Sto caricando...

Marc Bolan
Electric Warrior

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Marc Bolan (T.Rex) Electric Warrior (1971).

Come non fare un omaggio al compianto Marc Bolan: è stato lui il primo divo a far esplodere la moda del glam-rock in Europa. Le ragazzine impazzivano per i suoi anthem adolescenziali nella più pura tradizione Chuck Berry.

Bolan non aveva la profondità intellettuale del suo amico-rivale di scuderia, David Bowie, personaggio più complesso ma anche molto più studiato, forse il primo cyborg del rock: dalla sua c'era una spontaneità e un carisma trascinante che non si ricordavano dai tempi dei Beatles.

Il monolite dell'ampli Marshall sulla copertina indica la rivoluzione copernicana di Bolan: abbandonate le vesti hippy del menestrello psichedelico, con Tony Visconti alla produzione, il nostro lascia la chitarra acustica per diventare un guerriero elettrico. Apre le danze Mambo sun, un boogie tribale con cori orientaleggianti, irresistibile, quindi la stralunata Cosmic Dancer-forse Moonage Daydream un debituccio ce l'ha con questa song-con quegli accordi sospesi che ricordano la vicenda struggente del Major Tom di Space Oddity. Segue il boogie sincopato di Jeepster, forse uno dei suoi rock'n boogie più belli.

Poi Monolith e Planet Queen sono ballate fantascientifiche che tradiscono la vecchia matrice folk- psichedelica dei primi album.

Get It On è uno dei suoi boogie più trascinanti di sempre, di cui segnalo le cover funky dei Power Station e in stile disco di una certa Witch Queen nel ?79. Life's a gas è un'altra perla di semplicità e melodismo... sembra quasi un pezzo di Lennon.The Motivator è sulla falsariga di Get it on. Chiude l'album l'hard rock di Rip off, con finale psichedelico di archi e trombe dissonanti.

Povero Marc, incalzato da una giornalista sui nuovi astri del glam-rock come Slade e Bowie rispondeva piccato: "Avete visto il mio disco d'oro in America per un milione di copie vendute di Get It On. Così tutte queste chiacchiere sono false. A Houston abbiamo fatto 5 mila persone,a Los Angeles abbiamo fatto il tutto esaurito in un'ora e l'album è 15° nelle charts. Ma dove sono David Bowie e gli Slade - non nella top 100! "Record Mirror, November 11, 1972

Quanto influirà il look ricciolone di Marc Bolan e le sue movenze tarantolate su Paul Stanley dei Kiss? E sui punk che lo riscopriranno per il cattivo gusto e certe ritmiche pesanti-il nostro andrà in tour coi Damned nel 77? E non anticiperà il trash metal con il 45 giri Solid Gold easy action? E  non sarà il primo glam-rocker ad arrivare in classifica in Italia, e pure coverizzato dai Profeti (Hot Love /Amore Caldo)?

E pronipoti come i Duran Duran-oltre al make-up e ai bolerini-non rubacchieranno il riffetto di Get it on per Hungry like the wolf?

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Ultimi Trenta commenti su TrentaSette

Deneil
Deneil
Opera:
Recensione:
va be dai ma non puoi dar1per1vaccata(ed è1vaccata sono d'accordo con te)


antiFAKEsimile
antiFAKEsimile
Opera:
Recensione:
1 per l'indisponenza del recensore


Deneil
Deneil
Opera:
Recensione:
ah capito questione di simpatia per rivoli....


janis
janis
Opera:
Recensione:
grande marc bolan!


Lord
Lord
Opera:
Recensione:
Non mi piace proprio sto disco, troppo piatto(musicalmente)


Bubi
Bubi
Opera:
Recensione:
Amo Bolan da sempre, nella raccolta mi pare manchino un paio di perle quali Ride a White Swan, e Hot Love.


Valeriorivoli
Valeriorivoli
Opera:
Recensione:
Antifake o Anti fag...sei un frocione cotonato, e il nick mettitelo italiano che è sta terra che sfama i tanti omo-esterofili come te: "un carisma trascinante che non si ricordavano dai tempi dei Beatles" è la verità cojone, io non scrivo falsità, leggiti la stampa e guardati i clip del periodo. MA tu guarda sei io, che faccio una rece precisa e dettagliata, devo essere attaccato a prescindere ; lei è un coglionazzo, si informi, chieda in giro.


brogior: A parte la volgarità della risposta, diciamo che l'ignoranza e la supponenza di antifake andava rimarcata. Probabilmente il povero in questione non conosce o ricorda quello che scriveva la stampa in quel periodo: "scene di fanatismo che non si vedevano dai tempi dei Beatles", "bolanmania" ecc, Ringo Starr che faceva le riprese al famoso concerto di wembley e definiva i T.Rex gli eredi in popolarità dei Beatles. Insomma se uno ignora è meglio che tace, bravo Valerio
SuperCheri
SuperCheri
Opera:
Recensione:
Bravo, bella recensione, bellissimo disco, è giusto tributare a Marc Bolan l'importanza che ha avuto!! Non era IL FRATELLOS CEMO DI dAVID bOWIE, ANZI! insomma, facile ricordarsi "Heros" ma qualcuno dei fan di Bowie non cita quella sonora e imbarazzante stronzata che si chiama "The Laughin'Gnome"? Bolan non riusciva neanche volento a essere così ridicolo! E "Get in on" mi fa impazzire!


