Faccio teatro amatoriale da tantissmi anni. L'anno scorso abbiamo messo in scena "Il sogno di Agnese"..

Agnese è la figlia di una divinità che la manda ad analizzare il mondo moderno, dopo un terremoto va in coma. Nel suo lungo "sonno" vive da spettatrice tante situazioni di vita degli umani. Al suo risveglio, Agnese, capirà che l'unica "soluzione" ai mali del mondo è l'amore.

Bianca è stata quindi un Deja Vù ma non a lieto fine.

Chi sono gli esseri umani che popolano il paese Italia nel 1984?

A cosa sono serviti i dieci anni, quindici anni precedenti?

In un mondo intriso di edonismo reaganiano, in una Roma scarnificata e sonnolenta si muovono come degli automi i personaggi! Gli esseri umani rappresentati sono caricature surreali, si attivano e disattivano a comando come robot edonistici, tutti, senz'anima a recitare il copione della vita, piatti e vuoti.

Il film è uno specchio del futuro dell'umanità e oggi è talmente moderno che 40 anni non sembrano neanche passati.

Niente è reale nel film e alla fine sembra di essere più in un sogno che nella realtà e solo così può essere interpretato. E' come un puzzle un mosaico che una volta completato porterà ad un risultato tragico.

MICHELE APICELLA (L'UOMO QUALUNQUE CHE DIVENTA PROFETA)

E' lo studente idealista che ha lottato a fianco ad uomini e donne negli anni settanta, per una migliore istruzione, per la parità, per l'aborto e la libertà. E' un uomo così moderno da avere già tutti i "mali" che caratterizzeranno il futuro fino ai nostri tempi. E' un "control freak", ossessivo-compulsivo, bipolare e "narcisista", bulimico di dolci ed amore. Solo chi ha sofferto infondo può leggere la sofferenza altrui, eppure Michele rifiuta lo psicologo della scuola negando le sue "patologie". Anche questo è uno sguardo futuristico sullo stigma delle "malattie psichiche" nel nostro paese.

BIANCA (L'AMORE OSSESSIONE)

Bianca è la donna ideale ed idealizzata. Potrebbe essere salvifica per Michele ma quando scende dal pullman farsa scompare e questa è una metafora di quello che accadrà.Bianca è nel meccanismo come gli altri, ma non ne è conscia per questo la storia non avrà evoluzione.

Nell'amore Michele porta il suo idealismo e le sue patologie, è retroattivamente geloso e ossessionato da Bianca lei a tal punto che lasciarla lo riporterà alla solitudine e ai suoi deliri.

IL TERRAZZO OSSERVATORIO SULLE MISERIE DEL MONDO

La porta del terrazzo "partorisce" Michele che ad ogni domanda ai suoi vicini comincerà la discesa verso il baratro. E' da lì che vedrà la decandenza della coppia "moderna", dell'anziano che vuole semrbare giovane e non porta saggezza e la follia del vicino invisibile che spara agli animali. Sempre sul terrazzo porterà Bianca a vedere la COPPIA ideale ed amorevole, che ha preso il posto della precedente ma la luce si spegnerà subito sulla scena.

LA SCUOLA (FINTA) MARYLIN MONROE

La scuola dieci anni prima era il luogo dell'occupazione studentesca, ora invece la sala ricreativa è del corpo insegnanti con tanto di sala giochi e bar. Il "Tempio" del sapere è diventato da istituzione ad "azienda" nella quale il Preside fà "team building" col corpo docente, lasciando completamente gli studenti al loro destino.

I DELITTI DORMIENTI ED IL DETECTIVE

Michele Apicella è colpevole!

Colpevole di delitti? Forse solo nella sua mente nel suo sogno. Da indagatore diventa indagato.. La consapevolezza porta alla rabbia e la rabba porta ad "uccidere" anche se stessi! Prendersi le colpe di tutti i mali diventa l'unica soluzione per uno sconfitto. Anche il commissariato è surreale, il suo ufficio è a portata di "scarpe" è in un sottoscala "purgatorio" prima che il protagonista venga "imprigionato" e sparisca.

Dove stiamo andando ora noi uomini e donne Italiani del 2024? Impariamo dagli errori, o siamo passivi come gli uomin e le donne di quarant'anni orsono?

Carico i commenti... con calma