Sto caricando...

La lista d'ascolto



Ditta
Ditta |
LITFIBA - Elettromacumba - video ufficiale
Piccolo sondaggio: è peggio il video o la canzone!??!?


De...Marga...
De...Marga... |
50 x il '91 e sono passati già trent'anni... (18) Teenage Fanclub - Alcoholiday (audio only)


SilasLang
SilasLang |
On The Corner Sessions The Hen


dsalva
dsalva |
George Benson - Sunny

#unochesiannoiavapoco
viaggio semi-serio nella discografia e le collaborazioni di Billy Cobham in ordine quasi cronologico
1968 George Benson/Giblet Gravy


Battlegods
Battlegods | Muzakians
Level 42 - Physical Presence (The Tube, 18.10.1985)
Quante contaminazioni anche negli Eighties...mantra lunare dub reggae funky.


De...Marga...
De...Marga... | Isolabile
50 x il '91 e sono passati già trent'anni... (17) Come Together - Primal Scream


hellraiser
hellraiser |
Splendidi Cinquantenni 1971 - 2021 (38) The Chambers Brothers - New Generation... The Chambers Brothers - New Generation


dsalva
nevica, in casa e' caldo, in tv non c'e' una minchia.......meglio il 758esimo ascolto di questo disco!!!

Pink Floyd - Us and Them


iside
iside |
Dislocation
Dislocation |
IL SIGNOR G LE SAPEVA GIA' TUTTE....

Un excursus attraverso la produzione di Gaber, tra le sue profezie/distopie poi avveratesi in maniera talora sconcertante e le visioni laterali delle vite di noi tutti, tra abitudini e tic quotidiani, miserie ed aspirazioni, il politico ed il personale.
Lo prendiamo dall'inizio della seconda parte della sua carriera, quella in cui, erano altri tempi, portava i testi, suoi e di Sandro Luporini, in interminabili tournées teatrali in tutt'Italia, dove anche il pubblico interveniva come usava allora, alzandosi e dicendo la sua, anche in aperta antitesi con l'artista che rispondeva e ne usciva a volte malconcio, altre no. Ora si preferirebbe mettergli un like su Feisbucc o diventare un suo hater, dato che pare che nessuno più esprima alcunché in pubblico, limitandosi a nascondersi dietro un nomignolo, od un mignolo.
Mi sorprendo, a volte, a chiedermi che ne penserebbe lui di questo o quell'altro fatto, davvero a volte sarei curioso di saperlo, così...


Giorgio Gaber - Quello che perde i pezzi (14 - CD1)

Dietro l'apparenza di una canzoncina leggera leggera, cantata con l'abituale nonchalance, si nasconde la constatazione dell'impotenza di fronte all'immobilità e, perché no, all'immobilismo, sia fisico che, ohibò, politico e quindi sociale, mentre G sciorina l'elenco delle parti anatomiche non più in uso, tra il rincrescimento dell'interessato e l'amara constatazione dell'evidenza: "se una cosa non la usi non funziona"...
E mica parlava solo di menischi e metatarsi.