Sonido Gallo Negro
Mambo Cosmico

()

Voto:

I Sonido Gallo Negro sono un combo di nove elementi provenienti dalla gigantesca area urbana di Città del Messico e "Mambo Cosmico" è il loro terzo LP già pubblicato alla fine del 2017 in Sud America e prossimo alla pubblicazione anche su Glitterbeat il prossimo 6 aprile. Il gruppo è in giro dal 2011 e ha già ottenuto un certo riscontro negli USA e in Europa, dove nel 2012 è stato invitato a prendere parte al Kustendorf Film and Music Festival che Emir Kusturica organizza presso l'omonimo villaggio al confine tra la Serbie a la Bosnia che ha fatto costruire per il suo film "La vita è un miracolo" (2004). Come il progetto XIXA di Brian Lopez e Gabriel Sullivan (già collaboratori di Howe Gelb) i Sonido Gallo Negro riprendono principalmente sonorità tradizionali e caratteristiche del continente latino-americano mescolate a psichedelia acida e surf-music, ma loro proposta musicale è per la verità più ampia e più ricca di colorazioni amazzoniche e ritmi frenetici e al limite della "tragedia" come vuole la tradizione raccontata poi nelle trame delle telenovelas sudamericane.

Dopo avere cominciato con generi come cumbia amazzonica, huayno, chicha, boogaloo, i Sonido Gallo Negro hanno aperto i propri orizzonti a trame musicali tipiche di mambo, porro, danzon e cha cha cha. Senza dimenticare il campionario di sonorità spaghetti western che sono diventate oramai repertorio anche di gruppi della scena psichedelica USA come Spindrift e Federale. "Mambo Cosmico" è una vera e propria esperienza acida, un trip psichedelico che dalla prima traccia trascina letteralmente l'ascoltatore in una specie di giostra che gira senza fermarsi mai fino alla fine dentro un parco di divertimenti di proprietà di Aldous Huxley. Se escludiamo "Danza del Mar" (che ricorderà agli ascoltatori una certa verve Manu Chao) e lo sciamanesimo azteco di "Cambia de Sanacion", il disco è completamente strumentale: fanno parte del "repertorio" proposto anche versioni rivisitate di due super-classici come "Tolu" di Lucho Bermudez e "Quien Sera" di Pablo Beltran Ruiz.

Dominato dal suono scatenato dell'organo Farfisa, accompagnato da chitarre elettriche, theremin, flauto e chiaramente percussioni della tradizione latino-americana, il suono dei Sonido Gallo Negro è caleidoscopico e (forse troppo) folkloristico e allo stesso tempo assolutamente rumoroso e imprevedibile. Dimenticatevi in ogni caso qualsiasi atmosfera che vi possa fare pensare alla tiepida e rassicurante bossa nova oppure ai balli di gruppo, perché qui siamo davanti a un vero e proprio gruppo di pazzi scatenati e il cui suono è forte come le pistolettate e le urla dei villisti a Columbus nel New Mexico il 9 marzo del 1916.

Questa DeRecensione di Mambo Cosmico è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/sonido-gallo-negro/mambo-cosmico/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Nove)

ALFAMA
Opera: | Recensione: |
Bella copertina misteriosa
BËL (01)
BRÜ (00)

LittleBluebelle
Opera: | Recensione: |
Bella recensione scoppiettante! Mi piacciono la giostra del luna park di Huxley e le pistolettate finali. Que viva la revolución! Il gruppo non so se riuscirei ad ascoltarlo, non mi pare il mio genere....pero', chissa, magari ci provo. :-)
BËL (01)
BRÜ (00)

BortoloCecchi
Opera: | Recensione: |
Concordo sulla votazione, decisamente un passo indietro rispetto a "Sendero Mistico", chissà come mai
BËL (01)
BRÜ (00)

sotomayor: Dai, una volta tanto siamo d'accordo su qualcosa. :)
Falloppio
Opera: | Recensione: |
Organetto che gira e rigira. Rece che gira meglio.
BËL (01)
BRÜ (00)

lector
Opera: | Recensione: |
Bella segnalazione
BËL (01)
BRÜ (00)

ziltoid
Opera: | Recensione: |
uhm il titolo prende, peccato vi faccia solo due palle
BËL (01)
BRÜ (00)

sotomayor
sotomayor Divèrs
Opera: | Recensione: |
@[ziltoid] non è un brutto disco comunque. Secondo me è un bel trip, io un ascolto ce lo darei comunque se fossi in te. La mia non è una stroncatura anche se il voto è basso. Se gli devo trovare un limite, direi che è forse un po' troppo chiassoso, nello stile proprio delle manifestazioni più tipiche di Bregovic. La cosa curiosa sta proprio in questo parallelo tuttavia, che fa pensare a alcuni immaginari Marquez tipo lo zingaro Melquiades ecc. ecc. Ma ho letto Marquez troppo tempo fa per ricordare con precisione e mi sono rimaste solo le sfumature appunto. :) Però ti regalo una "chicca" (che sicuramente ti interesserà moltissimo), cioè che mio padre voleva chiamarmi Aureliano come il mitico comandante generale delle forze rivoluzionarie. Mia madre glielo ha impedito. Però porto comunque il nome di un capo rivoluzionario (realmente esistito) dell'America Latina. Quindi mi è andata ancora meglio. ;)
BËL (00)
BRÜ (00)

ziltoid: Beh, aureliano è il nome di mio nonno, se non avesse la coclea ben oltre che arrugginita ballerei un po' di mambo cosmico con lui
sotomayor: Ma dai. Be', sicuramente un nome particolare. Diciamo che i nomi storici delle mie famiglie di provenienza non si spingevano oltre quelli tradizionali napoletani e già nel giro familiare. Pensa che mia madre si chiama allo stesso modo che sua madre (cioè mia nonna). Del resto fu la settima figlia femmina e gli altri nomi li aveva già usati tutti. Per il mambo direi che non sono mai andati oltre Sophia Loren che con De Sica comunque... e devo dire che io la Loren e De Sica non li ho mai sopportati. Quindi sto disco diciamo che ha un valore intrinseco nell'avermi fatto rivalutare il mambo almeno. :)
Pinhead
Opera: | Recensione: |
Pure la copertina promette bene, segno per l'ascolto pure questo.
BËL (01)
BRÜ (00)

sotomayor: La copertina è bellissima. Il disco completamente fuori di testa.
proggen_ait94
Opera: | Recensione: |
Ma infatti io me l'ascolto
BËL (01)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: