Pink Floyd
Obscured By Clouds

()

Voto:

Quello che forse è il disco meno conosciuto dei Pink Floyd, oscurato dal mastodontico successo di "The Dark Side of The Moon" dell'anno successivo, è "Obscured By Clouds" del '72.

I Pink Floyd tornano a collaborare con il regista tedesco Barbet Schroeder 3 anni dopo la realizzazione della colonna sonora di "More". Stavolta il film in questione è "La Vallée", al cui titolo verrà preposto il nome del disco per evidenti motivi commerciali.

La cosa più interessante è che qui i Pink Floyd si confrontano per la prima volta col semplice formato canzone: il disco che ne esce fuori non è levigato come il successivo "Dark Side", non si preoccupa di scavare profondi sotterranei tematici come il precedente "Meddle", ma ci presenta un gruppo umile, vagamente bucolico, a proprio agio nella ricerca di un pop cantautorale di matrice tipicamente britannica, con raffinate melodie e rilassanti passaggi atmosferici, concedendosi poche velleità psichedeliche e sperimentali.

Più che un disco di passaggio è palesemente un momento a parte nel percorso artistico dei Pink Floyd, utile soprattutto per l'esplorazione del lato interiore dei musicisti, in un contesto estraneo a quello delle luci psichedeliche e dei fumi del successo. Che piaccia o no, l'avvicinarsi ad un certo ambito pop allontanandosi da una ricerca più sperimentale è comunque fondamentale per il futuro del gruppo, basti ascoltare attentamente il lato melodico di "Dark Side" o alcune delle successive ballate acustiche.

Tornando al disco, è evidente che i passaggi strumentali sono di gran lunga i più riusciti: ce ne accorgiamo subito, con l'intro pre-apocalittico della title track e l'innesto con When you're in che sul finale, con quel non so che di minimalismo, fa capire come un paio di semplici riff valgano più di un assolo di mille di note...

Mi fermo qui, avrete capito senza dubbio che questo è un disco assolutamente da ascoltare e rivalutare.

Questa DeRecensione di Obscured By Clouds è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/pink-floyd/obscured-by-clouds/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (TrentOtto)

the green manalishi
Opera: | Recensione: |
Questo disco è abbastanza particolare, indubbiamente sconosciuto e sottovalutato. Contiene un paio di brani davvero fantastici, come ad esempio Childhood's End, dove troviamo un David Gilmour maestoso! Ma in fin dei conti non è certo uno dei dischi migliori dei Pink Floyd.
BËL (00)
BRÜ (00)

PurpleFaith
Opera: | Recensione: |
La recensio è veramente ben fatta. Magari un approfondimento ulteriore delle tracce non avrebbe guastato però rende perfettamente l'idea generale di questo disco.
BËL (00)
BRÜ (00)

paloz
Opera: | Recensione: |
Uno dei pochi (forse l'unico) dischi dei PF che non ho ancora ascoltato...
BËL (00)
BRÜ (00)

ArnoldLayne
Opera: | Recensione: |
Se da un lato non si può parlare di genio creativo da parte di Waters (cosa invece possibile con More) è pur vero che questa ricerca di nuove strutture nella forma canzone sono un punto di riferimento importante per il prosieguo della band. Varie scelte future, come in Wish You were here o in Animals, sono quasi un rifinimento delle felici intuizioni di questo disco. Sono dei Pink Floyd meno lisergici del solito, ma i sempreverdi innesti di Gilmour, le delicate trame di Wright e il sempre opportuno Mason fanno sì che questo disco, quasi volutamente immaturo e assolutamente non pretenzioso, rimanga un gioiellino da rintracciare nello scrigno floydiano. Waters, profondo e paranoico nel canto e nei testi, fa il resto. Il film "La Vallèe" l'ho trovato solo in inglese e senza sottotitoli. Qualcuno l'ha per caso visto in italiano? Bella la recensione, concisa e opportuna.
BËL (00)
BRÜ (01)

ArnoldLayne
Opera: | Recensione: |
P.s. Ricordiamo che Gilmour ancora suona dal vivo Wot's..uh the deal :)
BËL (00)
BRÜ (00)

easycure
Opera: | Recensione: |
meglio questo di Dark side. gforse l'ultimo disco davvero sperimentale dei floyd, se pur non molto ambizioso. Peggio dei predecessori, ma meglio dei successivi
BËL (00)
BRÜ (00)

N.I.B.II.O
Opera: | Recensione: |
arnoldgaylayne darebbe 5 stelle anche alla forma della merda di deivgion gion gilmour, quando si dice fedele alla forma sostanza.
BËL (00)
BRÜ (00)

ArnoldLayne
Opera: | Recensione: |
Caro nibbio, volerai sempre basso
BËL (00)
BRÜ (00)

MATT
Opera: | Recensione: |
D'accordissimo con tutta la tua recensione, che è davvero ben fatta!
BËL (00)
BRÜ (00)

Ghemison
Opera: | Recensione: |
a me questi Floyd piacciono, molto di più di Dark Side. recensione un po' scarna ma ben fatta. ed i Floyd tentano il recupero dei Maiden per chi arriverà prima a 100 recensioni, continuate a seguire la gara su deBaser! {:-D}
BËL (00)
BRÜ (00)

BeatBoy
Opera: | Recensione: |
E' da molto tempo che non ascolto questo disco dei Floyd; per quanto mi ricordi è un disco molto piacevole, proprio un lavoro a parte nella storia dei Pink Floyd. La rec rende bene l'dea ed è piacevole la lettura... un bel 4!
BËL (00)
BRÜ (00)

peggiopunx
Opera: | Recensione: |
nn aspettavi altro eh gilmort?
BËL (00)
BRÜ (00)

GrantNicholas
Opera: | Recensione: |
Roby86
Opera: | Recensione: |
Buon disco anche se non proprio il massimo dei massimi... però è la giusta presentazione per quello che verrà in seguito: "The Dark Side Of The Moon". Comunque contiene dei brani stupendi la titletrack, "The Gold It's In The..." e "Childhood's End".
BËL (00)
BRÜ (00)

Cristo
Opera: | Recensione: |
non male, però come molte o meglio tutte le soundtracks dei film soffre della presenza di zavorra
BËL (00)
BRÜ (00)

voiceface
Opera: | Recensione: |
la recensione la trovo un pò scarna, anche se inquadra abbastanza bene questo disco di transizione...non sono daccordo sulla questione del formato canzone con cui i Pink Floud avevano fatto i conti in almeno tre dischi, sicuramente More, ma nei i primi due non è che fossero solo suite...il disco non è paragonabile ai migliori, nè tantomeno ai vari Meddle o OBC...è un disco minore e come tale va giudicato, pur avendo spunti pinkfloydiani notevoli...
BËL (00)
BRÜ (00)

N.I.B.II.O
Opera: | Recensione: |
arnaldo il gay , qua se cè uno che vola basso e con rassegnazione sei te , d altronde hai cambiato il nick deiv gion gilmour per disperazione, fai davvero pietà al cazzo dei preti.
BËL (00)
BRÜ (00)

azzo
Opera: | Recensione: |
Ti perdono perchè sei del '91. Ma come si fa ad affermare che "(...) qui i Pink Floyd si confrontano per la prima volta con il formato canzone" ??!!!. Tutti i primi singoli dei Pink Floyd sono tra le più belle "canzoni" della storia!!!
BËL (00)
BRÜ (00)

bjorky
Opera: | Recensione: |
come dice Azzo sei male informato perchè julia dreams . see emily play e arnold layne che sono ? suites ? Sicuramente da rivalutare, è l'album dei PF che ho considerato di meno. More è superiore secondo me.
BËL (00)
BRÜ (00)

ZiOn
Opera: | Recensione: |
Uno degli album che preferisco, nella corposa discografia dei Pink Floyd... Sperimentale e coraggioso, da rivalutare, come ricorda anche la recensione.... Non sono d'accordo quando parli di un album fedele alla forma-canzone, a me sembra un disco molto meno "Pop" di "Dark Side Of The Moon"....
BËL (00)
BRÜ (00)

S4doll
Opera: | Recensione: |
evvai, i Pink Floyd in rimonta, ormai li davo per spacciati... quale sarà la risposta dei Maiden a questo punto? stay tuned on Debaser...
BËL (00)
BRÜ (00)

rebelde
Opera: | Recensione: |
bella recensione, descrive bene il disco in questione, che non sarà uno dei migliori dei pink floyd ma è senza dubbio molto piacevole.
BËL (00)
BRÜ (00)

Joe Cavalli
Opera: | Recensione: |
Questo è stato il disco a "gettone" dei Floyd, registrato in sessione unica di una settimana, tra una data e l'altra. Il suono è così anche perchè non avevano tempo di perfezionare niente. Erano in semi promozione Dark Side per far assaggiare in anteprima dal vivo formati diversi dei brani prima della stesura definitiva da studio. Malgrado la cialtroneria per realizzarlo è un buon prodotto, a dimostrazione
che anche in versione scarna e semplificata da avanguardismi i Pink Floyd realizzavano dei gioiellini. Buona rece.
BËL (00)
BRÜ (00)

Kenny.Club
Opera: | Recensione: |
A me non piace pe niente sto disco.....se non fosse dei Pink Floyd i voti non sarebbero questi
BËL (00)
BRÜ (00)

shooting star
Opera: | Recensione: |
mmm non è che lo ascolti spesso, preferisco altri dischi dei pink..però musica di gran classe as always
BËL (00)
BRÜ (00)

Kenny.Club
Opera: | Recensione: |
"Ricordiamo che Gilmour ancora suona dal vivo Wot's..uh the deal :)" e sti cazzi?
BËL (00)
BRÜ (00)

ArnoldLayne
Opera: | Recensione: |
Se solo tu sapessi di che si tratta ti taglieresti la lingua per quel che hai detto
BËL (00)
BRÜ (00)

Nero
Opera: | Recensione: |
stay è una delle più belle canzoni dei floyd, stranamente è di wright. di una levità assoluta, altro che animals, the wall e final cut
BËL (00)
BRÜ (00)

DeBeer
Opera: | Recensione: |
Scusa Nero che intendi per "levità"?
BËL (00)
BRÜ (00)

Nero
Opera: | Recensione: |
leggiadria, spensieratezza. ho conquistato più di una donna dicendole semplicemente l'attacco della canzone: resta e aiutami a finire il giorno, e se non ti importa troppo, stapperemo una bottiglia di vino
BËL (00)
BRÜ (00)

DeBeer
Opera: | Recensione: |
Ah ecco avevo capito bene allora! Beh dunque son contento per te che questo disco ti dia ricordi piacevoli :)
BËL (00)
BRÜ (00)

MisterGigi
Opera: | Recensione: |
Ho notato che le recensioni sui Pink Floyd abbondano, questo non è certo il migliore. I miei preferiti sono i primi 2, ai quali aggiungo Wish You... Atom Heart... The Dark Side... e The Wall.
BËL (00)
BRÜ (00)

Axlspark
Opera: | Recensione: |
Sicuramente un cd che ci propone dei brani veramente belli e piacevoli, Gilmour si dimostra come sempre un' ottimo chitarrista. Sicuramente da riascoltare
BËL (00)
BRÜ (00)

Blackdog
Opera: | Recensione: |
E te pare ke nn c trovo Dave\Arnold in una rece Pink: mejo 'More', tu che ne pensi?
BËL (00)
BRÜ (00)

coolermaster
Opera: | Recensione: |
non ho capito la frase: "stranamente" è di Wright. Vorrei ricordare a qualcuno che Wright nei Floyd è stato come Harrison nei Beatles: Molto sottovalutato, eppure fondamentale.
Sue sono "Summer 68", "remember a day", "See-saw" (o pensavate che fossero di Barrett??)"Us And Them" e "The great Gig In The Sky", "Sysyphus", "it would be so nice" e potrei continuare...
BËL (00)
BRÜ (00)

TheCraziness
Opera: | Recensione: |
no, questo disco no...
BËL (00)
BRÜ (00)

Workhorse
Opera: | Recensione: |
Mi piace, oh se mi piace...
BËL (00)
BRÜ (00)

Runner
Opera: | Recensione: |
Anche a me. Childhood's End la mia preferita.
BËL (00)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: