Metallica
Wherever I May Roam

()

Voto:

E' il quarto singolo tratto dal quinto disco dei Metallica; quel Black Album che rappresenta la svolta, voluta principalmente da James Hetfield, e la commercializzazione del suono Thrash Metal degli esordi. Un cambio di direzione che non mi ha mai convinto e che porterà anche un pubblico "non metallaro" a scoprire l'universo dei quattro cavalieri neri californiani. Devo tantissimo alla band che nel 1984, con la pubblicazione di Ride The Lightning, (nello stesso anno viene messo in commercio un certo Zen Arcade) mi introdusse all'estremismo musicale e mi spalancò le porte dell'Inferno. Da li il passo successivo è stato brevissimo verso il Death Metal ed il Grindcore.

"Wherever I May Roam" è l'ultimo brano, alla pari di "Sad But True" che mi diede quella scossa tellurica, quella mazzata sui denti e che mi travolse con il suo tagliente e violento suono Hard. Un mid-tempo della durata di quasi sette minuti che rappresenta il vero e proprio canto del cigno dei Metallica. Poi il nulla, un crollo verticale totale che mi ha fatto mettere una pietra tombale sul proseguimento di carriera; inascoltabili da qui in avanti per me.

Ovunque io possa vagabondare recita il titolo; tante volte in questi anni mi è balzato in mente il testo nei miei infiniti e continui pellegrinaggi, quasi sempre in solitaria, sulle mie montagne. "E la strada diventa la mia sposa" dichiara James all'inizio del brano. Mentre alla fine prosegue sentenziando "...che il mio corpo riposa, ma io vago ancora". Hanno pensato a me quando scrissero il brano, ne sono convintissimo.

L'enigmatico ed ipnotico suono di un sitar dalle tinte orientaleggianti si ode all'inizio della canzone; poi entra la corposa batteria di Lars, autore di una delle sue rarissime eccellenti prestazioni, e parte un riff portante di chitarra di una pesantezza ed efficacia da mozzare il respiro. Convince l'abrasiva produzione di Bob Rock ed il brano decolla fino a quell'incisivo e deleterio assolo della sei corde di Kirk che è vera goduria. Un esplosione possente Hard & Heavy come ai tempi dei loro precedenti capolavori. E ne hanno scritte di pagine indimenticabili per la miseria...AND JUSTICE FOR ALL...

Completa il singolo una grezza e mal registrata versione live di "Fade To Black".

Ad Maiora.

Questa DeRecensione di Wherever I May Roam è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/metallica/wherever-i-may-roam/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (VentUno)

Grum
Opera: | Recensione: |
Per me solo Ride the Lightning è buono, il resto invece è una vera è propria merdallica.
BËL (00)
BRÜ (00)

GenitalGrinder: Si come no!!! Dimostri tanta saggezza nel tirare merda a Master e And Justice...Qui mi fermo che è megghiu figliolo mio.
Harlan
Opera: | Recensione: |
Adoro anche io Ride The Lightning, anche se i Metallica non mi sono mai piaciuti molto. Il Black Album l'ho sempre ascoltato senza pregiudizi e senza paragonarlo ai dischi successivi/precedent, forse sarà per questo che mi è sempre piaciuto abbastanza...
BËL (02)
BRÜ (00)

GenitalGrinder: Che poi non è un brutto album; però se devo confrontarlo ai precedenti la distanza è incolmabile!
Johnny b.
Opera: | Recensione: |
Due correnti di pensiero. La prima ripetere anche se con qualche piccola variazione per sempre le stesse cose, la seconda avere il coraggio di cambiare a costo di perdere fans passati per trovarne di nuovi. Io preferisco la seconda. I Metallica dovevano cambiare e lo hanno fatto bene specialmente con questo di Album. Podio personale 1) Master Of Puppets 2) Ride The Lightining 3) Black Album. DeMa è sempre un piacere leggerti.
BËL (01)
BRÜ (00)

spiritello_s: Mi scusi ma non concordo. Prima fase in crescendo fino a Master poi stabilizzata e in parte migliorata con And justice for all. Da li in poi scelta la via comoda del successo facile. Ma poi se il suo preferito é proprio Master come fa a concepire roba come Load, re-load e ancora load e pentolame 18/10 st. Anger.....son due gruppi diversi.
GenitalGrinder: De gustibus Johnny; certo che trovo "imbarazzante", dal mio punto di vista si intende, mettere il black album davanti a And Justice e Kill'Em All.
Johnny b.: Difficile capire i miei gusti personali troppo vasti e alcune volte contraddittori. Fino al Black Album sono stati di mio gradimento. Load e Reload mi piacciono il giusto e qua mi fermo perché non ne conosco più. Già questo fa capire tutto, non avere voglia di conoscere altri album.
Johnny b.: GG lo so. Mi piacciono tuti fino al Black. De gustibus hai ragione.
Pinhead
Opera: | Recensione: |
Allora è colpa loro se ti sei ridotto così? Fortuna che non li ho mai ascoltati. Comunque 1.
BËL (06)
BRÜ (00)

IlConte: Ahahahahahahahahahahahahah
De...Marga...: Siete gente molto cattiva...guai a voi!!
proggen_ait94
Opera: | Recensione: |
largo largo
BËL (01)
BRÜ (00)

De...Marga...: (Hugo) Largo...
nangaparbat
Opera: | Recensione: |
Possente, avvincente, articolato:l'unico brano dei Metallica anni 90 che possa rivaleggiare col loro repertorio della decade precedente, anche se il black album nel complesso non è da buttare via.
BËL (01)
BRÜ (00)

spiritello_s: Se non consideriamo i primi 4 albums può anche essere un valido esempio di metal melodico. Ma forse saremmo troppo indulgenti e poco obiettivi.
spiritello_s
Opera: | Recensione: |
Condivido tutto. Dal 1992 sono usciti dal mio cerchio. Però a me non piace neppure questa qua. Solo Enter Sandman e Struggle within non pregiudicano il test. Per fortuna c'erano gli Slayer. James per me grossa delusione umana al pari del Ferretti de noantri. Gli altri gaglioffi non li considero neppure. Pagliacci senza spina dorsale. Morto un Cliff non se ne fa un'altro...
BËL (02)
BRÜ (00)

IlConte
Opera: | Recensione: |
Ho i primi 3 mi sembra loro fino a Muppets no?! Poi non so nulla... neanche ricordo nulla...
Insomma il nulla... nel “cervello”...
BËL (02)
BRÜ (00)

Pinhead: I Muppets in effetti erano molto meglio The Muppet Show Theme (Season One)
IlConte: Ahahahahahahahahah.... grazie di te Maestro!!!
spiritello_s: Accattati pure " e giustizia per tutti" cosi chiudi la collezione.
proggen_ait94: madonna sto morendo, master of muppets
De...Marga...: Siete così adorabili!!!
gate
gate Divèrs
Opera: | Recensione: |
Gruppo di merda
BËL (02)
BRÜ (00)

Johnny b.: Mi fa piacere, almeno in qualcosa siamo in disaccordo. Niente da dire giusto così. Rispetto il tuo pensiero.
ziltoid: addirittura
spiritello_s: Gruppo di merda no. Scelte di merda musicali dal 1991 questo si.
De...Marga...: gate il caldo ti ha dato alla testa; dai non scherziamo.
gate: Giusto, gruppo del cazzo e della merda
luludia
Opera: | Recensione: |
e la strada diventa la mia sposa...
BËL (01)
BRÜ (00)

luludia: ma bob rock, quello del gruppo tnt?
Pinhead: Quando leggo certe pagine e certi commenti penso davvero che questo è il sito più fiko dell'internet :-)
IlConte: Pensa se arriva uno di quei sapientoni enciclopedici impeccabili ... che non ridono e piangono mai ma non sbagliano un titolo e una data... “loro” computer... “noi” passione....
Poi abbiamo anche noi dei computer ma con tanto tanto tanto tanto cuore...
Pinhead: Lo facciamo bannare su due piedi.
IlConte: Ahahahahahahahahahahah
luludia: che poi, chiunque sia il bob rock citato dal dema, spero si renda conto del glorioso nome che porta...
IlConte: Ahahahahahah speriamo... ma non creto...
De...Marga...: Siete così adorabili!!! (2)
ziltoid
Opera: | Recensione: |
bello il black albume, bei suoni e bej pezzi
BËL (01)
BRÜ (00)

Bartleboom
Bartleboom Divèrs
Opera: | Recensione: |
Ho sempre fatto una fatica disumana a tenere distinto l'apprezzamento per le tante belle cose fatte a livello musicale da questo gruppo dal disprezzo intestinale che provo per i suoi due leader. Fortunatamente l'età mi ha condotto ad un piacevolissimo menefreghismo e oggi me ne batto altamente i coglioni di entrambe le cose con lo stile e l'eleganza che sempre mi contraddistinguono. Comunque questo è pure un bel pezzo di metal rock, con un lavoro di batteria nemmeno malvagio. Il vero problema è che è tutto davvero troppo pulito, precisino, al posto giusto. Avessero avuto davvero i coglioni, lo avrebbero dovuto chiamare "Wherever I may suffer", rallentarlo al limite della sopportazione umana, fare un arrangiamento cosmic doom lovecraftiano, con un tocco di lirismo, l'ideale punto di incontro tra Yob e My Dying Bride/Candlemass: solenne e inesorabile nell'andatura, marcio nei suoni, teatralissimo nell'interpretazione. E invece questa la conosce pure mia moglie che il uso gruppo preferito sono i Coldplay.
BËL (04)
BRÜ (00)

spiritello_s: Giusta considerazione sui personaggi artefici della "svolta stilistica". Resta un mistero se ci erano o ci facevano prima oppure ad un certo punto sono stati eliminati e sostituiti da due cloni di amici della maria.
proggen_ait94: la verità è che conviene mettere su i Corrosion of Conformity che sono oggettivamente la bella copia di sti metallica qua
De...Marga...: Bartolo ogni tanto fa piacere leggere simili considerazioni; ma perchè non passi più spesso da queste parti? Condivido in parte quanto dici; nel senso che a me il brano va molto bene così, con Lars che finalmente, restando su tempistiche più controllate, riesce a fare la sua degna parte. Certo il lavoro in produzione di Bob Rock si sente eccome rispetto "all'abbondanza" e ai riff interminabili che avevano contraddistinto il precedente...And Justice for All. Concludo chiedendoti lumi sulle condizioni climatiche dalle tue parti che se ben ricordo trattsi della zona di Busto-Legnano. Saluti da Domodossola dove si soffoca porca paletta.
lector
Opera: | Recensione: |
Metallica?
BËL (01)
BRÜ (00)

De...Marga...: Credo di non aver capito...
lector: Nel senso "DeMa che ascolta i Metallica?"
Chainsaw
Opera: | Recensione: |
Disgustomatici!
BËL (00)
BRÜ (00)

gate: Disgustorama
RinaldiACHTUNG
Opera: | Recensione: |
Sarò l'unico, ma a me piacciono anche Load e Reload (una ventata d'aria fresca senza vendere il culo, accantonando per qualche anno teschi e tombe). Questo é un gran pezzo, per quanto riguarda And Justice For All credo l'unica pecca sia stata quella di aver indotto nel mix la quasi mancanza di Jason (un po' bullizzato dai).
BËL (02)
BRÜ (00)

De...Marga...: Load l'ho acquistato il giorno della sua uscita e l'ho rivenduto nella stessa giornata dopo aver ascoltato tre brani, forse nemmeno. Come ben sai ho vissuto quelle gloriose annate di metà anni ottanta quando esistevano solo e soltanto le musicassette e internet era una lontanissima chimera.
RinaldiACHTUNG: Quando potevi pogare senza il timore di spaccare il cellulare, immagino Dema
Almotasim
Opera: | Recensione: |
Ah, I Metallica non li ascoltavo finche' in famiglia, la piu' piccola e' passata da Benji e Fede a loro. Con la consulenza di Johnny B son arrivati I primi acquisti. Al grande comincia a piacer far escusrsioni in montagna. Il tuo spirito giovane ci accompagna! Ciao De...Ma, e' sempre un grande piacere leggerti! Bravo a non perder l'occasione di citare gli Husker Du! Revolution starts at home.
BËL (02)
BRÜ (00)

De...Marga...: Che annata quel 1984!! Mettiamoci anche gli U2, Minutemen, Prince, The Smiths, The Cure, Minor Threat...ecc..ecc..
Almotasim : Hai ragione! Replacements, Meat Puppets II...
voiceface
Opera: | Recensione: |
Se devo ascoltare un album dei Metallica dall'inizio alla fine, metto su Load. Ma io non sono un metallaro e non faccio testo.
BËL (00)
BRÜ (00)

gate: Neanche i metallari lo fanno, anzi ancora meno
algol
Opera: | Recensione: |
Riff da mozzare il respiro per un discreto pezzo hard pop non sì può leggere. Specie se vergato da chi i riff di un certo spessore li distingue e se ne ciba a colazione. Troppe iperboli mal riposte, nonostante la simpatia non riesco ad essere indulgente sulla glorificazione di questi pagliacci. Anche perché non si parla certo del loro miglior disco. Eh.
BËL (00)
BRÜ (00)

De...Marga...: E' il mio pensiero algol nei confronti di una canzone che mi ha sempre preso a mille.
algol: ad ognuno i propri scheletri nell'armadio musicale. Ora vado a sentirmi gli ABBA :-)
amarolukano
Opera: | Recensione: |
Figata sto pezzo, dopo Through The Never forse il più sottovalutato dell'intero disco.
BËL (01)
BRÜ (00)

JURIX
JURIX Divèrs
Opera: | Recensione: |
Bea canZonetta-pop. RecenZione maravijerrrrima DeMa! Black album per me già dopo il baratro del 1988. Sti diZchetti che hanno un sound alla BonJovi diochen i me fa girar i cojoni.
BËL (02)
BRÜ (00)

De...Marga...: Quindi nemmeno ...And Justice ti garbava? Non ci credo...
JURIX: No, no, "..and Justice..." anca massa! Baratro '88 intendevo dopo sto diZchettolo. Come suono mi piace più anche di "Ride the Lightning"
De...Marga...: Me pareva strana la cosa...
De...Marga...: Ora tutto quadra. Dopo Master io ci metto ...And Justice come preferito dei Metallica.
GinoRamone
Opera: | Recensione: |
Boh, per me And justice fu un chiodo di album (One a parte), poi il declino che corrispose alla loro ascesa commerciale.
BËL (00)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: