La scelta del posto, la fucilazione e la crudeltà della lunga esposizione dei corpi martoriati lasciano un segno indelebile nella popolazione milanese e nelle file della Resistenza, caricando di un valore simbolico il luogo e l’evento. Se non lo si comprende, resta davvero difficile capire a pieno il secondo e più noto episodio legato a piazzale Loreto: l’esposizione dei cadaveri di Mussolini, della Petacci e dei gerarchi fascisti il 29 aprile 1945.

(Roberto Cenati, Presidente ANPI Provinciale di Milano) STALINGRADO- LA FABBRICA Stormy Six
BËL (07)
BRÜ (00)
iside Il 10 agosto 2017 — DeRango: 9,70

   Comindeb

Cover Stormy Six - Un biglietto del tram

Stormy SixUn biglietto del tram

Album - 1975
Originale Folk-Prog ispirato ai canti anarco-comunisti della Resistenza e con incursioni nella musica popolare. Simbolo del Rock In Opposition, di cui furono i più alti…

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti all'ascolto

andisceppard
Gugle strit viù non mi è amico. Mica lo so perché. Qualche tempo fa - tornando dal Poli - mi fermo in viale Abruzzi, e fumo una sigaretta. Davanti a me, sul muro del palazzo, c'è una targa. Parla di uno di quei 15 ragazzi. Che abitava lì. Meno di dieci metri da piazzale Loreto. Non mi ricordo il nome, e me ne dispiace. Me lo immagino, quella mattina. Da San Vittore a dieci metri da casa sua. Una cosa che sentiva dentro. E magari anche la paura, che scoprissero qualcuno che l'aveva aiutato. Ma le strade di casa tua. Meno di dieci metri. Tra i tuoi ricordi, la tua vita, i tuoi amori e la morte. Piazzale Loreto ci passo spessissimo. Non è mica più come una volta. Adesso, da quel giorno - ogni volta - passo di lì e gli mando un saluto. E - anche se non si potrebbe - alzo una mano. La sinistra.
BËL (03)
BRÜ (00)

iside
iside Divèrs

BËL (00)
BRÜ (00)

dipsomane
bravo Iside. la memoria è importante, va 'esercitata', soprattutto per una nazione di mentecatti come la nostra.
l'alter dì, un giovane infermiere che presta cure giornaliere a mia madre deve avermi scambiato per un coglione di caccapound e mi ha detto una frase che ultimamente è tornata in voga tra le scimmie di sto cazzo di paese: "sai cosa? ci vorrebbe ancora il duzze in itaglia!"
... l'ho guardato con un bel sorriso e gli ho detto con calma: "ma tu, oggi, vuoi che ti prenda a scarpate nel culo? e bada che non sto scherzando".
dopo un momento di imbarazzo e un lieve rossore sul viso mi ha detto: "no, va be'... era così, per dire..."
"fa 'na roba, non dire niente e mettiti a leggere, non è mai troppo tardi e con la pratica ti spunterà il pollice opponibile".
c'è aria mefitica nelle strade di questa naziuncella...
BËL (01)
BRÜ (00)

Dislocation
Sì, ha fatto le autostrade e le bonifiche, ti diranno. Bene, mostragli i duecento treni che nel 42 portarono l'ARMIR in Russia e poi i diciassette (diciassette!!!) che riportarono indietro i reduci. Digli della Libia, dell'Etipoia... lui, che voleva qualche centinaio di morti per sedersi al tavolo dei vincitori....
BËL (03)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi: