Echo and the Bunnymen
Porcupine

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Una delle cose più difficili da fare è recensire quello che consideri il lavoro meno riuscito di una delle tue Band preferite: il problema si pone soprattutto se quelli che più ti piacciono hanno già la loro bella recensione su queste pagine e tu non vuoi incorrere nelle ire dei brontoloni DeBaseriani...

Parlando di Echo and the Bunnymen, il disco di cui mi appresto a parlare non è, a dire il vero, quello che apprezzo meno ma lo diventa se consideriamo la carriera del gruppo di Liverpool chiusa nell''84 con il bellissimo "Ocean Rain".  Band tra le più significative dell'ondata PostPunk che si sviluppò in Albione a cavallo tra i '70 e gli '80, gli Echo sono da considerarsi come il Lato Luminoso di quel Periodo d'Oro del Rock Britannico che portò alla sviluppo di esperienze musicali e di costume (con esiti artistici più o meno validi) ancora adesso ben presenti davanti ai nostri occhi (e pure nei cuori e nelle teste). Parlare di Lato Luminoso può sembrare un'esagerazione ma se li si confronta con i contemporanei (e di ispirazione contigua) Joy Division o The Cure, per citare due tra i più importanti, si può ben capire che nel Buio (dell'Anima) più cupo anche una flebile fiammella NewWave può apparire come un Stella portatrice di Luce: come a dire che esistono varie intensità di nero anche nelll'oscurità.

Formatisi a Liverpool tra il '77 ed il '78 raggiunsero ampia popolarità nei primi anni '80 grazie a quattro Dischi: oltre a quello già citato "Crocodiles" ('80), "Heaven Up Here" ('81) e appunto "Porcupine" ('83). Come detto dall' '84 in poi fecero altri lavori (con tanto d'intermezzo di scioglimento e reunion) ma senza mai toccare i livelli precedenti.

Chiarisco subito una cosa: nonostante la premessa sopra, "Porcupine" non è un brutto Disco, se lo si confronta con certe porcherie derivative successive fa ancora la sua degna figura avendo in se tutte quelle caratteristiche sonore (quel particolare incrocio di Melodie accattivanti in bilico tra Pop e Psichedelia con ampie schitarrate New Wave) grazie le quali sono ancora amati. Purtroppo però presenta dei difetti abbastanza oggettivi: tra tutti, i prodromi di un primo cedimento alle Sirene del Mondo Radiofonico, soprattutto per quel che riguarda la ritmica che va fin troppo spesso a cercare compromessi con approcci danzerecci poco consoni al loro Stile. Se da una parte questa caratteristica dona uno spirito abbastanza allegro al tutto, dall'altra la rinuncia a concessioni dark (comunque presenti in altri loro dischi) a favore di una gamma di sensazioni (soprattutto orchestrali) Pop porta il tutto a diventare fin troppo frivolo e autocompiaciuto

La senzazione che rimane alla fine dell'ascolto è quella amarognola dell' occasione persa (gusto evidentemente rimasto anche nelle papille acusticogustative di McCulloch & Co. visto che già con il successivo "Ocean Size" i nostri parvero rimettersi in carreggiata per poi perderla definitivamente già dall'Album Omonimo dell'87 a causa anche di fattori umorali intrinsechi all' ensamble): Occasione persa perchè le idee ci sarebbero state eccome e, per fare un esempio, sentire il brillante Rock, quasi stradaiolo, di "The Back Of Love" troppo ingentilito da un arrangiamento fin troppo eccessivo un pò dispiace. Ma si sa, piangere sul Latte Versato è aggiungere bagnato al bagnato perciò a guardare il bicchiere mezzo pieno canzoni come la "esotica" "The Cutter" o "God will be Gods" con il suo "sgaganga" darkwave sono comunque di assoluto spessore.

Un tre che diventa tre e mezzo di simpatia e pure perchè, se esiste l'uno, ad U2 o Simple Minds quanti gradi sotto lo zero dovremmo dare? Se non capite il riferimento sarò lieto di spiegarlo nei commenti... ma intanto pensateci...

Mo.

Questa DeRecensione di Porcupine è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/echo-and-the-bunnymen/porcupine/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (QuarantaNove)

supersoul
Opera: | Recensione: |
tre e mezzo di simpatia? ma non scherziamo capitano, questo è un disco di una oscurità morbosa, chitarra riverberata a tutta forza, basso e batteria da urlo, Mc Culloch che è di un istrionismo che gli altri cantanti se lo sognano.Pezzi come la title track, the Cutter , Back of Love, Heads will roll sono indimenticabili nei secoli dei secoli. Amen.
BËL (00)
BRÜ (00)

MorenoB
Opera: | Recensione: |
Partendo dal presupposto che lo trovo inferiore agli altri loro dischi del periodo (tutti da 4 abbondante) ho dato un voto comunque di piena sufficienza, ammetterai anche tu che in confronto a "Crocodiles" per esempio questo e' un pelo involuto, con questo non voglio denigrarlo, mi sembra di averne comunque fatto risaltare gli aspetti positivi. Ciao!
BËL (00)
BRÜ (00)

MorenoB
Opera: | Recensione: |
P.s: non e' cosi' oscuro, dai, l'oscurita' vera sta in altri loro lavori.
BËL (00)
BRÜ (00)

supersoul
Opera: | Recensione: |
il tuo presupposto è giusto ma se mettiamo quattro abbondante agli altri questo si merita comunque il quattro non abbondante (visti i 5 dati spesso a cani e porci )
BËL (00)
BRÜ (00)

MorenoB
Opera: | Recensione: |
Discorso giusto il tuo (e che condivido, se avrai notato nelle recensioni non sono generoso in fatto di 5)ma io parto dal presupposto che i paragoni (e quindi i metri di giudizio) devono esser fatti sempre all'interno di un genere o comunque per contiguita' perche' allora se si prende la musica in toto e si parte dall 1 al 5 capirai che magari dando 5 a Bartok magari gli Echo al amssimo dovrebbero aspirare ad un 2 per il loro migliore lavoro, per fortuna non e' cosi': ed infatti se parlo di cantautorato femminile anni '90 per me qualsiasi disco della Amos (cito un'artista che conosco molto bene) sono da 5 perche' hanno avuto un'importanza fondamnetale per il periodo citato, nel caso degli Echo qui devo esser un po' piu' severo perche' confrontato con altri loro lavori ma pure con artisti a loro affini (JD su tutti) questo perde un po' di spessore, a mio avviso.. spero di aver chiarito.
BËL (00)
BRÜ (00)

MorenoB
Opera: | Recensione: |
..e tieni presente che sono tra i miei venti artisti del cuore! ;-)
BËL (00)
BRÜ (00)

Mike76
Opera: | Recensione: |
Gruppo che apprezzo per "Crocodiles", unico loro album in mio possesso. Più psichedelici ma anche più fisici rispetto ai coevi Cure. Alla recensione non riesco a dare la sufficenza per via delle maiuscole messe a caso e per qualche frase che fa a pugni con la grammatica.
BËL (00)
BRÜ (00)

MorenoB
Opera: | Recensione: |
Le maiuscole non sono messe a caso, quali sarebbero le frasi incriminate?
BËL (00)
BRÜ (00)

lemuro
Opera: | Recensione: |
ocean size ?????? se consideriamo la carriera del gruppo di Liverpool chiusa nell''84 ???? mai sentito boy ????? gli Echo sono da considerarsi come il Lato Luminoso ????? approcci danzerecci ????
BËL (00)
BRÜ (00)

OleEinar
OleEinar Divèrs
Opera: | Recensione: |
Ciao bello, tanto per cambiare non conosco il gruppo e, tanto per cambiare, non so se mi interessa molto, pero' magari qualcosa potrei anche provare a pescarlo. La copertina di questo e' bellissima. Naturalmente e' questione di gusti, pero' per il periodo d'oro del rock britannico io tornerei indietro di una decina d'anni :-)
BËL (00)
BRÜ (00)

MorenoB
Opera: | Recensione: |
"Ocean size e' un errore di distrazione (infatti sopra lo cito correttemente) e me ne scuso, non mi piacciono i dischi successivi ad "Ocean Rain" e penso siano inferiori e di molto. Per quel che riguarada gli approcci danzerecci parlo di ritmica, prova a farci caso.
BËL (00)
BRÜ (00)

supersoul
Opera: | Recensione: |
in effetti come dicevo prima gli Echo dei primi dischi non hanno niente da vedere nè come musica, nè come atteggiamento, nè come testi, nè come filosofia al Lato Luminoso...
BËL (00)
BRÜ (00)

supersoul
Opera: | Recensione: |
in quel periodo di Haciende varie tutti erano "danzerecci", pure i Killing Joke
BËL (00)
BRÜ (00)

MorenoB
Opera: | Recensione: |
Allora il discorso del Lato Luminoso e' da farsi (ne parlo anche nella recensione, fateci caso) ad un paragone con i loro coevi JD e The Cure, tutto qui, mi sembra cosa abbastanza condivisibile e pure quello dei riferimenti "danzerecci". Ringrazio Ole (vedrai che prima o poi ti piglio! ;-))
BËL (00)
BRÜ (00)

MorenoB
Opera: | Recensione: |
P.s: Lemuro: comunque bastava accorgersi che il titolo lo cito correttammente ad inizio recensione, e' chiro che ho sbagliato involontariamente, non mi sembra il caso di scandalizzarsi per cosi' poco..
BËL (00)
BRÜ (00)

MorenoB
Opera: | Recensione: |
e parlando di "danzereccio" intendo le ritmiche di sto disco, non degli altri.
BËL (00)
BRÜ (00)

MorenoB
Opera: | Recensione: |
Per chiarire frase incriminata sul Lato Luminoso: "Parlare di Lato Luminoso può sembrare un'esagerazione ma se li si confronta con i contemporanei (e di ispirazione contigua) Joy Division o The Cure, per citare due tra i più importanti, si può ben capire che nel Buio (dell'Anima) più cupo anche una flebile fiammella NewWave può apparire come un Stella portatrice di Luce"
BËL (00)
BRÜ (00)

MorenoB
Opera: | Recensione: |
e sul danzereccio: "per quel che riguarda la ritmica che va fin troppo spesso a cercare compromessi con approcci danzerecci poco consoni al loro Stile"
BËL (00)
BRÜ (00)

Mike76
Opera: | Recensione: |
Esempi Di Maiuscole Messe A Caso: "Lato Luminoso" "Periodo D'Oro del Rock Britannico" "nel Buio (dell'Anima)", "Latte Versato"....
BËL (00)
BRÜ (00)

Mike76
Opera: | Recensione: |
"Ma si sa, piangere sul Latte Versato è aggiungere bagnato al bagnato perciò a guardare il bicchiere mezzo pieno canzoni come la "esotica" "The Cutter"...".
BËL (00)
BRÜ (00)

MorenoB
Opera: | Recensione: |
mmm, e' una citazione quella vediamo se la cogli..mai letto Lupo Alberto? ;-)
BËL (00)
BRÜ (00)

sylvian1982
Opera: | Recensione: |
Dai Capitano non ti alterare per così poco. In fondo siamo qui anche per fare due risate e non per prendersi troppo sul serio. Il disco in questione lo comprai e lo regalai nel giro di una settimana. Ma allora ero giovane e forse oggi mi ricrederei. Quelli precedenti però mi piacciono e pure l'omonimo del 1987 non mi sembra poi malaccio.
BËL (00)
BRÜ (00)

MorenoB
Opera: | Recensione: |
Ma guarad che non mi sono altetato stavo solo argomentando le mie opinioni e lo scritto, tutto qui, sulla questione del titolo mi sono un po' dispiaciuto perche' la reazione di Lemuro mi e' sembrata al quanto puntigliosa. Grazie per esser passato!
BËL (00)
BRÜ (00)

MorenoB
Opera: | Recensione: |
guarda e alterato...
BËL (00)
BRÜ (00)

lemuro
Opera: | Recensione: |
scusami moreno a volte sono inutilmente puntiglioso !!.........ma sugli echo sono particolarmente sensibile........e poi mi sputtani i primi u2......e poi quel danzereccio l'ho letto in modo dispregiativo.......
BËL (00)
BRÜ (00)

MorenoB
Opera: | Recensione: |
Scusa tu rileggendomi appargo effettivamente un po' aggressivo, non volevo, te lo assicuro. Sugli U2 son gusti... ;-)
BËL (00)
BRÜ (00)

MorenoB
Opera: | Recensione: |
p.s: se leggi altren mie recensioni vedrai che danzereccio non e' dispregiativo, penso solo che in quest'album non ci stianbene, tutto qui :-)
BËL (00)
BRÜ (00)

MorenoB
Opera: | Recensione: |
commento a pezzi perche' scrivo da un telefono: allora U2, non volevo sputtanarli, penso solo che sia enomermente derivativi e un po' sopravalutati,a nche nei primi album, ma e' un opnione personale.
BËL (00)
BRÜ (00)

MorenoB
Opera: | Recensione: |
Allora sono a casa e posso rispondere bene a tutti (che ringrazio anticipatamente per gli interventi): @Mike: non sono casuali quelle maiuscole li, le ho volute mettere per far capire che stavo dando valore personalizzato a quelle espressioni, sono scorrette? forse si forse no (secondo me no) scorretto il tuo termine "a caso" quello si, sarebbe stato piu' gentile chiedere delucidazioni che non buttare li sentenze, sulla grammatica che fa a pugni con certe frasi (che poi mi pare secondo te sia una sola, starei attento al plurale la prossima volta) sinceramente non mi sembra sia un problema grammaticale e comunque ho gia' spiegato che si tratta di citazione abbastanza ironica, penso che lo si capisse comunque ma lo ribadisco. @Lemuro: parzialmente ho gia' risposto, specifico solo che la frase sugli U2 dev'esser letta anche quella in modo ironico.
Sulle questioni "Lato Luminoso" e "Danzereccio" penso che non ci sia nulla d'aggiungere.
Saluti.
BËL (00)
BRÜ (00)

Mike76
Opera: | Recensione: |
Sì, "Lupo Alberto" lo leggevo una quindicina di anni fa.
BËL (00)
BRÜ (00)

MorenoB
Opera: | Recensione: |
Allora non ti spiego la citazione e' in una storia di quel periodo.
BËL (00)
BRÜ (00)

Mike76
Opera: | Recensione: |
A dire il vero non la ricordo, casomai riesumerò i vecchi fumetti.
BËL (00)
BRÜ (00)

MorenoB
Opera: | Recensione: |
In un numero del '92 o del 93, in una delle "Favole per chi non c'ha sonno" di Drusiani, se lo trovo te lo dico con esattezza, potre pure portartelo visto che la distanza fisica tra noi e' di pochi chilometri penso. ;-)
BËL (00)
BRÜ (00)

maryg
Opera: | Recensione: |
ascoltavo proprio in questi giorni crocodiles e ocean rain... questo mi manca.
BËL (00)
BRÜ (00)

dEDOLUZ
Opera: | Recensione: |
ho solo il loro primo disco, ma non lo ascolto da anni. ricordo che mi aveva alquanto deluso perchè mi aspettavo qualcosa di più smaccatamente psichedelico a là 60's.
BËL (00)
BRÜ (00)

Mike76
Opera: | Recensione: |
Ah ma tu sei Cptgaio. Se non ricordo male abiti a Valdagno e dintorni. Sì siamo abbastanza vicini allora anche se io sono dalla parte opposta: Vicenza Est.
BËL (00)
BRÜ (00)

MorenoB
Opera: | Recensione: |
Sono originario di Valdagno (Castelgomberto a dir la verita') ma sto in Citta' gia' da anni. Grazie a Mary e Dedoluz per esser passati.
BËL (00)
BRÜ (00)

azzo
Opera: | Recensione: |
Quoto in tutto e per tutto il primo post di Super. Scusatemi, gli altri non li ho letti, ma dice tutto quello. Mi dispiace Cap, ma questa volta hai un po' toppato.
BËL (00)
BRÜ (00)

MorenoB
Opera: | Recensione: |
Accetto di buon grado il tuo parere, nel commento proprio a quello i Supersoul comunque motivo ulteriormente la mia analisi e spiego i parametri essenziali di giudizio, come li concepisco io almeno. Poi tutto e' discutibile ma certe cose no: 1) che sia l'album piu' debole e piu' Pop degli Echo(almeno fino all' 84) e' lapalissiano, da qui il voto 2) che le ritmiche alla base ammicchino a sonorita' quasi dance lo stesso. Temo che la diffidenza di fondo verso lo scritto sia alimentata dal riferimento al Lato Luminoso, che ripeto era come termine di paragone vesro Band dello stesso genere e dello stesso Periodo e non in senso generale( e non mi va di far copiaincolla di nuovo con la frase della recensione,la trovi al commento 17 ma usando ancora la citazione"piangere sul latte versato e' aggiungere bagnato al bagnato" non insisto oltre e chiudo qui. Anzi ho un altro commento da fare ma usero' un altro post.
BËL (00)
BRÜ (00)

azzo
Opera: | Recensione: |
Mah!Chettedevodì...che sarà dodici anni che non lo ascolto, e quindi ho solo ricordi, anche se nell'anno che uscì lo ascoltai a ruota. Io tutta 'sta ritmica dance non la ricordo. E manco che fosse così pop. La svolta pop fu quella di "Ocean rain". Qui l'atmosfera è ancora cupa, chiusa, glaciale come da copertina. Ed un titolo come "The back of love" dice tutto. Certo se comparati a Joy e Cure, ma loro non sono mai stati dark, hanno sempre avuto una componente psichedelica/pop californiana/beatlesiana.
BËL (00)
BRÜ (00)

MorenoB
Opera: | Recensione: |
Guarda questo e' il link di "The Back of Love" su Youtube..prova ;-)

BËL (00)
BRÜ (00)

azzo
Opera: | Recensione: |
Ho fatto di più, l'ho rimesso su (d'altronde questa è una delle doti del nostro messagemecojoni no? Farci riascoltare quel vecchio vinile e tirargli via quel po' di polvere). Mi sembra stia ancora abbastanza bene. La ritmica dance 'ndosta'? Io 'sta roba non riesco a ballarla. Mi sovviene che in qualche punto o spazio danzai The back of love, ma forse per l'eccitazione di non dover ballare qualcos'altro. La ritmica è quella degli inizi 'ottanta, forse cmq. invecchiata, però le chitarrine sono ancora lì e Ian era proprio un bel cantante, non solo in senso estetico.
BËL (00)
BRÜ (00)

MorenoB
Opera: | Recensione: |
L'hai ballata perche' puo' portare a ballare perche' la ritmica si rifa' molto a cose danzereccie, e non solo in quella canzone anche in altre di sto album, non girare nel torbido amico mio ;-) Ciao.
BËL (00)
BRÜ (00)

MorenoB
Opera: | Recensione: |
cxazzo ho votato il disco per sbaglio...
BËL (00)
BRÜ (00)

MorenoB
Opera: | Recensione: |
P.s. Post 13 di Supersoul in questa recensione, evidentemente non son l'unico a pensarla cosi'... ;-)
BËL (00)
BRÜ (00)

reverse
Opera: | Recensione: |
beh un po' danzereccia, "follow the leader" dei killing lo è. A modo suo, certo. "Ma che razza di..."
BËL (00)
BRÜ (00)

reverse
Opera: | Recensione: |
che non abbia nulla di echo ecc. è grave?
BËL (00)
BRÜ (00)

reverse
Opera: | Recensione: |
ho sempre temuto di trovarmi davanti a roba stile u2, e non è che mi entusiasmava l'idea
BËL (00)
BRÜ (00)

MorenoB
Opera: | Recensione: |
@Reverse: secondo me "Ocean rain" degli Echo dovresti ascoltarlo. Ciao!
BËL (00)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: