Sunn O)))
Life Metal

()

Voto:

Versioni: v1 > v2

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Cos'è sta sirena?

Arriva dal tuo telefono?

È il commento di mia madre mentre ascolto l'ultimo disco dei Sunn O))) accasciato sul divano, in stato comatoso. E senza volerlo la cara mamma ha colto quello che secondo me è il tratto più interessante di questa musica.

Nelle sue forme più consolidate la forma canzone ci pare avere senso non perché ne abbia realmente, ma in quanto struttura "matematica" che gioca su variazioni e ripetizioni. È un inganno dato dalla consuetudine.

Roba come quella dei Sunn sembra insensata, noiosa, brumosa, ma solamente perché si permette di slabbrare ampiamente e con irriverenza le forme più consolidate della musica. Reiterazioni di note che vanno ben oltre il "consentito", variazioni che risultano poco apprezzabili per la loro dilatazione estrema, e per la foschia che sfuma lo scenario, rende poco distinguibili le note, le immerge in un rumore vischioso. Ma cos'è il rumore? Non sono forse altre note, ma non codificate?

Bene, oltre al gusto intellettuale (e fine a se stesso) di questi ascolti, esiste un gusto vero, concreto. Un piacere mentale, che si sviluppa insieme al vagare della musica. È come se il pensiero, la nostra attività cerebrale "in background" seguisse l'andamento della musica. E laddove la musica è rigorosa, il pensiero si ingabbia, segue i binari. Qui la musica deraglia, e il pensiero con essa. E il naufragar m'è dolce in questo mare.

Le onde cerebrali si appigliano ai pochi incavi di senso su una parete di vertiginoso orrore, quasi horror vacui. Ed è compito nostro riempire quel vuoto spaventoso, con la ricchezza del nostro inconscio, e parallelamente scoprire che quell'insensatezza in realtà ha un senso pieno, siamo noi a non conoscere ancora bene la sua "grammatica".

Tutto questo vale in generale per i Sunn, non sono un esperto e li ascolto solo ogni tanto come esperienza mentale. Ho ascoltato una sola volta questo nuovo disco e mi è piaciuto subito tantissimo perché meno ostentatamente oscuro, come il bel Monoliths & Dimensions, ma più squisitamente astratto, denso, con scintillii sonori e virate sinfoniche. Distorsioni che si squadernano roboanti ma si smussano anche, virano, tornano indietro e poi ripartono. Il suono è un magma grasso, impenetrabile, eppure luminoso.

Registrato e mixato in analogico da Steve Albini.

Questa DeRecensione di Life Metal è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/sunn-o/life-metal/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Tredici)

joe strummer
Opera: | Recensione: |
Modifica alla recensione: «Mod ». Vedi la vecchia versione Life Metal - Sunn O))) - Recensione di joe strummer Versione 1
BËL (00)
BRÜ (00)

Nico63
Opera: | Recensione: |
Secondo me hai reso benissimo l'idea. Amo molto questo gruppo, di cui conosco meglio la produzione più recente (ho l'album con gli Ulver, quello con il compianto Scott Walker e il penultimo "Kannon") e quest'ultimo album mi ha affascinato oltremodo fin dal primo ascolto. E' uno dei pochissimi gruppi per i quali sarei pronto a mettermi in moto per un concerto (ma solo all'aperto, per timore di rimetterci i timpani).
BËL (01)
BRÜ (00)

blied
Opera: | Recensione: |
Inascoltabili, come tutto il filone drone-doom.
BËL (00)
BRÜ (00)

ALFAMA
Opera: | Recensione: |
forese per vederli da vivo non farei 2 metri ma su cuffie riescono a farmi fare entrare in uno stato di pura trance..al livello di Fatima.
come nessun altro gruppo simile. Ispiegabili!
BËL (01)
BRÜ (00)

nes
nes
Opera: | Recensione: |
Albini? ... Devo metabolizzare....
BËL (00)
BRÜ (00)

lector
Opera: | Recensione: |
Povera mamma!
BËL (02)
BRÜ (00)

joe strummer: Nel pomeriggio: ma stanno tagliando il prato? No mamma è musica ahah
sfascia carrozze
Opera: | Recensione: |
Bellissima DePagina.
Per un DeDisco/Gruppo ché proprio non m'ha mai attizzato il (mono)neurone.
E nonostante (ammè) le sconcerie sonore non mi dispiacciono affatto, in genere.
Vallo à capì stò neurone triste et solitario.
BËL (01)
BRÜ (00)

alettere
Opera: | Recensione: |
Ma suonano anche? Pensavo facessero i muratori.
BËL (00)
BRÜ (00)

sfascia carrozze: Maniscalchi, per la precisione.
BonHiver
Opera: | Recensione: |
Tanto mestiere e poca sostanza
BËL (01)
BRÜ (00)

loStraniero
Opera: | Recensione: |
Io conosco i Sun Eeeeh( un sid proiect del Blasco che suona in terza persona. (bella rece comunque).
BËL (01)
BRÜ (00)

Caspasian
Opera: | Recensione: |
Mi è piaciuto quel tuo appunto dei pochi appigli presenti per una mente razionale. Un ambient infuocato direi la musica.
BËL (01)
BRÜ (00)

joe strummer
Opera: | Recensione: |
Gli ascolti proseguono e il godimento aumenta. Ci vuole una testa grande per farci entrare sta musica gigantesca. L'ascoltatore "piccolo" non la "vede" nel suo insieme e non capisce.
BËL (00)
BRÜ (00)

JonatanCoe
Opera: | Recensione: |
Io sono un ascoltatore " grande", la" vedo" nel suo insieme e capisco che mi piace!
Désolé pour le retard!
BËL (01)
BRÜ (00)

joe strummer: mitico!

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: