Nicolas Winding Refn
Drive

()

Voto:

"Con una sceneggiatura del genere un qualsiasi altro regista avrebbe tirato fuori un film mediocre e tamarro. Refn invece, è stato in grado di tirarne fuori un piccolo capolavoro destinato a diventare un cult del cinema moderno"

La recensione potrebbe finire subito qui, con questa frase. Ma mancherei di rispetto all'opera tutta se mi soffermassi qui...mancherei di rispetto ad uno dei registi più talentuosi del momento, ad un cast di attori di tutto rispetto, ad una colonna sonora che rasenta la perfezione e ad un opera che meriterebbe di esser vista da ogni amante del Cinema degno di tale nome.

Il protagonista è un meccanico e stunt-man part-time di giorno, ma di notte fa da autista per i criminali che non hanno molta voglia di trovarsi con un paio di manette ai polsi. Un giorno casualmente, conosce una ragazza con un figlio ed un marito in galera, e fra i due nascerà una sorta di storia d'amore. Ma quando il marito di lei esce di prigione, le cose subiscono un cambiamento drastico...Sostanzialmente la trama di Drive è questa...sicuramente non originalissima, e la sceneggiatura non è proprio il pezzo forte di questo film. Quindi cosa rende questo film il "capolavoro" già citato prima? Andiamo con ordine.

Ryan Gosling. Spesso accusato di essere poco espressivo...in questo film la sua inespressività (anche se in realtà riesce a comunicare davvero tanto anche con un semplice battito di ciglia) lo rende perfetto per il ruolo. Ci troviamo dinanzi ad un personaggio che non ha nulla da perdere, sicuro di sé e estremamente silenzioso...ma è un buono, un vero angelo custode che chiunque di noi vorrebbe avere a fianco. E'straordinario il rapporto di "amore" (le virgolette non sono li a caso) che si crea con la ragazza interpretata da una stupenda e bravissima Carey Mulligan. Pochi dialoghi tra i due e tanti sguardi silenziosi che valgono più di mille parole, più di mille gesti. Menzione d'onore per Gosling, il quale riesce a rendere realistico e credibile un personaggio che forse è meno realistico di quanto possa sembrare. Questi due splendidi attori sono supportati da un cast "secondario" (ma non di bravura) di tutto rispetto. Troviamo un eccellente Bryan Cranston che si ritrova ad interpretare un personaggio mooolto differente da quello per cui è diventato famoso, e lo fa in maniere eccellente, confermandosi un attore dotato di grande versatilità. Menzione d'onore per Albert Brooks e Ron Perlman (Clay di Sons of Anarchy per intenderci), i quali pur avendo poco spazio a disposizione, riescono a creare una grande empatia (specialmente Brooks) con lo spettatore.

Visivamente il film com'è? Perfetto, semplicemente perfetto.

Regia e fotografia sono davvero ai massimi livelli con sequenze e inquadrature davvero maestose (la primissima scena del film in macchina è da manuale del cinema) e i giochi di luce fanno sgranare gli occhi dello spettatore, il quale assiste ad un vero e proprio spettacolo (Scena dell'ascensore). Refn si conferma davvero tra i registi più talentuosi e competenti del panorama cinematografico attuale. E la colonna sonora supporta il tutto adeguatamente, elevando ancora di più un film visivamente enorme.

Poco più di 90 minuti del vostro tempo per vedere questo gioiello...ne varrà la pena. Non è un normale film "di macchine", non è la solita americanata, niente di ciò.

E' un film di Nicolas Winding Refn.

Questa DeRecensione di Drive è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/nicolas-winding-refn/drive/recensione-y2jericho

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Sette)

Onirico
Opera: | Recensione: |
Forse il migliore action degli ultimi 10 anni (tra quelli che ho visto). Tutto un gioco di sguardi e sorrisi. La violenza come petali attorno al bocciolo di un romanticismo per niente scontato.
BËL (02)
BRÜ (00)

Stanlio
Opera: | Recensione: |
L'avevo visto tempo fa sul pc, mooolto dopo che uscì nei cinema e lo rivedrei volentieri al cinema, ma ormai i cinema mostrano solo prime visioni e la maggior parte son solo film commerciali, una volta esistevano i cinema di seconda, terza e anche quarta visione per non parlare dei cinema d'essai, ora quasi tutti rimpiazzati dai multisala, che pena...
BËL (01)
BRÜ (00)

puntiniCAZpuntini
puntiniCAZpuntini Presidénte onoràrio
Opera: | Recensione: |
La storia che è uno stuntman è una balla che ha detto alla tipa, che non ha incontrato per caso ma vive a fianco a lui. Brian C. fa anche auto per stuntman, ma Brian G. fa il meccanico per Brian C. e lo "stuntman per rapine", non per film.

Quello brutto che ha fatto Hellboy, il nome della rosa, Pacific Rim e 200 film horror se ti legge che lo chiami "quello di sons of anarchy" viene a picchiarti a piedi.
BËL (01)
BRÜ (00)

puntiniCAZpuntini: Ah, e non hai detto neanche una volta "anni 80", e li ti viene a picchiare Refn.
puntiniCAZpuntini: ...e poi c'è coso il messicano_nuovo, praticamente il nuovo Han Solo di Star Wars, è il più famoso di tutti al pari con Gosling.
Y2Jericho: Ti sbagli. Fa lo stuntman per davvero, ci sono anche scene in cui lo si fa vedere. Fa il meccanico per Cranston il quale poi si occupa anche delle macchine nei film, e Gosling fa da Stuntman (ricordi che mette la maschera?). E per quanto riguarda Perlman, a me sembra che (Hellboy a parte) tutti lo ricordino principalmente (non ho detto solamente) come Clay di Sons Of Anarchy, e con questo ovviamente non intendo sminuire il resto della sua buonissima carriera. Faccio mea culpa per ciò che riguarda il messicano, in quanto non ho mai visto uno star wars in vita mia.
puntiniCAZpuntini: Boh, io mi ricordo le scene in cui corre e la maschera che ruba dal Van, però che fa lo stuntman no. L'ho visto tipo 5-6 volte perchè è uno dei pochi film che puoi vedere in lingua originale con chiunque, dato che si proferiscono 3 parole ogni 20 minuti.

Il Messicano/Latino è forte sul serio, mica chiamano uno coglione a caso a sostituire Harrison Ford. Vediti A Most Violent Year,poi quello dei Fratelli Cohen dov'è protagonista principale e anche Ex Machina.
puntiniCAZpuntini: Inside Llewyn Davis - Official Trailer #1 [HD]: The Coen Bros, Oscar Isaac and Justin Timberlake in Italiano l'hanno tradotto tipo "colazione con Davis" o "a spasso con Davis" o "pomodori verdi fritti alla fermata del Davis"
proggen_ait94
Opera: | Recensione: |
un film involontariamente comico. Gli sguardi da pesce lesso di Gosling è almeno il 25% del film.
BËL (00)
BRÜ (00)

adrmb: Ma veramente l'"inespressività" di Gosling erano più che adatte al personaggio...
proggen_ait94: non so, sul nuovo Blade Runner ci sta infatti, perché é un robot. Dipende. Qua non è che è inespressivo, è che sembra un pirla
puntiniCAZpuntini: Non sembra, lo è. Molla 1 miGlione in una sacca aperta nel parcheggio di un ristorante cinese su una boulevard dopo che ha ucciso chiunque sapesse che lo avesse lui, e se ne parte verso l'ignoto mollando anche la tipa.
Se non è sociopatico (o pirla) uno così, non lo è nessuno.
madcat
Opera: | Recensione: |
Bellissimo davvero, il mio preferito di Refn
BËL (00)
BRÜ (00)

adrmb
Opera: | Recensione: |
Molto bello, più accessibile rispetto al seguente 'The neon demon' ma ugualmente curato sotto ogni aspetto.
BËL (00)
BRÜ (00)

puntiniCAZpuntini: Il seguente è Only God Forgives che ancora ancora si può vedere, Neon Demon è un film per gente che fa film e vuole dire "questo è un film per chi fa film".
Drive li schiaffeggia col culo.
adrmb: Oh cacchio, hai ragione, mi son confuso ahah
aleradio: per me pusher e bronson schiaffeggiano tutti gli altri
puntiniCAZpuntini: Bronson sì, Pusher non tutti, forse il 3° sì ma magari uno schiaffo di palmo con la sinistra, non proprio schiaffeggiamento col culo. Pusher 1 è molto bello però è girato con la camera in regalo nei 10 numeri estivi di Paperinik, non può fare lo stesso effetto di Drive. Pusher II è molto bello ma anche Drive è molto bello.
puntiniCAZpuntini: Bronson schiaffeggia praticamente il 99% dei film usciti dopo il 2000.
Larrok: a me Only God Forgives è piaciuto parecchio, la fotografia notturna, la cattiveria dei personaggi...mi ha lasciato una buona sensazione. Neon Demon invece mi ha fatto cascare le palle in terra con rimbalzo
sfascia carrozze
Opera: | Recensione: |
Un discreto film Pop.
Da guardare e riguardare sgrannocchiando triangolini di Pane Guttiau.
BËL (00)
BRÜ (00)

Y2Jericho: Bah con quella regia e quella recitazione tanto "discreto" non ce lo vedo. Sarà perchè io per film discreti intendo cose tipo Watchmen o John Wick, ovvero film che ti fanno passare la serata in tutta tranquillità, senza "troppo impegno"

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: