Raphael Bob-Waksberg
BoJack Horseman

()

Voto:

Versioni: v1 > v2

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Può un cartone fare un culo a capanna a David Cronenberg? Questo non lo so, ma certamente non comprerò mai più la marmellata di marroni. Soldi mal spesi.

No, non si tratta di un cartone con armi fatte di carne umana, o VHS che entrano nello stomaco per poi essere vomitate dagli occhi. Mi è venuto in mente Cronenberg solo per quel suo mezzo film, Map of the Stars, o Map to the Stars, o Maps to the Star (non cerco su google perché il mouse wireless è lontano e non mi ricordo cosa devo premere dopo alt per aprire una nuova scheda), con la sua mezza critica ad Hollywood e la sua mezza storia mal scritta, e la mezza malinconia e tutte quelle cose a metà che quando finiscono pensi "m

BoJack Horseman è ambientata in una Hollywood zooantropologica, dove umani e animani (che non sono "mani con buchi di culo", ma un neologismo nato dalla fusione tra "animali" e "umani") convivono, ed è una storia come tante per lo star-system holliwoodiano: un attore cavalluomo (Bojack, appunto) protagonista di una sit-com che nei primi anni novanta ha spopolato in America, inizia il suo declino artistico dopo la fine della serie.
Nonostante l'immensa fiducia che sto, da un po' di tempo a questa parte, riponendo nelle produzioni di Netflix, stavolta mi sono imbattuto in questa serie semplicemente spulciando le biografie dei protagonisti di Breaking Bed, scoprendo che Aaron Paul (Jessie o Jesse) prestava la voce a Todd, coinquilino-parassita di Bojack. Il risultato è che finalmente non c'è bisogno di attingere cinisatiricamente dalla "famiglia americana" per creare una serie, e che non c'è il minimo bisogno di Cronenberg per capire quanto Hollywood sia una merda, e che un cavallo che si droga pesante e vomita lo zucchero filato può dare grandi soddisfazioni.

Vado a iniziare la seconda stagione sperando che mi si stappi la narice destra. Ma tanto appena si stappa, poi si attappa quella sinistra. Che vitaccia

Questa DeRecensione di BoJack Horseman è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/raphael-bob-waksberg/bojack-horseman/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Dodici)

nes
nes
Opera: | Recensione: |
Ho viston un cartone di netflix in vita mia: f is for family, meraviglioso.
Questo vedo di provarlo.
aspetta, anche rick & orty è di netflix? pure quello fa piegare in 27, quasi quasi lo faccio vedere a popcorn così viene a raccontarvelo.
BËL (01)
BRÜ (00)

nes: Rick & Morty*
aleradio: confermo, anche f is for family è molto carino, spero per te che tu l'abbia visto in lingua originale...rick e morty no, non credo sia di netflix
nes: sì, sono un fanz per quanto mi è possibile di bill burr, figuratise me lo guardo doppiato. quando esce la seconda? tra un anno?
aleradio: non è in previsione per ora mi sa, purtroppo
nes: merda. non mi va bene come risposta. adesso vado a informarmi fino a che non riesco a smentirti.
SandroGiacobbe: si? SI? NES ti adoro
Darkeve
Darkeve Divèrs
Opera: | Recensione: |
Beh, ma a Map of the Stars, o Map to the Stars, o Maps to the Star, gli fa il culo a capanna anche mio nonno in carriola.
BËL (00)
BRÜ (00)

nes: come più o meno alla metà (perchè sono di mancia larga) dei film di chronembergh, diciamola tutta... No va beh, non è che faccian schifo, ma è di sicuro uno dei più sopravvalutati degli ultimi anni. quando faceva roba spessa invece il grande pubblico manco sapeva chi fosse.
Darkeve: Nella sua filmografia ho trovato davvero pessimi solo questo e Crash. Quello su Freud, abbastanza sterile e noioso, ma ancora si salvava. Per il resto tutta roba ottima per me: A history of violence, La promessa dell'assassino e Cosmopolis li reputi degni del miglior Cronenberg.
nes: boh, a me cronembergh non piace di suo, A History of Violence lo vidi al cinema, mi fece schifo, lo odiai e dissi mai più soldi a chronenbergh. poi ci ricaddi, vidi la promessa, mi divertì ma niente di più. Cosmopolis non l'ho visto.Shivers è il suo film che preferisco (aveva qulche cosa da dire), mi piace mdme butterfly e la mosca. ma per la maggior parte i suoi film "delle origini" mi sembrano carpenter con pretese autoriali. pretese che poi mancano nella realizzazione. videodrome, scanners, rabid... è robetta. divertente se vogliamo, ma robetta. scanners è famoso per una scena di effetti speciali (spettacolare) videodrome perchè...boh, di televisioni infestate gli anni 80 son pieni, di legarci a ueste delle pive socio pedagogiche onestamente io non ne sentivo il bisogno.
crash è una merda, manco sto a cercare di ricordarmi cosa mi fece schifo. in primis la trma. pi le battute, diosanto, roba che sembra scritta da una quindicenne che cerca di impressionare la propria catechista: "Lo sperma di vaughn dev'essere molto salato"...
Existenz. dio stantissimo, son qui che sto parlando del "poveretto" che ha fatto uscire existenz lo stesso anno che è uscito matrix. c'è comunque da dire che se questa gli è andata male, il resto della sua carriera dev'essere stata una costelazione infinita di botte di culo, che se no mica riesco a spiegarmelo com'è che oggi i ragazzini sanno chi è. adesso spero che arrivi il rincoglionito del sito a sparare un insulto banale e dire la solita cosa sbagliata. che a teen cronembergh fa impazire. e teen è uno di quelli che se vedi per strada ti chiedi: ma quello dove come e qundo l'ha sbattuta la testa? certo che però deve aver preso una bella botta, guarda lì com'è ridotto...
Canova è uno dei responsabili dell'amore nei confronti di cronenbergh e canova è quel rincoglionito secondo cui Morandini era dio e Mereghetti un fesso. che è come dire ti lascio ibra e mi piglio Matri. perchè io la so lunga. Poi puoi anche vincerci il campionato con Matri, ma a me continuerai a sembrare un coglione.
mi sa che è ipo la ventesima volta che mollo 'sto post sul sito. dovrei smetterla di ripetermi.
nes: ah, non c'entra un cavolo ma già che ci siamo: ieri leggevoquesto e mi sei venuto in mente: Comicus - I buoni propositi di Zerocalcare per il 2016
Hellring: Insomma anche Cronenberg non è nessuno. Ne sono rimasti veramente pochi buoni e distruggiamo anche gli unici che ancora fanno cinema. Solo Cronenberg poteva avere le palle di girare Maps to the stars...
Darkeve: Allora hai tu un problema con Cronenberg, Videodrome è uno dei miei film preferiti (e anche di Refn!), mentre eXistenz era un bel film (ok, Matrix è un capolavoro, ma le due pellicole non avevano le stesse pretese direi). Tra l'altro il comic di Zerocalcare cita Deadpool. L'ho visto ieri, non conoscendo il personaggio, diosanto l'ho detestato. Un film di una volgarità troppo esagerata, con un tipo di comicità da cinepanettone. Ora mi dirai che è un tuo mito e faccio la figura del pirla.
nes: di deadpool ho visto solo l'intro del videogioco. mi ha fatto ridere. mi hanno raccontato come funziona il personaggio e trovo che ci siano le basi per tirare fuori un film divertentissimo. non l'ho visto e non andrò a vederlo in sala, quindi saprò dirti qualche cosa approssimativamente fra... boh, sei mesi? tre? quanto ci mettono ad uscire i blue ray/dvd/.torrent?
teenagelobotomy: ma almeno, cara testina, lo sai che senza quella robetta di Videodrome (ed Eraserhead, visto che ti piace sminuire anche Lynch, di solito) non sarebbe neanche esistito il tuo amato MUSICAL INDUSTRIAL Tetsuo? Tsukamoto ha sempre definito Cronenberg il suo vero padre cinematografico. il suddetto Cronenberg è tra i più geniali, originali ed innovativi registi degli ultimi decenni. tolti un paio di titoli (l'unico suo film sopravvalutato è La promessa dell'assassino) la sua è una filmografia perfetta come pochissime. anche se in fin dei conti non c'è da stupirsi che a smerdarlo sia un minorato come te, evidentemente incapace di comprendere i meriti di un regista, che d'altronde schifa anche un capolavoro come A history of violence. non so, forse la tua testolina si sente in bisogno di sparare minchiate per distinguersi. però, sai, a smerdare grandi autori non si fa il figo. si fa solo il minorato, appunto.
nes: "a smerdarlo sia un minorato come te, " tesoro, io ci ho ficcato delle argomentazioni, tu ci hai ficcato degli aggettivi. oltre a non capire un cazzo di cinema non hai neanche idea di come si porti avanti una discussione. tra l'altro di tsukamoto a me è piaciuto solo tetsuo, quindi sai che mi fotte se chronemberg è il suo pigmalione.
hai detto una cosa sola giusta, testuo è un musicalindustrial. e, guarda caso, non è farina del tuo sacco.
però sei riuscito ancora a ficcare il termine "Capolavoro" alll'interno di un commento. cazzo, al posto del sussidiario cosa usavi alle elementari, la rubrica del cuore di cioè?
Ah, piantala con gli insulti: non dici mai una cosa corretta, fai figure di merda a nastro millantando una cultura che non possiedi e che da tempo immemore cerchi inutilmente di farti. ogni tre per due ripassi sul sito a correggerti e dire che "adesso hai capito" (alla buon'ora, quando va bene entri in letargo mentre gli altri sono ormai nel pieno della stagione degli amori), insomma, non è corretto che tu spruzzi inuli in giro quando a darti del "microcefalo" o dirti che sei arguto quanto la scoreggia di un cavallo ti si fa un complimento. Gioca ad armi pari: gioca con le argomentazioni. O è un gioco troppo da grandi e ti si addicono solo le paraolimpiadi dell'insulto (dove comunque fai abbastanza pena)?
nes: gli "inuli" sono gli insulti.
madcat
Opera: | Recensione: |
Ah è figo? L'avevo snobbato, a questo punto si prova, anche perchè sono in piena sindrome depressiva "post conclusione Breaking Bad" e per ora mi sto consolando con Better Call Saul, ma ho già finito la prima serie e ora per la seconda ne sta uscendo uno a settimana, devo trovare qualcosa per le mie crisi d'astinenza.
BËL (00)
BRÜ (00)

