Sto caricando...

Scott Matthews
Passing Stranger

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


C’è la luna che chiede di restare
abbastanza a lungo da permettere
alle nuvole di farmi volare via

Forse sono solo un folle che illude se stesso. E il ricordo mi porta spesso a quello squarcio di paradiso risucchiato dalle torbide acque del Mississippi. Ho ricercato quelle emozioni nei luoghi e nei suoni più disparati, tra esaltazioni del momento e delusioni cocenti, senza mai veramente ritrovarle. Ma a volte ci sono arrivato così vicino da riuscire quasi ad afferrarle. E’ il caso di questo estraneo di passaggio, Scott Matthews, da non confondere con il quasi omonimo cantautore australiano sprovvisto della “s” finale.

Una nuda chitarra come compagna di viaggio e un timbro vocale che ha il calore di un abbraccio. Il suo canto che si agita e si arrampica su melodie inafferrabili, elusive. Composizioni sfuggenti come sogni ad occhi aperti, a rivelare il microcosmo dell’anima e a raccontare la dolcezza della sofferenza.

E’ quel placido folk rurale che ti entra sottopelle, perché vive della semplicità senza risultare mai banale. E si dibatte tra minimalismi elettro-acustici ed eleganti arrangiamenti, conditi ora dai giochi timbrici delle tabla, ora dalle delicate evoluzioni dei fiati. Armonie continuamente in bilico tra luce ed ombra, tra arpeggi celestiali e accordature non convenzionali. E’ musica che si muove al ritmo dell’animo, che sa sporcarsi del blues più melmoso per poi abbandonarsi a tentazioni orientaleggianti.

E ci ritroviamo avvolti da distese di verde, lontani dal mal di testa cittadino, a contemplare il cielo e ad interrogarci sullo scorrere del tempo. Sospesi in un equilibrio instabile di emozioni. A volte ci si sente a proprio agio solo nel ricordo del passato, dimenticando che la felicità non guarda mai indietro. Magari quello che stiamo cercando è più vicino di quel che pensiamo. E ci aspetta altrove.

Puoi dire che il sole sta splendendo se proprio vuoi
Io vedo la luna e mi sembra così chiara
Puoi prendere la strada che conduce alle stelle
Io prenderò la strada per comprendere me stesso

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Ultimi Trenta commenti su TrentaCinque

fedezan76
fedezan76
Opera:
Recensione:
Buongiorno a tutti! Vorrei innanzitutto ringraziare Flo (ma anche gli editorz in generale) per la pazienza avuta con le mie recensioni, copia-incollate da chissà quali programmi, pigramente sprovviste di grassetti, corsivi et similia, nonchè corredate dai link più astrusi. E' che volevo mettervi alla prova. ;D Al fine di evitare equivoci, le citazioni ad inizio e fine recensione sono rispettivamente a Jeff Buckley e Nick Drake, influenze che a mio modesto parere (ma anche della critica musicale) si sentono parecchio in questo lavoro. Last but not least, auguro a tutti un ottimo finale d'anno e un ancor miglior inizio del prossimo. Atè logo!


Monadnock
Monadnock
Opera:
Recensione:
teenagelobotomy
teenagelobotomy Divèrs
Opera:
Recensione:
Ebè le rece anch'io le ho (quasi) sempre mandate senza grassetti e corsivi, problemi? ;D Tra l'altro mi pare di capire pubblicazione record per questa rece. Oh comunque le citazioni iniziali e finali mi hanno commosso... sigh sigh :P Buon anno Fede... nella speranza di qualche tuo miglioramento uditivo futuro... temo purtroppo vana vista l'età che avanza impietosa :PP Il pezzo del primo link infatti mi sembra... poca roba diciamo ;D Ciao.


scaruffoditurno
scaruffoditurno
Opera:
Recensione:
visto che 'sto accidenti di recinZZione s'e'beccato pure il cuoricino degli editorZsz allora non abbisogna(rebbe) di ulteriori punteggi incluso il mio (o si'?!)

comunque buon fottuto anno nuovo (sempre e comunque nel segno del bandanano psicopirla comunque uuhahahahahahahaha!Mmuhahahahahahah ahhahaha!)


AJM
AJM
Opera:
Recensione:
Bel suggerimento, il disco me lo procuro


cappio al pollo
cappio al pollo Divèrs
Opera:
Recensione:
Seguo le orme di Flo e mi procuro il disco, anche perché per Buckley ho avuto una venerazione e Drake mi piace. Poi aggiungici che è sempre un piacere leggerti e il quadretto è completo. Buon tutto, a tutti.


Flo
Flo Divèrs
Opera:
Recensione:
Nessuna pubblicazione record, semplicemente Fedezanzanzan ha dovuto rimandare la recensione più di una volta e gli è stata data la precedenza per questo.


JURIX
JURIX Divèrs
Opera:
Recensione:
Bellissima recenZione.


fedezan76
fedezan76
Opera:
Recensione:
Ringrazio tutti indiscriminatamente, dal metallaro cappio al menestrello Jurix, fino addirittura a quel giovane terrorista del suono di teenage. ;D


stonecoldcrazy
stonecoldcrazy
Opera:
Recensione:
Ho ascolticchiato un paio di link, non fa per me... recenZione impeccabile come sempre. Auguri a tutti! :)


dlf
dlf
Opera:
Recensione:
geb
geb
Opera:
Recensione:
Buon anno, cagaspruzzo. Complimenti, recensione magnifica, delicata e malinconica, in sintonia con la proposta. Ho ascoltato qualcosa e quel qualcosa mi piace. Quando spruzzi così, ti vorrei sempre vedere sulla tazza del water ;)


fedezan76
fedezan76
Opera:
Recensione:
@stone: auguri roccia! Non di solo metallo è il regno dei cieli. Comunque stay hard, che sennò la donna si lamenta. @dlf: eh si, speriamo sia l'ano giusto! :D @geb: heilà, vecchio scoreggione! Hai cominciato il nuovo anno da vero zozzone? In quanto a me, ovvio che il water è il luogo ove nascono i miei pensieri più ispirati. ;D


scaruffoditurno
scaruffoditurno
Opera:
Recensione:
a me sarebbe piaciuto rimorchiare 'na bella zozzona per finire in bellezza l'anno vecchio ,solo non ho il portatile,il tempo di scendere giu'per andare alla cabina piu'vicina che gia'aveva alzato le nuove tariffe..-proibitivo-... uhahahahahaha!!


scaruffoditurno
scaruffoditurno
Opera:
Recensione:
l'anno con apostrofo o senza!??!? booohhh.....


Core-a-core
Core-a-core
Opera:
Recensione:
Giona
Giona
Opera:
Recensione:
Ottimo scritto. Peccato che le video-recensioni come questa, per quanto belle, tendano a rendere l'ascolto così comodo e immediato, che nessuno perde più tempo a sentire interamente il disco, il quale rimane, difatti, senza voto.


fedezan76
fedezan76
Opera:
Recensione:
@scaruffo: sei un mito! @core: ciao guerriero, sei di poche parole oggi... ;D Come è iniziato il nuovo anno? @giona: non so, io semplicemente cerco di descrivere i dischi che ascolto e le emozioni che mi lasciano, in questo caso inserendo qualche testimonianza più tangibile (i video perlappunto). Credo che l'assenza di voti all'opera dipenda più dal fatto che è poco conosciuta. Ognuno poi è libero di approfondire o no.


Giona
Giona
Opera:
Recensione:
Sì certo, però ho notato come il cosiddetto "elemento curiosità" si vanifichi sin da subito con l'ausilio dei video. Probabilmente se anche non ci fossero, gli interessati si rivolgerebbero comunque a YouTube per farsi un'idea, ma la mia mentalità retrograda fa ancora parte di quella "vecchia guardia" che quando vuole sentire qualcosa, se ne va in cerca dell'album per le più contorte vie del web.


Alfredo
Alfredo
Opera:
Recensione:
Sei la vergogna del GAZ!!! :D


fedezan76
fedezan76
Opera:
Recensione:
@giona: può darsi che è come dici tu, ma personalmente io preferisco quando trovo i link belli e pronti. Sarà che son pigro?? ;D @alfredo: come ti permetti a parlare così ad un membro onorario ??? ;D


Alfredo
Alfredo
Opera:
Recensione:
Dimenticavo..


fedezan76
fedezan76
Opera:
Recensione:
Teenage, malefico, cos'è quel pollice verde??? Ah, forse ti va meglio nel giardinaggio che nella musica! ;D


ProgRock
ProgRock
Opera:
Recensione:
Non a caso uno dei suoi frontman preferiti ha lo stesso look di Luca Sardella :D


Core-a-core
Core-a-core
Opera:
Recensione:
@fedezan: ciao bellimbuto (senza la s), il nuovo anno l'ho iniziato sulla tazza del cesso, come tradizione consumata ormai. Naturalmente di faccia e non di culo.


fedezan76
fedezan76
Opera:
Recensione:
@core: spero non in stile trainspotting... :D


teenagelobotomy
teenagelobotomy Divèrs
Opera:
Recensione:
Vabè che in questo periodo si vede un ex milanista storico sulla panchina dell'inter, ma un progghettaro nel GAZ è troppo ;DD


cappio al pollo
cappio al pollo Divèrs
Opera:
Recensione:
Calma. <<Ringrazio tutti indiscriminatamente, dal metallaro cappio al menestrello Jurix, fino addirittura a quel giovane terrorista del suono di teenage.>> Sono l'unico ad esser stato bollato in maniera distorta: perché?


fedezan76
fedezan76
Opera:
Recensione:
Questo è quello che credi tu, cappio, perchè ancora non hai accettato il metallaro che è dentro di te. :D


Nico63
Nico63
Opera:
Recensione:
Bella pagina e bella musica. Elegante anche la copertina. Anche a me ha ricordato Nick Drake.


Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Vota la recensione
Vota l’opera

Questa DeRecensione di Passing Stranger è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser. Copia il link