The Breeders
All Nerve

()

Voto:

Versioni: v1 > v2 > v3

“I hit the hull, oh God, I hit them all, you don’t know how far I would go”.

"Ho colpito lo scafo, oh Dio, li ho colpiti tutti, non sai quanto lontano potrei andare".

Fino a qualche tempo fa, credevo che le “Allevatrici” fossero le “Panettiere”. A parte questo, le Breeders, della “a suo modo” icona alt-rock Kim Deal, sono tornate a distanza di dieci anni da “Mountain Battles”, col quinto album in trent’anni di esistenza. La line up è esattamente quella del ’93, quella dell’ epico e inarrivabile “Last Splash”, con le sorelle Kim e Kelley alle chitarre, Josephine Wiggs al basso e Jim MacPherson alla batteria.

Il suono di “All Nerve” è crudo e compatto per quanto appaia altrettanto intimo che eversivo. Continui i passaggi dall’immobilità alla concitazione, i saliscendi e gli schiaffi di granito che inseguono però sempre una linea melodica, i riff scivolosi lungo chitarre torbide dai riverberi in sordina o acuminate e thrashing. Il basso è rotolante e ipnotico, le percussioni sferraglianti. La voce di Kim è angelica, calda, ma capace di farsi possente. Intesse armonie intriganti con Kelley che contrastano col canto gelido, quasi spettrale, della Wiggs.

La poetica è astratta, con testi criptici e laconici, che, pur spesso evasivi, assillano ossessivamente con una ironia non sempre tracciabile. L’album offre una visione complessiva e matura della band. Piena di zucchero incrostato, nebbie albeggianti e fuliggine. Piena di nevrosi e impudenza.

"Wait in the Car" è un singolo di forza soffocante. La Deal miagola, abbaia e ulula, mentre le chitarre salgono e scendono con susseguirsi parossistico di vertigini ubriacanti. "All Nerve" indugia tra strofe lente, abbacinanti e crescendo propulsivi. La Wiggs è voce solista in "MetaGoth", segnata da percussioni secche e un basso sgusciante. Il canto freddo, distaccato, imperturbabile dà al brano una malia grumosa di bellezza post-punk cupa e vagamente inquieta. Le chitarre danno lirismo con bordoni di feedback che sciolgono i riff in un’aria scura. Gli spostamenti dinamici sono l’ossatura della ballata "Spacewoman" che in più riversa ambientalmente sibili abboccati di synth analogico.

"Walking with a Killer" è la storia di un omicidio in un campo di grano. È raccontata dal punto di vista della vittima: “I didn’t know it was my night to die, but it really was”/ "Non sapevo che sarebbe stata la mia notte per morire, ma lo era per davvero". Le chitarre friggono una quasi muta minaccia, un afflato noir è ingoiato da distorsioni che si dissolvono nel fremito elementare del basso e nella linea melodica della voce flessuosa e tenue. Il brano è la reincisione di un più scarno 7 pollici del 2012 di Kim Deal.

C’è poi “Archangel’s Thunderbird” cover degli Amon Duul II. La sezione ritmica è profusa in un groove potente e arguto, mentre le sorelle Deal si impadroniscono di quel gioiello kraut (art) rock con un canto più contorto e invasato che mai. Se una chitarra è circolare e ipnotica, l'altra è pungente e incede a zig-zag. "Dawn: Making an Effort" ha il volto di una speranza candida percepita nel crescere dilatato di un' alba; riversa fragili feedback su un canto portante che ingloba letteralmente “miele e latte” nella bocca. “Skinhead # 2” vanta invece la rima più disorientante e spicciola: “I need spit to crush these beetles on my lips” / "Ho bisogno di sputare per schiacciare questi coleotteri appesi sulle mie labbra". E un inciso sontuoso: “Tough kids love sad songs/ They sing along/ Sing for me” / “I bambini difficili amano le canzoni tristi/ Cantano insieme/ Canta per me”.

All Nerve” è “Last Splash Pt. 2”? No! “Su tutti i nervi” è una grande tensione tra spavalderia, forza, rumore, tenacia, vulnerabilità, suspense, ritmi ficcanti o congestionati, ma anche distesi. Una miscela di cristalli di zucchero e polvere nera.“All Nerve” ti tiene sulle spine, ti ammalia, ti lascia il segno. Non rimpiange il passato, ma cerca di catturare di nuovo quell’energia elettrizzante e arroventata. L’antidiva Kim Deal è tornata a 56 anni, in splendida forma.

Poi la musica ti cambierà anche nel tempo, ma senza ossidarti. Che è liberatrice.

Questa DeRecensione di All Nerve è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/the-breeders/all-nerve/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Quindici)

Almotasim
Opera: | Recensione: |
Modifica alla recensione: «Corsivo...». Vedi la vecchia versione All Nerve - The Breeders - Recensione di Almotasim Versione 1
BËL (00)
BRÜ (00)

Falloppio
Opera: | Recensione: |
Good morning......miao miao ...... Molto eccitante. Al primo ascolto mi sembra un disco del passato. Ho sentito solo il singolo e oltre la sexy voice non ho trovato nulla di particolare. Però il pezzo in questione si apprezza per la tenuta ritmica oltre che ..... miao miao....
BËL (01)
BRÜ (00)

Almotasim : Se sei un fan dei Pixies... c'e' da star contenti. Grazie del passaggio, Falloppio.
madcat
Opera: | Recensione: |
Ah, hanno tirato fuori un nuovo album, buono a sapersi, lo ascolterò, anche se i due precedenti non mi avevano fatto impazzire, apprezzando comunque il cambiamento rispetto ai primi due capolavori.
BËL (01)
BRÜ (00)

Almotasim : Ti ho risposto giu', mi son inkasinato.
Almotasim
Opera: | Recensione: |
Ah, oh Madcat, volevo dire che dove ci sono Pixies e affini non potevi non passare. Dai primissimi ascolti lo trovo migliore dei due che dici e anche di Head Career. Se Black e Deal fossero ancora insieme, lei col suo giusto spazio artistico... chissa', forse potremmo aver ancora un album memorabile... che peccato!
BËL (01)
BRÜ (00)

Almotasim
Opera: | Recensione: |
Kakkio sto kellulare! Mi son schiacciato le stellette da solo! Si puo' togliere? Grande @[G], aiuto, help me, sos.
BËL (00)
BRÜ (00)

madcat: conviene che ti dai il massimo dei voti e non se ne parla più almo, che sennò anche il voto negativo dell'autore influisce, almeno credo
G: ma dai che va bene lostesso... hai una certa anzianità, che ti permette di non venir messo in discussione... piuttosto.. datti un bel 3 che incide poco/nulla
Almotasim : In media stat virtus! Se il capo dice che e' il modo di venire a capo della situazione... cosi' vanno le cose, cosi' devono andare!
mrbluesky
Opera: | Recensione: |
ecco cosa mi piacerebbe fare,il pane,il prestinè e invece so buono solo a dire minchiate😄
BËL (01)
BRÜ (00)

Almotasim : Macche' stai a di'?
mrbluesky: sorry non ho v(u)otato
Almotasim : Ahahahahahahahahahaha(Ah)ah. Bella questa!
mrbluesky: ma qui non se ne (d)salva uno
Almotasim : Questa è bellissima!!! Bisogna che Egli sia informato: @[dsalva]
dsalva: ma robe da matti, per fortuna che come dio non sono permaloso se si cita il mio nome invano!!
Almotasim
Opera: | Recensione: |
Modifica alla recensione: «.». Vedi la vecchia versione All Nerve - The Breeders - Recensione di Almotasim Versione 2
BËL (00)
BRÜ (00)

hjhhjij
Opera: | Recensione: |
Ok, le Breeders hanno fatto una cover degli Amon Duul II. Ok. Respira Hjhhjij, respira, non metterti ad urlare come una 14enne al concerto dei Jonas Brothers. RespirAAAAAAALEBREEDERSHANNOFATTOUN ACOVERDEGLIAMONDUULDUEEE
BËL (01)
BRÜ (00)

Almotasim : Ed e' un bel sentire!
De...Marga...
Opera: | Recensione: |
Il secondo paragrafo è così efficace che mi par già, dopo averlo letto con attenzione, di aver ascoltato tutto il disco. Qui si va sul sicurissimo in quanto a bontà musicale visto la prestanza della band; con ovvia predisposizione mia nei confronti di Kim Deal. Nel frattempo ho già programmato come ascolto serale quel Last Splash con quella copertina succosa che tanto mi aggrada...CANNONBALL...
BËL (01)
BRÜ (00)

Almotasim : Grazie De Man! hai ragione si muovono ancora con gran maestria! Circa la predisposizione che dici, mi sembri fisicamente gracilino a confronto con Kim e la sua stazza! Ottima scelta per la musica della serata! Un adorabile martello divino! Me lo piazzo sù anch'io, ma con le cuffie.
imasoulman
Opera: | Recensione: |
diciamo che la cosa più importante é sapere che Kim Deal se li porta bene, le sue primavere. Io sono più ggggiovine di lei, dunque - sillogismo aristotelico - me li porto benissimo! PS: non so se é più tempo per me per queste musiche, ma una cosa é certa: che se le consigliasse un pizza&fichi qualunque le bypasserei allegramente, invece, magari....
BËL (01)
BRÜ (00)

Almotasim : La logica aristotelica non sbaglia mai, ergo hai perfettamente ragione, ragion d'essere e anche, kantianamente, ragion pura! P.S. Il disco (in oggetto) non è niente male. Non tutto il male vien per nuocere. Il disco non viene per nuocere.
imasoulman: quindi i noúmeni oggi consigliano: a) l'ascolto del disco b) un bel selfie per rinvigorire l'autostima (terzium datur?)
imasoulman: a quel punto, l'Etica Nicomachea mi obbliga (via San Tommaso e via Dante) a non mettere 'troppo di vigore' nelle cose che si amano. A 'sto punto, meglio dirottare amore, in giusta proporzione, verso la Kim, bella (quasi)esagenaria, mi suggerisci, vero?
Almotasim : A) Giusto. B) Dovresti fotografare solo la tua eccietas.
Almotasim : O meglio haecceitas
Almotasim : Risposta a: "A quel punto, l'Etica Nicomachea mi obbliga (via San Tommaso e via Dante) a non mettere 'troppo di vigore' nelle cose che si amano. A 'sto punto, meglio dirottare amore, in giusta proporzione, verso la Kim, bella (quasi)esagenaria, mi suggerisci, vero?".

KIMmeloimpedirebbe?
imasoulman
Opera: | Recensione: |
se le porta bene...
BËL (01)
BRÜ (00)

Johnny b.
Opera: | Recensione: |
Bello, non da massimo dei voti ma quasi. Non un Last Splashh 2 ma pesca a piene mani dallo stesso e anche dal periodo storico musicale. I primi due Pixies Breeders Frank Black le cose migliori di kim e Frank. A dir la verità anche Title TK mi piaceva e piace molto un pó meno Mountain Battles. Un duo che se fosse riuscito a superare la loro incompatibilità caratteriale chissà cosa ci avrebbe regalato approfittando del momento favorevole post Nevermind. Penso a Dirty Sonic Youth e altri che hanno saputo sfruttare con merito il momento propizio a livello commerciale. Tu sempre il solito bravissimo recensore.
BËL (01)
BRÜ (00)

Almotasim : Grazie, Johnny. Condivido quanto dici, anche questi giorni sarebbero migliori con la loro sinergia e un pochino più di spazio a lei nel songwriting. Che fine ha fatto invece Tania Donnelly? Anche lei mi piaceva nelle Breeders e solista.
Johnny b.: Anche lei una brava anche se onestamente conosco poco e niente della sua carriera artistica. Oggi per me giornata Breeders, quanti brani super. A proposito di Pixies : "Che sbaglio cercare di relegare Kim a un ruolo ancor più minore". Il basso semplice ma stra efficace della Deal e più spazio vocale avrebbe reso Bossanova ancor migliore di quel che è. Esempio YLT cambiano in meglio con più spazio vocale alla Hubley.
Almotasim : Eh, eh, che bell'esempio! Giustissimo. La Hubley non avrà una voce eccezionale, ma io la adoro. Lo spazio che si è ricavatata negli YLT ha dato tempra e materia nuova alla band nei primi 90. Della Donnelly hai presente questa, che se ricordo bene era solo una B side: Belly - Sweet Ride
lector
Opera: | Recensione: |
Embé, le sorelline Deal posseggono - da tempo ormai - un pezzettino del mio cuore.
BËL (01)
BRÜ (00)

Almotasim : Brave ragazze! Poi il cuore e' matto da legare. Ma per loro vale sempre un ultimo tuffo.
CosmicJocker
Opera: | Recensione: |
Non conosco però con una cover degli Amon Duul II, con me partono bene..è come se al primo appuntamento una donna ordinasse il Nero d'Avola!
BËL (02)
BRÜ (00)

Falloppio: O Una bottiglia di Barolo.....
Almotasim : Mai avuto questo lusso, pero' qualcosa di simile, giovincello, ad un primo appuntamento, si'. Andai a prenderla per portarla a cena in pizzeria e mi disse: "Mentre ti aspettavo ho fatto l'origami di un grande uccello". Ed era cosi'.
Falloppio: Ma quando te l'ha detto era imbarazzata?
Almotasim : No, no. Serieta' fredda e disarmante.
CosmicJocker: Sei un fortunello Almo!
Almotasim : Alla fine non successe niente. E detesto gli origami.
CosmicJocker: Non era proprio destino allora..
Almotasim : Scritto nelle stelle e non nei pezzi di carta.
BortoloCecchi
Opera: | Recensione: |
Perdona il ritardo Almo. Recensione puntualissima. Mi sono ascoltato l'album, ma sarebbero due e mezzo che arrotondo a tre per il carisma delle Deal(ers)
BËL (01)
BRÜ (00)

Almotasim : Grazie Bortolo, la Deal e' incantevile, pure la sorella ci sa fare, lo 0,5 in piu' ci puo' stare benissimo.

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: