Robyn Hitchcock
I Often Dream of Trains

()

Voto:

Versioni: v1 > v2 > v3

Guardavo in Televisione un documentario , oggetto Barrett. Parole, parole, parole.

Uomo brizzolato, Uomo qualunque come il tuo postino. Prende una chitarra e sogna "Dominos". Sorride e dice " pensieri, i miei pochi accordi strani e quello che pensi senza pensare, Flusso di pensieri, mie immagini". Magari non saranno capite.

Non saranno capite.

Il Nostro Robyn non ha capito, non pui capire. Semplicemente in questo lavoro ha toccato le corde dell'armonia.

Lavoro notturno, Dylan , Byrds, Ray Davies. e anche il tanto odiato Lennon. Tutti sotto una luce al neon a intonare filastrocche interrotte da impossibili ritornelli, notturni grattattti su due note,

Filastrocche stonate come il rutto di una Dea, non aprire quella porta.

Il nostro Robyn guarda l'orizzonte dell'immaginazione. forse con gli stessi occhi di un Barrett. Credetemi questo è puro Hitchcoch, visionario, innocente, inconcludente. il miglior Hitchcock.

Eccolo, nelle sue ossessioni, libero e irripetibile.

Vota la recensione:

Questa DeRecensione di I Often Dream of Trains è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/robyn-hitchcock/i-often-dream-of-trains/recensione-gianluigi67

Area sponsor. La vedono solo gli utenti anonimi. Quindi Accedi!


Commenti (Quindici)

Pinhead
Opera: | Recensione: |
Bello bello 'sto disco.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

GIANLUIGI67
Opera: | Recensione: |
Modifica alla recensione: «#1». Vedi la vecchia versione link rotto
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

imasoulman
Opera: | Recensione: |
Disco da isola deserta di un artista da isola deserta. Poi, casomai, argomentiamo
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

luludia
Opera: | Recensione: |
Cinque a alui a barrett e anche a me
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

luludia: E a te e a mia zia
luludia: E a giovannino seme di mela
luludia: Alle filastrocche
imasoulman: a tua zia certamente. A prescindere
CosmicJocker
Opera: | Recensione: |
Proprio come te..domani con noi cazzo!
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

CosmicJocker: Rimani con noi!
Stanlio
Opera: | Recensione: |
ehm, mai sentito prima (ora lo sto ascoltando) e non credo lo sentirò ancora dopo comunque non per scelta, ma se capiterà non dirò di no e niente...
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

GIANLUIGI67
Opera: | Recensione: |
Modifica alla recensione: «#2». Vedi la vecchia versione link rotto
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

GIANLUIGI67
Opera: | Recensione: |
sensibilità lontane ma vicine in pochi accordi .Robyn Hitchcock-Dominoes

BËL ( 01 )
BRÜ ( 00 )

Almotasim
Opera: | Recensione: |
Hai tirato in ballo un grande disco, quello che preferisco di Hitchcoock, anche sopra I Soft Boys, del bellissimo Underwater Moonlight. Mi piace la tua recensione "obliqua".
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

MikiNigagi
Opera: | Recensione: |
Non mi piace Robyn Hitchcock ma questa semizot è molto bella anche perché scrivi "Hitchcoch" come dice Nino Frassica
BËL ( 01 )
BRÜ ( 00 )

SilasLang
Opera: | Recensione: |
Uno dei miei dischi preferiti.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

lector
Opera: | Recensione: |
Bentornato Buzzin', è bello riaverti tra noi. Per favore, cerca di non farti bannare di nuovo.
BËL ( 01 )
BRÜ ( 00 )

Miss Kinotto
Opera: | Recensione: |
Sei tornato? Ottimo. Ura beica bin d'fe nen l'piciu. Tanto cosa te ne viene in tasca, sai già che ti bannano, se il tuo intento era quello di dimostrarti il più furbo di tutti a me sembra che la cosa finora ti sia riuscita malissimo. La rece è nel tuo stile e il tuo stile a me piace. Il disco da come ne parlate sembra figherrimo e quindi me lo ascolto. Cerea.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

proggen_ait94
Opera: | Recensione: |
ma quindi è bello?
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

IlConte
Opera: | Recensione: |
I quattro che citi sono garanzia. Tuo solito ottimo, personalissimo scritto. @[Pinhead] (4)
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

DeBaser non è un giornale in linea ma una "bacheca" dove vengono condivise . DeBaser è orgogliosamente ospitato sui server di memetic. Informativa sulla privacy