Sto caricando...

Grant-Lee Phillips
Walking in the Green Corn

()

Voto:

Versioni: v1 > v2

Il navigatore indica 25 minuti a Étretat. Normandia. Campi sterminati di grano che scorrono dal finestrino. La voce di Grant-Lee che sussurra Buffalo Hearts. Una confidenza tra vecchi amici. Buffalo... Un richiamo alla terra ...Hearts.
Mi coinvolge. Stimola i miei sensi. Le pannocchie come onde ed entro in una dimensione innaturale. No. Naturale.
Il Gps si allinea agli stimoli esterni e ripropone 25 minuti alla meta.
Strade sterrate, curve e il mais che dallo specchietto retrovisore si muove, pulsa ritmicamente, al battito del cuore, al battito di Buffalo Hearts.
Macino chilometri senza un'idea. Solo spazio che si muove e canzoni di Grant-Lee che si susseguono come scia di mare.
Ad ogni cambio di corsia, passaggi a livello o riduzione della carreggiata, penso di avvicinarmi ma il Gps, ironico, si prende gioco di me.
Sempre i soliti 25 chilometri.

Credo sia trascorsa un'intera giornata. È un'ipotesi perché il cruscotto non dà segni di vita. Solo il navigatore è vivo. Respira. Io e lui. Noi e Buffalo Hearts.
Sono passate diverse ore dalla mia decisione di andare contro la proposta del Gps. Non ho idea del tempo ma Grant-Lee ha fatto parecchi giri completi nello stereo. E mi sento perso in mezzo ai campi di grano. Ho dimenticato persino in mio obiettivo. Io, sempre alla ricerca dell'oro ma con in mano solo pirite. L'oro degli stolti. Fools... gold...

Commenti (VentiSei)

Martello
Martello
Opera:
Recensione:
Rimbravo certi nemici come il Gps...in età più ggiovine mi condusse nei luoghi più disparati, lontani dalla meta


Falloppio: Io sono ancora qui che giro.....
Martello: Scusi se sembro scortese, ma non è che è rimasto bloccato in una rotonda? Chiedo...
Falloppio: Giuda prete..... potevi dirlo prima?
Martello: C'avevo il parabrezza annebbiato, non ci vedevo una cippa. Mi sa che sono finito da altrove. #Forse
Farnaby: Finirai come il buon Chevy... European Vacation - Roundabout
123asterisco
123asterisco
Opera:
Recensione:
Ma Gippiesse sta per Grentlì Philips Sound?


Falloppio: Ahahahah
zaireeka
zaireeka
Opera:
Recensione:
Semplicemente bella


Falloppio: Minatori che si facevano ingannare dalla pirite.
Stanlio
Stanlio
Opera:
Recensione:
che tempo che fa lì intorno?


Falloppio: Stanley ci sono stato l'ultima di luglio. Dai 16 ai 22 gradi. Mai una goccia di pioggia.
Caspasian
Caspasian
Opera:
Recensione:
Pionieri, coloni, frontiera, frontiera e frontiera fino in California dove il deserto incontra il mare. Completamente svuotati si cerca di recuperare in po' di sentimenti cantando intorno al falò per recuperare felicità passata. E le canzoni di Grant ci fanno vedere che orfani per sempre sono 'sti americani. La Normandia come il Nebraska, un oceano di grano, bella bella bella questa cosa che hai scritto.


Caspasian: Qualcosa sugli Shiva Burlesque la tirerò fuori.
Falloppio: Grazie Caspa. Normandia grandi emozioni. Grant-Lee la giusta colonna sonora.
Stanlio
Stanlio
Opera:
Recensione:
p.s. & n.b.

Cuore = Heart
Terra = Earth
Daino/Cervo = Hart


Falloppio: Stanley grande cuore
Falloppio
Falloppio
Opera:
Recensione:
Modifica alla recensione: «Stanley Heart». Vedi la vecchia versione Walking in the Green Corn - Grant-Lee Phillips - recensione Versione 1


imasoulman
imasoulman
Opera:
Recensione:
ah, adesso mi spiego....(tu sai...) ;)


Falloppio: Ima fine settembre DeMeeting a Torino. Esci di casa una volta, cazzo....!!!
imasoulman: ecco, ti ringrazio: adesso faccio leggere questa frase ('esci di casa una volta, cazzo!!!') a qualcuno...
che è solito dire 'a te la casa in testa non ti cascherà mai, eh...'
Comunque, basta non farlo il giovedi e nel fine settimana ;)
Raskolnikov1789
Raskolnikov1789
Opera:
Recensione:
Quasi quasi parto anche io, intanto schiaccio play


Falloppio: Rasco, ocio, rischi di non tornare più
sfascia carrozze: Ieri ho iniziato Delitto e Castigo.
Che faccio proseguio o resto gnorante?
Falloppio: Una musica può fare dormire bambini il giorno (Cit. ?)
Raskolnikov1789: Parafrasando Guccini, “se son d’umore nero allora [leggo Dostoevskij], frugando dentro alle nostre miserie. Di solito ho da far cose più serie, costruire su macerie o mantenermi vivo”...ma che frugare memorabile!
CosmicJocker
CosmicJocker
Opera:
Recensione:
Viaggio al termine del... Gps


fedezan76
fedezan76
Opera:
Recensione:
Bello l'Etretat, l'unica meta toccata in Normandia insieme a Mont Saint Michel, perchè quella volta avevo puntato più sul giro della Bretagna. La recensione invece, dov'è ?


Martello: Prova a guardare meglio nel comodino...
Falloppio: In cassaforte al Louvre. Solo Diabolik può trovarla.
Caspasian: Ma è assodato che è folk americano, ma in che maniera... Il rifiuto della meta sicura proposta dal GPS si affianca all'ascolto di uno smarrimento psichico western trascendentale da parte di Grant, il banjo non è più in banjo, come l'armonica a bocca, la chitarra acustica, la voce. Diventa tutta un'aria di redenzione, dopo lo sfiancamento della corsa pionieristica. E l'epica dell'abbandono della musica è la stessa dell'abbandono del GPS da parte di Falloppio che si lascia "trasportare". E si è tutti sospesi nell'assenza di pensiero, e se questa è la felicità allora siamo felici. Secondo me la recensione coglie il momento di compassione che è in ognuno di noi, ma che vogliamo di più...
Falloppio: Caspa sei il mio psicologo preferito. Fissiamo subito un appuntamento che entro in terapia. Love u bro.
Caspasian: Non mi permetterei mai. Un amico, quello si. L'appuntamento è con 🍻! Quella si che è la giusta terapia.
fedezan76: E chi c'è l'ha il coraggio di frugare nel comodino ...
fedezan76: *ce
JOHNDOE
JOHNDOE
Opera:
Recensione:
IlConte
IlConte
Opera:
Recensione:
Figa mai eh?!

In effetti questi sono bellissimi viaggi solitari ... un amico al massimo ...

Mi hai fatto venir voglia di approfondire il ragazzo, lo conosco pochino...


Falloppio: Questo disco influisce molto sull'umore. È malinconico ma allo stesso tempo stimola il desiderio di avventura.

Come hai detto te, figa mai.....
Farnaby: Credo possa piacerti...
Almotasim
Almotasim
Opera:
Recensione:
Grande Fallo! A Verlaine, perso nei campi di grano, le spighe barbute irritavano il membro. Ma se avesse avuto il gps e GLeeP nel lettore, avrebbe fatto come Te, vagato senza irritarsi la pelle. Ci scommetto, Bro!


Almotasim : O era Rimbaud?
Falloppio: Rimblaine....
Farnaby: Era Verlaud, ignoranti!
Flame
Flame
Opera:
Recensione:
casco dal pero con questo artista, come mi capita spesso su questo sito ed infatti sono tutto scassato. Gran rece, very compliments.


Falloppio: Flame della Ravensburgen, confezione da 1000 pezzi.
IlConte: Ahahahahahahah
Farnaby
Farnaby
Opera:
Recensione:
"Silent Arrow" e la piccola, grande "Black Horses in a Yellow Sky" le mie preferite.
Del buon Grant-Lee posso dire solo che bene.
Pagina? Come il disco...di una bellezza disarmante...grazie.


Falloppio: Grazie Farny. Gentilezza fatta persona.
Ps: sto disco mi piace da impazzire. Grazie al DeB ho scoperto Grant-Lee qualche anno fa. I GL Buffalo non mi prendono per niente, lui invece mi ha rapito.
Farnaby: Stesso per me...
luludia
luludia
Opera:
Recensione:
madò, se penso quanto tempo è passato da quando son stato a etretat!!! bounjour messieurs-dames...pagina molto bella...


Falloppio: a bientôt
lector
lector
Opera:
Recensione:
Non si arriva mai tanto lontano come quando non si sa più dove si va.
(Johann Wolfgang Goethe)


sfascia carrozze
sfascia carrozze Divèrs
Opera:
Recensione:
Vous ecrivez pendant que vous conduisez la voiture?
Maintenant j'appelle la Police!


Falloppio: Jamais
imasoulman: e si ricordi sempre che zia si dice 'ma tante' e non 'mia magna' !!
esame di francese

Falloppio: 😁😁😁
Falloppio: E come si dice in francese 'tua zia ti aspetta'?
sfascia carrozze: La Tua tenda ti attenda?
gaston
gaston
Opera:
Recensione:
Pure il GPS lo sa che il bello del viaggio non è la meta...:)


Eneathedevil
Eneathedevil Divèrs
Opera:
Recensione:
Non ti seguo in questo viaggio perché la musica del signor Phillips non è la mia tazza da tè. E da telecomunicazionista sento l'irrefrenabile bisogno di scassare la nerchia rivendicando il maiuscolo per lo standard GPS. Ecco perché si prende gioco di te: tu lo tratti male e lui si vendica.


Falloppio: Miiiiiiiii solo per maiuscole????
Eneathedevil: Sì.
macaco
macaco
Opera:
Recensione:
TOP!


Falloppio: GPS (in maiuscolo)
hellraiser
hellraiser
Opera:
Recensione:
Che ne sai tu di un campo di grano... bravo Zione, ma ogni tàn stà cò a cà. Sempe en gìr...


Falloppio: Sempre an girula
Kyrielison
Kyrielison
Opera:
Recensione:
Io, ragazzi, mi renderò antipatico... Ma non capisco più il senso di certe recensioni su Debaser. E tanto meno, il successo di cui godono.
Una decina abbondante di righe in cui tutto quello che ne viene fuori è che l'album parla di campi di mais - intuizione ricavabile anche dal titolo - e che il recensore avrebbe forse bisogno di un aggiornamento urgente di Google Maps.
Il resto è del tutto intercambiabile. Possiamo sostituire l'Alta Irpinia alla Normandia e Tony Santagata al signor Phillips. La recensione non ne risentirebbe. Perché, dell'album e dell'artista, non dice pressoché nulla che non sia, ripeto, già arguibile dal titolo.
Ho grandemente apprezzato il Falloppio recensore di "Innamorarsi alla mia età" o di "Rat in the Kitchen", ma fatico di più di fronte a simili esternazioni di uno stato d'animo che nulla dicono dell'opera recensita.

Opinione personale, ovviamente.


JOHNDOE: Buon pomeriggio, Maestro.

(ci metto pure questo nella lista GURU insieme con @[Mark76] )
Falloppio: Scatta il DeAmore in ogni caso.
Tornerò a far ridere parlando di musica. Io, pagliaccio del secondo millennio, vivo a singhiozzi.
Stanlio: a me pare che in queste 24 parole zot dica abbastanza "La voce di Grant-Lee che sussurra Buffalo Hearts. Una confidenza tra vecchi amici. Buffalo... Un richiamo alla terra ...Hearts. Mi coinvolge. Stimola i miei sensi." e non credo che il Santagata in Irpinia possa suscitare le medesime affermazioni sostituendo il Grant-Lee Phillips e pure questa resta una personale opinione savasansdir...
Farnaby: Riba procedi. Tanto la diatriba (?) non finirà mai.
Non si se esista già, qui sul sito, una recensione su questo disco. E poco mi interessa. Ne ho lette svariate in giro e sinceramente di sentirmelo "raccontare" per l'ennesima volta in maniera didascalica o peggio, anche no grazie. Obbietterai che chi non conosce nulla né dell'artista ne della sua musica non trarrà giovamento da questa pagina. Echissenefrega, vorrà dire che per cinque minuti avrà goduto di belle sensazioni. Per la guida all'acquisto rivolgersi a Ondarock...
Farnaby: @[Falloppio] a volte anche il singhiozzo può essere piacevole...
JOHNDOE: cosa devo procedere
Kyrielison mica è il mio guru per sta cosa che ha scritto ma per questa
Kunst Der Fuge - Johann Sebastian Bach - recensione
..e altre

circa la tipologia di recensione mi van bene un po' tutte, anche queste così che sugge-riscono sugge-stioni
non mi van bene quelle sciatte, tirate via, scritte in un italiano stentato. Tolte queste van bene anche i doppioni e per me devono essere scritti senza leggere le altre.
Kyrielison: Pensa che quel mio scritto su Bach, quando c'erano ancora i casi letterari quelli veri, andò dritto dritto in quella sottospecie di recensioni. E a distanza di tempo, lo trovo tutto sommato giusto.
Farnaby: @[JOHNDOE] nemmeno il mio guru...
JOHNDOE: Sì, "tecnicamente" è un caso letterario.
macaco: Il resoconto di una esperienza, di un alterazione di coscienza attraverso la musica e l'ambiente. Ti è mai sucesso? Si gode!
Geenooofficial
Geenooofficial
Opera:
Recensione:
Questa è la mia tazza da thè e cappuccino pure. Gli anni '90 selvaggi e nostalgici. Fuzzy per sempre.


dsalva
dsalva
Opera:
Recensione:
Scusi, cosa sarebbe il GPS?


Falloppio: Grant-Lee Philips Sound

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Vota la recensione
Vota l’opera

Questa DeRecensione di Walking in the Green Corn è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser. Copia il link