Taylor Deupree
Faint

()

Voto:

Versioni: v1 > v2 > v3 > v4 > v5

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Fisso la pioggia attraverso il vetro di una finestra, fisso la pioggia e le gocce del tempo rallentano la loro corsa.

Isolo i segmenti delle ore, spacco in quattro i capelli dei minuti: quante cose, troppe cose.

Apologìa dell’ hic et nunc, sacerdote dell’infinitamente piccolo, oracolo del kairos; “Faint” è una Fenice che risorge ogni secondo dalle sue ceneri rinnovando impercettibilmente il piumaggio, un microcosmo in continuo divenire dove i pezzi nascono figli di ciò che era e muoiono padri di ciò che sarà.

Sceneggiatura elettronica piana e regolare solo in apparenza, in realtà sagomata e rifinita dall’occhio di bue di innumerevoli field recordings che cuociono il sound a fuoco lento. Lunghi, fluidi, uniformi flussi di coscienza tempestati da associazioni automatiche di sinapsi danzanti.

Strano ibrido tra i loops fumiganti di un Eluvium più diluito e le molteplicità organiche di un Robert Rich meno 90s.

L’Harold Budd di “Pavillion of Dreams” ri-creava le coordinate del firmamento? Deupree ri-qualifica il quotidiano di un uomo in ascolto nel formicolìo del dormiveglia; serrature nascoste scattano alla luce onnisciente della luna, misteriose leve azionano le ruote di ingranaggi emozionali.

Avete mai visto la fotografia di vostra madre quando aveva vent’anni? C’è qualcosa di famigliare e di estraneo. Chi è quella persona? Ne riconosciamo lo sguardo, ma quella luce particolare ci sgomenta. Sappiamo dove ci porterà il disco, ma quelle asperità diffuse, quegli arpeggi circolari, quei battiti di ciglia, tratteggiano percorsi imprevisti.

Psichedelìa lowercase bagnata dall’opacità programmatica dei Labradford più dimessi.

Languori sfumati nel continuum implacabile e inafferrabili epifanìe di una coscienza fluttuante, mood calibrato al millimetro e fatua, indolente compostezza.

I ricordi come un tùlle sbiadiscono il presente.

I ricordi come un tùlle sbiadiscono il presente.

Proviamo a isolare i segmenti delle ore, proviamo a spaccare in quattro i capelli dei minuti: quante cose, troppe cose…

… La pioggia, indifferente, continua a cadere.

Questa DeRecensione di Faint è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/taylor-deupree/faint/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Quindici)

CosmicJocker
Opera: | Recensione: |
Modifica alla recensione: «.». Vedi la vecchia versione Faint - Taylor Deupree - Recensione di CosmicJocker Versione 1
BËL (00)
BRÜ (00)

CosmicJocker
Opera: | Recensione: |
Modifica alla recensione: «Link». Vedi la vecchia versione Faint - Taylor Deupree - Recensione di CosmicJocker Versione 2
BËL (00)
BRÜ (00)

CosmicJocker
Opera: | Recensione: |
Modifica alla recensione: «Link2». Vedi la vecchia versione Faint - Taylor Deupree - Recensione di CosmicJocker Versione 3
BËL (00)
BRÜ (00)

CosmicJocker
Opera: | Recensione: |
Modifica alla recensione: «Link3». Vedi la vecchia versione Faint - Taylor Deupree - Recensione di CosmicJocker Versione 4
BËL (00)
BRÜ (00)

Falloppio
Opera: | Recensione: |
Cosmico poetico.
Bella storia, da rileggere.
BËL (01)
BRÜ (00)

CosmicJocker: Thanks fall! ...
HOPELESS
Opera: | Recensione: |
Because, I'm Happy When it Rains.

BËL (02)
BRÜ (00)

CosmicJocker: Tu mi vuoi far piangere con i Jesus..ah se non fossi ormai ateo..
De...Marga...
Opera: | Recensione: |
Ieri la sorella di mia madre ha festeggiato 89 anni di età; sono andato a trovarla e mi ha fatto vedere una fotografia scattata durante la secoda guerra mondiale a Vicenza. Mio nonnno, mia nonna, mia zia ed appunto mia madre che all'epoca avrà avuto al massimo cinque anni. La potenza di quegli occhi, ancora giovani ma già capaci di incantarmi ed emozionarmi. La pagina è nel tuo inconfondibile stile, ovvero superba...Grazie Cosmic...
BËL (01)
BRÜ (00)

CosmicJocker: Oh grazie DeMa..Le foto d'altri tempi mi hanno sempre emozionato, se sono anche di persone a noi care...
Almotasim
Opera: | Recensione: |
Un ottimo (e gradito) ritorno alle origini, CJ! "Faint è una Fenice che risorge ogni secondo dalle sue ceneri rinnovando impercettibilmente il piumaggio". Credo che tu abbia riassunto tutto l'album, magistralmente. Quanto alla pioggia... "mi piace la pioggia perché sciacqua i ricordi dal marciapiedi della vita". (cit. W.Allen)
BËL (01)
BRÜ (00)

CosmicJocker: Ahahah..Woody ne sa sempre una in più del diavolo..
ALFAMA
Opera: | Recensione: |
Mi piace l'atmosfera da risveglio, riconoscendo lentamente i corpi, i suoni.
BËL (01)
BRÜ (00)

CosmicJocker: Già, e non mi stupisce che in esploratore come te conosce Deupree.
Secondo me uno degli autori più interessanti degli ultimi anni..
CosmicJocker: *conosca
lector
Opera: | Recensione: |
Piove, governo ladro!
BËL (01)
BRÜ (00)

CosmicJocker: Fosse "solo" ladro...
Tucidide
Opera: | Recensione: |
Ode al kairos: bellissima!
BËL (01)
BRÜ (00)

CosmicJocker: Kairos regna, Kronos sucks..!
sfascia carrozze
Opera: | Recensione: |
Io punto tutto sulla (imminente) Versione6
Lo seppia.
BËL (01)
BRÜ (00)

CosmicJocker: Lei è proprio un bel tom/(nn)o..!
Giangiorgio
Opera: | Recensione: |
Che pianta fumi? Voglio inviarla alla Bayer
BËL (01)
BRÜ (00)

CosmicJocker: Fumare?!
Ormai ne mastico direttamente il fogliame...
Carlos
Opera: | Recensione: |
"Psichedelìa lowercase bagnata dall’opacità programmatica dei Labradford più dimessi."

No ok, son sicuro che no. Grazie ugualmente, come sempre ;)
BËL (01)
BRÜ (00)

CosmicJocker: Ahahah..! eh beh, se non stuzzica non stuzzica..
Ciao comandante, grazie a te!
proggen_ait94
Opera: | Recensione: |
Perfetta per le graditissime precipitazioni primaverili
BËL (01)
BRÜ (00)

CosmicJocker: Se le ami, allora l'ascolto di questo disco è particolarmente consigliato..anche se forse tratta di precipitazioni più..autunnali..
proggen_ait94: già preso, già preso ;)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: