Frank Zappa
Sleep Dirt

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Tutto ebbe inizio sul finire del 1978, quando Mr. Frank Zappa si recò alla Warner, etichetta per la quale aveva siglato il proprio contratto discografico, proponendo la pubblicazione di un quadruplo vinile dal titolo "Läther". La Warner avendo già in mano molto materiale da pubblicare e con la paura di inflazionare troppo il mercato pose un netto rifiuto. Per ripicca Zappa diede in pasto tutto quel materiale alle radio locali chiedendo espressamente agli ascoltatori di registrarsi tutto quanto e di bootlegarne il contenuto. Ripicca su ripicca, la Warner fece uscire, senza l'autorizzazione di Zappa tre volumi a distanza di pochi mesi l'uno dall'altro. I tre volumi, diversissimi nelle intenzioni, nei contenuti e nelle finalità, furono chiamati "Studio Tan", "Orchestral Favorites" e, appunto, "Sleep Dirt". Quest'ultimo contiene materiale registrato in diverse occasioni e risalente al periodo 1974 - 1976. Pur essendo l'epoca del jazz rock nella sua forma più accentuata e tenendo in debito conto lo stravolgimento tematico tipico dell'autore, questo disco presenta sonorità particolari e personalissime. Il sapore sinfonico epico che pervade i temi, con un misto di spazialità, serenità e seriosità, è difficilmente riscontrabile altrove. La formazione è altrettanto variabile e spesso si riduce, altra cosa estremamente anomala nel panorama zappiano, a trio chitarra, basso, batteria, con l'incredibile sezione ritmica Terry Bozzio/Patrik O'Hearn. E questo è il caso del brano capolavoro del disco (e non solo) dal titolo "The Ocean Is The Ultimate Soluction" una travolgente sequenza di episodi complessi e cangianti con tanto di assolo di contrabbasso, come raramente si può sentire. Altro episodio particolare per sonorità e riuscita generale è "Regyptian Strut" dal sapore cavalleresco e un po' Lawrence D'Arabia e con uno splendido Chester Thompson alla batteria.

Altra particolarità del lavoro è la notevole differenza dalla originale versione in vinile a quella più recente pubblicata per il CD: oltre alla modestissima variazione dei tempi di ascolto, leggermente accorciati per la versione digitale ci sono tre brani che nella prima versione erano interamente strumentali e che nel CD hanno avuto l'aggiunta del cantato di Thana Harris. Questi tre brani "Flambay", "Spider of Destiny" e "Time Is Money", hanno radicalmente cambiato approccio sonoro. La voce della Harris è d'impostazione lirica e seppur dotata di estensione e potenza invidiabili appare spesso priva di grazia e leggerezza. Questo fatto incide in maniera decisiva, e se da un lato contribuisce a creare una difformità positiva e intrigante, dall'altro distoglie l'orecchio da quelle che erano le preminenti parti strumentali, per un ascolto, conclusivamente, diverso. Sempre nel CD sono state anche sovraincise alcune parti di batteria dal fenomenale Chad Wackerman. Personalmente preferisco la versione strumentale originale, ma ho trovato più d'uno che preferisce la versione cantata del CD.

Particolare è anche il breve brano che dà il titolo al disco (anche se Zappa avrebbe voluto chiamarlo "Hot Rats III"). Sleep Dirt è un esercizio di maestria con la chitarra acustica, uno di quelli che ci fa capire quanto grande fosse quell'uomo non solo in composizione, ma anche in tecnica sopraffina.

Disco consigliatissimo e, ripetendomi, soprattutto nella versione vinile. Metto 5 stelle perché è doveroso, ma il voto esatto sarebbe 4,5.

Tutti in piedi per l'applauso.

 

P.S. Tanto per dovere di cronaca, il citato "Läther" uscì postumo nel 1996 come triplo CD, ovviamente meraviglioso, con le versioni strumentali dei brani di Sleep Dirt, ma comunque un po' diverse dal vinile.

Questa DeRecensione di Sleep Dirt è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/frank-zappa/sleep-dirt/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (QuarantaSei)

Ardalo
Opera: | Recensione: |
Io applaudo anche te. Saluti
BËL (00)
BRÜ (00)

blechtrommel
Opera: | Recensione: |
Bravo Jargon. Zappa ha fatto talmente tante cose che stargli dietro è impossibile. Questo nemmeno lo conoscevo..ma Lather com'è?
BËL (00)
BRÜ (00)

il giustiziere
Opera: | Recensione: |
lo volevo prendere, ma la storia dell'aggiunta delle vocals su alcune canzoni mi ha frenato; sarà il caso di prendere lather: ma c'è proprio tutto "sleep dirt" dentro?
BËL (01)
BRÜ (00)

Shò
Opera: | Recensione: |
il 1979 è stato un anno di grazia per Zappa. questa la stavo preparando pure io ma con Frank vuoi che sia tutto perfetto perchè non è assolutamente facile dire qualcosa al di là del solito "vi conviene ascoltarlo". Bravo Jargon hai colmato una bella lacuna. Per me comunque il disco non raggiunge le 5 stelle piene, non foss'altro per qualche lieve caduta di tono (in alcune parti mi fa un pochino sbadigliare). Ma a brani come "The Ocean Is The Ultimate Solution", "Filthy habits" e "Sleep dirt" non si può non dare il massimo .
BËL (00)
BRÜ (00)

Shò
Opera: | Recensione: |
@ilgiustiziere comunque le parti cantate secondo me sono molto belle, io ti consiglierei di non farti frenare da questo particolare ;-)
BËL (00)
BRÜ (00)

c'è
Opera: | Recensione: |
esagerato, disco da 3.5, arrotondato per difetto proprio perché si parla di Zappa
BËL (00)
BRÜ (00)

Ancora D'Oro
Opera: | Recensione: |
cappero che bella questa. Dritta tra le preferite. Sul voto al disco concordo con shò, 4 stelle è il suo.
BËL (00)
BRÜ (00)

supersoul
Opera: | Recensione: |
Il baffone disconobbe il disco, si lamentò che la masterizzazione era stata fatta con le tonalità tutte sbagliate e che le copertine dei tre dischi fatti uscire dalla Warner facevano schifo e alla Warner non gli diede nemmeno le note di copertina. Il disco è molto disomogeneo perchè i pezzi con la formazione allargata del 1973-74 (quella con George Duke e Bruce Fowler) provenivano da un musical di Zappa come al solito mai realizzato...e sai una cosa? Forse la successiva aggiunta della voce lirica di Thana Harris nel cd restituisce proprio quello che voleva il baffone. Non è un disco da cinque ma "The Ocean Is the Ultimate Solution" è uno strumentale che da solo vale cinque....
BËL (00)
BRÜ (00)

macaco
Opera: | Recensione: |
Interessante, anche oggi ho imparato qualcosa di nuovo, bravo King!
BËL (00)
BRÜ (00)

antoniodeste
Opera: | Recensione: |
Si si, Supersoul is the ultimate solution.
BËL (00)
BRÜ (00)

Bartleboom
Bartleboom Divèrs
Opera: | Recensione: |
holdsworth
Opera: | Recensione: |
Del trittico di lather ho ascoltato solo OF. Provvederò. Copertina di una bruttezza allucinante ma come ha detto il buon supersoul non era stato zappa a volerla. Rece ottima.
BËL (00)
BRÜ (00)

templare
Opera: | Recensione: |
...beh....splendido.
BËL (00)
BRÜ (00)

MuffinMan
Opera: | Recensione: |
Non un capolavoro tranne la già citata "The Ocean Is The Ultimate Soluction" e per me il bellissimo ed emozionante duetto con James "Bird Legs" Youman in "Sleep Dirt"
BËL (00)
BRÜ (00)

the green manalishi
Opera: | Recensione: |
Tra le milioni di cose da ascoltare c'ho anche questo... ottima rece!
BËL (00)
BRÜ (00)

lazy84
Opera: | Recensione: |
applausi!!!
BËL (00)
BRÜ (00)

paloz
paloz Divèrs
Opera: | Recensione: |
Oh, bravo. Temevo che non avresti detto la storia della differenza vinile/CD. Eccellente, ma la versione strumentale batte assai quella dopo, se non altro perché mette meglio in luce la qualità delle composizioni. Non vorrei sbagliarmi, ma credo che sia l'unico disco interamente strumentale, a parte le opere "classiche" con la LSO e The Yellow Shark.
BËL (00)
BRÜ (00)

TheJargonKing
Opera: | Recensione: |
grazie a tutti per la bella pagina di commenti. Per BLECHTROMMEL voglio segnalare che Lather merita le versioni di Sleep Dirt sono lievemente diverse dall'orgiginale in vinile tranne Flambay che risulta sensibilmente più corta.
BËL (00)
BRÜ (00)

hymnen
Opera: | Recensione: |
la recensione e' ottima.....!
BËL (00)
BRÜ (00)

Michoos What
Opera: | Recensione: |
Non ce l'ho.Ricordiamo Maestro Franco anche per la trattazione nelle sue canzoni di temi fondamentali ed essenziali,mi viene in mente in un attimo la riflessiva:"Why does it hurt when i pee?"
BËL (01)
BRÜ (00)

the green manalishi
Opera: | Recensione: |
l'ho appena finito di sentire... miinchia!
BËL (00)
BRÜ (00)

TheJargonKing
Opera: | Recensione: |
dai Michoos, quella canzone era funzionale ad una storia, presa di per sè perde significato e valore testuale. Comunque divertentissima. Tempo fa soprappensiero la cantavo per le vie di Londra, senza rendermi conto che lì mi capivano benissimo!
BËL (00)
BRÜ (00)

pippo 70: Nulla da eccepire sulla perizia tecnica strumentale, l'estro compositivo del genio Zappa. in quanto alle liriche, effettivamente, è stato altrettanto geniale come dissacratore, divertente, talvolta spassoso, ma, oggettivamente, talvolta, alla lunga, mostrano un po' la corda. "Tengo na minchia tanta", What's the ugliest part of your body?", Dinah moe humm", solo per citarne alcune, non passeranno certo alla storia per la profondità delle liriche, a differenza, per esempio, della eccellente "Trouble every day".
Michoos What
Opera: | Recensione: |
Perchèèèè mi fa maleeeeee quandoooo pisciooooo???
BËL (00)
BRÜ (00)

lazlotoz
Opera: | Recensione: |
Non da 5, ma c'è T.O.I.T.U.S. chè vale il disco sicuramente. Poi c'è Sleep Dirt, una delle parentesi più curiose nel repertorio di Zappa per stile e strumentazione (chitarra acustica), nonostante suoni "normalissima".
Sulle questioni di rimasterizzazione si sono incazzati in parecchi, ritoccare la sezione ritmica non è certo stata una gran idea e il cantato per me non è così eccezzionale. In compenso c'è Lather, capolavoro assoluto, da prendere e ascoltare all'infinito...pensando all'immensità di questo compositore, un triplo cd che è una vera bomba.
BËL (00)
BRÜ (00)

lazlotoz
Opera: | Recensione: |
Mi correggo, da 5 la versione in vinile, non da cinque il cd.
BËL (00)
BRÜ (00)

il giustiziere
Opera: | Recensione: |
dunque, ascoltato. fa un pò strano pensare a zappa che imbraccia la chitarra acustica, ma non di meno l'accoppiata sleep dirt/the ocean è da k.o tecnico. bellissima pure "filthy habits", mentre non mi sono piaciute affatto le parti cantate. voglio lather!! :)
BËL (01)
BRÜ (00)

signorprog
Opera: | Recensione: |
bella rece,frank uno dei piu' grandi compositori del secolo scorso
BËL (00)
BRÜ (00)

lazlotoz
Opera: | Recensione: |
@ il giustiziere, sì devi recuperare il vinile oppure lather il cantato anche a me non ha mai detto nulla.
"filthy habits" è, credo, il pezzo in cui l'uso del feedback chitarristico ha raggiunto la perfezione.
BËL (00)
BRÜ (00)

supersoul
Opera: | Recensione: |
Non vi piacciono le versioni cantate? allora dovete dire grazie alla Warner Bros per aver pubblicato il vinile con i master solo strumentali e sfanculare Zappa che ristampò il cd per la sua Barking Pumpkins restaurando i pezzi come lui li intendeva: con il cantato.
BËL (00)
BRÜ (00)

il giustiziere
Opera: | Recensione: |
grazie warner bros! (adesso però ristampate il cd, dai :D)
BËL (01)
BRÜ (00)

supersoul
Opera: | Recensione: |
ahahah La Warner NON può ristampare in cd quel vinile, Frank vinse la causa e i diritti sono suoi (o meglio ...dei suoi eredi)
BËL (00)
BRÜ (00)

MuffinMan
Opera: | Recensione: |
Warner Sucks!
BËL (00)
BRÜ (00)

SUPERVAI1986
SUPERVAI1986 Divèrs
Opera: | Recensione: |
clap!clap!clap!clap! a te e al grande Zappa uno dei miei idoli in assoluto
BËL (00)
BRÜ (00)

gixone
Opera: | Recensione: |
Mai sentito tanta FECCIA sfornata da 1 solo essere
BËL (00)
BRÜ (00)

MuffinMan
Opera: | Recensione: |
sei pure un copione del cazzo non fai niente tutto il giorno e non riesci nenache a mettere in fila una frase di tuo pugno, ma d'altronde tu parli di musica solo se l'hai letto sul libricino del cd perchè di tuo in vita non hai mai fatto niente
BËL (00)
BRÜ (00)

Ancora D'Oro
Opera: | Recensione: |
GIXONE = merda sulla punta delle dita
BËL (00)
BRÜ (00)

gixone
Opera: | Recensione: |
Mio caro essere amuffito,ma non far ridere i polli,se c'è uno che non fà altro che masturbarsi da mattina a sera da 30 anni fino allo sfinimento quì sei proprio tu,gran fallito!!!
BËL (00)
BRÜ (00)

MuffinMan
Opera: | Recensione: |
tu sei un essere pieno di disturbi (soprattutto mentali) cerca di trovarti con esseri simili a te e non rompere più i coglioni (e torno a ripetere togli lo specchio davanti a te quando scrivi)
BËL (00)
BRÜ (00)

gixone
Opera: | Recensione: |
Continua a masturbarti,a bocca chiusa però,che fai più balla figura,grazie!!
BËL (00)
BRÜ (00)

Giona
Opera: | Recensione: |
Che è successo qua? Questa rece me l'ero persa... Quindi, a quanto ho capito, sarebbe consigliabile stanare il vinile da qualche remoto anfratto eh? Mmhh.. Ok.. Sicuramente ne varrà la pena (anche perché, volere di Zappa o non volere di Zappa, ho sempre preferito i pezzi strumentali a quelli cantati).
BËL (00)
BRÜ (00)

Big Chris
Opera: | Recensione: |
grande frank zappa
BËL (00)
BRÜ (00)

UhuhPanicoUhuh
Opera: | Recensione: |
Però ci sono tre pezzi da 5 pieno.
BËL (00)
BRÜ (00)

casanova40
Opera: | Recensione: |
sei davvero stato un GRANDISSIMO MUSICISTA GRAZIE FRANK PER LA TUA MUSICA ANCHE QUESTO E' UN GRANDE DISCO .
BËL (00)
BRÜ (00)

macaco
Opera: | Recensione: |
Lo sto ascoltando in questi giorni per la prima volta e quello che colpisce é la tecnica incredibile, soprattutto le ritmiche che sbrodolano da tutte le parti come piace a me. Ottima rece, as usual.
BËL (00)
BRÜ (00)

De...Marga...
Opera: | Recensione: |
Mi accorgo solo ora della presenza di un opera del Signor Zappa recensita dalla sapiente mano dell'altrettanto Signor TheJargonKing; e quando due menti geniali si incontrano il risultato non può essere altro che questa straordinaria doppia opera: il disco del Frank da Baltimora e la stessa recensione. Doveroso a questo punto il massimo dei voti ad entrambi; bravo Jargon, è sempre piacevolissimo leggere una tua pagina. Alla prossima e ciao.
BËL (00)
BRÜ (00)

Turbitt
Opera: | Recensione: |
Disco sicuramente degno di ascolto ma composto da "frattaglie di lusso". Sopravvalutato. Il baffone ha fatto di molto meglio in quel magico 1979. Dare anche 4 stelle a questo lavoro è abbastanza generoso, 5 stelle è da fan oltranzisti.
BËL (00)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: