Sto caricando...

Omni
Networker

()

Voto:

Versioni: v1 > v2

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Con un nome cosi neutrale e quasi anonimo, gli Omni non sono certo un gruppo facile da rintracciare. Provate a scrivere queste quattro lettere sui motori di ricerca!

Eppure questi ragazzi hanno un pedigree notevole, con membri come Frankie Broyles, già impegnato con progetti come Deerhunter e un bel paio di pubblicazioni da solista. Dopo una manciata di uscite lo-fi, la band si è decisa a mettere un po' più a fuoco la propria formula. I suoni sono meno "Portastudio" e più "Studer" (chi capisce, capisca!) acquistando più profondità e dinamiche rispetto a uscite passate. Il Lo-fi è un gusto estetico particolare, un pò come una Seadas, un dolce tipico della Sardegna. C'è a chi piace il miele con il formaggio di pecora, e chi invence non riesce proprio a buttarlo giù! Per me, la sporcizia e la bassa definizione sono scelte estetiche che possono funzionare molto bene in certi contesti, e penso che gli Omni ne abbiano fatto buon uso fino ad ora. E' anche però giusto cambiare un pò, e penso sia stata una mossa saggia provare a fare un disco con un suono non certo moderno, ma decisamente più raffinato e forse appetibile a un pubblico più ampio (per non tirare in balo la bestemmia "commerciale!")

Nonostante la produzione più addobbata, gli Omni non perdendo quel senso di naturalezza che sembra venire cosi bene agli artisti che registrano la loro musica senza preoccuparsi troppo di separazione e definizione.

“Networker” è un album che veramente ha un sapore di grande mela, anche se il gruppo proviene da Atlanta. Ti porta dagli Strokes degli esordi alle schitarrate spigolose dei primi Television. Se chiudi gli occhi puoi quasi vedere il nastro magnetico che gira, i piccoli combo amps che spingono le chitarre in saturazione, mai sporchissime, ma abbastanza da reggere il tutto. C’è sempre chi dirà che non c’è molto di originale in questa formula: è stato fatto, è stato detto. Io invece dico: chi se ne frega? Gli Omni mi convincono molto nel loro modo di interpretare il rock and roll. Si rifanno all'attitudine del genere più viscerale, ma filtrano l'immagine attraverso dei grossi occhiali da nerd, come se Elvis Costello si fosse bevuto un po' troppe red bull prima di salire sul palco. Se cercate un disco che vi faccia sentire di avere scoperto un tesoro in una vecchia cassa di vinili dimenticati in una soffitta sin dagli anni 70, questo potrebbe essere per voi.

Se invece non vi piacciono i gruppi che si rifanno palesemente al passato, questo probabilmente non vi farà cambiare idea!

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Sette)

MikiNigagi
MikiNigagi
Opera:
Recensione:
Bellini davvero


Gargarucolo
Gargarucolo
Opera:
Recensione:
ho scoperto questo disco di recente e mi sta piacendo molto! li ascoltai agli inzi della formazione, ma me li ero completamente scordati!


sfascia carrozze
sfascia carrozze Divèrs
Opera:
Recensione:
D'accordo che il 73,22% dei DeBasers è sardo (o protopseudosardo tipo @[IlConte] in virtute della Sua cuginanza stretta con Grazianeddu), però, ecco, #forse sarebbe opportuno dire al pubblico meno sardizzato con esattezza cosa sia una seadas , come andrebbe preparata ed eventualmente ingurgitata.


Gargarucolo: Hai ragione! Mi mancano molto sia la Sardegna sia le Seadas :D
sfascia carrozze: Se Lei, lì, ovunque sia, avrà la pazienza e il piacere di frequentare codesto sito terzomondista si renderà conto che essa Le è molto più vicina di quanto appaia.
Dislocation: Per qaunto riguarda l'azione più tipicamente ingurgitatoria mi voto al primo assaggio...
Gargarucolo
Gargarucolo
Opera:
Recensione:
Modifica alla recensione: «Più contesto sulle seadas su suggerimento di @sfascia carrozze !». Vedi la vecchia versione Networker - Omni - recensione Versione 1


ALFAMA
ALFAMA
Opera:
Recensione:
non mi piacciono le seadas . Sinceramente le avrei eliminate dalle recensione .
Il disco lo paragonerei a uno di quei lecca lecca a spirale tanti colori tanti sapori ma nulla di decisivo ecco secondo me dopo un paio si ascolti anche piacevoli non si distingue una personalità, abbiamo una bella compilation di stili, suoni ,colori, abbiamo sentito di peggio ecco il loro pregio


sfascia carrozze: Avrebbe preferito i Gueffus?
O gli Amaretti con le Mandorle?
ALFAMA: un Sardo che preferisce gli Amaretti
kloo
kloo
Opera:
Recensione:
Gli omni sono la copia dei wire, però carucci.


Gargarucolo: decisamente, anche a detta degli Omni stessi a quanto pare :D
Caspasian
Caspasian
Opera:
Recensione:
Belli questi. Adoro i nerds viscerali, ricordiamo gli Human Hands, fine '70 inizî '80.


Gargarucolo: non li conoscevo, bellissimi!

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Vota la recensione
Vota l’opera

Questa DeRecensione di Networker è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser. Copia il link