Premiata Forneria Marconi
Antologia

()

Voto:

Antologia è uno dei tre titoli che la RCA Italiana ha dedicato al gruppo Milanese,ma non è ovviamente della raccolta in sè che vorrei parlare quanto di questa fortunata collana che accompagna da sempre i nostri ascolti.Chi non possiede almeno un titolo Linea Tre nella propria collezione,dall'ascoltatore piu esperto a quello occasionale tutti abbiamo beneficiato del piccolo prezzo di vendita per scoprire cose nuove o semplicemente per avere giusto qualcosa di quel gruppo o di quel cantante.

Ha compiuto 40 anni Linea Tre,tremila lire appunto il primo prezzo di vendita,un catalogo sterminato che abbraccia tutti i generi,cantautori,gruppi,jazz,folk,cinema e classica,musica della tradizione,canzoni popolari e per bambini.Lp,Cassette ed inizialmente anche Stereo 8,arriverà a coprire anche l'avvento del digitale con una nuova veste grafica,ma nel nostro immaginario resta sempre il discone con l'etichetta verde e le tre strisce colorate;nei primi titoli anche una breve recensione a completare il tutto.

Non esiste una lista completa di quanto è stato pubblicato,spesso mi ritrovo in mano titoli di cui ignoravo l'esistenza,si tratta per lo piu di raccolte ma anche alcuni album completi,la qualità delle incisioni è buona ma cio che è davvero apprezzabile è il tentativo peraltro riuscito di rendere la musica accessibile a tutti.Altri seguiranno l'esempio,la fortunatissima Orizzonte (Emerson Lake e Palmer,Traffic) specializzata nei titoli originali,la serie Successo (Bee Gees,Gentle Giant),l'ottima Best Buy (Lou Reed,Ramones) ed altre ancora,tantissimi dischi che abbiamo comprato scambiato,condiviso e regalato.

Oggi riempiono i banchetti dei mercatini,spesso rovinati e scarabocchiati,talvolta sorprendentemente nuovi o sigillati.

Io li trovo ancora bellissimi,e tornando alla PFM inutile dire che il trittico Antologia,Prime Impressioni,Celebration fa ancora bella mostra di se nella mia seppur decimata collezione.


Quanti ricordi,cara vecchia Linea Tre

Questa DeRecensione di Antologia è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/premiata-forneria-marconi/antologia/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti anonimi. Quindi Accedi!


Commenti (Tredici)

Pinhead
Opera: | Recensione: |
E "Nice Price" dove lo mettiamo, eh, dove lo mettiamo?
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

mrbluesky: E Platinum,e Joker eh,dove le mettiamo?hehe anzi HE HE
Pinhead: Che è Joker, mai sentito :-)
mrbluesky: Collana vecchia Americana, Ray Charles mi pare
mrbluesky: Scusa sbagliato, Italianissima comunque sempre serie economiche
Bubi
Opera: | Recensione: |
Ne so qualcosa ricordando gli ascolti che metti. I tempi cambiano e non compro più neanche le serie economiche o i dischi forati come si diceva una volta, c'è spotify dove ascolti subito tutto è gratis. Non so se è un bene. La recensione è bella e ti ringrazio anche per gli ascolti su juke box, non immagini neanche quanti ne ho tirati giù, pur avendo gusti un po' differenti, per via dell'età, non altro. Ciao :-)
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

mrbluesky: I dischi forati perbacco qualcuno devo averlo comprato anche io,ma andiamo molto indietro nel tempo.io non scarico nulla sono un pazzo che compra e ricompra le stesse cose da sempre anche se ora ho molti meno soldi anzi non ne ho proprio ahahah
Bubi: ti potrei rispondere che i soldi non ti aprono le porte del paradiso, ma se vuoi una pizza, puoi comprarla alle quattro stagioni... ahahah
anfoxx: Non vorrei sbagliarmi ma I dischi forati sono (erano) un'altra cosa: cioè quelle copie campione o date in omaggio non destinate alla vendita (che poi molti se li rivendessero.. vabbeh)
Bubi: Erano dischi in vinile, la copertina aveva una tacca, costavano meno. Perché lo so.
mrbluesky: non ti sbagli ma qualcuno li vendeva(a meno) come Import
Bubi
Opera: | Recensione: |
Ascolti subito tutto e gratis... E poi m'hai dato anche tanti consigli "tecnici" ... Io non me lo scordo diceva Vito Corleone, e lo dico anch'io.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

luludia
Opera: | Recensione: |
Ricordo il linea tre di de gregori con canzoni bellissime
BËL ( 01 )
BRÜ ( 00 )

mrbluesky: Si, Il Mondo di Francesco De Gregori ma credo ce ne fosse anche un altro
mrbluesky: li trovi qui sotto
mrbluesky
Opera: | Recensione: |
IlConte
Opera: | Recensione: |
Non so un cazzo manco di queste anche se avrò qualcosa sicuro!!!!
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

IlConte: @[Pinhead] grazie devo ancora andare dai cinesi ahahah!
mrbluesky: ma quanti dischi hai?
IlConte: In che senso Mr?! Vinili?! Non tanti, ne ebbi venduti parecchi... cd tanti ascolto la musica quasi solo in macchina ormai ... e in casa con cuffia...
mrbluesky: ah i vinili anche io come ti dicevo, cd parecchi ma un decimo di quello che avevo,hehe
IlConte: Abbiamo comunque tutto ben registrato nell'anima Mr!
lector
Opera: | Recensione: |
Ah, la Linea Tre! Quanta musica ho potuto ascoltare, io studentello squattrinato, grazie a quei dischi.....
BËL ( 01 )
BRÜ ( 00 )

amarolukano
Opera: | Recensione: |
Siamo veramente al top.
BËL ( 01 )
BRÜ ( 00 )

TheJargonKing
Opera: | Recensione: |
Pensare che ero convinto che la PFM degli inzi fosse una band di progressive, e ora scopro che faceva Rock, Pop, Classica, Folk, Jazz, non si smette di imparare :-))
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

mrbluesky: è riferito alla collana Linea Tre in generale ,non ovviamente al disco in questione
sergio60: era una progressive rock band poi....è lentamente scivolata in un limbo di pop incolore fino a un po di anni a questa parte dove hanno ripreso il discorso interrotto molte lune fa ma purtroppo senza toccare più i vertici degli esordi
sergio60
Opera: | Recensione: |
ho sempre ritenuto i dischi della linea tre superflui,forse perchè non trovavo nulla che non avessi(sempre riferito ai miei gusti musicali ndr)e con il tempo non ho cambiato idea...ho solo quattro lp di questa collana,perigeo,jefferson airplane,toni esposito e angelo branduardi ed anco un gentle giant..questi ultimi due uno per mania di completezza(gentle giant) l altro perchè potevo ascoltare confessioni di un malandrino fino allo sfinimento senza dover per forza comprare lp la luna di branduardi a prezzo pieno,visto che in fondo non apprezzo molto branduardi ma il malandrino è veramente un gran bel pezzo!però do ragione a mrbluesky o di punta o di tacco un linea tre lo abbiamo tutti!
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

sergio60
Opera: | Recensione: |
però...come si fa A COMPERARE UN VINILE E POI A DISFARSENE.....per un periodo anch'io ho venduto scambiato i miei vinili ....ma erano altri tempi pochi soldi e curiosità inversamente proporzionata cosi se volevi ascoltare un disco che ti incuriosiva lo scambiavi con un tuo disco e cosi per centinaia di volte,poi un lavoro i primi soldi e.....niente più cambi però se penso ai tesori che mi sono passati per le manie che non ho tratenuto....mi rode non poco,anche perchè alcuni li ho ricomprati e non è stato indolore....oggi posso "vantare" tra lp e cd 4000 titoli circa e guai a chi me li tocca!ma ripenso con piacere a quei giorni in fondo mi hanno fatto conoscere gruppi dischi opere ecc ecc che altrimenti sarebbero rimaste (forse) delle chimere...
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

mrbluesky
Opera: | Recensione: |
lo hai detto tu come si fa Sergio,ti ritrovi senza soldi,magari con un trasloco in corso e il gioco è fatto,detto questo difficilmente oggi ascolterei ancora gli LP ma questi per quanto inutili me li sono ricomprati per nostalgia.un saluto
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

pippo 70
Opera: | Recensione: |
Personalmente non ho mai amato molto le raccolte (o antologie o compilation che dir si voglia), in quanto, se amo la musica proposta da un artista, cerco sempre di reperire gli album più interessanti della sua discografia, (se non, addirittura, comprarne l'intera discografia). Le poche raccolte che possiedo, prevalentemente, appartengono ad artisti che non apprezzo particolarmente, le ho acquistate giusto per ascoltare i brani più interessanti della loro discografia (perlomeno così ci si dovrebbe aspettare da un'antologia, anche se non sempre è così). Discorso completamente diverso, ad esempio, per i nice price, in quanto, solitamente, non si tratta di raccolte, ma bensì, di edizioni economiche di album in studio o dal vivo, usciti parecchi anni prima, proposti ad un prezzo molto interessante. Questo è uno dei motivi per cui, io, che sono nato nel 1970, da ragazzo, mi sono appassionato al rock anni '70, piuttosto che alla musica degli anni '80, che generazionalmente, avrebbe dovuto maggiormente appartenermi. Allora compravo vinili o musicassette, i primi artisti che ho scoperto, grazie alle edizioni economiche furono: Jimi Hendrix, Janis Joplin, The Doors, Deep Purple, mentre, per esempio, non c'era verso di trovare edizioni a prezzi ribassati dei dischi dei Beatles e dei Pink Floyd. Apprezzo molto la PFM, infatti possiedo praticamente tutta la loro discografia ufficiale, comprese le ciofeche degli anni '80, quindi non comprerei mai una raccolta di loro successi, ma ritengo che le antologie siano un ottimo compromesso per conoscere un artista di cui interessano solo alcuni brani, oppure, di cui si voglia, in seguito, approfondire la conoscenza, acquistandone i dischi in studio e dal vivo. Mi scuso per essermi eccessivamente dilungato.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

mrbluesky: le raccolte non vanno bene,qui c'è un motivo sopratutto sentimentale per il resto sono d'accordo con te.anche io li avevo tutti,con l'arrivo dei mercatini mi procurai anche Cook e The World Became the World,comunque sto ricomprando tutto in Cd un po alla volta con l'usato me la cavo,non scusarti è bello parlarne.

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: