Francesco Guccini - Signora Bovary

Cover di Signora Bovary

Album 1987

Capolavoro d'oro, etereo, profumato di alcolico jazz. In questo album tutto è perfetto: testi, musiche, copertina, arrangiamenti. 9.
SydBarrett96

Tu e Signora Bovary

Non hai acceduto a DeBaser! Accedi. È facile!

Canzoni

01

Scirocco (05:40)

Il tuo voto:

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

02

Signora Bovary (04:36)

Il tuo voto:

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

03

Van Loon (05:45)

Il tuo voto:

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

04

Culodritto (02:39)

Il tuo voto:

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

05

Keaton (10:12)

Il tuo voto:

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

06

Le piogge d'aprile (03:51)

Il tuo voto:

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

07

Canzone di notte n. 3 (05:21)

Il tuo voto:

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Recensioni

In tutto 11 utenti hanno votato "Signora Bovary" con una recensione o inserendola nella loro collezione. Il voto medio alla fine di tutto ciò è: 4,55.

Grasshopper

Recensione di Grasshopper

di Grasshopper | DeRango™: 26,20 Samples!

Confezione di lusso: tra quel velluto rosso e le scritte dorate, praticamente illeggibili nel CD, pare di aprire una scatola di cioccolatini. E l'interno non delude: finalmente, e proprio da questo disco, l'ormai maturo Guccini dimostra definitivamente che si può essere al tempo stesso "burattinaio di parole" (autodefinizione sua) e…


Carlo V.

Recensione di Carlo V.

di Carlo V. | DeRango™: 2,30

Gli anni ottanta sono stati difficili per molti artisti, c'è chi è invecchiato male e chi peggio. E poi chi è invecchiato piuttosto bene, oppure chi si è ripreso dopo qualche svarione. Guccini è, insieme a Faber, quello che ha reso più morbido l'invecchiamento della sua produzione, continuando a scrivere…

Gli utenti che hanno definito quest’opera

Vota la definizione che ti piace di più. La più votata diventerà la definizione ufficiale

SydBarrett96

Nella collezione di SydBarrett96

«Capolavoro d'oro, etereo, profumato di alcolico jazz. In questo album tutto è perfetto: testi, musiche, copertina, arrangiamenti. 9.»



dsalva

Nella collezione di dsalva

«Un disco tenero, intimo, denso di personaggi conditi da liriche splendide. Uno dei migliori di Guccini»




Gli utenti che hanno quest’opera nella loro collezione

Utenti che non si sono curati di dare una definizone all'opera che comunque hanno collezionato

Seb

Gli utenti che hanno ascoltato quest'opera