Sto caricando...

Various Artists
Keats Rides A Harley

()

Voto:

Si parte fooorte, si continua fortissimo, si arriva non si sa dove. Uscita in poche copie nel settembre 1981 per la Happy Squid, è una delle compilation per eccellenza non solo per me.

Se penso che nell'81 avevo 13 anni, come mio figlio oggi, mi faccio tenerezza con quel naïf che mi accompagnava rispetto alla sinistre opportunità sbrodolate dal sistema oggigiorno, dove in famiglia al massimo si sentiva la radio e la mia pena era che nessuno pensasse minimamente ad avere un giradischi dentro casa per sentire i 33 giri. E questi già facevano 'sta musica...

Il degenerato, sotto forma della Warning Label, che ha ridato alle stampe nel 2005 in CD questa archeologia "from Southern California, Redondo beach mini-scene", aggiungendoci altrettante bonus track per gruppo e ancora l'intera Happy Squid Sampler EP, si guadagna una specialissima lapide per questo dissotterramento underground imprescindibile.

L'aria cazzona della patina punk dei pezzi si confà alla leggerezza acquisita nel cavalcare onde rock anomale che scorticano con registrazioni di fortuna la nostra epidermide. E lo spellamento provocato da questa abbronzatura è cinicamente cercato.

"Recording were made in garages, bathrooms, or parking structures, wherever a particular band felt most comfortable. Today these recordings sound just as trashy as ever, but the tunes rock!" (Vitus Matare).

Rovistare nella spazzatura, è quello il vero lavoro degli angeli.

Commenti (Sei)

Caspasian
Caspasian
Opera:
Recensione:
Tra l'altro ci sono i Gun Club e i Meat Puppets. Qui il disco:
Prima di continuare su YouTube


Caspasian: @[asterisco] ⭐ grazie.
Caspasian: @[Conteverde] ⭐ grazie.
sfascia carrozze
sfascia carrozze Divèrs
Opera:
Recensione:
In effetti le compilescion non sono mai state il mio forte:
nel senzo che essendoci (sempre) qulache brano che in mezzo non mi piaceva l'attenzione si affievoliva durante l'ascolto.
Apparte quelle che mi facevo io con i miei pezzi preferitissimi (soprattutto Death Metal e Grindcore) del momento o magari con le registrazioni "catturate" col radione durante la programmazione di Rai Stereo Notte.
Max Prestia faceva dei gran bei programmi.
UH!


tia: le mie compilazioni preferite erano Oro Puro 2 (1983) e la pregiatissmo bimbo mix
sfascia carrozze: Robbe fortissime, invero.
tia: buongusthaio.
Caspasian: Qua tutti coinvolgenti i pezzi. Quella cassetta Oro Puro 2 ce l'aveva mia sorella, che regressione ipnotica che hai innescato.
sfascia carrozze: Stai a vedere che alla fin-fin-fin-fine @tia e il Caspasiano son fratelli.
Di compilescion, perlomeno.
tia: C'era naintinainlufbalons di nena e gio' gekson con rialmen!! Che chicche
sfascia carrozze: Fantastiken naintinainlufbalons
E anche Nena, mi perdoni l'hardire, non era esattamente da buttar via.
tia: pernhulla
tia: in perfetta forma. Sono innamorato
sfascia carrozze: Ehi!
C'ero prima io!
tia: So per certo che ella è innamorata di me.
sfascia carrozze: Traditrice!
luludia
luludia
Opera:
Recensione:
keats rides a harley, cazzarola che titolo!!!!


sfascia carrozze: Keats rides a Motobecane sarebbe stato ancor più migliore.
Caspasian: Che insieme alla musica fanno il paio. Grazie.
macmaranza: E i Califfo DeLùcs? Ci sono in questa compiléscion? Se sì corro nei peggiori negozi di dischi (come si faceva ai miei tempi)!
Almotasim
Almotasim
Opera:
Recensione:
Tempo di compilation!

"Rovistare nella spazzatura, è quello il vero lavoro degli angeli", Wow.


Caspasian: Se il cherubino che è in te poi mi dice come l'ha sentita questa "monnezza". Grazie.
Almotasim : Il brano postato è fiko!
Marcorock
Marcorock
Opera:
Recensione:
Non conosco questo disco, ma conosco Vitus Matare, ex Last e paladino della scena post punk losangelina. Me lo ascolto con calma, grazie


Caspasian: Vai sul sicuro qui, ma anche su quell'altro Spasm che ho recensito c'è bella roba. Fammi sapere.
macmaranza
macmaranza
Opera:
Recensione:
1981? Ero già stanco di vivere. Haw! Haw! Haw!


Caspasian: Questo è lo sbomballamento giusto. Grazie.

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Vota la recensione
Vota l’opera

Questa DeRecensione di Keats Rides A Harley è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser. Copia il link