"La porcata di questa recensione è che il virgolettato è mio, il resto non virgolettato è citazione dal film".

Io sono qui come concorrente e vengo a distruggerla come è nella regola, per non farmi distruggere da lei.
"La regola... la distruzione. Sempre daccapo a dodici".

Una plastica facciale? E già, una plastica facciale all'italiana.
Gli studi sulla plastica facciale in Italia sono assai progrediti. In Italia?!?
"T'amo, t'amo, t'amo... Tamo detto de annate a fa' 'na plastica facciale"...

Trallallà... "e trallallero".

"Pasolini è un" buontempone: ambiguità del bene...

Il problema del futuro non è più individuale. Non ci sarà traccia di cultura umanistica domani. E gli uomini non avranno più problemi di coscienza...
Ah, perché lei ne ha avuti?
Le contraddizioni sono assolutamente necessarie.
"All'anima de li mortacci tua".

Non è da meravigliarsi se allora durante la notte ho dei terribili incubi, ma sono la cosa più sincera della mia vita, non ho altro modo per affrontare la realtà.
"L'orrore".

"Rituali cannibali, rituali coprofagi, rituali suicidî, rituali contro tutti": Delitti contro l'umanità? Hurrà! "Chiamiamole alleanze".

"Il furor germanico": Raccolta di crani di commissari bolscevichi ebrei per ricerche scientifiche all'università di Strasburgo. "Strasburgo, eh"...

Un bottone? No, niente di niente. Allora shhhh, non dite niente a nessuno. "Zitti e buoni, mi raccomando".

"DING dong, DING dong, DING dong", onnipresente come Dio e la Sua verità.

Sento il desiderio impellente di un bignè. "I soliti sadici, pure diabetici, cazzo piccolo insomma".

Parla cafone! ... quei maiali, "quei"...

"Inferiori! Continuate a dare il consenso alla macellazione"...
Tremate di gioia, tremate.
Ma ormai... "In culo vi entra, in testa no".

Carico i commenti... con calma