Sto caricando...

Oasis
Heathen Chemistry

()

Voto:

OASIS - HEATHEN CHEMISTRY

Dopo la semi cagata di pubblicare un pessimo album dal vivo dal titolo magniloquente come "Familiar to millions" dove la voce di Liam era andata ormai in pensione da almeno due anni, gli Oasis tornano in studio con i due nuovi acquisti Gem Archer e Andy Bell. I maligni dicevano che Noel Gallagher avesse dato il benservito pure al grandissimo Johnny Marr pur di accaparrarsi i servigi di Gem..... mah ai posteri l'ardua sentenza))

Comunque bando alle ciance bisogna dare a Noel quel che è di Noel Gallagher , ovvero la capacità di scrivere melodie d'impatto ! Heathen Chemistry non è perfetto, almeno su 11 pezzi 5 / 6 sono inutili ( la banale "She's love, Probably all in my mind, le varie e noiosissime strumentali ( a quick peep) ecc, ma se provavate ad alzare a botto lo stereo e metter su " The hindu times" non riuscivi a guidare , o meglio o guidavi o ascoltavi il pezzo da tanto fosse ipnotico. Dal vivo poi quel pezzo era devastante, era ed è una bomba per cui lunga vita a Noel Natale Gallagher!!!!

Peccato che poi Heathen Chemistry zoppichi e non poco quasi subito ... infatti già dalla traccia numero 2 ti chiedi se Noel si sia bevuto qualcosa scrivendo "Force of nature" ( pezzo scontato , andamento dance meccanico / dal vivo inascoltabile ) , mentre "Hung in a bad place " scritta da Archer risolleva un pò la situazione ( dal vivo rende molto ). "Little by little" ( altro pezzo scritto e cantato da Noel vorrebbe essere la nuova "Don't look back in hanger" ; il problema è che negli anni è riuscita non si sa come a diventare la sigla dei supermercati "Lidl") .

Patetica "Song Bird" , scritta da Liam : anche quì non si capisce perchè Noel dia spazio a cani e porci nel fare gli autori!!!!!

Il finale lo piazza Liam Gallagher, "Better man" , e soprattutto "Born in a different cloud" , scritte tutte due dal matto cantante che stranamente si impegna più del dovuto. "Better man" è un pezzo ubriaco, ripetitivo ma abbastanza punk ( non siamo al livello del fratello, questo è sicuro ) , mentre Born in a different cloud si insinua nella testa nonostante molti richiami beatlesiani e la voce filtrata fino ad arrivare praticamente a imitare John Lennon. Comunque ognuno hai suoi miti, e Liam ha i suoi.

detto questo gli Oasis in questo album ancora non erano a fuoco malgrado il cambio (in meglio) della line - up.

Commenti (Otto)

musicanidi
musicanidi
Opera:
Recensione:
Forse è ora che intervenga la @[Valentyna]

BËL 03
BRÜ 00

ZiOn: Pensavo la neuro.
Valentyna: Ha già detto tutto @[ZiOn]
ElPibeDeOro
ElPibeDeOro
Opera:
Recensione:
Mah, non hai citato il pezzo cardine del disco, "Stop crying your heart out"; e Il live Familiar to millions è suonato da Dio. Dovrest mettere meglio a fuoco un pò di cose.

BËL 01
BRÜ 00

marcoliam: Allora passi per il singolo : "Stop crying.." che non è sto capolavoro. Il live Familiar è terribile, Liam non canta ma spezza ogni singola parola perchè non ha più fiato. I pezzi di "Standing.. risuonati dal vivo perdono parecchio, in quanto su disco erano rimaneggiati e registrati strumento per strumento da Noel , un brano come "Go let it out" se su disco suona da Dio , in concerto non ha nemmeno il feeling che può avere su "Standing.." per non parlare di "Who feels love"
lector
lector
Opera:
Recensione:
Ok che ti chiami marcoliam ma non è che, adesso, ci grattugi per bene gli zebedei con le recensioni di TUTTI i dischi degli Oasis (che sono tutti stra-stra-stra- recensiti già)?

BËL 01
BRÜ 00

marcoliam: Lector , ho appena iniziato con le recensioni. Tra l'altro degli Oasis ne ho anche tre da fare. Poi ho altri artisti.
Poi le mie sono diverse dalle altre e direi anche abbastanza veritiere.
lector: Secondo me, venire qui a recensire tutti i dischi del proprio gruppo preferito fottendosene del fatto che abbiano già sei/sette recensioni a testa, giusto per ribadire la propria parzialissima visione da fan acritico infarcendo il tutto di quelle quattro notiziole che si trovano dovunque in rete, senza leggere quello che già c'è nel database e fregandosene del contesto è - semplicemente - non aver capito un emerito ciufolo del DeB.
Poi, oh, ognuno è libero di fare quel cazzo che gli pare, ci mancherebbe!
Mi scuserai se, però, io accoglierò ognuna di queste "recensioni" con un bel 1 cercando di metterle fuori da casapagina.
Non è un fatto personale, credimi. Spero che - sul resto - riusciremo ad avere buoni rapporti.
marcoliam: Mi sembra che Debaser non sia Facebook, secondo me sei te che hai sbagliato alcune cose.
Io scrivo e fine. Non siamo ne su instragram ne su twitter.
marcoliam: Lector nessuno ti ruba il tuo spazio. Se non ti vanno bene le mie recensioni basta non leggerle.
ne ho ancora una sessantina da mettere per cui...
marcoliam: Lector non mi interessa nulla di come la pensi. Le 4 notiziole le so perchè conosco il gruppo da più di 20 anni.
Ribadisco, se devi farti conoscere al mondo apri una tua pagina su Facebook
nangaparbat
nangaparbat
Opera:
Recensione:
"il problema è che negli anni è riuscita non si sa come a diventare la sigla dei supermercati "Lidl""...dio!!!

BËL 00
BRÜ 00

imasoulman
imasoulman
Opera:
Recensione:
ammazza'o...poi dice che uno non scrive più rece...;)
ho già paura per quelle prossime sessanta! ('vedrete i calci che volano, vedrete' - cit.)

che poi uno nella vita che fa? programma le rece da mandare a DeBaser, no?
agenda: 7,30 panetteria 8,30 attacco a lavorare....20,30 finire la rece per DeBaser. 22,00 portare fuori il collier 22,30 a nanna)

BËL 01
BRÜ 00

Dislocation
Dislocation
Opera:
Recensione:
Il disco, va da sé e bisogna che ce lo diciamo, è perlomeno brutto, con punte d'orrido ed una deciso odore di putrefazione persistente anche dopo che è stato espulso dal lettore cd.
Tu scrivi con entusiasmo ma, a modestissimo mio parere, dal tuo scrivere non traspare altro che la tua passione per i mancuniani, praticamente senza parvenza di critica. inoltre di tuo, a parte il tuo professarti onestamente ed irriducibilmente fan, non ci trasmetti nulla, né empatia, né sarcasmo, né accenno a fatti ricollegabili a simili ascolti. A volte si può leggere recensioni così piacevoli e scorrevoli pur odiando l'artista/gruppo esecutore, ma se la recensione è ben scritta e strutturata si può, udite udite, persino apprezzarla, anche se magari è su un'antologia di Demis Roussos reinterpretata da un coro di pecorai tasmaniani ubriachi.
Eddai... certo puoi far meglio ed intrattenerci in altra manier.
postosempre che tu scriva per essere letto e non per rileggerti.
Alla prossima!

BËL 01
BRÜ 00

imasoulman: sicuro possa fare meglio?
ma io spero in questo encomiabile livello!!
Dislocation: Sei perfida.
Valentyna: se questa è passione... Pensa se gli stavano sul cazzo ahahahha lasciamo perdere va
marcoliam: Sono recensioni professioniste. SE non ci arrivat esparatevi
Dislocation: Cioé sono recensioni che svolgono una professione, hanno un lavoro?
marcoliam: sei ignorante, riesci a leggere? Sei Corona ti fai di Coca?
marcoliam: Recensioni fatte da un professionista non da un perdente come te
Dislocation: No, no, no.Scusa, ma tu hai scritto "Recensioni professionistae"...
E poi perché te la prendi proprio con me che sarei l'unico ad aver preso le tue parti?Avrai una vita tua, sennç fattela.
Ora, da bravo, rimetti le tue inutili ditine sul simulacro di pisellino che hai nelle mutandine di pizzo e giocaci ancora un po', ché io di te e della tua stupida spocchia mi son stancato.
marcoliam: avete iniziato voi. con cazzate varie. Invece di offendere fate delle rece
marcoliam: Dislo io ho vita mia, altri no. ovvero tutti quelli che sono qui. e stanno a vedere le mie rece.
Dislocation: Valle a leggere, che ti devo dire di più, poi magari scrivine qualcosa in calce, ti si ascolta, lo sai.
Dislocation: Magari puoi anche capire che chi ultimo arriva alloggia così e così, ovunque.
Qui c'è una forma di simpatico nonnismo che sottopone a particolari esami chi recensisce qualcosa per le prime volte. Tu mostri passione per i tuoi beniamini ma, insomma, senza essere profesori di letter (e qui dentro ce n'è...) bisogna riconoscere che le forme in cui ti esprimi e le argomentazioni che porti recensenso non sono proprio gradevolissime agli occhi di chi, capisci, di recensioni ne legge decine al mese e distingue ogni particolare... e poi non passare subito agl'improperi, all'uso delle maiuscole come grido ed agl'insulti personale, non pensarti vittima di un sistema ingiusto, trova dove sbagli, perché sbagli, credimi, e tanto, nell'esposizione d in altro...così diventi fin troppo facile preda di vecchi marpioni come noi... piuttosto tieni testa, argomenta, leggi, leggi, leggi e migliorerai...
Detto questo è pur vero che questo non sia un sito frequentato da cattedratici della Crusca, per cui sarai tu a considerare se e come restarci.
Ti abbraccio.
marcoliam: Siete l'esempio di come sia triste crearsi un avatar su internet. E' divertente prendersela col primo che capita. Casi umani siete voi. E sapete perche? Perchè tanto la vostra vita è racchiusa dentro un comodo e sicuro schermo di computer. E' bello offendere e soprattutto accodarsi a quelli che già lo fanno. Vi invito a fare lo stesso m anella vita reale...
Dislocation: Allora non hai capito, o non vuoi capire.
Bene, comunque, posto che, nel mio caso, e parlo unicamente per me, quanto da te affermato poco sopra non risponde minimamente a verità, perché grazie al cielo ho una bella famiglia ed un buon lavoro, per cui il DeB mi serve da passatempo e divertimento, ecco, posto tutto questo, vista la tua evidentissima incapacità al dialogo, passo a salutarti, non prima di averti fatto presente, bimbo mio, che anche tu ti sei creato un avatar a come cazzaccio lo vuoi chiamare, su Internet, in quanto stento davvero a credere che marcoliam possa essere né il tuo nome, spero, né il tuo cognome.
Seriamente, stammi bene.
marcoliam: marco è il mio nome, su Liam sarebbe un onore anche solo come soprannome
marcoliam
marcoliam
Opera:
Recensione:
ALLE PAROLE DI ODIO RISPONDO COL SILENZIO , ANZI NO : MA ANDATEVENE AFFANCULO RAZZA DI FRUSTRATI CHE VI NASCONDETE DIETRO UNA TASTIERA. PATETICI.

BËL 00
BRÜ 00

macmaranza
macmaranza
Opera:
Recensione:
Non so perché, ma mi sono rotto i coglioni.

BËL 02
BRÜ 00

Dislocation: Buonasera, Principe.
lector: Son cose brutte!

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Vota la recensione
Vota l’opera