aleradio: prova prova
hjhhjij
Opera: | Recensione: |
Capirai alè, io adoro 'ste cose, il mio film preferito di Peter Jackson è "Meet the Feebles" fai te.
BËL (01)
BRÜ (00)

SandroGiacobbe
Opera: | Recensione: |
Bella rece
BËL (00)
BRÜ (00)

hjhhjij: Oh finalmente, il ban si avvicina.
SandroGiacobbe: E perchè mai? =\
hjhhjij: :-)
SandroGiacobbe: Resta vile maschio dove vai
Workhorse
Opera: | Recensione: |
Ho visto qualche puntata coi mei amici ed è bello. Ma ste cose le guardo solo coi miei amici e quello che mi passa ste cose è in California per cui non lo vedrò per un bel po'. Però da solo mi guardo Cronenberg ogni tanto.
BËL (00)
BRÜ (00)

aleradio: ciao workhorse vuoi essere mio amico
Workhorse: si
Workhorse: però adesso mi sto guardando tutti i rocky ti avviso
holdsworth
Opera: | Recensione: |
La serie televisiva migliore dell'anno del signore 2015 è stata Rick & Morty. Se questa vale anche solo la metà ti devo un favore.
BËL (01)
BRÜ (00)

HOPELESS
Opera: | Recensione: |
Non conosco. Mi hai fatto venire in mente per apologo-antropomorfico due racconti di Wu Ming, "Pantegane e Sangue" e "Canard à l'Orange Mécanique", ambientati in un meta-mondo Walt Bizney.
BËL (00)
BRÜ (00)

aleradio
Opera: | Recensione: |
Modifica alla recensione: «5». Vedi la vecchia versione link rotto
BËL (00)
BRÜ (00)

Don_Pollo
Don_Pollo Divèrs
Opera: | Recensione: |
non mi dilungo perché sono su cellulare e mi scazza, dirò solo: stupendo. la seconda stagione due gradini sopra la prima e un crescendo pauroso di follia
BËL (01)
BRÜ (00)

aleradio: infatti dopo la seconda stagione ho modificato il voto da 4 a 5...
lector
Opera: | Recensione: |
Roba da nerdz, .......ficooooo......
BËL (00)
BRÜ (00)

aleradio
Opera: | Recensione: |
@[Don_Pollo] guarda la tre.
BËL (00)
BRÜ (00)

aleradio: Tutta.

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: