Sto caricando...

Aldous Harding
Warm Chris

()

Voto:

Versioni: v1 > v2 > v3

Lavarsi le mani ha un'eccezione negativa: fottersene. Igienizzarsi le mani è sintomo di cura. E non solo per sé. In questo, nasconde, ma non troppo, una certa grazia. Aldous Harding, al secolo Hannah Topp, neozelandese trapiantata a Cardiff, compie questa precipua operazione, col suo nuovo disco, discosto dai predecessori; lo fa con un'attenzione -condivisa col produttore John Parish- che ne rilancia, e ne restituisce, un'immagine serpeggiante e più indefinita. Desiderando, per lo più, approfondire un dialogo già iniziato, ma -forse- troppo tenue, con la propria nicchia; ecco, allora, questo quarto album, "Warm Chris".

Baluginante tra coni d'ombra; vitale tra soffi a pelo d'acqua lenta; con una autrice che strappa via i fogli del suo blocco di appunti, alle metà opposte: da una parte la materia onirica e dall'altra il suo definito talento. E poi, quei fogli, li rifà combaciare a caso. Così, nelle sue composizioni (pacate, riposte e poco prevedibili) appaiono la luna e il sole, ma non sai se è giorno o notte; così appare l'innamoramento ma non sai se è finito o comincia. Così pensi d'essere immerso in una favola bucolica, ma forse sei ai margini d'una strada d'asfalto bollente e senza meta. Così, al limite, cadi, senza procurarti troppo dolore. E il capogiro giunge pure il giorno dopo. Sei stordito.

Siamo dalle parti della 4AD, una vera garanzia. L'indie folk di Haldous Harding ha una forza cantautorale, che coglie impreparati perché inattesa e scalpicciante: non c'è l'intensità drammatica del debutto -folgorante, a dir poco, proprio ferino-, né la finezza arty dei due lavori precedenti per l'etichetta britannica, ma un nuovo passaggio surreale, uno stretto sentiero che ti porta infondo un mondo incantato, dentro o fuori, spettatore di esso ma chiamato in causa:

"Più vicino a te non è più vicino a me"

"Torna indietro
Torna indietro e lascia che sia al posto giusto"


"Ti fisso ancora nel buio
Alla ricerca di quel brivido che nasce da niente
Lo sai, il posto che preferisco è l'inizio"


"E le persone che mi vogliono non hanno le cose che sto cercando
In nessun modo
E qua, la vita riprende con la sua frusta coriacea",


con un canto flemmatico, seducente, fiabesco che declama a sprazzi, interrompendosi all'improvviso, anche sul più bello, anziché dilatarsi, e riparte più concreto o, al contrario, più ineffabile. Così fanno anche gli accordi apparentemente minimali e la strumentazione ridotta all'osso. Ci basta poco per sognare o non val la pena restare svegli troppo a lungo.
Ed è così bello avere un veterinario in meno in Nuova Zelanda ed una cantautrice nel villaggio globale in più, in questo 2022.

Mi son seduto, l'ho dovuto fare, poi sdraiato, per ascoltare quelle canzoni: Ennui, Fever, Warm Chris, Starting at the Henry Moore, i cori concentrici di Leathery Whip. Ma vedevo solo nuvole. E stelle.

Commenti (Diciannove)

Almotasim
Almotasim
Opera:
Recensione:
All'album 4,5 stelle.

BËL 01
BRÜ 00

lector
lector
Opera:
Recensione:
Vabbè ma anche fare la veterinaria ha il suo perché...

BËL 02
BRÜ 00

lector: Tu dove saresti se tutti i veterinari si fossero messi a cantare, eh?!
lector: Comunque, io me ne lavo le mani!
lector: Ah! Lei, bravina...
Almotasim : Ahahahaahh, dal veterinario in Nuova Zelanda il cane non ce lo porto. Eppoi non ho un cane.
Almotasim : M'igienizzo comunque e volentieri.
lector: Veramente io non pensavo al cane...
Almotasim : Neanche io...
Annette
Annette
Opera:
Recensione:
Mi aspettavo una tua recensione su di lei ma, se avessi dovuto scommettere, avrei puntato sul primo. Sul disco abbiamo già detto e su di te... Beh, lo sai, vero?
Ah sono d'accordo sul 4,5, ma io (nelle approssimazioni) preferisco l'eccesso!

BËL 02
BRÜ 00

Almotasim : Già, eccedere, in questi casi, è più bello. Vado a eccedere anch'io.
Thanx Anne!
Almotasim : Che poi AH è un'ottima artista. Quattro validi dischi. Al primo LP, inizialmente almeno distribuito solo in Nuova Zelanda, do, in effetti, come lasci intendere, il massimo. Mi ha stregato.
Annette: Un po' s'era capito...
Ma giusto un po'!
musicalrust
musicalrust
Opera:
Recensione:
Me gusta la proposta ... la recensione poi ehm vabbè ma dai e allora ma come e quindi ...

BËL 02
BRÜ 00

Almotasim : Thanx Musicalrust, mi fa piacere che ti piaccia. È sempre bello condividere musica specie se nuova.
Aldous Harding - Staring at the Henry Moore (Official Audio)
musicalrust: Molto bella anche questa, con un giro di accordi che amo molto!
ZiOn
ZiOn
Opera:
Recensione:
Avrebbe potuto cantare e curare gli animaletti al tempo stesso. Sarebbe stato perfetto, ma a volte bisogna fare delle scelte 😁

BËL 02
BRÜ 00

Almotasim : Ahahahahahah, forse ha influito il fatto di esser nata in una famiglia di musicisti e non di veterinari...
Grazie del passaggio, ZiOn.
Almotasim
Almotasim
Opera:
Recensione:
Modifica alla recensione: «5». Vedi la vecchia versione Warm Chris - Aldous Harding - recensione Versione 1

BËL 00
BRÜ 00

Almotasim : Annette...re
DaniP
DaniP
Opera:
Recensione:
Ottimo Almo!
Lei mi piace molto, questo nuovo lo devo ancora ascoltare come si deve ma il precedente «Designer» è davvero bello, ha il gran talento di prendere una materia vecchia come il folk e colorarlo con sprazzi di modernità che qui mi sembrano più evidenti che in passato, a suo modo qualcosa di simile a quello che fa Valerie June seppure con altre materie, non per niente le mie due favorite (la terza è Phoebe Bridgers).

BËL 03
BRÜ 00

Almotasim : Mi cimento su Phoebe e Vale, allora.
Mi fa molto piacere condividere il tuo apprezzamento per AH! Aldous/Hannah ha carattere! Mi ha conquistato. E ha talento, sì, eccome.
Ti ringrazio, a parte, DaniP, per l'ostinazione contagiosa che mi hai passato nel ricercare cose belle anche nelle uscite attuali/ recenti, nelle nuove (o ell'ultimo decennio anche); non mi riferisco solo alla tua passione per Amy, ma anche ai tuoi vari ascolti mirati...
DaniP: Non si vive di sola Amy :-) E in effetti ci sono buone cose in questi anni, mi devo ricredere, per dire, dopo la "chiacchierata" di qualche giorno fa ho anticipato i tempi di ascolto dei King Hannah e confermo che per il mio gusto è un album straordinario.
Almotasim : Eh già, chiacchierata stimolante... UH, seguiamo anche i KH.
withor
withor
Opera:
Recensione:
Niente da aggiungere

BËL 01
BRÜ 00

Almotasim : Thanx, withor.
withor: Not at all
vibration
vibration
Opera:
Recensione:
brava , io l'ho intercettata con LP "Designer"
questo credo di averlo sul PC suppongo che sia ancora li. Da recuperare
* li è con l'accento ?

BËL 01
BRÜ 00

Almotasim : Buon album Designer, co, credo, la sua canzone più famosa, The Barrel. Quello che mi ha sconvolto di più è il primo, omonimo. Lì, comunque, sono tutti quattro positivi.
Almotasim : Thanx
vibration: hai ragione, "Barrel " se non erro era accompagnata da un bel video
hjhhjij
hjhhjij
Opera:
Recensione:
Si si, lei mi sta piacendo molto, il primo disco è ottimo. A questo ci arriverò, abbia pazienza un attimo o due.

BËL 01
BRÜ 00

Almotasim : Ok. Thanx, HJ. Il primo è il più sconvolgente. Questo ottimo e fantasioso.
luludia
luludia
Opera:
Recensione:
mi pare di averne letto -e assai bene- di recente, mi aveva colpito il nome di john parish...ora, con la conferma della tua bella pagina, toccherà approfondire...

BËL 01
BRÜ 00

Almotasim : Thanx, Lulù. Potrebbe piacerti
Eneathedevil
Eneathedevil Divèrs
Opera:
Recensione:
Ma quindi mi state dicendo che Aldous è (anche) un nome femminile? Chiaramente il movente dell'irrinunciabile quesito è il buon Huxley, manco a dirlo. Che c'entra con la recensione? Una fava, ma del resto quando leggo una delle tre parole tabù dei generi musicali a me invisi ("folk" per l'appunto, mentre gli altri due sono "country" e "metal"), questo è il livello di contributi che posso fornire.

La recensione è sicuramente puccettosa, nonostante qualche uso improvvido delle lineette: come si suol dire, invoglia all'ascolto, anche se, non me ne voglia il recensore in erba, non il mio.

BËL 02
BRÜ 00

ZiOn: La chiusura del commento è semplicemente straordinaria. Eccellente il rimbrotto relativo all'uso delle lineette.
Almotasim : Uh - urka - lo spazio...
Quanto ai generi invisi, mi accodo solo per il metal. Thanx Enea.
Conteverde
Conteverde
Opera:
Recensione:
Dear Almo, il posto che preferiamo sarà probabilmente l'inizio , ma tu sai come intrattenerci ed incuriosirci , per il resto del ns tempo...

BËL 01
BRÜ 00

Almotasim : Grazie Conteverde. Chissà se volessi provarla, vai sul primo " Aldous Harding", quello potrebbe piacerti.
Two Bitten Hearts
Conteverde: Sono molto tradizionalista.
E per tradizione , in default ogni tuo ascolto recensito finisce prima o poi nella mia lista di ascolto, quindi inizierei dal quarto ...👍
Almotasim : 😁
De...Marga...
De...Marga...
Opera:
Recensione:
Sei una delle pochissime persone che mi tiene ancora "ancorato" al deb, che onestamente non mi piace più come una volta. Bella pagina, anche se credo di avere delle notevoli difficoltà ad ascoltare il disco.

BËL 01
BRÜ 00

Almotasim : Grazie DeMa. Dai, hai oltre 3000 giorni di anzianità, ci sta un periodo "basso", pensa a quando ti tolsero una rece perché parlava di un'escursione invece che di un album... Torneranno i picchi, i momenti alti.
Forse il primo "Aldous Harding" potrebbe interessarti più di questo. Le canzoni che son venute collegate qui in automatico, non le avrei scelte... Ti metto sotto quelle che avrei voluto di questo LP:
Almotasim : Poi Ennui, ma, come intro minima all'album, avrei messo quelle.
sfascia carrozze: @[De...Marga...]
Si, ma, cosa (esattamente) "non mi piace più come una volta"?
Non potrebbe essere che il DeB (sostanzialmente) sia sempre uguale e siamo noi (diciamo le nostre esigenze) che cambiamo?
Flame
Flame
Opera:
Recensione:
Sguazzo per l'ennesima volta nell'oceano buio della mia ignoranza. Ho provato a sentire qualche pezzo per curiosità eeee, boh, a me il cantautorato al femminile in ambito folk/pop mi ha un po' scassato la wuallera, le sensazioni sono sempre le stesse: melodie edulcorate, grazia al limite dello snervane ... la tocco piano lo so, e so che non si può giudicare un artista sentendo due pezzi in croce al volo, però le sensazioni che mi ha dato questo ascolto lampo sono quelle. Perdonatemi sono i gusti di ascoltatore grebalo, puzzone con i timpani foderati di cartavetrata. Rece top as usual.

BËL 02
BRÜ 00

Flame: ma perché mi escono sti commentazzi chilometrici ultimamente?
Almotasim : Ahahahahaah, capisco bene il tuo punto di vista. La descrizione è molto efficace. È quello che provo - quasi sempre - coi dischi di oggi. Ma non certo con questa neozelandese che mi piace molto e ha innalzato il mio interesse per le uscite di questo 2022. Grazie del passaggio, Flame; se sei "prolisso", ma leggerti così pittorico è stato un piacere, fai fare una insolita rece fumetto-descrittiva a Miss Kinotto, se puoi...
Flame: ogni tanto chiedo ma non mi passa più niente, dice che ha la testa fuligginosa ... 🤷‍♂️
Almotasim : Ke pekkato 🤯
SilasLang
SilasLang
Opera:
Recensione:
Brèv

BËL 01
BRÜ 00

Almotasim : Graz, ye ye.
Almotasim
Almotasim
Opera:
Recensione:
Modifica alla recensione: «Fin». Vedi la vecchia versione Warm Chris - Aldous Harding - recensione Versione 2

BËL 00
BRÜ 00

dsalva
dsalva
Opera:
Recensione:
Mi si alza la glicemia

BËL 00
BRÜ 00

asterics
asterics
Opera:
Recensione:
lessi ma dimenticai il voto

BËL 00
BRÜ 00

asterics: bella come sempre, la tua scrittura

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Vota la recensione
Vota l’opera