The Coathangers
Suck My Shirt

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Vi ho già parlato delle tre ragazze di Atlanta; anzi ci ha pensato il mio alter ego De...Marga... che all'incirca cinque anni fa vide in concerto la band in un minuscolo locale Ossolano.

Oggi sono qui per presentarvi, in poche righe, il quarto album delle fanciulle pubblicato nel Marzo del 2014.

Supporto fonografico acquistato dopo la loro dinamitarda esibizione alla "Loggia del Leopardo" in quel di Vogogna, remota provincia verbanese.

Non c'è molto da dire nei riguardi delle dodici canzoni che vanno a comporre il lavoro.

Tanta voglia di fare baldoria, baccano, casino; con una tecnica minimale, senza curarsi troppo di inutili assoli, di forzate introduzioni.

Insomma non perdono tempo e tirano diritto per la loro strada.

Una strada fatta di scorie, di Rock'n'Roll sporco, di grezzo Garage, di fottuto Punk, di dinamismo Hardcore.

Nulla si inventano, nulla di innovativo si avverte nei 37 minuti di durata dell'intero lavoro.

Come ho già scritto in precedenza sembra di ascoltare dei Pixies in gonnella che si divertono a mischiare il loro onesto sound con B-52's e Ramones!!

Crogioli di suoni che, ad ogni nuovo ascolto, mi costringono ad alzare il volume del mio fedelissimo impianto stereo...per la certa (non) gioia del vicinato.

Alla voce si alternano chitarra e batteria.

Si parte a tutta con l'opener Follow Me: tre minuti rumorosissimi, roboanti, con tanto di coretti ad appoggiare il cantato "che odora di raucedine" di colei che muove mani e piedi seduta ai tamburi.

Chitarre distorte, vibranti, noise nella successiva Shut Up dall'andamento Surf.

Accelerano il passo nella infuocata Springfield Cannonball: si viaggia a ritmi serratissimi, incalzanti, furiosi...

La giocosa e divertente Merry Go Round è l'episodio per così dire ragionato del lotto.

Ma subito dopo tornano a spingere, a viaggiare a tutta: la smodata Smother conferma quanto di buono fin qui ho scritto.

Ed è già tutto; null'altro da aggiungere se non di auscultare queste novelle Riot Girls.

Diabolos Rising 666.

Questa DeRecensione di Suck My Shirt è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/the-coathangers/suck-my-shirt/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Sette)

Almotasim
Opera: | Recensione: |
Vai GenitalGrinder GrinderGenital GenitalGenital GrinderGrinder, finalmente un po' di sano r'n'r. Bella pagina aulico-scazzata, gran piglio, gran forma.
BËL (01)
BRÜ (00)

GenitalGrinder: Mettile in lista; ho letto in questi giorni che hanno pubblicato nel 2019 il nuovo disco. Obbligo per me almeno un ascolto.
JonatanCoe
Opera: | Recensione: |
Uno scritto a nome GenitalGrinder che non contiene la parola 'metal' ??!! Ritorno a dormire, era solo un incubo!
BËL (01)
BRÜ (00)

GenitalGrinder: Ahahahahahahahhahahaha....in effetti devo darti ragione ragazzo!!!
lector
Opera: | Recensione: |
E allora! La cena non è pronta e le camicie ancora da stirare....
Il rock...poi che altro vorranno fare le donne? Votare?
BËL (02)
BRÜ (00)

GenitalGrinder: Ho letto il tuo commento a mia moglie...vuoi sapere la sua risposta? Meglio passare oltre, fidati lector!!!
lector: Mi fido, mi fido....
algol
Opera: | Recensione: |
Non il mio genere. Ottimo report.
BËL (01)
BRÜ (00)

GenitalGrinder: Immaginavo...
dsalva
Opera: | Recensione: |
Sorry, passo oltre, ma lo scritto buono!
BËL (01)
BRÜ (00)

GenitalGrinder: Grazzzie!!!
IlConte
Opera: | Recensione: |
Ahahahahahahah non sanno suonare, Belisim!!!
Gli amati, falsi, fratelli al confronto sono Bach, Beethoven, Wagner e Mozart Ahahahahahahah.
Però ste fanciulle Rocchenrolle, che bellezza!!!
BËL (01)
BRÜ (00)

GenitalGrinder: Le ho preferite molto di più nel concerto di qualche anno fa dove la sporcizia esecutiva era in primissimo piano. Ricordo anche, come ho scritto nella recensione, come al termine della loro cruda esibizione la batterista non si reggeva in piedi dalle troppe birre ingerite!!!
Marco Orsi
Opera: | Recensione: |
Rece trascinante, ma le all female band non fanno per me.
BËL (00)
BRÜ (00)

GenitalGrinder: Peccato...

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: