The Molochs
America's Velvet Glory

()

Voto:

Due simili facce da nerds non campeggiavano sulla copertina di un disco dai tempi di «Crazy Rhythms» dei Feelies.

Le facce sono quelle di Lucas Fitzsimons e Ryan Foster, in arte The Molochs, da Los Angeles.

È che dovevano rinnovare il profilo Facebook, allora hanno chiesto non si sa bene a chi di scattare qualche foto: quella venuta meglio l’hanno scelta come front-cover del loro secondo disco, quelle venute un po’ peggio sono finite sul retro e sulla pagina Facebook.

Il disco l’hanno intitolato «America’s Velvet Glory» e fatto uscire a gennaio 2017, dopo un esordio datato 2013, «Forgetter Blues», passato del tutto sotto silenzio.

Sarebbe un gran peccato se questo fosse destinato alla medesima sorte, perché le facce saranno pure quelle di irrecuperabili nerds – secchioni che con le pupe proprio non ci sanno fare – ma la musica che fuoriesce dai solchi merita assai.

Musica derivativa al 100%, doveroso premetterlo per far risparmiare tempo prezioso a chi sia alla ricerca della next big thing, hype, coolness ed amenità di tal fatta: la roba più cool che troverete in questi paraggi è il video virato seppia di «You and Me», non foss’altro per la deliziosa protagonista, impossibile non innamorarsene e desiderare di essere il fortunato che imbraccia la Super 8.

Poi, quel brano profuma di imberbi Rolling Stones intenti ai primi vagiti beat, proprio come «No More Cryin’», che in scaletta arriva subito prima, ma anche gli episodi più movimentati – le iniziali «Ten Thousand» e «No Control», per certi versi «The One I Love».

Il resto ondeggia tra un po’ di folk psichedelico – «Charlie’s Lips», «That’s the Trouble with You» e «Little Stars» – e un po’ di rock – «New York» – tra un po’ di Byrds e un po’ di Modern Lovers, il tutto sempre impreziosito con un gentile tocco garage, che proviene da distanze siderali rispetto ai brutali stilemi di genere.

11 brani per mezz’ora di musica, tutto talmente lineare e prevedibile che questo potrebbe pure risultare uno dei dischi dell’anno, per quelli che la svolta modernista degli Allah-Las di «Calico Review» proprio non l’ho digerita.

Questa DeRecensione di America's Velvet Glory è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/the-molochs/americas-velvet-glory/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Diciannove)

tia
tia
Opera: | Recensione: |
per quelli che la svolta modernista degli Allah-Las di «Calico Review» proprio non l’ho digerita. Ok fan per me. Grazie Pin me li ascolto. Se poi mi citi i Byrds..
BËL (00)
BRÜ (00)

Pinhead: Io «Calico Review» l'ho digerito bene, ma i primi due lavori avevano tutto un altro fascino. Ecco, questi Molochs hanno più di un punto di contatto coi primi Allah-Las e questo loro disco lo preferisco decisamente a «Calico Review», dovendo proprio fare un confronto.
CosmicJocker
Opera: | Recensione: |
Un po io sono come i tizi che citi, quelli in cerca di amenità..questo però potrebbe piacermi..Ciao Pin!
BËL (00)
BRÜ (00)

Pinhead: Ciao caro, grazie per aver perso un po' di tempo :-)
iside
iside Divèrs
Opera: | Recensione: |
sei già tornato?
BËL (00)
BRÜ (00)

Pinhead: Confidavo che venissi via pure tu. Dove accidenti vuoi che vada da solo? Ho paura di perdermi,là fuori.
iside: vieni con me, ti terrò per mano.
Pinhead: Balle Blooh "LA SMETTO" Ft Il Piccolo JY (Prod.Gigi Emme)
Però è stato utile a realizzare che Internet è un pozzo senza fondo di fetenzie, ce n'è per tutti i gusti.
ziltoid
Opera: | Recensione: |
Beh se mi sfiori i primi allah-las mi ci fiondo, però calico review non l'ho sentito
BËL (00)
BRÜ (00)

Pinhead: «Calico Review» non è affatto male, dagli una possibilità se puoi. Purtroppo, però, quando ti aspetti una cosa e te ne ritrovi tra le mani una diversa, resta sempre un po' di amaro in bocca; poi, magari, tra un paio d'anni, lo riterrò il punto più alto della produzione degli Allah-Las, possibile che vada così.
Almotasim
Opera: | Recensione: |
Finalmente sei riapparso EctoPinPlasmHead. Bravetti questi giovinastri. La copertina dei Feelies e' imbattibile.
BËL (00)
BRÜ (00)

Pinhead: Plasm sta per Plasmon??? Come i biscottini che inzuppo ogni mattina nel Nesquik???
Almotasim : Certo. Ottimi I Plasmon, finalmente han tolto l'olio di palma. Ma il Nesquik? Lascia perdere. Lascialo ai Molochs. Marky R. ha avuto una recente esternazione in proposito: "Nesquik sucks".
Pinhead: Provo con Ovomaltina, allora.
Almotasim : Col pupazzetto di Marky in omaggio...
Pinhead: No, Johnny e Dee Dee, tiè
Almotasim : Macche' quello e' Capitan Harlock travestito da Ramones, con Tadashi Daiba. Tze'
Pinhead: Non bestemmiare.
Almotasim : Però quelle dimensioni son state scelte per polemizzare velatamente: "Ok vi mettiamo nell'Ovomaltina, ma siete dei testoni".
luludia
Opera: | Recensione: |
ciao pin!!!
BËL (00)
BRÜ (00)

Pinhead: Ciao lulù!
Lao Tze
Opera: | Recensione: |
mi sa che la next big thing di Pitchfork sarà molto più derivativa di questa. Dico sarà, perché se è 'next' deve ancora arrivare. Ma in qualche modo, noi l'abbiamo già ascoltata.
Non male, vedo fra l'altro che l'occhialuto è mancino. E il basso Rickenbacker fà molto retro/Byrds/60.
BËL (00)
BRÜ (00)

Pinhead: Pitchfork, la voce più credibile nel mondo della musica, loro nemmeno li considera :-( però Onda Rock sì :-)
relminer: Pitchfork fa pena.
Lao Tze: normale che cerchino di portare su i 'loro' artisti.
mrbluesky
Opera: | Recensione: |


è abbastanza nerds?
BËL (00)
BRÜ (00)

Pinhead: Non c'entra niente coi nerds. Fatti una cultura, mister, ciao Nerd, geek o keeg: significato delle parole - Focus.it
De...Marga...
Opera: | Recensione: |
Molto retrò il suono; mi hanno ricordato i The Thrills dell'album "So much for the city" per quella diffusa leggerezza nella scrittura così semplice ma indubbiamente funzionale. Addirittura l'attacco del brano che segnali "No more cryin'" mi ha fatto sobbalzare perchè mi sono venuti in mente gli australiani Hoodoo Gurus nei loro momenti più disimpegnati. Sembrerebbe davvero un ottimo disco Pinhead!!
BËL (00)
BRÜ (00)

Pinhead: Thrills mai sentiti, ci provo. Fosse la volta buona che consigli qualcosa di valido.
De...Marga...: E dove lo mettiamo tutto il GRINDCOREDEATHMETALTRASH che ti ho proposto in tutti questi anni?
Pinhead: Non farmi essere volgare ...
Johnny b.
Opera: | Recensione: |
Quando il risultato è questo cioè valido mi importante poco che sia un album derivato. Bravo Pin sempre cose interessanti.
BËL (00)
BRÜ (00)

Pinhead: A chi lo dici. Basta che non sia post-new-avant-experimental e sono felice come una Pasqua.
luludia: accidenti pin, sei proprio un rocchettaro di quelli grezzi!!
Pinhead: Di notte, al buio in mezzo alla strada, mi faccio paura da solo.
luludia: non vorrei dirtelo, ma questo commento mi è comparso come notifica 666...
Pinhead: Let me please introduce myself, I'm a man of wealth and taste 😈
Harlan
Opera: | Recensione: |
Dovevano mettere i filtri di Instagram, allora sì che ne sarebbe uscita una bella copertina!
BËL (00)
BRÜ (00)

Pinhead: Harlan, the master of the covers! Ciao caro.
Taurus
Opera: | Recensione: |
Proposta interessante bravo! Disco preferito delle Pietre cadenti?
BËL (00)
BRÜ (00)

Pinhead: Grazie Taurus. "Sticky Fingers" il mio preferito degli Stones.
ALFAMA
Opera: | Recensione: |
In disco è bellino, poi se è derivativo non m'interessa. Bella mossa.
BËL (00)
BRÜ (00)

Pinhead: Parole sante!
ALFAMA
Opera: | Recensione: |
@pinhead Ma possibile che questo disco sia finito nel dimenticatoio ?

BËL (01)
BRÜ (00)

Pinhead: E la cosa peggiore è che queste leggende sono ancora in circolazione, l'anno scorso hanno pure suonato a Roma e me li sono persi, per cui mi fanc###zzo da solo.
Chainsaw
Opera: | Recensione: |
Ho trovato gente che diceva che i Molochs sono brutti, ma era tutta gente che ascoltava i Black Keys. Infatti poi ho ascoltato i Molochs e sono belli.
BËL (00)
BRÜ (00)

Pinhead: I Black Keys chi?
Chainsaw: Dicono sia un gruppo grandioso per rimorchiare
Stanlio
Opera: | Recensione: |
bravi, ma tiepidini...
BËL (00)
BRÜ (00)

Pinhead: Evvabbè, mica tutti possono incitare al pogo :-)
Stanlio: a Pinè quelli me stano a sembrà n'pochetto anemici tipo dracula's style e a la biondina sotte le linzola nun la dovrebbero da filmà ma jè dovrebbero da na ripassata come lei ben s'aspetta...
Stanlio: ps la pischella de iuenmi...
odradek
Opera: | Recensione: |
Bel dischetto. Non è che qualcuno ci ha un link?
BËL (00)
BRÜ (00)

ALFAMA
Opera: | Recensione: |
@[odradek] America's Velvet Glory | The Molochs
BËL (00)
BRÜ (00)

odradek: Su Bandcamp c'ero già andato. Cercavo il link per un zip o rar. Ma grazie comunque
lector
Opera: | Recensione: |
Vale sempre la pena ritagliarsi un po' di tempo per passare da questi lidi, sapendo che c'è - sicuramente - qualcosa di tuo di interessante da leggere.
BËL (00)
BRÜ (00)

Pinhead: In fondo hai ragione, vale la pena passare da questi lidi per ritrovare qualcuno che non sentivo da tempo e che mi fa un gran piacere salutare.

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: