Onmyo-Za
Fuuin Kairan

()

Voto:

Versioni: v1 > v2 > v3

In Occidente quando si pensa al metal giapponese il primo nome che viene in mente sono i sicuramente i Loudness, tuttavia il Giappone nel corso degli anni ha dato vita ad altre importanti band. Gli Onmyo-Za formatosi ad Osaka nel 1999 sono considerati una delle più importanti band metal in Giappone. Fino ad oggi hanno pubblicato una catena di album di grande successo, con i loro ultimi sette album consecutivi non inferiori alla 13° posizione della classifica giapponese. A livello di musica, la loro caratteristica è quella di fondere l'heavy metal classico (simile a quello degli Iron Maiden e Judas Priest) con la musica folk giapponese. La cantante Kuroneko ("Gatto Nero") nome d'arte di Akiko Kunimoto è considerata una delle migliori cantanti metal nel suo paese d'origine e viene citata da numerose donne che suonano in varie rock\metal band in Giappone.

Gli Onmyo-Za sono stati l'unico gruppo metal giapponese a partecipare agli album tributo degli Iron Maiden e Judas Priest.

Il disco intitolato Fuuin Kairan è un EP rilasciato dalla King Records nel 2002, contiene brani inediti scritti tra il 1999 e il 2001 che non sono riusciti ad entrare nei tre album precendenti. A differenza di questi, si nota una maggior cura per la produzione (in quelli precedenti è ancora acerba, probabilmente a causa del limitato budget a disposizione) una maggiore maturità negli arrangiamenti e uno stile più personale. Dodomeki (un demone del folklore giapponese, si tratta di una donna ladra. Le monete che ha rubato si sono trasformate in centinaia di occhi sulle sue braccia.) inizia con un riff guidato dal basso e la traccia risulta essere molto thrashosa e pesante e il cantato femminile da ulteriore feeling e potenza alla canzone. Lo stesso è per la successiva Kamaitachi (si riferisce ad un mitico mostro cinese, Qiongji) è caratterizza da riff taglienti e armonici artificiali. Da citare, è la lunga Tsuchigumo Kitan che parte con un riff e un ritmo molto Sabbathiano, si trasforma brevemente in un brano Speed Metal dopo il ritornello per poi tornare allo stile iniziale. Segue poi Uwabami Banzai ("Evviva i bevitori pesanti") che è caratterizata da un groove tipico delle band blues degli anni '70. Altro highlight è Shinshoku rinne ("Ciclo d'erosione") molto pesante e con persino un blast beat. L'album si chiude con la ballad Tsuki hime ("La principessa della luna") il brano si riferisce a Kaguya, protagonista del Taketori Monogatari ("Il racconto di un tagliabambù") datato al X secolo, e considerato il più antico esempio di narrativa nel Paese, recentemente è stato rilasciato anche un film d'animazione che si basa su questo racconto, recensito qui da joe strummer. La traccia comunque si caratterizza per elementi acustici molto ben riusciti.

In conclusione questo è un ottimo album di puro heavy metal e consigliato a tutti coloro che amano i Loudness e il metal giapponese in generale.

Questa DeRecensione di Fuuin Kairan è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/onmyo-za/fuuin-kairan/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Sette)

Cherdan
Opera: | Recensione: |
Non mi fa aggiungere il video da Dailymotion, quindi posto qui. ONMYOUZA - Kamaitachi - Video Dailymotion
BËL (00)
BRÜ (00)

Cherdan
Opera: | Recensione: |
Modifica alla recensione: «piccole aggiunte». Vedi la vecchia versione Fuuin Kairan - Onmyo-Za - Recensione di Cherdan Versione 1
BËL (00)
BRÜ (00)

gate
gate Divèrs
Opera: | Recensione: |
Ma i Sigh sono giapponesi? Se sì, almeno loro li conosco! Tu sempre bravo, se parli di roba ancora un po'più estrema sn ancora più contento, ma ovviamente fai cm vuoi.
BËL (01)
BRÜ (00)

Cherdan: Grazie per i complimenti :) Si, i Sigh sono giapponesi. Il metal estremo non è la mia tazza da tè, ma posso comunque consigliarti dei gruppi di questo genere.
Johnny b.
Opera: | Recensione: |
Interessante specialmente per uno come me, buio totale per la musica Giapponese e zome limitrofe.
BËL (01)
BRÜ (00)

Cherdan: Si sa poco perchè in Italia la musica giapponese è sempre stata snobbata dai mass media per via di pregiudizi ( c'è lo stereotipo delle band giapponesi che ricordano le sigle dei cartoni animati), tranne rare eccezioni. Decisamente diversa la situazione negli altri paesi europei, dove sono più aperti verso la musica giapponese, infatti, quando una band fa un tour europeo suonano in vari paesi (Gran Breatagna, Francia, Germania, Austria, Olanda, Russia, Spagna, Filandia, Polonia) tranne l'Italia.

Harlan
Opera: | Recensione: |
Penso comunque che ormai (purtroppo) il primo nome che salti in mente quando si parla di metal giapponese siano le Baby Metal, e ancora non capirò perchè Halford le difenda così a spada tratta. Io quando a penso a metal giapponese, mi vengono erroneamente in mente i Tokyo Blade, che non c'entrano una mazza, quindi non riesco neanche ad autoconvincermi. Loro li segno e cercherò di sentirli in settimana, bravo veramente (:
BËL (01)
BRÜ (00)

Cherdan: Le Baby Metal non piacciono nemmeno a me, sono il prodotto di qualche produttore che le ha reclutate e messe li a fare sta pantomima perchè convinto che possa avere un qualche successo. Anche io, come te, non riesco a capire perchè una rivista importante come Metal Hammer continui a dargli importanza, recensendo addirittura con voti alti i loro album. In Giappone ci sono parecchi gruppi validi per tutti i gusti, vorrei che una rivista come Metal Hammer parlasse di questi gruppi e non di questi fenomeni musicali puramente commerciali. Un altra cosa che mi da fastidio è che gli album delle Babymetal sono facilmente reperibili anche da noi mentre quelle delle band valide bisogna affidarsi all'import giapponese.
Cherdan: E grazie ancora per i complimenti :)
Almotasim
Opera: | Recensione: |
Beh, la fusione di metal classico e folk nipponico e' un'idea avvincente. Molto bello leggere le traduzioni dei titoli ed I riferimenti culturali. Complimenti.
BËL (01)
BRÜ (00)

Cherdan: Si, molto interessate questa fusione. Un altro gruppo nipponico che fa una cosa simile sono i Ningen Isu che suonano un doom metal simile a quello dei Black Sabbath. Grazie per il passaggio e i complimenti :)
Cherdan: Leggo dalla tua descirizione del tuo profilo che ti piace Kate Bush. La cantante del gruppo la cita tra le sue influenze musicali. Nel 2002 in collabrozaione con il gruppo prog-rock gaipponese Gerard pubblicano una cover di "Wuthering Heights"
【貴重】陰陽座の黒猫が歌うケイト・ブッシュのカバー『嵐ヶ丘』【Wutheri
Almotasim : Ascoltata. Bella. Pare un'imitazione.
Cherdan
Opera: | Recensione: |
Modifica alla recensione: «.». Vedi la vecchia versione Fuuin Kairan - Onmyo-Za - Recensione di Cherdan Versione 2
BËL (00)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: