Pink Floyd
More

()

Voto:

Il colore predominante è il verde, luminoso, venato di azzurro, mentre passeggio per il bosco. Odore di terra, di rugiada, di muschio, il fresco dell'erba sotto i piedi nudi.
Entro in una grotta quando nelle mie orecchie risuonano i versi "On a trip to Cirrus Minor Saw a crater in the sun A thousand miles of moonlight later", per poi uscirne ed essere irradiato dalla luce dell'organo di Richard Wright.
E allora mi allontano, lasciandomi alle spalle quel luogo ameno, avvolgendomi nei fasci luminosi dei suoni di MORE, in un susseguirsi di gialli ("The Nile Song"), arancioni ("Crying Song"), verdi ("Green Is The Color"), azzurri ("Cymbaline"), rossi ("Main Theme"), blu ("More Blues"), per poi ritornare nello spazio nero e semi-vuoto della propria solita coscienza ("Dramatic Theme"), o forse no...

Forse ora mi sento un po' più ricco di prima....

Questa DeRecensione di More è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/pink-floyd/more/recensione-valeriozappa

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Ultimi Cinquanta commenti su Settanta

vaniglia
Opera: | Recensione: |
Particolare recensione, ma molto bella secondo me.. Vorrei anch'io vedere colori ascoltando il disco..ma i pink floyd li reggo poco, quindi non so se funzionerà :-))) Benvenuto valerio!
BËL (00)
BRÜ (00)

valeriozappa
Opera: | Recensione: |
grazie anche a te , vaniglia!
BËL (00)
BRÜ (00)

easycure
Opera: | Recensione: |
concordo: gran disco
BËL (00)
BRÜ (00)

InRock
Opera: | Recensione: |
Vaniglia..Fatti un acido e vederai tanti colori
BËL (00)
BRÜ (00)

vaniglia
Opera: | Recensione: |
@INRock: grazie per il suggerimento, ma con le "robe" chimiche non vado d'accordo.. Ah ecco la soluzione: mi faccio dare un colpo in testa, così oltre ai colori vedo pure le stelline :-D Ciao
BËL (00)
BRÜ (00)

Hal
Hal
Opera: | Recensione: |
Ma che bel cognome! Benvenuto valerio.
BËL (00)
BRÜ (00)

vanamente
Opera: | Recensione: |
Ci tengo a dire che come Kosmo sono abbastanza stufa della storia dei voti. Non si può dare 5 a tutti solo perchè si vuole ricevere 5 da tutti, e non basta nemmeno l'italiano corretto per fare di una recensione un testo che delle volte non racconta nulla. I voti sono soggettivi e il mio parere si differenzia da quello degli altri quanto si differenzia il mio gusto in fatto di musica. Nulla di offensivo quindi bluastro, nè con te ne con Valerio.
BËL (00)
BRÜ (00)

Anonimo
Opera: | Recensione: |
eheh,spero tu abbia notato l'ironia del mio commento.ovvio ke 6 liberissima di dare il voto che ritieni più opportuno..e forse nel caso della mia 2 era il voto più adatto.questa invece mi piace molto,per quanto forse non è esattamente una recensione,ma qualcos'altro che non so come definire.ma è solo questione di punti di vista.=)
BËL (00)
BRÜ (00)

valeriozappa
Opera: | Recensione: |
ci mancherebbe vanamente! l'avevo capito che si trattava di una questione di gusti musicali! un abbraccio!
BËL (00)
BRÜ (00)

valeriozappa
Opera: | Recensione: |
grazie Hal, cmq è solo un "sopracognome"! cmq grazie ancora, anche per il tuo voto!
BËL (00)
BRÜ (00)

Solomon
Opera: | Recensione: |
Una rece come piace a me! E un disco che mi fa impazzire!
Io lo vedo più viola, porpora, lilla...cmq l'importante e vederli, i colori.
BËL (00)
BRÜ (00)

turkish
Opera: | Recensione: |
Mai nessuno che pensi a noi daltonici. Bastardi.
BËL (00)
BRÜ (00)

valeriozappa
Opera: | Recensione: |
il messaggio dei daltonici è geniale! strepitoso! oddio! :D :D :D :D !!!!!!!!!
BËL (00)
BRÜ (00)

valeriozappa
Opera: | Recensione: |
cmq sono con te, solomon. questo disco è assolutamente colorato. grazie del voto! la prossima rece cmq la faccio in bianco e nero... scherzo! :)
BËL (00)
BRÜ (00)

thewombbit
Opera: | Recensione: |
>More, per i giovani Pink Floyd abituati a sound stellari ed acidi, rappresenta il primo passo verso un nuovo discorso musicale che lentamente viene a galla. La colonna sonora, realizzata per il film “Di più, ancora di più” di Barbet Schroeder, affronta per la prima volta le tipiche ballate acustiche e nello stesso tempo propone brani che, nonostante non abbiano mai raggiunto le vette delle classifiche, risultano puliti e limpidi, concreti. I Pink Floyd sono ormai più vicini ai flussi di Wish You Where che ai tempi di “A Saucerful of Secrets”.

La fluidità musicale è di una semplicità disarmante ed il contributo di Roger Waters è determinante: l’intera facciata A (se si esclude Up the Khyber) porta la sua firma. Cirrus Minor e Crying Song sono un dolce arpeggio di chitarra arricchiti dal canto di uccelli ed un sottilissimo organo in sottofondo. The Nile Song, probabilmente il brano più duro mai scritto dal gruppo, premia finalmente le doti chitarristiche e vocali di David Gilmour (non ancora perfettamente integrato nella band). Il meglio viene dalle note folk di Green Is The Colour e dalla stranissima Cymbaline. I brani rimanenti, perlopiù strumentali e composti principalmente da percussioni, sono da vedere come puri e semplici parti di una colonna sonora. Sono nati per accompagnare delle immagini e non per essere semplicemente ascoltati.

L’album, se si pensa al fatto che è stato registrato in pochissimi giorni, non è affatto male. Certo, manca di forza, ma è pur sempre un bel disco

BËL (00)
BRÜ (00)

valeriozappa
Opera: | Recensione: |
non a caso la mia recensione si basa sull'accostamento dei colori. mai album dei pink floyd si può considerare "visionario" come questo. e in soli 7 giorni di registrazione.
BËL (00)
BRÜ (00)

luciano
Opera: | Recensione: |
bene, ma un pò troppo poco...
BËL (00)
BRÜ (00)

vladred
Opera: | Recensione: |
grande grande non prendete niente i colori ci sono tutti ecapisco che vi rompo
ma un piccolo aiuto per trovare il film....grazie
BËL (00)
BRÜ (00)

valeriozappa
Opera: | Recensione: |
sapevo che era uscita una versione rimasterizzata in dvd ma solo in edizione straniera,purtroppo!
BËL (00)
BRÜ (00)

easycure
Opera: | Recensione: |
Fantastico! Io l'ho trovato More, in Dvix versione in inglese, però.. Ragazzi, da vedere.. è veramente troppo Freaks!
BËL (00)
BRÜ (00)

valeriozappa
Opera: | Recensione: |
penso che me lo scaricherò pure io, perchè se sto ad aspettare che lo fanno uscire in italiano sto fresco..
BËL (00)
BRÜ (00)

psychopompe
Opera: | Recensione: |
l'ho visto a noleggio a tokyo l'altra sett. Ma cure è in francese o in inglese, perchè qui trovo lingua originale con sottotitoli giappo, ma se è un film francese m'attacco. let me know
BËL (00)
BRÜ (00)

easycure
Opera: | Recensione: |
Su e-mule si trova anche in francese.. Hai possibilità di scaricartelo da Internet, Psycho? Comunque, insomma, in francese si dovrebbe trovare!
BËL (00)
BRÜ (00)

psychopompe
Opera: | Recensione: |
no intendevo che se è in francese ciccia, ossia non lo conosco nè capisco abbastanza bene per capire un film interamente in francese. Volevo sapere se quello che hai scaricato è in inglese o no, altrimenti non lo scarico neanche. ciao
BËL (00)
BRÜ (00)

Anonimo
Opera: | Recensione: |
ha detto una mia amiuica che ha sentito l'album che è molto sognante..l'ascolterò
BËL (00)
BRÜ (00)

luca reed
Opera: | Recensione: |
Chi è stato a Formentera, l'esilio dorato degli hippie? C'è ancora quel mulino che stava sulla copertina E' un posto magnifico
BËL (00)
BRÜ (00)

valeriozappa
Opera: | Recensione: |
ora che me l'hai detto ci vado subito! :)
BËL (00)
BRÜ (00)

luca reed
Opera: | Recensione: |
la guida, una spagnola di una certa età, ci ha parlato dei floyd con molto entusiasmo e di questo disco... ha detto che ricorda quei ragazzi quando andavano a spasso per l'isola circondati da tutti i fans... mi ha fatto sognare un'epoca purtroppo scomparsa
BËL (00)
BRÜ (00)

valeriozappa
Opera: | Recensione: |
mi stai facendo rosicare, lou..... :)
BËL (00)
BRÜ (00)

luca reed
Opera: | Recensione: |
E' un'isola bellissima quella dove hanno girato il film... un vero piccolo eden... anche se fa un caldo soffocante d'estate e d'inverno è completamente deserta... ci sono un paio di villaggi atipici per le baleari sembra di avere davvero un po' del Messico... purtroppo ci stanno costrendo sempre più alberghi affrettati prima di trovarci la folla ciao
p.s. scusa se sono stato un po' critico riguardo a the final cut sai sono un nostalgico, io
BËL (00)
BRÜ (00)

valeriozappa
Opera: | Recensione: |
a luca, ma che scherzi? è bello confrontarsi! altrimenti sarebbe una bella palla! :) grazie delle utilissime informazioni!
BËL (00)
BRÜ (00)

LordHenry
Opera: | Recensione: |
mah è un disco insipido.. apparte una ballatona di cui ricordo ancora il ritonello...

BËL (00)
BRÜ (00)

zaireeka
Opera: | Recensione: |
Forse un pò insignificante e pieno di riempitivi, ma lo devo riascoltare. Per ora meglio Obscured By Clouds, dai più considerato inferiore.
BËL (00)
BRÜ (00)

DanteCruciani
Opera: | Recensione: |
mi è piaciuta la rece, ogni disco è collegato a qualche ricordo che abbiamo, ho gradito che tu hai parlato del tuo....quando è possibile proviamo a farle così perchè ti può colpire molto più della solita analisi dettagliata canzone per canzone.........bella l'idea dei colori
BËL (00)
BRÜ (00)

Anonimo
Opera: | Recensione: |
Un ottimo albu, anche se sono in pochi a considerarlo un vero e proprio disco, ma più come colonna sonora di un film di serie b, senza mai avere avuto un particolare successo in italia. L'album si apre con il cinguettio di uccelli della bella "Cirrus Minor", per dare spazio all'ottima, possente e rockeggiante "The Nile Song". A queste due pietre miliari seguono due brani abbastanza trascurabili: "The Crying Song" e "Up The Khyber". La prima è insulsa: non colpisce ne in modo negativo ne positivo, mentre la seconda (strumentale) termina con un rewind dell'intero pezzo proprio quando stava diventando interessante. "Green Is The Colour" e "Cymbaline" sono due brani in grande stile, soprattutto l'ultima, costituite da melodie vocali assolutamente eccezionali. Belle anche le brevi e suggestive "Party Sequence" e "Main Theme". Dopo di queste due c'è il pezzo che più preferisco: "Ibiza Bar". Inizialmente sembra una reprise di "The Nile Song", ma in realtà la struttura del brano è diversa. "More Blues" è una piccola gemma con un Gilmour raffinatissimo e particolarmente elegante. "Quicksilver" è però un po' noiosetta e anche gli ultimi due brani, seppur molto interessanti e convolgenti non raggiungono l'apice di pezzi come "Ibiza Bar", "Cymbaline", "The Nile Song" e "Cirrus Minor". Se volete seguire la mia opinione comprate quest'album: sono soldi ben spesi!
BËL (00)
BRÜ (00)

Anonimo
Opera: | Recensione: |
Recensione poeticamente splendida.Disco sensazionale,tra i migliori della band.Compratelo!
BËL (00)
BRÜ (00)

pros12
Opera: | Recensione: |
Questa sì che mi piace! Oltro ai colori ci sono, mi sembra molte tattilità, trovo ad esempio la strepitosa Cymbaline di una sensualità liquida tattile, prerogativa questa tipica di questo periodo del gruppo, che dici? Ciao.
BËL (00)
BRÜ (00)

psychopompe
Opera: | Recensione: |
comprato ieri il film omonimo di babette schroeder....speriamo non sia una enorme boiata. però sono quasi emozionato lo cerco da + di 10 anni....
BËL (00)
BRÜ (00)

Viva Lì
Opera: | Recensione: |
Uno dei meno riusciti album dei Pink Floyd (ma sia chiaro, non il peggiore). Musiche sempre molto belle, ma meno convincenti e raffinate del solito. Tutto sta racchiuso in "Quicksilver", tutto il resto è un pò inutile. Eppure, anche quando non sono in vena, sanno sempre come stupire e come affascinare (li ho sempre considerati degli simpaticissimi, e nello stesso tempo tenebrissimi, stregoni anglofoni). Marco Poletti Dixit.
BËL (00)
BRÜ (00)

valeriozappa
Opera: | Recensione: |
valeriozappa
Opera: | Recensione: |
cmq ti posso raccomandare a qualche editore di romanzi di fantascienza. in quanto a cazzate ne spari parecchie, hai una bella fantasia! e poi fai ridere, veramente! bella la rece sui velvet, anche quella su atom heart mother! ti vorrei conoscere di persona! ah ah! "marco poletti dixit", bella la firma! simpaticone! ah ah! sei forte ragazzo! farai strada! io pero' aggiungerei "cazzate" alla fine della tua firma, oh.... è solo un umilissimo consiglio....... ah ah! ciao, (tromba un po' pero', eh? e studia di più, perchè sei intelligente ma non ti applichi, birbone!)
BËL (00)
BRÜ (00)

Zarathustra
Opera: | Recensione: |
Ottimo disco, non l'episodio migliore ma dopotutto è una colonna sonora. Incredibile che sia così sottovalutato, è vero, ci sono pezzi di trascurabili, ma ci sono anche gemme di valore assoluto come Green is the Colour e Cirrus Minor senza dimenticare Crying Song, semplicemente favolosa.
La recensione non so, a queste particolari non mi entusiasmano, però la tua è scritta bene e forse fa proprio al caso di un disco simile. Bravo.
BËL (00)
BRÜ (00)

David Bowie
Opera: | Recensione: |
Disco metafisico e indubbiamente riuscito dei Floyd post-Barrett. Da rivalutare.
BËL (00)
BRÜ (00)

Anonimo
Opera: | Recensione: |
Sui Pink Floyd si può dire tutto e si può dire niente... Gli "Dei" non si giudicano e, se anche sbagliano qualcosa, sono "Dei" e non si toccano. Queste sono le gocce di paradiso che ogni tanto cadono in terra. Beato chi le sa raccogliere.
BËL (00)
BRÜ (00)

aries
Opera: | Recensione: |
Recensione davvero originale (anche se si poteva dire di più) e azzeccata: "More" è uno degli album più evocativi e visionari dei Pink Floyd, solare e tenebroso al tempo stesso. Il suo unico limite è che alcuni brani sono puramente funzionali al film (che muoio dalla voglia di vedere) e su disco perdono forza, ma canzoni come "Cirrus Minor", "Cymbaline" (non a caso spesso ripresa in concerto) e "Ibiza Bar", senza dimenticare "Main Theme", "More Blues" e "Quicksilver", sono tra le cose migliori dei Floyd. Manca forse il grande capolavoro, ma merita di essere rivalutato.
BËL (00)
BRÜ (00)

DaveJonGilmour
Opera: | Recensione: |
Concordo..pero Cymbaline la vedo verde io!
BËL (00)
BRÜ (00)

Rooftrampler92
Opera: | Recensione: |
cappio al pollo
Opera: | Recensione: |
more is the album
BËL (00)
BRÜ (00)

Anonimo
Opera: | Recensione: |
CAPPIO AL POLLO SEI UN MALEDETTO CULATTONE AHAHAHAHHAHAHAAHAAHAHAHAAAHHA
BËL (00)
BRÜ (00)

Chacondar
Opera: | Recensione: |
«Il terzo album del gruppo. Il primo post Barrett. Segna la chiave di volta nella carriera dei Pink Floyd. Musiche e testi di Waters (la maggior parte), voce di Gilmour. Si passa dalla forma canzone astratta e psichedelica (dei primi due album con Barrett) a quella compiuta, con "in nuce" tutti gli elementi che porteranno i Floyd a "Dark Side" e successivi. Album "IMMENSO" nella sua semplicità!» avvolge l'ascoltatore in un vortice di colori, suoni e si potrebbe dire addirittura odori, come se si fosse all'interno di un "viaggio" dolce e agreste...

BËL (00)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: