Sto caricando...

La lista d'ascolto



ALFAMA
ALFAMA | Levitation   Podio
#dimenticati
Una cometa ,hanno illuminato il firmamento musicale per un breve periodo e sono passati.
Bark Psychosis - Nothing Feels EP


ALFAMA
ALFAMA | Podio
I successivi lavori per me una grande delusione, difficile rimanere ai livelli di una partenza super.
Mudhoney - Superfuzz Bigmuff (1990) Full Album #dimenticati su queste pagine


dsalva
dsalva | Podio


questa e' facile e solo con 2 sovrapposte
vediamo come va

ALFAMA
ALFAMA | Levitation   Podio
eveva 16 anni quando giocava con aggeggi sonori , io mi chiedevo cosa c'era sotto le mutandine della mia amica, erano altri temp. Incideva questo oggetto sonoro che reputo un vero capolavoro inspiegabile nella sua bellezza, elettronoca casalinga low-fi .melodie vaghe da ricercare in suoni ondivaghi.
Ecco #dimenticati Khonnor - Handwriting si parlava di isole deserte . Ecco il mio


ALFAMA
ALFAMA | Podio
Da sentire in solitudine, una bella stanza calda, fuori dalla finestra la natura suona la sua personalissima sinfonia, in sottofondo il vento, la pioggia ,dei rami dolcemente selvaggiamente graffiano i vetri come per voler entrare. Nella stanza una pioggia di note inondano l'ambiente.
Ryuichi Sakamoto: Playing the Piano for the Isolated


fabriziozizzi
IL VULCANO .
Il vulcano live in boxauto.
IL MAESTRO.


ALFAMA
ALFAMA | Podio
ALFAMA
ALFAMA | Levitation   Podio
per quello che mi riguarda la vera rivelazione del 2020
Suite pour l'invisible--Ana Roxanne


ALFAMA
ALFAMA | Podio
@[Battlegods] tu che sei esperto di prog/jazz per caso conosci questo gruppo, ho trovato solo un pezzo ma il titolo del lp è diverso da sito a sito, praticamente non trovo altro , mi sembra un peccato perchè mi piace il suono, m'incuriosisce.
Internationales Geräuschorchester - Ataï L'eau Est Chaude (Ausfahrt, 1983)


ALFAMA
ALFAMA | Podio
Se non volete guardare immagini in TV o simili provate a viaggiare con questa notevole cosa costruita con suoni, chiudere gli occhi e si viaggia anche senza additivi di varia natura.
In arrivo da Bandmcamp fonte inesauribile di grandi novità come questa, secondo il mio modesto parere.
Mantris ‎– Souvenirs From Imaginary Cities (2021 - Album)


iside
iside | Komatsu   Podio
"Tentò la fuga in tram
...
un pettirosso da combattimento".


La canzone inizia con la descrizione di un uomo anziano che fugge da una Milano avvolta dalla nebbia, un’immagine volutamente stereotipata e banale. La “Baggina” è il nome gergale del Pio Albergo Trivulzio, grande ricovero per anziani da sempre al centro di polemiche (anche oggi). Il nomignolo deriva dalla sua posizione, lungo la strada che da Milano va a Baggio (un tempo era un paese a sé, ora è un quartiere della città). L’uomo è diretto a Trento, ma non riesce ad arrivarci, perché viene ucciso barbaramente.

Faber aveva immaginato per l'anziano poeta una fine orribile, bruciato nel sonno, come purtroppo sarebbe accaduto ad alcuni senzatetto.

All’università di Trento studiò Renato Curcio, fondatore delle Brigate Rosse, che ritorna più avanti nella canzone. Dalla sua barba spicca il volo un uccellino, piccolo ma non per questo indifeso…

"Nell'assolata galera patria
...
il carbonaro".

Renato Curcio è stato uno dei fondatori delle Brigate Rosse, ha passato più di 20 anni in prigione senza dissociarsi mai dalla lotta armata. I secondini che si mettono d'accordo per "l'amputazione della gamba" annunciata con tutti i mezzi potrebbero in realtà essere incaricati a fare di peggio. L'amputazione di una gamba può essere una terapia estrema o una feroce mutilazione, a seconda delle circostanze. Il fatto che Faber consideri Curcio un "carbonaro" lascia vedere una certa benevolenza nei suoi confronti.

"il ministro dei temporali
...
e le mani sui coglioni".

Niente di più inutile di un ministro dei temporali, o dei terremoti, cose che non si possono prevedere o
controllare, il ministro lo sa e mentre parla di democrazia, di nascosto fa gli scongiuri perché la
situazione resti quella che è.


"voglio vivere in una città
...
o di detersivo".


Questa frase alludeva alla foto di una vittima della mafia assassinata a Palermo, in una foto di cronaca
si vedeva una donna lavare il sangue della vittima con una secchiata di acqua e detersivo. Me la ricordo
vagamente anch’io ma non sono riuscito a rintracciarla.

"a tarda sera io e il mio illustre cugino De Andrade
...
perché avevamo un cannone nel cortile".

Oswald De Andrade era un poeta brasiliano molto amato da De Andrè, morto nel 1954. Nella realtà non
erano parenti, anche se probabilmente a Faber sarebbe piaciuto. Il “cannone nel cortile” che garantisce
la libertà a entrambi è probabilmente il fatto di essere poeti e profeti. Come dire che il loro status
assicura la libertà.

"voi che avete cantato sui trampoli e in ginocchio
...
adatte per il vaffanculo."

Questa parte mi colpì molto perché a quanto disse Pagani, De Andrè era rimasto molto deluso dai
colleghi cantautori, ai quali riconosceva una “voce potente” (oggi la chiameremmo visibilità) che avrebbe potuto essere usata per
cambiare la società, invece era stata “sprecata” per cause che lui non condivideva e per riempire gli
stadi e i palasport. Pagani si auspicò che a ".

ALFAMA
ALFAMA | Podio
#dimenticati
Altro nome dimenticato o quasi su queste pagine eppure la loro strada è assai interessante, penso ai già citati That Petrol Emotion . Strade anzi autostrade tutte da percorrere a velocità di crociera per godere in pieno dei paesaggi che ci offrono .
The Undertones - Teenage Kicks EP



ALFAMA
ALFAMA | Podio
#dimenticati
sembrerebbe che esistano solo per una canzone ma non è esattamente così e non sono stati dei grandi solo per la figura del cantante.
The Only Ones - Peel Session 1978


ALFAMA
ALFAMA | Podio
ALFAMA
ALFAMA | Levitation   Podio
una bella cosuccia scoperta navigando in quel mare musicale che è Bandcamp
Artist: numün (New Moon): Track: Tranquility Base


ALFAMA
ALFAMA | Levitation   Podio
dei fiori appassiti, dei sentimenti appassiti. Gira nell'aria la musica profuma di primavera ,i fiori rinascono di un bel giallo( Cit. Copertina )il giallo significa qualcosa ? Virginia Astley - From Gardens Where We Feel Secure [Full Album] Musica d'amare, si fa amare.
L' ascolto da un paio di giorni dopo anni d'oblio girava il nome nella mia mente, come tutto quello che metto in evidenza l'ascolto anch'io nella solitudine della mia casa che si trasforma in un giardino illuminato da un raggio di sole. Se non conoscete riscaldatevi con le sue note, una cartolina dal cuore.
Non mi piace il termine "Capolavoro" preferisco farlo usare al prossimo. Credo senza paura di smentite. @[Battlegods] ? preso da battiti sintetici ma caldi ugualmente, cuore e mente.


ALFAMA
ALFAMA | Levitation   Podio
chissà cosa avrebbe pensato il buon Syd
Belong - late night