AA.VV.
Spawn O.S.T.

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Questa Recensione è dedicata con affetto ad AlessioIride e alla constatazione che è sempre sbagliato fermarsi alla prima Impressione.

Prologo: nel 1997 uscì nelle sale la trasposizione cinematografica del Fumetto Cult dei '90 e cioè quel "Spawn" di Todd McFarlane che grazie a certe intuizioni sia grafiche che di script dell'autore divenne, nella sua forma espressiva i Comics, appunto, riferimento del Decennio, il Film era accompagnato da una Colonna Sonora, questa è il Pretesto di questa recensione, in cui parlerò pochissimo di musica. (...e speriamo di non finire tra i Casi Letterari...)

Atto I, Matite dagli Inferi: Canadese, classe '61 McFarlane diventò famoso negli '80 per un coraggioso restyling effettuato sulla creatura Marvel per eccellenza, L'Uomo Ragno, incoraggiato dai consensi di pubblico (meno, almeno inizialmente, di critica) decise di buttarsi nella creazione di un personaggio tutto suo, nel '92 nacque quindi Spawn, pubblicato sotto le insegne della "indipendente" Image, il successo fu immediato (il numero 1 è ancora il fumetto indipendente più venduto negli States).

Successo, legato sostanzialmente, oltre al tratto tipico di McFarlane (che si puo' ritrovare anche nella copertina di "Follow the Leader" dei Korn) anche a delle caratteristiche innovative di soggetto e sceneggiatura, Spawn è un eroe atipico, lui è Al Simmons un ex agente Cia che pentito delle malefatte perpretate in nome della "Giustizia" viene ucciso dai suoi superiori e finisce nell'Oltretomba, qui stringe un patto con le orde demoniache, in particolare il demone Malebolgia, per rivedere la sua amatissima moglie, il demone però lo inganna e lo rispedisce tra i vivi, cinque anni dopo e sottoforma di Creatura Infernale, qui il povero Al scopre che la moglie si è rifatta una vita con uno dei suoi superiori ed ex miglior amico, lo shock è tremendo, distrutto dal dolore ed in seguito ad una amnesia decide di ribellarsi alle trame infernali (dovrà diventare, nel giorno dell'Armageddon, Generale nelle Truppe Infernali) e ovviamente sceglie di venir braccato da Malebolgia e dai suoi scherani. Troverà rifugio tra i "rifiutati" di New York ed intraprenderà la sua nuova vita accompagnato dalla sua nuova forma, dai poteri infernali e da un Mantello Senziente. Il fatto che Spawn non sia un supereroe classico (non difende necessariamente i deboli, le sue azioni sono decise dal suo stato d'umore e sa essere terribimente bastardo) e la trama sempre in bilico tra il Giallo, il Noir e l'Horror puro decretò il rapido consenso tra gli appassionati di tutto il Pianeta facendolo diventare, probabilmente, il fumetto più importante dei '90, personalmente non fu mai uno dei miei preferiti di quella decade (quello fu "Sandman" di Gaiman) ma il valore storico e immaginifico è oggettivo perciò va riconosciuto, amio parere, da tutti. McFarlane attualmente supervisiona solo le storie della sua creatura e preferisce dedicarsi alla sua squadra di Hockey, gli Edmonton Oilers.

Atto II, La Strada per l'Inferno è lastricata di buone intenzioni: Diretto da Mark Dippè e cosceneggiato dallo stesso McFarlane (il quale sembra che a distanza di dieci anni stia preparando un seguito) "Spawn" è uno dei peggiori film tratti da un fumetto della Storia, fedele solo a tratti, eccessivamente pirotecnico, sacrifica a favore degli effetti speciali l'atmosfera Noir-Drammatica del Comic e non ne esprime appieno le potenzialità Horror, scegliendo di ammiccare troppo al pubblico dei giovanissimi che non a quello un pochettino più adulto, a pesare ancor di più le prove deludenti degli interpreti in cui si salva il solito Leguizamo nella parte del terribile Violatore.

Atto III, Musichette Infernali:

1. Filter & Crystal Method– (Can't You) Trip Like I Do
2.
Marilyn Manson & Sneaker Pimps – Long Hard Road Out Of Hell
3.
Orbital & Kirk Hammet – Satan
4.
Korn & The Dust Brothers– Kick The P.A.
5.
Butthole Surfers & Moby – Tiny Rubberband
6.
Metallica & Dj Spooky – For Whom The Bell Tolls (The Irony Of It All)
7.
Stabbing Westward & Wink – Torn Apart
8.
Mansun & 808 State – Skin Up Pin Up
9.
The Prodigy & Tom Morello – One Man Army
10.
Silverchair & Vitro – Spawn
11.
Henry Rollins & Goldie – T-4 Strain
12.
Incubus & Dj Greyboy – Familiar
13.
Slayer & Atari Teenage Riot – No Remorse (I Wanna Die)
14.
Soul Coughing & Roni Size – A Plane Scraped It's Belly On A Sooty Yellow Moon

Per un' opera che si ispira ad un mescolarsi di generi e ad un susseguirsi continuo di emozioni la scelta di come accompagnare degnamente dal punto di vista sonoro le vicissitudini di un personaggio complesso come Spawn non deve essere stata facile.
Bisogna dire che se il Film fu dal punto di vista della trasposizione un fallimento, la O.S.T. fu un'operazione tutto sommato riuscita.

La scelta fu quella di affidare a collaborazioni la realizzazione, ma quello che salta all'occhio è che gli "accoppiamenti" furono scelti su basi stilistiche dicotomiche e cioè vennero affiancati artisti che provenivano dal mondo dell'elettronica (Dance, Techno, Drum and Bass...) ad altri che provenivano da quello della musica "Dura" (Metal, Crossover, Alternative Rock...) e spesso anche in contrapposizione di Origine Geografica mettendo insieme artisti di entrambe le sponde Oceaniche.
Cosa che impreziosisce il tutto è che anche le esecuzioni nella maggior parte dei casi non semplici remix ma si possono considerare alla stregua di Opere Prime.
Immersa pienamente nell'atmosfera dei '90 dunque questa Colonna Sonora è un report, abbastanza genuino anche se decisamente orecchiabile, di quegli anni e rappresenta un'ideale passaggio di consegne con la O.S.T. simbolo dei '90 e cioè quella de "Il Corvo" (che è comunque e ovviamente superiore) passando da un affascinate monolitismo (si può dire?) darkeggiante ad un cocktail di sonorita' variegate e dall'impatto decisamente devastante. Paragone che può sembrare forzato ma chi ha vissuto in diretta certe cose probabilmente sarà d'accordo con me. In modo diverso ma ugualmente importante un' operazione simile fu fatta per la Colonna Sonora di "Judgement Night" ("Cubalibre" in Italiano... sich!).

Dal punto di vista personale la presenza di artisti che amo moltissimo come Sneaker Pimps (la canzone fatta con il Reverendo non è decisamente male...), Orbital, Dust Brothers, Rollins, Goldie, Slayer (anticonformista la collaborazione con i bravissimi ATR), Roni Size etc. etc. rende questo disco un'opera da tenere gelosamente per serate nostalgiche...

Se devo sceglierne qualcuna da elevare agli altari prendo senza ombra di dubbio la bellissima "(Can't you) Trip like i do" dei Filter con i Crystal Method che se non sbaglio fu pure singolo e l'unione tra Butthole Surfers e il "furbacchione" Moby, da gettare nella polvere se invece devo citarne qualcuna diciamo che Tom Morello e Prodigy potevano far di meglio e neppure la coppia Metallica/Dj Spooky nel rmx di "For whom the bell Tolls" è il massimo ma son piccolezze in un complesso comunque molto valido.

Epilogo: non mi sembra che su DeB il disco fosse già presente, in tal caso chiedo scusa per il doppione, prego gli Editors di non spedirmi tra i Casi Letterari (so che ho sconfinato in altre forme d'Arte ma l'ho ritenuto necessario, abbiate pietà vi prego...), chiedo venia per la lunghezza, le prossime volte mi conterrò, giuro... e saluto calorosamente tutti...

Questa DeRecensione di Spawn O.S.T. è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/butthole-surfers-and-moby/spawn-ost/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Quaranta)

ZiOn
Opera: | Recensione: |
A me sembra che siano gli ATR a collaborare con gli Slayer, e non il contrario.... No remorse, I wanna diiiiieeeee!!
BËL (00)
BRÜ (00)

Melissa
Opera: | Recensione: |
Ciao capitano non so un cippa di quello che hai scritto, però l'hai scritto bene. (benino, vale 4)
BËL (00)
BRÜ (00)

alessioIRIDE
Opera: | Recensione: |
onorato. grazie
BËL (00)
BRÜ (00)

iside
Opera: | Recensione: |
lessi qualcosa anni fa e non mi piacque, neanche l'uomo ragno in nero mi piaceva.....
BËL (00)
BRÜ (00)

Occulto Supersovrano
Opera: | Recensione: |
la colonna sonora di Judgment Night (1993) è quella che preferisco (infatti l'ho recensita), anche più di questa e di quella del Corvo (che è del '94). Delle tre questa è quella che mi garba meno, alcuni pezzi sono veramente mediocri (grande delusione i Butthole Surfers, "Tiny Rubberband" è pessima; decisamente meglio le accoppiate Manson + Sneaker Pimps e Rollins + Goldie).
BËL (00)
BRÜ (00)

lariana56
Opera: | Recensione: |
A me mi piaceva Nembo Kid, l'Uomo Mascherato, Satanik, Kriminal, Diabolik, Alan Ford, Mandrake come lo dice Proietti... questi non li conosco. Ogni generazione ha i suoi eroi, disegnati per fortuna, perchè disgraziata è, quella nazione che ha bisogno di eroi. (Oggi sono in vena di filosofare)
BËL (00)
BRÜ (00)

iside
Opera: | Recensione: |
Nembo Kid alias Superman. Uomo Mascherato alias Phanthom.Alan Ford alias tutti gli sfigati del mondo (me compreso)
BËL (00)
BRÜ (00)

Hardrock92
Opera: | Recensione: |
In fatto di fumetti sono un fan accanito di Tex Willer...Diabolik e Dylan Dog...per il resto leggo più o meno quello che ha elencato Lariana...
BËL (00)
BRÜ (00)

mien_mo_man
Opera: | Recensione: |
beh, mah, certo che Judgement Night ed Il Corvo sono due grandi O.S.T. Mi ricordo la bella canzone di MM e Sneaker Pimps e che mi cagai sotto alla visione del video, in cui MM è (oltre ad altre dieci cose) una statua della Madonna sanguinante... Però vi siete dimenticati la O.S.T. di Trainspotting! Shouting Lager Lager Lager Lager!!!
BËL (00)
BRÜ (00)

mien_mo_man
Opera: | Recensione: |
ah, una cosa... qualcuno ha mai sentito parlare del fumetto Arkhain?
BËL (00)
BRÜ (00)

Ghemison
Opera: | Recensione: |
del film ho letto veramente malissimo, ma non sapevo nulla di questa intrigantissima colonna sonora. comunque McFarlane non è che mi piaccia tanto, soprattutto come sceneggiatore... il suo lavoro su Spidey non mi ha esaltato, anzi direi proprio che Torment (una delle sue storie più famose) è una mezza boiata. sul fumetto più importante degli anni '90 è gara dura (Spawn sicuramente ha cambiato molte carte in gioco, ma Sandman è palesemente superiore), a me piacerebbe ricordare la creatura violenta e dissacrante di McGiffen Lobo (che sicuramente ha rappresentato un bel lato dei nineties). io ricordo anche una serie animata di Spawn, non era malaccio ma neppure esaltante. bravo Cpt (corro a scaricarmi qualche pezzo).
BËL (00)
BRÜ (00)

Purpulan
Opera: | Recensione: |
Cazzo, gli Stabbing Westward non me li dovevate ricordare...nel 96 me li comperai...il C.D. più inutile che sia in mio possesso...e non sono riuscito a smerciarlo a nessuno!!!...Questa O.S.T. invece la rivendetti 7 annetti orsono...non faceva poi così schifo, ma, anche a risentirne parlare, la voglia di riascoltarla resta prossima allo 0. Tra le colonne sonore c'è quella di "Son De Mar" che ancora m'interessicchia (il film è na cagata immane, ma essendo la musica a firma unica Piano Magic si lascia ascoltare...distrattamente).
BËL (00)
BRÜ (00)

CaptainHowdy
Opera: | Recensione: |
Allora,intanto ringrazio tutti per i commenti poi in ordine: @Zion:probabilmente hai ragione,al momento della scrittura andavo a memoria. @Melissa: spero comunque che l'argomento ti sia interessato @Alessio: onore mio @Iside: non sei mai contento ;-) @Occulto:infatti la tua recensione la lessi e come cptgaio la commentai pure,concordo sul fatto che la OST del Corvo sia la migliore ma tra JN e Spawn per questione di genere preferisco questa. @Lariana: filosofia piu' che giusta. @Hardrock: piacciono pure a me ma per questioni anagrafiche son piu' legato alle produzioni 90ies.
@Mien: grande OST quella di Trainspotting (soprattutto per la presenza dei "miei" Underworld), Arkhain so che e' un fumetto abbastanza recente italiano ma non l'ho mai letto,lo consigli? @Ghemi: su Sandman la pensiamo alla stessa maniera e considero bellissimo anche Lobo (ti ricordi la serie "Un Contratto su Dhio"?).@Purpulan: grazie per il consiglio.
BËL (00)
BRÜ (00)

iside
Opera: | Recensione: |
eternamente infelice (o consapevole?)
BËL (00)
BRÜ (00)

trema
Opera: | Recensione: |
bellissima... non c'è un pezzo che mi dispiace notevoli anche le canzoni dei korn filter incubus anche se la mia preferita è ATR vs SLayer!!!
BËL (01)
BRÜ (00)

CaptainHowdy
Opera: | Recensione: |
@Isi: consapevole. @Trema: grazie e benvenuto su DeB!
BËL (00)
BRÜ (00)

Ghemison
Opera: | Recensione: |
un altro comics emblema dei nineties fu Tank Girl di Hewlwtt, anche quello davvero stratoferico. non so perchè ma Spawn mi ha sempre interessato poco. sarà che McFarlane l'ho scoperto più tardi (soltanto grazie alle ristampe di Spidey con la Gazzetta) e non mi mai esaltato. sarà che è stato più che altro un fenomeno di costume e probabilmente leggerlo adesso ha poco senso... ma insomma l'ho sempre considerato un poco sopravvalutato. rimane comunque un autore importantissimo soprattutto graficamente e per la volontà di uscire dalla dicotomia Marvel/DC, dando così il via alla nascita delle case indipendenti (per esempio la Top Cow, dell'altro grande ex-Marvel Marc Silvestri). il discorso per Sandman è diverso... io non me la sento di approfondirlo (non l'ho vissuto cronologicamente e non credo nemmeno di aver esaurito la lettura di tutti i volumi, per fortuna che tra poco iniziano le ristampe). stesso discorso più o meno per Lobo, ovvero lo sto scoprendo proprio ora (quindi la storia che tu mi citi, non penso di averla letta). @Lariana ed Hardorck: direi proprio che certe storie sono da leggere anche se vi piace altro. che ne so... Batman: Il Ritorno Del Cavaliere Oscuro (di Miller), Spider-Man: L'Ultima Caccia Di Kraven (di DeMatteis e Zeck), X-Men: E Come Extinzione (di Morrison e Quitely), Sandman: La Stagione Delle Nebbie (di Gaiman e Jones) e Watchmen (di Moore e Gibbons) sono praticamente basilari ed indispensabili per qualunque appassionato di letteratura (non solo disegnata).
BËL (00)
BRÜ (00)

CaptainHowdy
Opera: | Recensione: |
Tutto giusto quello che dici. Spawn non era il migliore di quegli anni ma che per qualche motivo di costume che citi e' diventato il piu' considerato, percio' quando si parla di quell'epoca bisogna per forza fare i conti con l'opera di McFarlane (a cui bisogna comunque riconoscere dele intuizioni non male, come la creazione di un "eroe" non sempre buono come Spawn, in bilico tra Heroes e Villain) dal mio punto di vista trovo Sandman inarrivabile e ti consiglio "Preludi e Notturni", "La Stagione delle Nebbie", "Le Eumenidi" e "Casa di bambola" e " se non le hai gia' lette e anche Lobo lo metto sopra a Spawn, come metto sopra Hellblazer e Swamp Thing, Tank Girl non m ha mai troppo garbato graficamente invece, melle serie "classiche" invece penso che in quegli anni le migliori siano le due Dc "Killing Joke" e "Kingdom Come".

BËL (00)
BRÜ (00)

CaptainHowdy
Opera: | Recensione: |
P.S.:"Killing Joke" e' di Batman mentre ,"Kingdom Come" e' un crossover.
BËL (00)
BRÜ (00)

Ghemison
Opera: | Recensione: |
bella Killing Joke... ma Miller con Batman si è spinto più in là... Kingdom Come non mi ha mai fatto impazzire e neppure la sua controparte Marvels. troppa retorica... un fumetto indipendente che spacca davvero è Invisibles di Grant Morrison (non si è capito quanto io adori quest'uomo, no no), sicuramente il più iconoclasta di sempre, se non l'hai letto recuperalo. e di storie ottime a me saltanto in mente due episodi minori della DC, Freccia Verde: Cacciatori Dall'Arco Lungo (di Grell, più o meno lo stesso discorso che Miller aveva applicato a Devil una decina d'anni prima) e Deadman: Love After Death (di Barone e Jones, e soltanto per i disegni di quest'ultimo andrebbe recuperata). se ti interessano cercali, sono stati appena ristampati dalla Planeta DeAgostini.
BËL (00)
BRÜ (00)

CaptainHowdy
Opera: | Recensione: |
Letti Invisibles (bellissimo!) e love after Death,le altre viste passare ma non lette..cerchero' di recuperarle dai miei pusher..stavo dimenticando ci citare tra gli umoristici "Bone" di Jeff Smith, superbo!
BËL (00)
BRÜ (00)

CaptainHowdy
Opera: | Recensione: |
Poi vorrei citare un italiano, il 125 di Dylan Dog "Tre x Zero"...
BËL (00)
BRÜ (00)

Ghemison
Opera: | Recensione: |
ecco Bone mi manca. ma restando in tema di Smith, Kevin stavolta (il regista di Clerks e Dogma), vorrei ricordare i due arc su Devil e Spiderman (Diavolo Custode il primo, La Malvagità Degli Uomini). belli entrambi ed anche molto... in Italia le storie più belle secondo me sono di Pratt: Una Ballata Del Mare Salato e La Casa Dorata Di Samarcanda. le due storie che mi hanno fatto innamorare di Corto Maltese e del fumetto in generale. di Dylan io cito uno dei miei preferiti, il numero 41, Golconda. tra l'altro di Moore io ho detto Watchmen e tu Killing Joke, ma entrambi abbiamo scordato uno degli apici di questa arte V For Vendetta. e di Miller un altro capolavoro è Devil: Rinascita. ed ora la domanda fondamentale... Marvel o DC?
BËL (00)
BRÜ (00)

Purpulan
Opera: | Recensione: |
Non concordo su "La stagione delle nebbie" e sul consigliare un solo volume di Sandman... l'opera più nota di Gaiman è da leggersi in blocco, essendo costituita d'un fil rouge ed un continuo gioco di rimandi certosino, colto e finissimo ( e, comunque, tra le sequenze migliori "Vite brevi" non può essere dimenticato, mentre tra gli excursus pure "Midnight Theatre" vale la candela).
BËL (00)
BRÜ (00)

iside
Opera: | Recensione: |
marvel!!! tutta la vita!!!! (ha cambiato il modo di concepire il supereroe e anche il fumetto) però ho amato tanto anche la scuola argentina wood, salinas breccia (figlio),memorabile in robin delle stelle.............
BËL (00)
BRÜ (00)

ajejebrazorf
Opera: | Recensione: |
ma come breccia figlio? vale tipo un decimo del padre, isi :D
BËL (00)
BRÜ (00)

ajejebrazorf
Opera: | Recensione: |
parlo solo del talento come illustratore, sia chiaro
BËL (00)
BRÜ (00)

iside
Opera: | Recensione: |
preferisco il figlio, molto più innovativo (pagina 91 di robin delle stelle il vecchio che ride.) GRANDIOSO!
BËL (00)
BRÜ (00)

ajejebrazorf
Opera: | Recensione: |
no aspè, non mi puoi dire una cosa del genere, puoi dire che è più semplice, ma Breccia padre è semplicemente il disegnatore più innovativo di tutta la storia del fumetto mondiale di sempre, è uno che l'anno che è morto continuava a sperimentare come un ragazzino, ma scherzi? Poi Enrique è da quel che ho visto un gran disegnatore, un grande artigiano, puoi dire che è più immediato...ma se parliamo di innovazione dai, non ce n'è, non potevi fare esempio più sbagliato manco se citavi alti mille illustratori!
BËL (00)
BRÜ (00)

ajejebrazorf
Opera: | Recensione: |
"di tutta la storia del fumetto mondiale di sempre" credo me la copierà maccio capatonda
BËL (00)
BRÜ (00)

iside
Opera: | Recensione: |
be ajeje, la pensiamo diversamente (giudico dai i fumetti che ho letto su lanciostory e skorpio negli anni '80)
BËL (00)
BRÜ (00)

ajejebrazorf
Opera: | Recensione: |
non mi sembra questione di pensarla diversamente, poi è chiaro che dipende da cosa uno ha letto...ma Alberto Breccia in volumi come I miti di Chtuluh (tra l'altro ho spulciato "lovecraft" del figlio e mi ha un po' deluso), Perramus, Rapporto sui ciechi, Chi ha paura delle favole, l'eternauta, mort cinder, un certo daneri, buscavidas...è semplicemente di un altro pianeta, Goya+Munch+Picasso+Pollock, una roba impressionante...è uno che ha usato l'espressionismo, il cubismo, l'astrattismo, la pop art, il collage, che ha disegnato con lamette....è rimasta famosa la sua battuta sul fatto che se per ottenere un effetto in una vignetta avesse dovuto usare un martello non si sarebbe posto problemi. Credo che lo stesso figlio sia abbastanza cosciente di questo. Poi oh, Enrique può essere più leggibile e lo puoi preferire, manco c'è da discuterne, ma quanto a innovazione (cazzo!) non c'è proprio da discuterne, non c'è chi sia paragonabile a lui nella storia del fumetto, ci sono suoi epigoni, a volte molto bravi, ci sono altri grandi disegnatori, ma sul campo "innovazione" (per me pure tutto il resto, ma lì conta anche il gusto), che è un fatto abbastanza oggettivo, davvero non c'è trippa per gatti per nessuno.
BËL (00)
BRÜ (00)

ajejebrazorf
Opera: | Recensione: |
tra l'altro mi hanno sempre fatto spaccare dal ridere certi equivoci, nati dal fatto che Breccia era solo un fumettista, e allora la sua versione dell'eternauta venne pubblicata su "Gente"...GENTE!!! è come se Joyce avesse pubblicato l'Ulisse su top girl, o come se facessero le suonerie per cellulare di Coltrane, una cosa del genere
BËL (00)
BRÜ (00)

iside
Opera: | Recensione: |
be ajeje io Mort Cinder lo odiavo (proprio per il disegno), ma se prendo L'Eternauta una qualsiasi tavola (ce l'ho in casa) e la confronta con la scelta di Enrique di mettere in una tavola solo un occhio o la bocca sdentata di un vecchio (in bianco e nero si intende) be scelgo enrique per tutta la vita. così come se si parla di super eroi credo che il miglior illustratore sia stato Jack Kirby.......... (de gustibus)
BËL (00)
BRÜ (00)

iside
Opera: | Recensione: |
PS noto con dispiacere che L'eternauta non l'ho più, chissà a chi l'ho regalato...........................
BËL (00)
BRÜ (00)

ajejebrazorf
Opera: | Recensione: |
oddio, a me invece quel poco che conosco di Kirby non piace per nulla, poi ce anche da dire che io non ho mai sopportato il mondo dei supereroi e sono molto ignorante in fatto di comics (anche se poi roba tipo watchmen la apprezzo, anche se come disegni non è nulla di che, i meriti tutti ad Alan Moore)...siamo agli antipodi mi sa in fatto di gusti di disegno...a proposito dell'eternauta c'è da dire che forse preferisco la versione di Lopez, che sarà disegnata in maniera molto più umile e convenzionale ma è anche più scorrevole...per veder Breccia al suo massimo secondo me bisogna prendere I miti di Chtuluh, Perramus e Rapporto sui ciechi.
BËL (00)
BRÜ (00)

CaptainHowdy
Opera: | Recensione: |
Interessante il dibattito Isi-Ajeje, conosco pochissimo Breccia e quel poco non mi esalta perche' mi son sempre rivolto ad un altro tipo di fumetto. @Ghemi: allora questione Dc-Marvel, di primo acchito direi Marvel(SpiderMan, F4, X-Men per far qualche nome secondo me son superiori a qualsiasi Batman o Superman, quest'ultimo personaggio che non ho mai amato granche'tra l'altro, pero' bisogna dire che restando nei '90 la Dc tramite la Vertigo ha pubblicato opere come "Sandman" (@Purpulan fai un discorso giusto ma siccome procurarsi tutta l'opera e' una spesa non indifferente ho pensato di consigliare quelli che secondo me sono i migliori, che tral'altro essendo certo legati tra loro ma non esattamente in continuum possono anche esser letti indipendentemente), "HellBlazer, "SwampThing", "Shade", percio' a livello affettivo le metto alla pari, fose obiettivamente la Marvel pero' e' in legegro vantaggio.
BËL (00)
BRÜ (00)

CaptainHowdy
Opera: | Recensione: |
P.S.: giuro comunque che cerchero' di recuperare qualcosa di breccia per valutarlo meglio, e a proposito tra i fumetti 90' consiglio anche "CyberSix" di Trillo e Meglia.
BËL (00)
BRÜ (00)

iside
Opera: | Recensione: |
cibersyx mi piaceva molto in principio 8usciva setttimanalmente su lanciostory o skorpio-non ricordo-) poi mi ruppe non poco i maroni. Ajeje be quando vidi i primi fumetti disegnati da Kirby rimasi affascinato dal modo in cui disegnava i muscoli del super eroe altro che lo statico (allora) superman (parlo del 1971/72) CPT enrique breccia mi raccomando.....
BËL (00)
BRÜ (00)

MALEFICUS EVIL
Opera: | Recensione: |
Spawn è certamente superiore alla soundtrack del Corvo,nella tua recensione neanche un accenno ai Dust Brothers al lavoro con i Korn ad Incubus & D.J.Greyboy... Spooky non ha svolto un lavoro poi cosi male nel remixare i Metallica mantenendo inalterata l' atmosfera dark e insana del film ...se cè una delusione a livello musicale puo essere la mancanza di non avere dato spazio a un genio come Aphex Twin in una O.S.T. del genere invece che aver chiamato un venduto ruffiano come che è Moby... I Prodigy con Tom Morello han deluso tutti all'epoca perché non chiamare anche Zach ...Per me è una colonna sonora ottima al 90% ,la migliore nel genere a crossover tra heavy/nu/punk/trash metal ed elettronica varia (d n b,big beat,digital hardcore,illbient ecc.) degli anni 90. Concordo sul fatto che Long Hard Road Out Hell e No Remorse (I Wanna Die) siano tra i migliori brani del lotto.

BËL (00)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: