Alessandro Esseno
Pictures

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Un disco di solo pianoforte è una sfida, per l'esecutore ma anche per chi ascolta. Sono sufficienti tre o quattro brani per rendersi conto immediatamente non solo dello spessore del album, ma anche dell'artista.

Tutto questo non deve aver preoccupato minimamente Alessandro Esseno, ammesso anche solo ci abbia mai pensato.. Ed è un bene per noi, perchè il suo nuovo album "Pictures", è un disco unico nel suo genere; diciamo subito che la peculiarità del pianismo di Alessandro Esseno è l'originalità, in questo per chi sà ascoltare si percepisce oltre ad una padronanza dello strumento non indifferente, la ricerca di un linguaggio personalissimo e non accostabile tout court con giganti del pianoforte come Bill Evans, Jarrett, o il Zawinul pianista. La matrice del pianismo di Esseno và ricercata semmai in alcune pagine di Ravel o Debussy se non addirittura Chopin, ma non come influenza espressiva o di linguaggio, bensì come approccio allo strumento, ora cristallino e crepuscolare, ora torrenziale con scariche di adrenalina come fosse elettricità sonora.

Il disco prodotto da Rai Trade, è la conferma della carriera decennale di un compositore e pianista giunto ad una maturità espressiva non comune. Alessandro Esseno ha scelto nel suo percorso artistico e professionale la strada più lunga e martoriata, rispetto ad altri suoi colleghi decisamente più "facili" dal punto di vista della fruizione, ma il tempo gli stà dando ragione. Dopo ripetuti ascolti si scopre sempre qualcosa di nuovo che Esseno ci aveva abilmente nascosto; così le tracce del disco scorrono come acqua, a volte sono spruzzi di una sorgente di montagna, come in "Aquiloni" altre volte le profondità di abissi marini o forse abissi interiori in cui Esseno ci conduce come in "Onde" o "Dove gli aerei lasciano la scia", fino al sogno fantastico di "Cristali sognanti" o al lirismo metafisico di "Estensioni" degno di un racconto di Jorge Luis Borges. Come se non bastasse Esseno chiude in bellezza con un tributo in forma di medley da consumato professionista, "Piano improvisations", che ci stupisce per i suoi virtuosismi e acrobazie pianistiche, regalandoci una gioia quasi fanciullesca insieme alla consapevolezza di avere appena ascoltato il disco di un pianista decisamente unico nel suo genere.

Franco De Biase

Questa DeRecensione di Pictures è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/alessandro-esseno/pictures/recensione-bigbigkeys

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (VentiNove)

telespallabob
Opera: | Recensione: |
Benvenuto su Debaser, la domanda per me resta: chi cazzo è? (Anche se, leggendo su Wikipedia, non sembrerebbe un novellino)
BËL (00)
BRÜ (00)

MaTaCà
Opera: | Recensione: |
Interessante proprosta e degna recensione. Benvenuto, col botto.
BËL (00)
BRÜ (00)

macaco
Opera: | Recensione: |
Molto bello come esordio, bravo. Lui mi é sconosciuto, provvederó al piú presto ad ascoltare qualcosa.
BËL (00)
BRÜ (00)

macaco
Opera: | Recensione: |
Sembra introvabile. Lo vorrei proprio ascoltare, qualcuno mi aiuta?
BËL (00)
BRÜ (00)

The Punisher
The Punisher Divèrs
Opera: | Recensione: |
Parlate di "originalità" di un disco suonato interamente e unicamente col pianoforte è come parlare di "spessore artistico" nei dischi di DJ Francesco. Mah... "titubo"....posso?
BËL (00)
BRÜ (00)

lux
lux
Opera: | Recensione: |
L'originalità però dovrebbe attenere allo stile e non ai mezzi strumentali utilizzati, non penso il problema sia l'utilizzo esclusivo del pianoforte
BËL (00)
BRÜ (00)

panNZZOone
Opera: | Recensione: |
ottima rece e proposta!
BËL (00)
BRÜ (00)

Contemplazione
Opera: | Recensione: |
Non mi piacciono un po' di cose: intanto non so perché ma leggere tra i generi: pop, ambient, world music...mi fa pensare ad "illustri" pianisti come allevi ed einaudi, provocandomi conati. Poi questa frase: "Un disco di solo pianoforte è una sfida, per l'esecutore ma anche per chi ascolta.", che mi sembra pronunciata da uno che ha scoperto la musica per piano solo l'altro ieri, e che ha poca conoscenza di grandi pianisti. Poi: "un disco unico nel suo genere", siamo sicuri?. Infine: "ci stupisce per i suoi virtuosismi e acrobazie pianistiche". Andasse al circo, allora. Io voglio essere stupito per l'espressività!
BËL (00)
BRÜ (01)

stupidgirl09
Opera: | Recensione: |
Ciao CONTEMPLAZIONE, che facciamo allora mandiamo al circo anche Chopin, Liszt, Rachmaninoff, Art Tatum, Oscar Peterson?.. Forse "virtuosismi e acrobazie pianistiche" significa che ha una preparazione tecnica che altri non hanno, e meno male.. Ho il disco precedente di Esseno ed è bellissimo, ci sono pezzi orchestrali ma anche di solo pianoforte, si può ascoltare su iTunes, a TELESPALLABOB invece voglio dire: come ragioni? Anche di Ashkenazy un giorno qualcuno avrà detto: e questo chi cazzo è?.. Con questo ragionamento saremmo fermi all'epoca delle caverne.. byebye da sylvia81
BËL (00)
BRÜ (00)

voodoomiles
Opera: | Recensione: |
Virtuosismo-circo-sì virtuosimo-circo-no che dire di ascoltarlo per captarne l'anima e la "trascendenza" (dicono di Lui)?. Se no , ad circensem! (e mi curo la Celletti). Buon week-end.
BËL (00)
BRÜ (00)

Contemplazione
Opera: | Recensione: |
Che c'azzeccano Chopin, Liszt, Rachmaninoff, ecc..? Mica sono passati alla storia solo come virtuosi! L'acrobazia, se c'è, deve essere funzionale a qualcosa, non per "stupire". E poi, nel 2009, cosa c'è da stupirsi del virtuosismo, visto appunto che di Liszt ce n'è già stato uno? Oggi tecnicamente c'è il signor Hamelin che gli si avvicina (a Liszt), se qualcuno sbava per la tecnica vada su youtube e senta. Questo Esseno è forse un secondo Hamelin? Comunque non l'ho ascoltato, quindi non posso giudicare lo spessore Musicale, che è l'unica cosa che dovrebbe interessare gli amanti della Musica. Saluti
BËL (00)
BRÜ (00)

Krishna
Opera: | Recensione: |
"C'è una cosa dotata di una capacità d'esasperare, che una persona non raggiungerà mai: un pianoforte." (Marcel Proust)
BËL (00)
BRÜ (00)

stupidgirl09
Opera: | Recensione: |
Caro Contemplazione, cerchiamo di capirci.. La recensione del disco di Esseno parla di acrobazie pianistiche che regalano una gioia, quindi per come intendo io che sono tra l'altro una pianista professionista, significa tecnica al servizio delle emozioni e quindi come forse dici tu espressività.. Che non c'entra niente con Hamelin, che mi sembra molto più da circo Barnum di Esseno, per non parlare dell'Hamelin compositore.. Se poi vogliamo fare le gare dei 1264esimi al secondo fini a se stessi allora lo stesso Hamelin mi sà che deve allenarsi ancora qualche altro anno luce.. oltre a quelli già citati ci sono i Richter, gli Horowitz, i Ligeti.. Ma serve a qualcosa? Alessandro Esseno mi emoziona con o senza tecnica, del resto non me ne frega proprio niente.. Saluti. Sylvia81
BËL (00)
BRÜ (00)

panNZZOone
Opera: | Recensione: |
Word music e Ambient ? Mmnnn , sara' mica un pasticcione commerciale
BËL (00)
BRÜ (00)

Cornell
Cornell Divèrs
Opera: | Recensione: |
Tutti pianisti quelli che criticano? E che stronzata è "L'acrobazia, se c'è, deve essere funzionale a qualcosa, non per "stupire".. Conte, io ti voglio bene, ma è un discorso più legato a gente come Malmsteen che a un pianista. Se mi piazzi un assolo di chitarra a 180 note al secondo, dopo tre mi cadono i coglioni.. Per il pianoforte, quando si "vola" sui tasti a me cade la mascella e potrebbe durare anche due ore. E poi "Andasse al circo, allora. Io voglio essere stupito per l'espressività!".. Allora chiedi al virtuoso pianista di turno di farti delle facce buffe mentre suona.
BËL (00)
BRÜ (01)

Contemplazione
Opera: | Recensione: |
Cornell, per te potrà essere una stronzata, per altri no. A me invece sembra una stronzata la tua critica alla "smargiassata per chitarra" e il tuo apprezzamento (caduta di mascella per giunta) per la "smargiassata per pianoforte". CHE DIFFERENZA C'E'??
BËL (00)
BRÜ (00)

MuffinMan
Opera: | Recensione: |
cornell mache straminchia stai a dire??????? il virtuosismo fine a se stesso lo è su una chitarra, su un piano o su un ocarina! Poi se tu ti masturbi ascoltando uno che fa scale a tutta velocita, solo perchè al piano, sono stracazzi tua.
BËL (00)
BRÜ (00)

Alexander77
Opera: | Recensione: |
Sottoscrivo Muff, a aggiungo: non è solo un problema di velocità, il problema è che molti non riuscirebbero a distinguer una sbrodolata da un assolo davvero ben scritto nemmeno volendo...comprendere il senso di determinati passaggi veloci strumentali è arduo anche per chi suona, tant'è che non tutti (parlo anche per me in certi pezzi) riescono ad apprezzare appieno le qualità soliste di musicisti come Coltrane o DAvis (solo che questi nessuno osa criticarli). Tanto per citarne uno, Marty Friedman è un pessimo compositore ma ha un gusto eccezionale nello scrivere assoli, un gusto melodico sconosciuto ai più nel suo genere e non solo (praticamente un jazzista applicato al metal)e tecnica inarrivabile. E Petrucci (che moltissimi criticano senza aver la più pallida idea di quello che suona) idem, ha scritto tante porcate ma anche assoli eccezionali.
BËL (00)
BRÜ (00)

Cornell
Cornell Divèrs
Opera: | Recensione: |
Mmm.. Mi sembra di averlo messo "a me" o sbaglio? Quindi si tratta di opinione soggettiva o sbaglio ancora? Vi scaldate facile.. Mai sentito un virtuoso dell'ocarina comunque. Il suono di un pianoforte è quanto di più armonico ci sia al mondo, ma se vogliamo mettere sullo stesso piano di paragone virtuosismi (fine a se stessi o come volete chiamarli) fatti con pianoforte, chitarra, ocarina, triangolo o piatti.. beh.. Ma anche no.. Io apprezzo quando la musica mi smuove qualcosa dentro, e un pianoforte ci riesce sempre. Trattasi sempre di opinione soggettiva e mi sento libero di esprimerla. Tutto qui. Questo ha il coraggio di proporsi con un disco per solo pianoforte, che penso sia un mezzo suicidio per qualsiasi pianista, ma chi ne parla male con che competenza lo fa? Avrei anche evitato di commentare, non è mio territorio, ma quando leggo commenti come il tuo Conte (mi permetti se ti chiamo Conte? Fa anche nobile dai..) mi sale un po' il nervo. Sono d'accordo con quello che ha scritto in risposta STUPIDGIRL09, che dimostra competenza in quanto dichiara di essere pianista professionista, quindi non un pirla qualunque come il sottoscitto.
BËL (00)
BRÜ (00)

panNZZOone
Opera: | Recensione: |
forse Davis non era un mostro di virtusismo , ma era tecnico , saper scegliere le note e' tecnica saper dare un senso melodico e' tecnica , avere idee armoniche e' tecnica . la sola velocita' d'esecuzione in se' ha poco senso se non supportata dal resto
BËL (00)
BRÜ (00)

panNZZOone
Opera: | Recensione: |
e poi ci son sempre i barbatrucchi che addolciscono la pillola... ma possibile che quando cerco nel reparto musica contemporanea devo trovarmi sempre il faccione di 370 cd di Allevi e 0, 5 di Boulez .mah, questi sono i misteri del tempo
BËL (00)
BRÜ (00)

MuffinMan
Opera: | Recensione: |
Cornell se ti bastano due tasti di piano per rimanere incantato sono affari tuoi, ciò che ha detto conte in tutti i post è da sottoscrivere e non da criticare come hai fatto tu, poi se per te allevi, pessimo pianista, non entro neanche nel merito di quello che scrive e suona, ma proprio per come lo suona ti fa sognare buon per te, se mi dai 10 euro vengo tutti i giorni a casa tua a suonare doremifasollasi... con il piano, tanto ti basta il suono..
BËL (00)
BRÜ (00)

Cornell
Cornell Divèrs
Opera: | Recensione: |
Caro, doremifasollasi (hai dimenticato i diesis) posso benissimo suonarlo da solo, il piano ce l'ho e lo suonavo mille anni fa.. Ora non più. Se poi conosci "May Had A Little Lamb" vieni di corsa, quella sì che mi fa sballare. Perchè dovrei sottoscrivere il commento? Dove sta scritto scusa? A me fa incazzare quando si postano commenti supponenti, tutto qui. Il fatto che l'autore della rece sia stato considerato con molta superficialità come uno che ha scoperto la musica per piano l'altro ieri mentre il Conte, che ha ascoltato tonnellate di dischi pianistici e jazz, si ritiene "giustamente" un critico esperto e libero di seppellire il buon Esseno, relegandolo a "pagliaccio da circo" solo per la frase: stupisce per i suoi virtuosismi e acrobazie pianistiche (non si aspetta altro per sentenziare), regalandoci una gioia quasi fanciullesca, SENZA PERALTRO AVERLO MAI ASCOLTATO (come lui stesso afferma). P.S.: perchè citiamo sempre Allevi? Entraci pure nel merito.. Son curioso
BËL (00)
BRÜ (00)

Contemplazione
Opera: | Recensione: |
Cornell, se un recensore scrive frasi banali io mi permetto eccome di mettere in dubbio la sua profondità. E siccome sembra esaltarsi per gli "effetti speciali", deduco che non ne sappia moltissimo della materia, o che non ne abbia capito il nocciolo. Non entro nel merito del pianista in questione. Se è un pianista di razza, il "piano solo" è pane quotidiano, non "sfida". Pace e amore
BËL (00)
BRÜ (00)

stupidgirl09
Opera: | Recensione: |
Hi guys! Hei calma, calma, non vi tirate i pianoforti a coda addosso!... Io andrei per ordine... Primo: il recensore di Esseno non mi sembra francamente l'ultimo degli imbecilli, magari è un pianista pure lui o qualcosa del genere, perchè dalla terminologia che usa... Secondo: su una cosa mi sà che siamo tutti d'accordo: se Allevi si impegna, ma si deve impegnare molto, al massimo può far ridere i polletti vallespluga, con la sua tecnica da terzo anno di conservatorio e la sua postura di uno che sembra caduto dal 5°piano.. ok? Su Einaudi non ci perdo nemmeno tempo, uno che è il fliglio dell'editore e il nipote di un ex presidente della repubblica italiana che cosa puù avere da raccontare mai con la musica? Che un giorno il suo maggiordomo gli ha portato la colazione a letto in ritardo? Ma per piacere!...
Veniamo a Bollani.. Tutti i musicisti che conosco sia in ambito classico che jazz, lo considerano un "marchettaro" di prima categoria che pur di salire la scala sociale dei tasti del pianoforte ha fatto delle cose che a dire vomito ci vuole fantasia.. e quì mi fermo che è meglio, ma scusate, come mai non si parla mai di pianisti con i coglioni come Franco d'Andrea, Enrico Pieranunzi e qualche altro?..
Secondo me questo Esseno deve essere uno che ha tribolato molto, e comunque parliamo di uno con le palle che sà molto bene quello che dice e che fà.. oh, non ci dimentichiamo che la mafia anche quella musicale stà in Italia mica in Scandinavia.. ne sò qualcosa io per quanto riguarda l'ambiente della classica dove vanno avanti solo il figlio di Sofia Loren e i parenti del Papa.. Caro CORNELL, Mi sà che io, te, e CONTEMPLAZIONE che mi sembra pure piuttosto ferrato, parliamo la stessa lingua e non riusciamo a capirci: affanculo i raccomandati di merda e spazio ai bravi che se lo meritano! ok? Sylvia81
BËL (00)
BRÜ (00)

jack daniel's
Opera: | Recensione: |
Allora, mi intrometto perchè di pianoforte qualcosa ne so visto che sono diplomato al conservatorio e faccio attività concertistica\didattica da tre anni. Premesso che le affermazioni di contemplazione sono in parte condivisibili, direi che anche l'opinione di cornell non è del tutto errata. Se posso permettermi, io eviterei di parlare di tecnica applicata alla ricerca melodica in una chiave armonica di falsetto adagio con ritorno del dindondìo e non so più che cazzo dire perchè non è vero che suono il piano, era solo per cazzeggiare un po', non ci fate caso, continuate
BËL (02)
BRÜ (00)

Cornell
Cornell Divèrs
Opera: | Recensione: |
@Conte: dimostri sempre una certa "classe" nelle risposte, io già uno come me lo avrei mandato subito a fare in culo.. :))) Non è mia abitudine portare attacchi, penso di aver interpretato male il tuo commento a questo punto. @MUFFIN: Allora, la sai o no "Mary Had A Little Lamb"? :=). Peace p.s.: sottoscrivo in pieno - "affanculo i raccomandati di merda e spazio ai bravi che se lo meritano! ok? Sylvia81"
BËL (00)
BRÜ (00)

MuffinMan
Opera: | Recensione: |
io il piano mica lo so suonare!!! non entro nel merito perchè le composizioni dell'allevo sono banalissime canzoncine pop alla pausini senza la voce... ma volevo tralasciare il lato prettamente personale
BËL (00)
BRÜ (00)

stupidgirl09
Opera: | Recensione: |
C.I.A.O. E meno male che BIGBIGKEYS non aveva una conoscenza approfondita di pianisti!.. Date un occhiata a che razza di rece ha pubblicato di Alberto Ginastera con tanto di scheda tecnica in calce.. Secondo me questo o è un docente in qualche conservatorio o è un critico musicale professionista.. Egregio Sig. BIGBIGKEYS complimentoni e grazie della rece, Ginastera è uno dei miei preferiti insieme a Marta Argerich che considero una delle più grandi concertiste DONNE di tutti i tempi. I love you! Sylvia81
BËL (00)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: