Telekinetic Yeti
Abominable

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


LA DROGA FA MALE #2

Sarò breve e circonciso (semicit.) dato che la striscia streaming dell'ultima puntata di Temptation Island Vip 2 è quasi arrivata a compimento ed io ancora non ho assunto la mia dose giornaliera di zinne, urla e sputtanamenti vari.

I Telekinetic Yeti fanno capolino da Dubuque, Iowa (che un po' come dire da Montenero di Bisaccia, Molise) e prendono le sembianze da quegli amici intrippati che non ci stanno capendo una seganulla dalla terza media, con i quali tutti noi almeno una volta abbiamo dovuto fare i conti. Quelli che al concerto dei Red Fang stanno distrutti contro al muro in fondo a destra e che sul palco ci potrebbero stare pure i Nino D'angelo & the Nightfisters ma, a loro, sembrerebbe comunque di stare guardando i Pink Floyd quando hanno suonato alle Piramidi.

Me li immagino come due amici di vecchissima data che passano il tempo a giocare a FIFA con un vaporizzatore, tipo narghilè, poggiato alla bene e meglio in mezzo alle loro palle puzzolenti piene di formaggia. Uno di loro ha una parvenza di cantinetta (o un garage ammobiliato per voi appassionati di classi catastali) con le pareti tutte rosse e lì ci fanno delle chiuse poderose suonando, giocando alla Play e sparandosi in continuazione cilotti con il tubo di scarico condensa del pinguino DeLonghi. Hanno sempre la bocca allappata e rimangono spesso senza parlare per ore, con Blood from Zion in loop a volume allucinante e una cortina di nebbia che, quando apri la porta della stanza verso l’esterno, ti sembra di essere risucchiato fuori, tipo Alien. Questo loro refugium peccatorum è una dimensione a parte, una specie di ''...nel garage dei Telekinetic Yeti nessuno può sentirti urlare!!''. Una fattanza presa benissimo. Il viaggio mentale di quando ascolti Vol 4 per dieci volte di fila. Stanno talmente di sotto che il disco è quasi completamente strumentale, perché nessuno dei due è rimasto sufficientemente lucido per articolare bene le sillabe senza sentirsi la pasta della pizza in bocca stile cloaca maxima del mercato di bestiame del Foro Boario.

Non c’è un cazzo di niente di peculiare o di particolarmente avvincente da aggiungere su ''Abominable'', se non che è un debutto stoner/doom Sleep-dipendente come tanti altri, con dei suoni/macigno come pochi altri, delle puntatine di acido e psichedelia da far impallidire il Gaspar Noè di Enter The Void ed una copertina meravigliosamente rivedibile. Malgrado ciò, per qualche indecifrabile ragione, l’avrò ascoltato trenta volte in un mese e tutte e trenta le volte mi ha dato una carica priapica sovraperineale che era dai tempi della trilogia Runaway Butt's di Nacho Vidal che non si manifestava.

Ulteriori conclusioni fervide e libidinose da trarre non ce ne stanno, signori, anche perchè, ormai, il Falò di Confronto di Temptation sta cominciando ed ho già intravisto un paio di deretani di assoluto rilievo che mi farebbero senz'altro stravolgere il criterio di giudizio standard di un album musicale e del genere umano tutto. Yeti compresi http://telekineticyeti.bandcamp.com/

Questa DeRecensione di Abominable è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/telekinetic-yeti/abominable/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Sedici)

algol
Opera: | Recensione: |
Figa. Mi sei mancato. Ed ora all'ascolto.
BËL (01)
BRÜ (00)

The Decline: Mettiti comodo. Ma occhio a Nacho alle tue spalleee...
algol: Quindi dall'Iowa non arrivano solo quei pagliacci degli Slipknot
algol: La copertina fa davvero cagare escrementi a forma dei druidi ivi ritratti.
The Decline: Esatto. Proprio come dal Molise non arriva soltanto Tony Dallara
The Decline: Vabbè glielo devi concedere. Tutto quell'arancione sono i tizzoni dei cilotti dopo un colpo di vento improvviso nella cantinetta di cui sopra
macaco: Mi sa che quando ti giri é vedi Nacho, é giá troppo tardi!
nes
nes
Opera: | Recensione: |
Alien mi ha ucciso. mai sentiti nominare.
BËL (01)
BRÜ (00)

The Decline: Fattelo un passaggio. Hanno tutto ciò di cui hai sempre avuto bisogno, peluria compresa
nes: ho sentito il "singolo" su youtube che mi ha lascito alquanto perplesso. ora sto sentendo il disco su bandcamp e i primi due pezzi mi han convinto di più. non capisco la scelta del singolo. ma adesso sta ripartendo e magari mi ricredo.
The Decline: se parli di Stoned and Feathered quello è il pezzone spaccaclassifiche, sventraglutei per Virgin Radio. Non puoi non amarlo
nes: sto smettendo, vado a farne una delle ultime che mi rimarranno e metto in loop colossus per i prossimi 40 minuti , il resto del disco lo finisco domani. "stoned &... continuo a trovarla stucchevole ma 'sta colossus sa sul serio il fatto suo. quando poi riempi tutto senza basso per me c'hai gli effetti speciali dei prestigiatori e mi stai simpatico che non ne hai idea.
The Decline: Ma infatti immagina sarebbe potuto venir fuori chessò, con un blowtorch o un big smuff belli sfascioni e potenti. IL DELIRIO. Secondo me hanno dato un calcio inculo al bassista di proposito, pochi cazzi
nes: comunque il singolo è veramente una marchettona per però non capisco cosa ("per però" è un salto mortale mica male). E' un pezzo che mi fa molto red fang e a me i red fang non piacciono. Adoro i loro video, ma se non adori i video dei red fang hai qualche problema.
De...Marga...
Opera: | Recensione: |
Bentornato figliuol prodigo!! Mai sentiti nominare; ma stuzzichi tutto quel che rimane di buono del qui presente De...Marga...Fatti, o fotti, sentire più spesso. Da auscultare prossimamente.
BËL (00)
BRÜ (00)

ALFAMA
Opera: | Recensione: |
Giuro sentito tutto fra un momento di sonno e qualche stralcio di un telefilm giallo, di qualche paese del nord dove fanno gialli senza assassini, senza colpevoli. Gialli alla Finlandese, nuova apertura del genere .Quello dove tutto viene risolto da una foca è finlandese ?
Il disco non mi piace come tanti atri lavori stoner , doom, psycho, non necessariamente finlandesi.. Copertina compresa.
Nella recensione essendo ignorante in materia non afferro molto giochi, agganci e cose simili
BËL (00)
BRÜ (00)

JonatanCoe
Opera: | Recensione: |
Tener testa a Nacho Vidal è "dura"!
BËL (00)
BRÜ (00)

IlConte
Opera: | Recensione: |
Entri in debaser per leggere recensioni del genere. Ho sentito tre pezzi, un godurioso oscuro tappeto sonoro su cui soccombere ma niente di eclatante (vabbè ma ormai l’eclatante C’è stato).

Nacho è messo male eh...
BËL (01)
BRÜ (00)

sfascia carrozze
Opera: | Recensione: |
Tutto molto bellissimo.
L'unica cosa che non mi è del tutto chiara è chi sia e in ché gruppo suoni qvesto Naciovidal
BËL (01)
BRÜ (00)

JonatanCoe: Non importa chi sia, l'unica cosa che conta è che non stia alle tue spalle!
proggen_ait94
Opera: | Recensione: |
ok, sto ascoltando, ma loro nella foto sono puliti e pettinati, altro che formaggia
BËL (00)
BRÜ (00)

macaco
Opera: | Recensione: |
Io credo negli Yeti. Fatti vedere piú spesso zoticone!
BËL (00)
BRÜ (00)

Stanlio
Opera: | Recensione: |
Se oggi son riuscito finalmente a digerire la pizza tonno & cipolla rossa propinatami da quelli di "rossopomodoro" allora credo che potrò masticare e digerire anche costoro senza dover diventare un castoro... (yost e musi chen on lec apisko)
BËL (00)
BRÜ (00)

lector
Opera: | Recensione: |

La droga fa male! Pentiti!

BËL (01)
BRÜ (00)

JOHNDOE
Opera: | Recensione: |
sì sì bravo
la droga la play le cazzate

antico
BËL (00)
BRÜ (00)

Caspasian
Opera: | Recensione: |
La copertina mi ricorda "La Montagna Sacra " di Jodorowsky e questo mi conferma che continuerò a far uso di "Sleep's Holy Mountains".
BËL (00)
BRÜ (00)

Elfo Cattivone
Opera: | Recensione: |
Mi hai fatto tornar voglia di DOOOMM
BËL (00)
BRÜ (00)

Chainsaw
Opera: | Recensione: |
Allora alla recensione C I N Q U E, loro boh magari me li salvo nei segnalibri, ma con un nome del genere non li avrei mai ascoltati di mio
BËL (00)
BRÜ (00)

Devixn1
Opera: | Recensione: |
Bello!! pensavo di ascoltare i godflesh che fanno stoner! Grandioso
BËL (00)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: