Criminal Party
La Revolution Bourgeoise

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


CRIMINAL PARTY – LA REVOLUTION BOURGEOISE

(Downbeat & Pink House Label)

I Criminal Party tornano sulle scene con “La Revolution Bourgeoise”.

I veterani del garage-punk all’italiana esprimono la loro idea sulla crisi che ha colpito la società moderna accostandola all’immagine della rivoluzione francese.

“Rispetto al passato, dove in genere a pagarne le spese era soprattutto la classe operaia, ora è più che chiaro che ci ritroviamo di fronte anche ad una classe borghese indebolita e impoverita, in piena crisi, che non riesce più ad avere il ruolo fondamentale nella società moderna, ruolo che ha avuto sin dall’ inizio della cosiddetta era moderna a partire da subito dopo la rivoluzione francese.

Ecco il motivo del titolo : “La revolution bourgeoise”.”

Le sonorità proposte nel disco sono le solite, molto garage e punk, ormai maneggiate a regola d’arte dalla band, con l’aggiunta di alcune parentesi pop molto ben riuscite, come dimostrato da “What About You”, primo singolo estratto dall’album.

Questa DeRecensione di La Revolution Bourgeoise è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/criminal-party/la-revolution-bourgeoise/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Due)

Pinhead
Opera: | Recensione: |
Spero abbia successo.
BËL (00)
BRÜ (00)

Pinkhouselabel
Opera: | Recensione: |
Letta la recensione, non si riesce a capire il voto di 1 stella.
BËL (00)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: