Peter Hammill

The Silent Corner and the Empty Stage

Cover di The Silent Corner and the Empty Stage

Album 1974

Manca un definizione per quest'opera.
Inseriscila tu!


Tu e The Silent Corner and the Empty Stage

Non hai acceduto a DeBaser! Accedi. È facile!
Il tuo voto:

Le recensioni di quest’opera che sono state scritte nel DeBaser

In tutto 7 utenti hanno votato "The Silent Corner and the Empty Stage" con una recensione o inserendola nella loro collezione. Il voto medio alla fine di tutto ciò è: 4,71.

March Horses

Recensione di March Horses

di March Horses | DeRango™: 46,56

Qualche sera fa, una sera di un nevosissimo febbraio, si stava discutendo, con alcuni amici, sul comune concetto di "pop", o almeno la definizione attuale (e spesso, purtroppo,  dispregiativa) della parola. Sarà il tepore della birretta in circolo, o l'atmosfera svaccata mentre di fuori la tempesta di neve infuriava (va…


Rocky Marciano

Recensione di Rocky Marciano

di Rocky Marciano | DeRango™: 41,56

Succede all'improvviso, gli avvelenati arpeggi iniziali di "Modern" si insinuano severi, irti come spine di rovi, quella voce... quella voce non tarda ad arrivare, sublime e disperatamente rabbiosa insieme, inanella parole cariche di solitudine, svettanti tra il delirio elettrico che si sta infrangendo contro la volta celeste del cielo, ormai…


alan clark

Recensione di alan clark

di alan clark | DeRango™: 13,91

Febbraio 1974. Dopo il buon "Chameleon In The Shadow Of Night" Peter Hammill torna col suo terzo disco solista che vede riproporre più o meno gli stessi stilemi del predecessore, ovvero formula di canzone piano-voce o piano-chitarra slide, qualche pezzo rock con basso e batteria e, per concludere, una suite…

Gli utenti che hanno definito quest’opera

Oops! Quest’opera è inDeFinita. DeFiniscila tu, se ne sai qualcosa.


Gli utenti che hanno quest’opera nella loro collezione

Utenti che non si sono curati di dare una definizone all'opera che comunque hanno collezionato


Gli utenti che hanno ascoltato quest'opera

luludia

luludia : Too late, never, impossible and

| DeRango™: 14,00 Levitation   Isolabile

Too late, never, impossible and gone (25)... Peter Hammill - Modern

BËL (07)
BRÜ (00)

luludia: Un cantautore? Un progster? Un tizio proto wave? Un tizio proto la qualsiasi di quello che verrà? Un pazzo?
Dislocation: Pietro Camillo, semplicemente, no?
Battlegods: Eh si, quella botta all'inizio mi ha flashato la prima volta che l'ho sentita. Baaaam.
Battlegods: Secondo 15. Atomico Hammill.
sergio60: uno intelligente...e manco poco!..

luludia

luludia : Too late, never, impossible and

| DeRango™: 12,14 Isolabile

Too late, never, impossible and gone (29)... Peter Hammill - Red Shift

BËL (06)
BRÜ (00)

luludia: mood alla VDGG...testo bellissimo e, al solito, parecchio angosciato...
hjhhjij: Il testo è da applausoni, il brano... Pure, con la partecipazione di Randy California poi. In effetti quasi tutto questo album (che con la canzone di ieri fa doppietta eh eh) che è, per me, da podio di Hammill solista, è uno dei più vicini al mood della band. Poi i ragazzuoli ci suonano anche ma questo non solo qui ovviamente.

TheJargonKing

TheJargonKing : oggi sono 40 anni per

| DeRango™: 3,00

oggi sono 40 anni per questo immenso dono che ci ha fatto Hammill Peter Hammill - Modern

BËL (01)
BRÜ (00)

hjhhjij: Auguri ad uno dei dischi della mia vita.
proggen_ait94: ahah dovrei recensire il suo nuovo

SydBarrett96

SydBarrett96 : Peter Hammill - Forsaken Gardens

| DeRango™: 3,00


BËL (01)
BRÜ (00)

hjhhjij: Oh...
SydBarrett96: Che pezzo ragazzi, di una intensità disarmante.
hjhhjij: Oh...
SydBarrett96: "Quando Hj fa oh... che meraviglia, che meraviglia" (cit.)
hjhhjij: "Through the grief, through the pain, our flowers need each others' rain"