Tu e Fragments of Light

Non hai acceduto a DeBaser! Accedi. È facile!
Il tuo voto:

Le recensioni di quest’opera che sono state scritte nel DeBaser

In tutto 2 utenti hanno votato "Fragments of Light" con una recensione o inserendola nella loro collezione. Il voto medio alla fine di tutto ciò è: 3,50.

Battlegods

Recensione di Battlegods

di Battlegods | DeRango™: 30,24

Nel 1973 i Sensation's Fix si formano a Firenze come trio, composti da Franco Falsini, chitarra e tastiere e voce, Richard Ursillo al basso e Keith Edwards alla batteria. Un anno piu tardi, con il supporto del'etichetta Polydor, riescono a sfornare il loro esordio, "Fragments of light", ovvero il primo…


Andreox

Recensione di Andreox

di Andreox | DeRango™: 13,94

Appena formati i Sensations' Fix (inizi anni 70') cominciarono a realizzare dei brani demo da inserire in due album specifici: "Fragments Of Light" e l'omonimo Sensation's Fix (con la grafia errata), usciti entrambi nel 1974. Il sound di "Fragments Of Light" parte benissimo con il suo dichiararsi spontaneamente allo space…

Gli utenti che hanno definito quest’opera

Oops! Quest’opera è inDeFinita. DeFiniscila tu, se ne sai qualcosa.


Gli utenti che hanno quest’opera nella loro collezione

Utenti che non si sono curati di dare una definizone all'opera che comunque hanno collezionato


Gli utenti che hanno ascoltato quest'opera

Battlegods

Battlegods : Sensations' Fix - 1974 Fragments

| DeRango™: 3,67

Sensations' Fix - 1974 Fragments of light - 07 Space closure Nessun altro gruppo in Italia, nel 1974, portava una proposta "kosmische musik". La Firenze free radical!

BËL (03)
BRÜ (00)


Battlegods

Battlegods : Sensations' Fix - 1974 Fragments

| DeRango™: 3,69


BËL (02)
BRÜ (00)

mrbluesky: sembra tutto bellissimo però non li conosco
Battlegods: 2 album hanno fatto, il secondo potrebbe piacerti anche di più perchè più strutturato. Il primo è più "naif" e questo è sicuramente l'apice ;)
mrbluesky: oggi guardicchio su you tube, forse conosci i curved air sono validi secondo te
Battlegods: Li ho ascoltati appena mi sono avvicinato al prog, specie "Back street luv" e "It happened today", senza dimenticare "Vivaldi". Di sicuro superiori ai Renaissance, troppo fiabeschi e incantati, e al pari dei lavori più alti dei Fairport
Battlegods: Magari i Fairport di "Autopsy" e "Genesis Hall"..
mrbluesky: interessanti anche loro dopo ci ritorno, ti lascio su gli Yes d'annata he he
hjhhjij: Perbacco.

Ohibò! Quest’opera non è in nessuna classifica. Perchè non usare l’apposito pulsante lì sopra per porre rimedio all’increscioso ciò?