brogior: concordo, bolan era solo meno opportunista del suo cuginetto, era più sincero e spontaneo nella sua arte, non seguiva le mode
SuperCheri
SuperCheri
Opera:
Recensione:
concludo: Marc Bolan aveva, in Inghilterra, un seguito molto nutrito. In Italia,come negli Stati Uniti, il glam non ha mai sfondato davvero, ma a Londra Marc Bolan era un mito per gli adolescenti. Poi, insomma, superare il carisma sul palco dei Beatles non è nenache così difficile!


Valeriorivoli
Valeriorivoli
Opera:
Recensione:
ah dimenticavo che nell'american tour di electric warrior c'era una giovane corista di nome Aretha Franklin


Bonny91
Bonny91
Opera:
Recensione:
valerio si guadagna un sonante 1 per la comprensione,l'educazione e la maturità con le quali risponde a antiFake...in tempi oscuri di family day sono intollerante contro tutti gli omofobi autarchici


telespallabob771
telespallabob771
Opera:
Recensione:
omo-esterofili?impara l'educazione e prova a renderti meno antipatico


Sanjuro
Sanjuro
Opera:
Recensione:
ahha bravo valerio


shooting star
shooting star
Opera:
Recensione:
gran gran disco


c'è
c'è
Opera:
Recensione:
che cazzo centra Aretha con Bolan? ma poi era così giovane? ma se è nata ne 42


Slim
Slim
Opera:
Recensione:
"I was dancing when i was twelve..."...


brogior: così inizia quel bellissimo film intitolato Billy Elliott
gbrunoro
gbrunoro
Opera:
Recensione:
gran bei riffoni quelli di Bolan: nel complesso musicalmente un artista forse un po' sopravvalutato, ma per tutto il resto un grandissimo. E poi, ripeto, gran bei riffoni...


Valeriorivoli
Valeriorivoli
Opera:
Recensione:
Aretha Franklin così recita la storia...Record Mirror, November 11, 1972
3-4 riff di Bolan sono da antologia


alessioIRIDE
alessioIRIDE
Opera:
Recensione:
c'è
c'è
Opera:
Recensione:
ma figurati se Aretha Franklin si è fatta un tour intero con Bolan, ma che cazzo centra? a parte che non era una giovane corista ma all'epoca era una trentenne già all'apice della carriera dopo aver pubblicato "Lady Soul" e "Aretha Now". E poi in quel periodo era in tour per i cazzi suoi come testimonia il live "Aretha Live at Fillmore West". Ripeto: ma poi che cazzo centra con Bolan? non è mai successo


Valeriorivoli
Valeriorivoli
Opera:
Recensione:
Boh forse erano le coriste di Aretha: forse la sorella...forse Rita Pavone, o Gianni Dei, non si capisce è in un intevista cercatela se è così importante però, nun me strunziate, per sto gossip cercate il record mirror


AndyWarhol
AndyWarhol
Opera:
Recensione:
Dai Valeriorivoli fai il bravo, i tuoi 5 minuti sono scaduti.


Valeriorivoli
Valeriorivoli
Opera:
Recensione:
Dai Andy torna a dipingere i fagioli, magari ti ci metti dentro e fai la merda d'artista


Vivis
Vivis
Opera:
Recensione:
People stared at the makeup on his face,laughed at his long black hair, his animal grace the boy in the bright blue jeans jumped up on the stage and lady stardust sang his songs Of darkness and disgrace..


L'Inquisitore
L'Inquisitore
Opera:
Recensione:
Beh, vabbè, bowie ha fatto Lauthing Gnome, però secondo me i primi dischi dei Tyrannosaurus Rex hanno dei pezzi che ci vanno molto vicino...
io dei T.Rex salvo solo Beard of Stars, T.Rex, Electric Warrior (questo veramente capolavoro da 5 stelle) e qualcosa da The Slider e Unicorn... il resto lo trovo veramente poco digeribile...


L'Inquisitore
L'Inquisitore
Opera:
Recensione:
DELETERIORIVOLI
DELETERIORIVOLI
Opera:
Recensione:
"Come non fare un omaggio al compianto Marc Bolan" - mettete a pecorina e facendo "del cul trombetta" riproduci er sono daa'guarnizione der sax - GET IT ON,BANG THE GONG...IN YOUR ARSH..(come continua?...)


JohannesUlver
JohannesUlver
Opera:
Recensione:
La produzione è semplicemente perfetta: i suoni sono fantastici, la chitarra è magnifica. Le canzoni poi sono veramente valide. Un MUST!


brogior
brogior
Opera:
Recensione:
Bolan all'apice, lo adoravo e lo adoro, fa smuovere ancora le chiappe dopo 46 anni, che bomba.


Pseudodionigi
Pseudodionigi
Opera:
Recensione:

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Vota la recensione
Vota l’opera

Questa DeRecensione di Electric Warrior è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser. Copia il link