Tu e The End of an Ear

Non hai acceduto a DeBaser! Accedi. È facile!
Il tuo voto:

Le recensioni di quest’opera che sono state scritte nel DeBaser

In tutto 15 utenti hanno votato "The End of an Ear" con una recensione o inserendola nella loro collezione. Il voto medio alla fine di tutto ciò è: 4,53.

DaveJonGilmour

Recensione di DaveJonGilmour

di DaveJonGilmour | DeRango™: 59,43

Molto probabilmente le idee post-dadaiste di Wyatt non erano viste di buon occhio dai membri della band in cui militava, i Soft Machine, forse perché considerate anti-jazz o forse soltanto perché non venivano proprio afferrate dal gruppo… fatto sta che il prosieguo della band senza quell’importante figura si è ben…


alerussian

Recensione di alerussian

di alerussian | DeRango™: -0,21  Artista del Popolo

E’ possibile analizzare razionalmente la follia: è un gioco da ragazzi. "The End of an Ear" del 1970 è il primo disco solista di Robert Wyatt. L’idea di fondo del disco è presto detta: cercare di studiare, descrivere ed infine elogiare il lato oscuro dell’uomo: la sua parte irrazionale. L’autore…

Gli utenti che hanno definito quest’opera

Vota la definizione che ti piace di più. La più votata diventerà la definizione ufficiale

fuggitivo

Nella collezione di fuggitivo

«LAS VEGAS TANGO: "La vocina che fischietta triste e spaesata senza trovare il significato delle cose." E il disco ha ancora talmente altro da offrire...…»

BËL (02)
BRÜ (00)


dsalva

Nella collezione di dsalva

«servono ettolitri di birra per digerire completamente questo pasto. Un lavoro libero, di un'anima libera!»

BËL (01)
BRÜ (00)


bluesboy94

Nella collezione di bluesboy94

«Il classico disco che merita parecchi ascolti per essere compreso.»

BËL (02)
BRÜ (00)


GustavoTanz

Nella collezione di GustavoTanz

«Free jazz dadaista.»

BËL (00)
BRÜ (00)



Gli utenti che hanno quest’opera nella loro collezione

Utenti che non si sono curati di dare una definizone all'opera che comunque hanno collezionato


Gli utenti che hanno ascoltato quest'opera

ALFAMA

ALFAMA : Las Vegas Tango, Pt. 1

| DeRango™: 18,12


BËL (08)
BRÜ (00)

sergio60: Oooh... Che bello...
ErosGiannini: Spettacolo.
zappp: Wyatt mai più così libero

ErosGiannini

ErosGiannini : Robert Wyatt - To caravan

| DeRango™: 22,76

Robert Wyatt - To caravan and brother Jim
Robert Wyatt - 1970 The End of an Ear: quasi cinquant'anni, perla senza età.

BËL (10)
BRÜ (00)

Almotasim : Appero', che ascoltino!
hellraiser: Potrebbe benissimo essere uscito nel 2020, un disco difficile ad un ascolto disimpegnato ma una cascata di creatività e capacità di vedere oltre
Almotasim : Spesso ho visto il titolo travisato "The end of an era", invece di "an ear"; non e' poi casuale...
ErosGiannini: Già allora il caro Robert aveva le idee molto chiare. Però nella vita a volte ci sono sorprese...
hjhhjij: Mi è sempre piaciuto un botto lui come batterista, oltre al resto, proprio un peccato (ma non ci sarebbe stato "Rock Bottom" da un cinico punto di vista da ascoltatore...). Disco svalvolato, uno dei più difficili, anzi 'sto pezzo nemmeno "troppo" visto altri. Ma bello, fantasioso e mai oltre il limite della gradevolezza, basta essere un po' avvezzi a certe sonorità, certo.

ALFAMA

ALFAMA : #IERI °°°° Las Vegas Tango,

| DeRango™: 9,95 Levitation   Isolabile   Muzakians

#IERI °°°° Las Vegas Tango, Pt. 1 (Repeat)
Queste furono le prime note che mi arrivarono di Wyatt, avevo questo disco in casa e conservo ancora il vinile. Tanta meraviglie arrivarono , ma questo continuo a reputarlo il più magico, forse perché mi aveva indicato una via. L'ultima magia fu "Oldrottenhat", per quello che mi riguarda dopo solo dischi semplicemente normali o forse ero io cambiato per sempre.

BËL (04)
BRÜ (00)



proggen_ait94

proggen_ait94 : Accidentalmente ho preso sonno con

| DeRango™: 3,00

Accidentalmente ho preso sonno con QUESTO Robert Wyatt - The End of an Ear (Full) . Ho sognato di fare sesso con una donna con cinque seni.

BËL (01)
BRÜ (00)

extro91: Pervertito