè...).

Gigi amava i Beatles e i Rolling Stones (che sia per ciò che Gianni Morandi lo cantò nel '66? ai posteriori l'ardua sentenza...).

Da adolescente formò la sua prima band, i "Little Sister's Date" (con l'altro fratello maggiore chiamato Pinky), che durò a malapena un annetto (niente a che vedere con un nanetto anche se oralmente parlando ci assomiglia...) la band intendo.

A metà degli '80 Gigi era divenuto totalmente dipendente da eroina ed alcool, senza farsi mancare varie altre sostanze stupefacenti di cui abusava allegramente.

Uno dei suoi maggiori idoli fu Hiram "Hank" King Williams leggendario cantautore country morto a soli 30 anni, appena tre anni prima che nascesse il ns. Gigi, anche lui tossicodipendente perso, l'ultima canzone edita da Hank fu «I'll Never Get Out Of This World Alive» ovvero «Non Uscirò Mai Vivo Da Questo Mondo» ma questa è un'altra storia... e che storia!







JonatanCoe: Che storia adavero! 'Nzomma tutto girava intorno alle droghe, la musica ricopriva un ruolo marginale al cospetto.
Falloppio

Falloppio : Echo And The Bunnymen -

| DeRango™: 16,87 Levitation   Podio   Fetisc



Almotasim : Continui la rassegna sui petomani? Anche i Bunnymen, già. Ecco perché i fan ai concerti non portavano l'accendino...
Falloppio: Boom !
Almotasim : E ai tuoi? Ti sei mostrato così sensibile al problema che qualche illazione si adombra...
Falloppio: I miei sono come Via col vento.... ah ah ah
Almotasim : Via col vento? Francamente hanno il fischio... Dopotutto domani è un'altro giorno di me...teorismo addominale. Quello?
Almotasim

Almotasim : L'incantevole Creamy Sigla completa 1985#iladri

| DeRango™: 7,54 Fetisc



Almotasim : Per me cantare è un gioco - 27° Zecchino d'oro 1984
Almotasim : Gli autori di Cristina, Manera e Martello, han defraudato la piccola Diana Rubio Vasquez, bloccando sul nascere la sua carriera musicale. Per loro fama, successo, soldi a palate, per lei solo fiammiferi da vendere e per scaldarsi nei notori rigidi inverni spagnoli. Ecco perché fu detta "la pequeña cerilla".
Almotasim : *Martelli
MrDaveBoy73: ma chissenfreaga peggio per lei non aveva nesson che la difendess e?? se aveva ragione coi diritti di autore non si cherza
lector: Sono esterrefatto! VERGOGNA!!
Almotasim : Vergogne!!! Credevo gridassi alle vergogne di Cristina. Io l'avrei fatto.
ElPibeDeOro: E chi avrebbe rubato cosa in questo caso??
Almotasim : Gli autori della D'Avenona, G.B.Martelli (musiche) e Alessandra Valeri Manera (testi), han usato la canzone dello Zecchino dell'anno prima, 1984, "Per me cantare è un gioco" di Rubio, Murillo, Berretta, Bertoni cantata dalla piccola Diana Rubio Vasquez e dal coro. Mi piange il cuore e mi duole il Ventre... Nulla toglie che sia una delle canzoni più belle della brava Cristina.
MrDaveBoy73: macchisenfrega di freagare canzoni allo zecchino doro .....ma per fortun a!! e il cartone mi piaceva un casino ma chissenfrega (io n di certo !!!)se gli hanno fregato la musica a una bamboccia di 5 anni , pagheranno intatno l catone va e fanno pubblicità e ci guadagnao comunque 20 volte tanto che pagare una bambina dell ZECCHINO D'oro (insopportabile da me arrivvano le amiche a scuola a cantae lo zecchino doro a 17 aani…
dsalva: Mi piange il cuore e mi duole il Ventre è sottilissima quanto bellissima!!
adrmb: Nooooooo, questa non mi esce più dalle orecchieeee
MrDaveBoy73: pimpulopampuloparimpamum MITICA!!!
MrDaveBoy73: eccomi qui , grande il cartone poi era di un sexy semi nascosto ma molto evidente pazzesco tipo lamù....
iside: ma se andiamo sulle sigle dei cartoni animati non è più finita, sarebbe come citare zucchero (minuscolo)
IScreamYourFace: L'Incantevole Creamy - Funeral Doom Metal cover
lector

lector : Nat king cole, Nature Boy#iladri

| DeRango™: 18,21 Fetisc

Nat king cole, Nature Boy
#iladri
Ora, cari @[G] , @turkish e @Tam, lo so che avete materiale per dieci trasmissioni però questa è una storia troppo bella per non essere (ri)raccontata. Infatti vi (ri)posto un vecchio ascolto...
Eden Ahbez - Nature Boy
Hai presente la gigantesca scritta Hollywood che troneggia su Los Angeles? Ecco è lì che viveva, accampato, George Aberle, già prima di diventare eden ahbez (rigorosamente tutto minuscolo ché le maiuscole sono solo per Dio e Infinito). Se ne accorsero i discografici che lo cercavano per i diritti delle sue hit! Vegetariano e buddista, filosofo e musicista, viveva di quello che cresceva su quella collina e dichiarava di avere bisogno di non più di tre dollari a settimana. E non perché fosse povero: la sola "Nature Boy" gli garantiva royalties milionarie. Nat "King" Cole la portò al successo, ma dopo di lui la cantarono (e la cantano ancora) tutti: da Sinatra a Marvin Gaye, da Grace Slick a Cher, da Alex Chilton a Bowie e Miles Davis e Coltrane.... Faccio prima a dire chi NON l'ha cantata.
E non lo faceva neanche perché era di moda, mica era gli anni '60. Era prima, molto prima degli Hippy e dei figli dei fiori. E ci vivevano pure suo figlio e sua moglie sotto la "L" di Holliwood.
Ma mica si è trattato di un solo colpo di culo, il tizio ha scritto anche per Sam Cooke e Frankie Laine ed un bel po' di altra gente.
E lui ha inciso due LP ("eden's Island" ed il postumo "Echoes from Nature Boy") e qualche singolo (mi pare tre), con i quali ha inventato quell'"exotica" che, poi, sarebbe diventata psychedelia.
Davvero un bel tipo.
Morì a 87 anni a causa di un incidente automobilistico.
Maledetta modernità!


Ora, questa non rientra in tutti i parametri solo perché il buon eden non era povero: aveva scelto di essere povero!
Però è fantastica lo stesso (secondo me) e il pezzo è troppo bello oltre che famosissimo.


lector: Big Star Nature Boy.m4v David Bowie - Nature Boy Frank Sinatra - Nature Boy Etta Jones - Nature boy Ella Fitzgerald - Nature Boy Miles Davis - Nature boy E potrei continuare all'infinito....... Quale sarà la più bella?
G: io credo di ricordare che l'avessimo già messa in una puntata @[tam] @[turkish] ?
lector: Probabile....
lector: Però è bella, vero?
G: strabella! #intrasmissione #daricordare
marcomaisetti: Era tra i 10 magnifici perdenti, ma la si rilegge sempre volentieri
lector: Grazie Marco
turkish: mmm... ho riguardato le palylist e mi sa di no
turkish: Però ricordo la storia
turkish: O forse sì, altrimenti perché mi ricorderei di aver raccontato la storia a LaMusicaDeDentro?
turkish: Era nella puntata n. 5 (https://www.debaser.it/la-musica-dedentro.aspx)
marcomaisetti: Beh, grazie. Non conoscevo LaMusicaDeDentro ed è stata una bella scoperta. Complimenti a tutti.
proggen_ait94: Me so scaricato n disco...
MrDaveBoy73: grazie non sapevo la storia, adesso vadoa sentirmele ciao buonanotte
lector: Siamo qui per condividere :-))
MrDaveBoy73: David Bowie - Nature Boy
MrDaveBoy73: si si
MrDaveBoy73: Ella Fitzgerald - Nature Boy
MrDaveBoy73: There was a boy A very strange enchanted boy They say he wandered very far, very far Over land and sea A little shy and sad of eye But very wise was he And then one day A lucky day he passed my way Then we spoke of many things: Fools and kings Then he said to me "The greatest thing you'll ever learn Is to love and be loved in return"
MrDaveBoy73: cavolo no la ricordavo stupenda
lector

lector : Copertine & libidine (5) Ma

| DeRango™: 9,00    Championship Fetisc

Copertine & libidine (5)
Ma non è solo questione di grandeur e/o effetti speciali. Ci sono copertine straordinarie anche proprio per la lo "povertà". Prendi questa: Bisca "S.D.S. 1984". Fatta a mano con pezzi di cartone e scritta a pennarello. Io ne posseggo una delle primissime copie (ed è davvero fatta a mano!).
BISCA - SDS - 1984


JonatanCoe: Originalissima, un pezzo da conservare con cura. Anche io ho un lavoro dei Bisca, quello assieme ai 99 Posse: "Incredibile Opposizione Tour", anch'esso discretamente raro.
lector: Sì, non rarissimo ma vale la pena conservarselo
Stanlio: sono un po' orbo quando leggo, mi sbaglio o c'è scritto "non pagare + di 10.000 lire?"
lector: Esatto!
JonatanCoe: Cavolo, anche sul mio "Incredibile Opposizione Tour" c'è il prezzo suggerito.
lector: Sì, hanno a lungo perseguito una politica di prezzo imposto.
lector

lector : Copertine & libidine (4) In

| DeRango™: 17,50    Championship Fetisc

Copertine & libidine (4)
In Italia, comunque, ci si è dati da fare! Alcune delle copertine più belle hanno visto la luce nel Belpaese (il che spiega la ragione per cui molti dischi dei nostri '70 sono ricercatissimi tra i collezionisti).
Che dire, per esempio, di "Nuda" dei Garybaldi con quella copertina che si allungava a dismisura sul corpo della Valentina del grandissimo Crepax?
E la foto, davvero, non gli rende merito!
Garybaldi - Maya desnuda (1972)