Giuseppe Ungaretti
Soldati

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


12 Agosto 2011, Terra

Non mi sento troppo bene ma neppure i volti delle altre persone mi sembrano brillare nella gioia.

L'unica consolazione è che il genere umano (se evita l'autodistruzione) è destinato ad un progressivo miglioramento del proprio status.

Ma credo che noi non riusciremo a vederne neppure l'alba.

"Si sta come

d'autunno

sugli alberi

le foglie"

(G. Ungaretti, Bosco di Courton, Francia, 1918. "LAllegria", 1931)

"Soldati" fu scritta alla fine del primo conflitto mondiale e fa parte di una raccolta che rappresenta (come dice lo stesso autore) un'autobiografia. Il senso è palese: rappresenta la precarietà della vita dei soldati in guerra. In senso lato si può trasferire all'umanità, in generale, e a quella battaglia che è la vita. La metrica aggressiva nel suo minimalismo è perfetta nell'immaginare e nell'immaginarsi il dolore, la compassione ed il senso di abbandono.

Tutto il resto è lasciato a chi legge (pure nel cercare segnali di rinascita).

Mo.

Questa DeRecensione di Soldati è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/giuseppe-ungaretti/soldati/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (VentiQuattro)

gate
gate Divèrs
Opera: | Recensione: |
Niente che non si sappia già...e sulla prima parte si potrebbe discutere.
BËL (00)
BRÜ (00)

popcornshooter
Opera: | Recensione: |
è una presa per il culo vero?
BËL (00)
BRÜ (00)

Bartleboom
Bartleboom Divèrs
Opera: | Recensione: |
Questa pagina suggerisce un pensiero. Penso che mi piaccia.
BËL (01)
BRÜ (00)

ghigno92
Opera: | Recensione: |
Rece così così: la seconda parte sembra presa in un libro di scuola. Poesia e poeta incommentabili (ovviamente in senso buono :D). Comunque se proprio vogliamo potevi citare anche i versi di Mimnermo e altri quattro versi tratti dal Libro VI dell'Iliade, da cui Ungaretti riprende il tema della vita paragonata alle foglie!
BËL (00)
BRÜ (00)

cptgaio
cptgaio Divèrs
Opera: | Recensione: |
@Gate: "Molte persone 'superiori' amano dire che tutto è relativo: ovviamente questa è una sciocchezza perchè se tutto fosse relativo non ci sarebbe più nulla con cui stare in relazione" (Bertand Russell) @Popcornshooter: sarebbe infierire e non mi appartiene. @Ghigno92: La prima e la seconda frase del tuo commento sono in leggera contraddizione fra loro, se non sbaglio, comunque hai ragione: la seconda parte è molto "scolastica" ed in effetti non era prevista perchè di questo scritto, penso, s'è detto così tanto che non avrei potuto aggiungere nulla (cosa che comunque capita nel 90% dei casi delle recensioni in genere e questo lo dico anche al caro Gate). Alla fine l'ho messa come piccolo commentario (non critico) alla poesia perchè altrimenti quei mattacchioni degli editors avrebbero spedito la recensione nei "casi" (cosa che non mi di dispiace, di solito, ma questa la volevo in HP). Ovviamente,questo, detto senza polemica alcuna. Ultima cosa: si, avrei potuto mettere di più (e non solo le cose che citi) ma non sarebbe servito al mio scopo: che credo Bartleboom abbia intuito. Un caro saluto a tutti: belli e brutti.
BËL (00)
BRÜ (00)

gate
gate Divèrs
Opera: | Recensione: |
Mamma mia, non pensavo te la prendessi tanto! Manco t'avessi bocciato...i miei dubbi comunque riguardano il "progressivo miglioramento", anche perché sono giovine e non ho le basi, probabilmente, per stabilire su cosa si possa eventualmente fondare, o, meglio, per capire perché sia la sola alternativa all'autodistruzione. Ah, un'altra cosa: io il senso della recensione l'avevo capito, anch'io ne ho scritte e ne scriverò di questo tipo, ma trovo che in questi casi le informazioni da "libro di scuola" stonino...ma ho capito perché le hai messe. Cmq ti premio perché vedo che ci tieni. Ultima precisazione: a parte ciò che ho detto, concordo con te su tutto, se mi reputi una di quelle persone "superiori" rotte in culo hai sbagliato a giudicarmi.
BËL (00)
BRÜ (00)

nes
nes
Opera: | Recensione: |
cptgaio
cptgaio Divèrs
Opera: | Recensione: |
Caro Gate: mi sa che hai frainteso il senso del mio commento, non era una critica ma una parafrasi del tuo "si potrebbe discutere", comunque a scanso di equivoci chiedo venia per qualsiasi "secondo significato" potresti aver capito. Sul resto che dici riprendo Russell: non tutto è relativo. Non lo è per esempio che lo status generale dell'essere umano sia decisamente migliorato (in tutti i campi) rispetto a qualsiasi epoca passata, scegline una a caso, anche se non si può dire che ora sia "perfetta" (non lo sarà mai probabilmente: anche perchè ogni generazione, spesso a torto, considera la propria epoca la peggiore di tutte). Questo mi fa proprendere che se non subentrano "eventi traumatici" l'umanità è destinata a diventare sempre più empatica e altruista. Per il resto non ti conosco peerciò non posso dire se tu fai parte delle "persone superiori" come le intendeva Russell o no ma sul serio, ha importanza? :-D Ciao.
BËL (00)
BRÜ (00)

cptgaio
cptgaio Divèrs
Opera: | Recensione: |
Ps: certo esistono le brutture (tipo la dentrizione infantile nel Terzo Mondo) ma se ci pensi ora qualcuno che prova a combatterle c'è: nel passato spesso no. Già questo dovrebbe essere un segnale che porta ad un incremento della solidarietà...nella mia modestissima opinione.
BËL (00)
BRÜ (00)

nes
nes
Opera: | Recensione: |
un giorno qualcuno mi ha detto: "per quanti passi indietro possa fare l'umanità si ricorderà sempre di dove è stata e questo fa si che comunque , nel bene o nel male, essa continui guardare avanti". Ed è vero, è vero che oggi siamo meglio di ieri, ma è anche vero che ieri si stava meglio di oggi. E è vero pure che non ci son più le mezze stagioni.
BËL (02)
BRÜ (00)

Cornell
Cornell Evangelìsta
Opera: | Recensione: |
Tagliente... Quattro righe che dicono più di un libro. Lampo d'illuminazione in mezzo all'inferno.. Ungaretti era un genio.
BËL (02)
BRÜ (00)

Sotanaht
Opera: | Recensione: |
Concordo con Cornell pienamente. Nient'altro da aggiungere.
BËL (01)
BRÜ (00)

cptgaio
cptgaio Divèrs
Opera: | Recensione: |
Ps. Questa è la "copertina" che avevo scelto per la recensione (ma mi è stata cambiata...)
BËL (00)
BRÜ (00)

Sotanaht
Opera: | Recensione: |
ops...mi ricorreggo!!!
BËL (00)
BRÜ (00)

gate
gate Divèrs
Opera: | Recensione: |
Ok, Capitano, l'importante è chiarirsi, pensavo che ti fossi offeso, e invece noto con piacere che sei una persona umile e amabile. Ho anche inteso cosa volessi dire con "miglioramento" (non ero sicuro dell'ambito a cui ti riferivi). Comunque, ti posso confermare che non sono una persona "superiore", sono il ragazzo...birra e sapone della porta accanto. Ciao.
BËL (00)
BRÜ (00)

iside
iside Divèrs
Opera: | Recensione: |
strano ... ci pensavo due o tre giorni fa:"recensire Ungaretti" mi fa tremare i polsi il solo pensarci..."m'illumino d'immenso"
BËL (00)
BRÜ (00)

cptgaio
cptgaio Divèrs
Opera: | Recensione: |
@Gate: ti ringrazio per l'amabile: sull'umile la penso come Agroppi e cio che "la modestia sia l'anticamera dell'ipocrisia" quindi son convinto di essere un fico pazzesco ;-) @Iside: è perchè siamo in sintonia di pensiero oramai vecchio mio: sul recesnire Ungaretti hai ragione infatti non l'ho recensito. Ringrazio tutti i convenuti.
BËL (00)
BRÜ (00)

Zarozinia
Opera: | Recensione: |
che dire? Ungaretti è con Saba e una parte di Montale l'unico poeta italiano che leggo volentieri, senza vomitare. Ma a me piace la Walt Disney Concert Hall e forse non faccio testo. Ok, non c'entra niente. E voi, di che reggimanto siete, fratelli?
BËL (00)
BRÜ (00)

iside
iside Divèrs
Opera: | Recensione: |
proveremo a recensire un altro. magari Gozzano.
BËL (00)
BRÜ (00)

Sotanaht
Opera: | Recensione: |
Saba io non lo digerisco molto, ma Montale, Ungaretti e Luzi sono il mio personale trittico delle meraviglie...
BËL (00)
BRÜ (00)

aries
Opera: | Recensione: |
Silenzio.
BËL (00)
BRÜ (00)

alia76
alia76 Divèrs
Opera: | Recensione: |
il mio debole per la poesia è palese. e sono sempre pronto a "sponsorizzare" chi ne parla. Su Ungaretti credo sia inutile spendere ulteriori parole. forse un aneddoto: una decina di anni fa trascorsi un pomeriggio con una importante poetessa tedesca Hilde Domin - Wikipedia, the free encyclopedia , uno di quei pomeriggio di scrittura creativa o workshop(brutta parola) durante il quale riuscii a entrare in confidenza con la poetessa e mi risucii a farmi raccontare i suoi trascorsi poetici con Ungaretti. per un attimo mi sentii (presuntuosamente) parte del vissuto dei due poeti. fantastico.
BËL (00)
BRÜ (00)

cptgaio
cptgaio Divèrs
Opera: | Recensione: |
Grazie ancora ai convenuti.
BËL (00)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: