Electric Wizard
Live @ Unwound, Padova - 04/09/09 - DeMeeting dell'ultimo minuto

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Electric Wizard Live
De Meeting dell'ultimo minuto
IL VIDEOGIOCO

Livello UNO - L'autostrada

Parto da casa con largo anticipo, memore delle raccomandazioni materne di tanti anni fa, forte di un paio di mutandine pulite ("metti che ti succede qualcosa..."), sollazzato da  una super compilation "Misto frutta" che spazia dall'ultimo Keelhaul (molto bello...) al primo Jovanotti di "Give me five" (pure...), e addirittura preoccupato all'idea di arrivare troppo presto.
Incrocio due incidenti: il primo dopo soli pochi chilometri di autostrada, il secondo quando ormai è troppo tardi per tornare a casa. Tra i due, rallentamenti all'altezza di Dalmine, Seriate, Brescia ovest e Vicenza.
Risultato: quasi 5 ore per poco più di 250 Km. Praticamente senza mai inserire la quarta marcia.

Mostro di fine livello
Il Casello Periglioso

Facilissimo, come tutti i mostri di fine primo livello. Basta usare il power up Telepass e urlare "Sfiiigheeeee!!" agli altri automobilisti in coda.

Livello DUE - La porta dell'inferno

Accompagnato dal sempre gentilissimo OleEinar, giungo all'Unwound e subito rimango stupefatto dalla multicolore fauna che si è radunata nelle vicinanze.
Si passa dal metallaro classicomane con chiodo e gilet in jeans ricoperto di toppe di gruppi medal anni '80, alla cicciona dark che se te pija te smonta, all'intellettuale alternativo in cerca di esperienze forti.
L'ora, nel frattempo, si è fatta piuttosto tarda e il gruppo di supporto, i canadesi Blood Ceremony, ha già cominciato a suonare. L'ingresso dell'Unwund è stipato a livello di girone dei bestemmiatori all'ora di punta: la gente è accalcata, accaldata, sudata e spazientita: la fila sembra proprio non voler avanzare, c'è un gran casotto di moduli da compilare, tessera ARCI da controllare, monete per il resto finite prima del previsto... E intanto l'esibizione dei Blood Ceremony sta per volgere al termine.

Mostro di fine livello:
Quello che c'ha più fretta degli altri

Ricoperto da una folta pelliccia animale e privo di vestiario, pare non accorgersi di essere sudato come una spugna bagnata. Si agita come un tarantolato, incurante del fatto che così facendo innaffia chiunque gli stia a meno di sei metri.
Praticamente invincibile.
L'unico modo per placarne l'incontenibile furia è fornirgli una generosa dose di birra di pessima qualità e musica ad alto volume.
Purtroppo entrambi i suddetti bonus non sono a disposizione del giocatore, al quale non resta che attendere che il nerboruto soddisfi le proprie voglie una volta entrato nel locale.

Livello TRE - "El castillo de la muerte"

L'Unwound è grezzo da fare schifo. E ciò è bene.
È un ex magazzino (ci sono ancora le serrande per il carico-scarico merci), senza finestre, senza impianto d'areazione, con due sole porte che, peraltro, rimarranno chiuse per buona parte della serata.
Dentro c'è un caldo di quelli che entri e subito pensi: "Se rimango qui altri 30 secondi svengo". E invece poi non svieni, ma inizi a sudare anche da punti del tuo corpo che non ricordavi di avere.
L'aria è più o meno irrespirabile.
In pratica è come stare dentro a una sauna. Solo che nelle saune di solito usano dei rametti di piante aromatiche per profumare l'ambiente. All'Unwound devono avere usato delle fascine di peli d'ascella di cane.
In compenso faccio in tempo a vedermi gli ultimi brani dei Blood Ceremony e devo dire che non mi dispiacciono affatto.
Su disco non mi erano piaciuti per niente, ma dal vivo (complici anche dei suoni più aggressivi) fanno la loro figura. Suonano il loro revival hard rock con buona convinzione, mescolando carriolante di citazioni sabbathiane a elementi folk à là Jethro Tull, con tanto di flauto traverso suonato dalla cantante. Certamente un po' acerbi, pagano forse le incertezze di una frontwoman non proprio a suo agio nelle vesti di "Sacerdotessa del male", ma il pubblico è comunque soddisfatto e all'uscita li applaude con convinzione.

Mostro di fine livello:
Le torturatrici bariste + La birra assassina

Credo di avere aspettato la prima birra più o meno 5 ore.
Credo di aver ripetuto la frase "Due medie chiare" più o meno 5 mila volte.
E quando ormai ero convinto di avercela fatta, quando finalmente ho appoggiato le mie labbrucce sulla mia birruccia, ecco l'amara sorpresa: il vero mostro di fine livello era una delle birre più schifose che si siano mai viste. Roba che a confronto la Prinz è nettare sgorgato dal capezzolo di Odino.

Livello QUATTRO: "Essere stregoni oggi"

Inutile nasconderlo: sono un po' emozionato.
Sarà perché la posta in gioco è alta (tradotto: essermi fatto ‘sta sbattita esagerata per un brutto concerto mi scoccerebbe non poco...), sarà che il gruppo in questione è di quelli che si portano dietro un'aurea particolare, quasi mitologica... Sarà qual che sarà, ma quando vedo Jus & C. salire sul palco qualche brividino, nonostante il clima tropicale, lo sento.
Suonano appena un'ora. E ciò mi dovrebbe fare un po' incazzare.
Suonano praticamente tutto l'ultimo album "Witchcult Today", concedendo giusto un paio di brani dal resto del loro repertorio (tra cui una "Funeralopolis" un po' pasticciata, a dir la verità). E anche questo non dovrebbe rendermi particolarmente felice.
Dietro le pelli, Shaun Rutter si incarta più di una volta. E ciò ha quasi dello scandaloso.
Eppure spaccano.
Saranno i lunghi cavelli biondi, o il fatto che una ragazza che impugna una Gibson diavoletto fa sempre la sua suina figura, ma Lizzy è proprio bella. Di una bellezza magnetica, spietata, da ancella di Satana.
Jus, bassotto e cicciottello, sembra una via di mezzo tra Alvaro Vitali e Ciccio Bombo Cannoniere con tre buchi nel sedere e patisce anche lui il caldo, inutile negarlo. Canta in maniera incerta, ma al pubblico pare davvero interessare poco.
Il nuovo bassista (un certo Tass) ha la faccia completamente tatuata e sembra un cartina geografica che ride.
Sul retro del palco, vengono proiettati spezzoni di film horror d'annata di Bava, Martino, Argento... e l'effetto straniante riesce alla perfezione.
Lo confesso: temevo un concerto palloso, temevo che quell'atmosfera maligna, opprimente che traspare dalla musica del Mago Elettrico sarebbe svanita in sede live. E, soprattutto, mi aspettavo un approccio e un'attitudine "sostenuti", al limite della presunzione... un certo distacco, insomma.
Sono felice di essermi sbagliato...

Mostro di fine livello:
"Il Fan Elettrico"

Appena terminato il concerto, ci fiondiamo fuori dal locale per respirare,
Non aspettiamo nemmeno un eventuale bis, tanta è la voglia di ossigeno.
Nemmeno il tempo di terminare la meritata sigaretta, e Jus viene a farsi un cannettino proprio di fianco a me. Già pregusto la gioia di poterci scambiare quattro chiacchiere come si deve, che ecco sopraggiungere un nemico inaspettato: il "Tipico fan degli Electric Wizard"...
Tre personaggi incredibili, evidentemente in preda ad un misto-mare di sostanze psicotrope, si avvicinano con aria birichina al poveraccio ancora provato dalla canicola e iniziano ad aggredirlo con una compilation impressionante di stronzate e domande sceme in Padovglish (dialetto padovano + inglese da terza media).
Si passa da: "Uic is de best disch of Blech Sabbat?!", a "ehhh... you like Dario Argento, eh?!?".
Si continua con un velleitario tentativo di sottoporre il povero Oborn al gioco delle associazioni mentali tipo: "Lovecraft... Mario Bava... Edwige Fenech!!!"
Fino alla vera estasi: "In America tutti like Moto Guzzi... ma, in Italy, tutti Harley Davidson!... bruuumm!! Ehhh... ma sono troppo expensive..."

Riesco a malapena a chiedere al povero Jus se ha patito il caldo, prima che il poveretto, esasperato, decida di rientrare. Così impara a cantare: "Come my fanatics... come to the sabbath"

- Finale -

Torno a casa con un'emicrania letale al lato destro della faccia, col culo a budino per il troppo tempo passato in macchina e un'esigenza quasi metafisica di sonno. Stanco, ma felice.

 

Insert coin?

No grazie. Per questa volta ho giocato abbastanza.

Questa DeRecensione di Live @ Unwound, Padova - 04/09/09 - DeMeeting dell'ultimo minuto è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/electric-wizard/live-at-unwound-padova-04-09-09-demeeting-dellultimo-minuto/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Ultimi Cinquanta commenti su Novanta

Il_Giustiziere
Opera: | Recensione: |
ma poi non capisco questo tuo malcelato buonismo da finto predicatore: "La gente viene qua per stare bene, per farsi due risate, per sparare cazzate di musica" ma cos'è, un villaggio vacanze? sempre a predicare per il bene comune, sempre per la pace nel mondo...ma smettila! "Sono ste cose che mi fanno incazzare" a TE e magari a un'altra decina di utenti. ma quanti ne siamo su debaser? molti di più credo, o no? eliminane uno per il bene di cento? non funziona cosi, bartle.
BËL (00)
BRÜ (00)

psychopompe
psychopompe Divèrs
Opera: | Recensione: |
allora inizio salutando rocky, una vita che non ti si vedeva qui dentro! Poi passo ad insultare Bartle: cioè adesso viene fuori che lo sapevano tutto meno che il sottoscritto di sto cazzo di concerto? E su Perkele ci vado pure spesso! VOGLIO DELUCIDAZIONI! Aggiungo che sarebbe stato impossibile per me venire, ma non importa, gli insulti te li mando lo stesso! Meglio della Prinz c'è solo la Birra Morena: www.birramorena.com/
BËL (00)
BRÜ (00)

Bartleboom
Bartleboom Divèrs
Opera: | Recensione: |
@Psycho: guarda, a dir la verità questo è stato uno dei DeMeeting più incasinati che mi siano mai capitati!:DD Del concerto mi aveva avvertito l'ottimo Bisius ancora ad agosto, solo che poi è venuto fuori un pasticcio (per colpa mia, è bene precisare) circa il fatto che OleEinar mi potesse ospitare o meno. Il giorno prima del concerto c'è stato uno scambio delirante di messaggi tra me, Ole e Bisius... pensa che Ole ha inserito il DeMeeting tipo il giovedì pomeriggio! La cosa buffa è che alla fine proprio Bisius non è venuto... e sempre per colpa mia!P.S.: onore e gloria alla sezione concerti del forum di Perkele!!
BËL (00)
BRÜ (00)

JimMorrison
JimMorrison Divèrs
Opera: | Recensione: |
E' aperta ufficialmente la stagione di caccia ai casi umani!
BËL (00)
BRÜ (00)

CityNoise
Opera: | Recensione: |
Caz caz e ancora caz!Abito a 10 minuti 10 dall'Unwound e me lo son perso...uhh che nervi!La rece è strabèla,la ubico subbbito tra le preferite :P!





BËL (00)
BRÜ (00)

ugly panda
Opera: | Recensione: |
C'era una volta ...gruppi che suonavano per passione - soprattutto - e a volte anche se guadagnavano poco, o anche niente, per non parlar di chi ci rimetteva le spese di furgone e benzina!
C'era una volta... locali che pur non essendo il massimo in termini di spazio, aria condizionata e qualità del bar, però facevano suonare grandi gruppi e alla cassa se ti mancava qualche spicciolo entravi lo stesso e senza brutti musi! C'era una volta... che il direttore della fanzine in cui scrivevi ti chiedeva un accredito e a te se cortesemente potevi seguire un concerto per scriverci un articolo...!
C'era una volta... che ti facevano entrare con gioia, ti dicevano 'ma in quanti venite??' e ti facevano sentire anche un figo della madonna per quelle quattro cazzate che poi scrivevi, ma con tanta, tanta passione.
C'era una volta che tornavi a casa dai concerti ubriaco e felice, pieno di musica, alcool e nuovi amici. Anche se eri uno studente squattrinato. E se proprio eri inguaiato e perduto, c'era una volta il centro sociale dove i soldi derivanti dalle collette servivano veramente e solo per pagare la cena al gruppo, e nessuno ti chiedeva se eri anarchico o fascista. C'era una volta in cui non esistevano o almeno non si sentivano mai parole come agenzia, prevendita, tour manager, promoter. Tutta sta manfrina per dire ai 'giovani' che si meravigliano perchè i 'vecchi' ingenui e preda dei ricordi hanno buon diritto a bestemmiare come turchi se 1) oggi ad un concerto non ottieni un accredito perchè il direttore commerciale li ha finiti per far entrare quelle tre mignotte che non vedranno un secondo di concerto ma in compenso parleranno eccome disturbando te per tutto il concerto, 2) ti fai 200 km e paghi un biglietto anche alto e non puoi portare dentro manco una birra dentro perchè dicono che le vendono loro (anche se a prezzi assurdi rispetto alle quantità) e ti chiamano pure 'pulciaro' (dopo che hai speso 30 euro tra benzina e autostrada e 20 di biglietto e siamo a cinquanta..te le bevi due cosette no?) quindi uno per vedersi un gruppo indie na sera deve spendere 70 euro 3) e poi il locale dentro è piccolo da paura senza aria condizionata con un caldo infernale un vociare da mercato, nonostante per tutto ciò hai speso un mutuo ed il giorno dopo arrivi in ufficio verde per le conseguenze della tua bella serata. Forse ad un ventenne tutto ciò oggi può apparire bohemienne, ma a noi vecchi, fa cagare.
BËL (00)
BRÜ (00)

OleEinar
OleEinar Divèrs
Opera: | Recensione: |
Urca! Non credevo l'avresti fatta! Quoto più o meno tutto, locale e organizzazione osceni però in zona ci saranno 2 o 3 posti che hanno un'offerta live di questo livello, spesso da quel che so ripagati da un pubblico di una trentina di persone, quindi massimo rispetto nonostante tutto. E son contento di aver poi saputo che pare abbiano deciso di non chiudere più baracca. Spezzo una lancia in favore delle bariste, non saranno state il massimo ma solo in due con quel casino, quella temperatura e senza possibilità di pause non dev'esser stata una passeggiata. Loro io li conoscevo ben poco, ma il concerto m'è piaciuto un bel po', meglio di quanto mi aspettassi. E poi ho beccato per caso dopo anni il metallaro della mia classe del liceo :) L'unica cosa, un'oretta di concerto, seppur intensa, mi è sembrata veramente pochina, soprattutto tenendo conto che questa era l'unica data italiana e molta gente s'era fatta centinaia di km per vederli. E poi mi ha un po' stupito la totale assenza di interazione col pubblico: neanche una parola tra un pezzo e l'altro, neanche un saluto, un minimo ringraziamento. Zero totale. Chissenefrega ma boh, o sono timidoni (e Jus all'uscita non m'è sembrato proprio un espansivone) o sono un po' stronzetti. Sarà che ero abituato male coi Colour Haze che han suonato più di un'ora e mezza (in un caso entrata gratuita nell'altro 5 euro per 5 gruppi) in entrambe le occasioni in cui li ho visti quest'anno, e che pur essendo iperriservati e taciturni una discreta interazione con il pubblico ce l'hanno sempre (anche se non si capisce una parola di quel che biascica stefan). Comunque bella esperienza, grazie bartle!
BËL (00)
BRÜ (00)

OleEinar
OleEinar Divèrs
Opera: | Recensione: |
We Rocky!!!! Magari ci siamo anche incrociati! Peccato non averlo saputo prima che c'eri anche tu!
BËL (00)
BRÜ (00)

Bartleboom
Bartleboom Divèrs
Opera: | Recensione: |
No no, grazie a te!! inutile dire che se tu non mi avessi ospitato, non sarei potuto venire... e, visto come è andata, mi sarebbe dispiaciuto non poco! Grazie mille davvero!:)
BËL (00)
BRÜ (00)

Lostinspace
Opera: | Recensione: |
Hai dimenticato che la gente viene qui anche per incendiarsi le puzzette. A volte anche con astio. Tié
BËL (01)
BRÜ (00)

Bartleboom
Bartleboom Divèrs
Opera: | Recensione: |
E sto Astio chi è?! c'era anche lui al concerto?! Puzze incendiate contro il regime... miè!
BËL (00)
BRÜ (00)

superintruder
Opera: | Recensione: |
bella! io li ho visti in una situazione opposta.inverno, locale chiuso da mesi,senza riscaldamento e senza bar, semivuoto. a parte il freddo assurdo, sono stati devastanti..di fianco a me c'era lee dorrian, infatti i maghi aprivano per i cattedrale.
BËL (00)
BRÜ (00)

azzo
Opera: | Recensione: |
Cmq., sia chiaro, lo sappia tutto DeB, Tu sei un nefido, ed anche della peggior specie. E'bastato un DeM per eliminarmi. Ole è solo un po'meno stronzo perchè mi ha inviato a vedere i dinosauri. Ma immagino l'abbia fatto solo perchè Tu gli hai dettio di no. A questo punto capisco anche le lamentele di Blech. La rece è proprio divertente, anche se Tu sei un merda, e mi sembra di averla già letta da qualche altra parte. Ma Ti voglio bene lo stesso, nano pelato.
BËL (00)
BRÜ (00)

OleEinar
OleEinar Divèrs
Opera: | Recensione: |
Uh, non ti credevo interessato agli Electric Wizard, azzuccio. Cmq il recensore qua ha avuto la bella idea di scrivermi che aveva deciso di andare a vederli (nonchè di pernottare da me) esattamente il giorno prima, quando io ero già sicuro da un pezzo che non se ne sarebbe fatto niente e mi ero preso tutt'altri impegni! Ma poi guarda, è stato meglio così, un caldo del genere, in un posto così chiuso, senz'aria, alla tua età non fa mica bene sai?
BËL (00)
BRÜ (00)

Bartleboom
Bartleboom Divèrs
Opera: | Recensione: |
In effetti a sto giro mi sa che sono stato un po' cafonazzo.. Ma, suvvia!! l'importante è il rock & roll e il piacere di stare insieme (a me!!), no?!? no?!? Tra l'altro ho scoperto che tra il pubblico c'erano anche altri debaseriani: mi dispiace che non ci si è beccati, davvero!! @Azzo: quella che hai letto tu, se non altro, aveva il dono della sintesi!! E poi io non sono "pelato". E' che in famiglia abbiamo la fronte alta... a mio padre, ad esempio, la fronte arriva più o meno alla nuca, ma non lo definirei esattamente "pelato". Preferisco "ordinato"...
BËL (00)
BRÜ (00)

fiquata
Opera: | Recensione: |
"Ma poi guarda, è stato meglio così, un caldo del genere, in un posto così chiuso, senz'aria, alla tua età non fa mica bene sai?" :) Diglielo Ole, che, alla sua età, bisogna darsi una calmata. Magari le bocce lo possono distrarre! Un saluto a tutti, soprattutto al vecchiaccio.
BËL (00)
BRÜ (00)

lukin
Opera: | Recensione: |
davvero esilarante, bravo Bartle. Però ti ricordo che da una recente statistica è emerso che il 93% delle recensioni Metal contiene la frase "Dietro le pelli", che solamente il 2% tra quelli che partecipano ad un concerto degli Electric Wizard sa quello che sta facendo, che il 37% degli utenti di Debaser si è iscritto con l'unico scopo di cagarti il cazzo e che al 100% dei suddetti iscritti non piace la figa.
BËL (00)
BRÜ (00)

Bartleboom
Bartleboom Divèrs
Opera: | Recensione: |
E aggiungo: almeno il 64% degli utenti a cui non piace la pheega si fa un fake con cui si finge una donna. :) <<che solamente il 2% tra quelli che partecipano ad un concerto degli Electric Wizard sa quello che sta facendo>> In effetti al bancone del bar ho beccato un ragazzo che voleva pagare un Cuba con le monetine da 10 cent, ma continuava a perdere il conto... La barista più anziana (avrà avuto più o meno l'età di Azzo...) invece che dargli una mano, continuava a rimbalzarlo dicendogli: "Conta bene, caro. Questi non sono € 4,50!". Poverino... Che poi Azzo non è nemmeno così vecchio... Così come io non sono poi così pelato. Diciamo che entrambi siamo "maturi", ecco.
BËL (00)
BRÜ (00)

OleEinar
OleEinar Divèrs
Opera: | Recensione: |
Bartle, chi altro c'era, oltre a Rocky??? La barista l'età di azzo, ma sei sicuro? Non mi pareva così vecchia! @alessio, in effetti sono un po' preoccupato per domani sera, non vorrei gli pigliasse un infarto durante un assolo di Mascis ;D
BËL (00)
BRÜ (00)

JimMorrison
JimMorrison Divèrs
Opera: | Recensione: |
Come nei video porno.
BËL (00)
BRÜ (00)

Bartleboom
Bartleboom Divèrs
Opera: | Recensione: |
"Mature Azzo rides hairless Bartle's cucumber"... non suona male...
BËL (00)
BRÜ (00)

kosmogabri
kosmogabri Divèrs
Opera: | Recensione: |
La barista più ANZIANA (avrà avuto più o meno l'età di Azzo...)... la barista l'età di azzo, ma sei sicuro? Non mi pareva così VECCHIA!.... Bartle e Ole, se vi becco! Correte forte eh? che se vi becco!!!!!!! :-D
BËL (00)
BRÜ (00)

Defender85
Opera: | Recensione: |
ANCH'IO C'ERO, CAZZOOO!!! Hai ragione, dentro si moriva di caldo, per aspettare la birra si diventava arteriosclerotici e Liz è una figa sontuosa!! :D Serata memorabile!
BËL (00)
BRÜ (00)

OleEinar
OleEinar Divèrs
Opera: | Recensione: |
Eh ma qua va a finire che c'era mezzo debaser in incognito, cazzo!
BËL (00)
BRÜ (00)

azzo
Opera: | Recensione: |
Sì, fate i furbi, scemotteri, che Vi voglio vedere come sarete messi alla mia età, andrete a vedere Raul Casadei, altro che i Dinsoaurs. Anzi, secondo me, ci andate già, è che io non ci vado e non Vi ho beccato. Ma prima o poi faccio il giro delle balere con la Gabri e Vi becco tutti. E Vi smerdiamo pure, che la coppia reginetta della serata sarà proprio Mr. Azzo & Miss Kosmo. Tsè, sfigati...
BËL (00)
BRÜ (00)

nes
nes
Opera: | Recensione: |
Pagina stonerosa... posso forse permettermi di fare questa domanda: gli om sono in tour con i six organs of admittance. Qualcuno di voi sa dirmi se verranno anche in italia? E se si quando? Vi ringrazio!
BËL (00)
BRÜ (00)

Bartleboom
Bartleboom Divèrs
Opera: | Recensione: |
Io, per la pheega, ho visto dal vivo i Gemelli Diversi. Tre volte. E non sto scherzando... Ma, ripeto, era per la pheega. Tutte e tre le volte...
BËL (00)
BRÜ (00)

psychopompe
psychopompe Divèrs
Opera: | Recensione: |
@nes>: six organs in Italia si portano i Gala Drop, esaltati da Ondarock, per cui 90/100 non li sopporterò, dovrebbero fare tre date: 18/11 Bronson (Ravenna); 19/11 non so/sanno; 20/11 Ortosonico (Pavia) a Ravenna di spalla Early Day Miners. Spero di passare a Ravenna o confido in data centro Italia per il 19
BËL (00)
BRÜ (00)

nes
nes
Opera: | Recensione: |
non capisco perchè se onda rock li osanna non dovrebbero piacerti? onda rock osanna pure i six organs...
BËL (00)
BRÜ (00)

nes
nes
Opera: | Recensione: |
Ps.@ PSYCHO: dimenticavo: grazie mille! Peccato comunque non vengano con gli om, sai dirmi qualche cosa su di loro in italia?
BËL (00)
BRÜ (00)

nes
nes
Opera: | Recensione: |
buon dio i gala drop ora ricordo... effettivamente a me fanno cagare. avevo un disco che ho cestinato settimana scorsa. Ma mica è colpa di ondarock però, è colpa loro.
BËL (00)
BRÜ (00)

fosca
Opera: | Recensione: |
Non li conosco, mi sa che non è molto il mio genere ma la recensione è spettacolare!!
BËL (00)
BRÜ (00)

Cornell
Cornell Divèrs
Opera: | Recensione: |
Una delle pagine più belle che abbia mai letto su Debaser.. Tra le preferite!
BËL (00)
BRÜ (00)

psychopompe
psychopompe Divèrs
Opera: | Recensione: |
ah nes, io c'ho l'idiosincrasia costante con ondarock! E cmq si scherzava, non è che un disco mi fa cagare se lo osanna questo e quell'altro, posso essere prevenuto perchè oramai conosco "i miei polli" e quindi so cosa aspettarmi da certi dischi, però il giudizio definitivo lo dò dopo un po' di ascolti. Il problema è che ben poche cose esaltate da Ondarock (che non conoscevo già, ovvio) mi son piaciute negli ultimi anni. Poi non è un problema loro ci mancherebbe. Ad esempio i Six Organs li ho scovati da solo e quasi per caso, come si faceva una volta, dietro consiglio di un negoziante amico. OM in Italia non ho idea purtroppo!
BËL (00)
BRÜ (00)

LucyPher
Opera: | Recensione: |
nes
nes
Opera: | Recensione: |
pensa io i six organs invece li scoprii proprio grazie a onda rock la prima volta che finii su quel sito. da allroa ogni tanto ci bazzico. poi hanno delle pagine interessanti sulla storia dei gruppi, ma ovviamente sono gusti.
BËL (00)
BRÜ (00)

nes
nes
Opera: | Recensione: |
Un appunto domanda sul concerto invece: sono l'unico a pensare che dopo aver dato alle stampe supercoven, un loro concerto senza la titletrack di quel ep, non ha senso?
BËL (00)
BRÜ (00)

nes
nes
Opera: | Recensione: |
come dire un concerto di springsteen (o come si scrive, il Boss per intenderci... cazo centra il Boss su sta pagina? boh...) senza born in the USA. O no?
BËL (00)
BRÜ (00)

Dott. Fottermeier
Opera: | Recensione: |
Recensione perfetta as usual, e che bello rivedere quel ricchione del Morrison, quel pederasta di Caz e quel culattone di Rocky nella stessa pagina. A proposito lo ringrazio anche io per tutte le segnalazioni di gruppi a me sconosciuti, e che dopo ho avuto modo di approfondire, mi hai (quasi) aperto un mondo.. E adesso scusate ma vado a leggere "Iniezione Letale" di J. Nesbit.
BËL (00)
BRÜ (00)

Appestato mantrico
Opera: | Recensione: |
Ehi, è tutto phico!
BËL (00)
BRÜ (00)

joker
Opera: | Recensione: |
Grande Bartle! A me, incredibilmente, è andato tutto liscio quella sera: con la scusa della tessera arci ho fatto subito il biglietto e sono entrato 20 minuti prima che iniziassero i blood ceremony, quindi niente fila, e per rimediare una birra ci ho messo un attimo (ma faceva cagare lo stesso). Tranquillo che la botta di culo l'ho ripagata nei giorni successivi.. Comunque concerto figo, grezzo, unto e lurido come piace a me: sembrava di pogare dentro un kebab, ma ne è valsa la pena.
BËL (00)
BRÜ (00)

macaco
Opera: | Recensione: |
Rocky
Opera: | Recensione: |
Sono arrivato all'unwound prestissimo dato che dista 10 min da casa mia. Peccato non abbia trovato nessuno di deb, ma è normale dato che negli ultimi anni me ne stò solo nel mio myspace per mostrare i miei scarabocchi. Cmq ero quello alto coi capelli molto lunghi e lisci a far comarella con jus, che ripeto, non è cagone anzi forse troppo tranquillo. Era un'ibrido fra una persona molto stanca, spaesato(ovvio) e più che timido, di poche parole , caratteristica comune di molti inglesi. Con me è stato molto disponibile, mi ha regalato pure la maglietta e io 2 stampe dei miei fottuti disegni. Liz invece mi ha lasciato l'amaro in bocca neanche fosse madonna.Lo saprannominata la "regina", ma non de doom semmai della cagonaggine gonfiata all'ennesima potenza. In definitiva , nonostante gli innumerevoli scazzi già riportati nei commenti precedenti, mi sono divertito un sacco anche se è finito tutto presto.Peace
BËL (00)
BRÜ (00)

OleEinar
OleEinar Divèrs
Opera: | Recensione: |
Sì rocky anche a me è parso un tipo molto timido, un po' spaesato, non mi ha ispirato antipatia in ogni caso. Probabilmente ci siamo incrociati senza saperlo fuori dal locale subito dopo il concerto, eravamo in fianco a jus praticamente.
BËL (00)
BRÜ (00)

boredom
Opera: | Recensione: |
loro non li conosco, rece esilarante
BËL (00)
BRÜ (00)

sfascia carrozze
Opera: | Recensione: |
Perchè non ho commentato qvesta fantastica DeRece nel (recente) 2009?
Eppure mi sa che cero.
Mah!
Forse ero troppo impegnato ad infilarmi le dita nel naso e non potevo distoglierle dall'arduo compito prefissato.
Comunque "Uic is de best disch of Blech Sabbat" è una DeDomanda che ancora non ha ricevuto adeguata risposta.
BËL (01)
BRÜ (00)

algol
Opera: | Recensione: |
Fantastica. Le rece di Bartolo sono grandi classici. Quando sono un po' giù me ne rileggo una. Questa manco a farlo apposta l'avevo riletta giusto settimana scorsa. Grazie Bartolo. Te e pochi altri siete un esempio su come stare qua.
BËL (01)
BRÜ (00)

Hank Monk
Opera: | Recensione: |
Figo me l ero persa all'epoca!
Io nel 2013 andai a Londra (da solo) per vederli a un tale Jabberwocky festival.
il videogioco andò più meno così:
- livello1: aereo to London in ritardo
- livello2: hostello pulciosissimo a Hyde park
- livello3: andare a sto cazzo di festival dall'altra parte di Londra

- finale: arrivare là e scoprire che l evento era stato annullato il giorno prima quando eri già sull'aereo con il cellulare spento e senza TIM Passport

- Sigla di bestemmie
BËL (00)
BRÜ (00)

ziobestia
Opera: | Recensione: |
Visti nel 2016 al Metadays in Slovenia, ho goduto come un riccio
BËL (00)
BRÜ (00)

iside
iside Divèrs
Opera: | Recensione: |
ultimo demeeting sconosciuto...
BËL (00)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: