The Hellacopters
Disappointment Blues

()

Voto:

E' di una certa semplicità prevedere la materia sonora che costituisce un disco degli svedesi: un disastroso e torrido inferno uditivo che si muove tra fendenti Hard - Punk'n'Roll ed un retrogusto spiccatamente Glam oriented. Siamo sul finire del 1998; la band è reduce, nel biennio precedente, dalla pubblicazione dei primi due basilari album sulla lunga distanza ("Supershitty To The Max!" e " Payin' The Dues") che li hanno da subito consacrati come i migliori rappresentanti di quel revival Hard Rock che si è diffuso in tutta la penisola scandinava.

Con questo mini CD cercano di fare un primo tentativo per portare un certo ordine alla loro disordinatissima discografia disseminata in una miriade di singoli, compilation, collaborazioni varie, EP; sette i brani che compongono il lavoro. Prendono ispirazione, ancora una volta a mani basse, dal feroce ed appassionato rumorismo di gente che reca il nome di MC5, Stooges, New Bomb Turks, Damned; aggiungendoci un pesante tocco di selvatica personalità.

Mi basta citare la scaletta per far capire la portata e l'assoluta valenza "bombastica" di questa arroventata ventina di minuti: "Speedfreak" dei Motorhead, "Heaven" dei Sonic's Rendezvous Band (per la sicura gioia del fratello Pinhead!!), "455 SD" dei Radio Birdman...e qui scatta il minuto di raccoglimento al solo citare simili entità sonore. Non contenti di cotanta roba ci aggiungono giustamente quattro brani scritti di loro pugno, in modo tale da rendere il lavoro come una delle migliori uscite di tutta la carriera.

La title track risulta essere a mio parere il brano più riuscito, grazie in particolare ad un finale a salire dove le due caotiche chitarre vibrano di sudata passione per una travolgente e selvaggia cavalcata Garage - Roll da consegnare alla posterità.

Ed infine mi è impossibile non amare una band come gli Hellacopters anche soltanto per il fatto di avere un tastierista con un nome d'arte come Boba Fett...LONG GONE LOSERS...

Ad Maiora.

Questa DeRecensione di Disappointment Blues è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/the-hellacopters/disappointment-blues/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti anonimi. Quindi Accedi!


Commenti (Dieci)

Pinhead
Opera: | Recensione: |
Ti voglio troppo bene :-)
BËL ( 01 )
BRÜ ( 00 )

De...Marga...: Ma li conosci marrano?
De...Marga...: Tornando seri ogni qual volta scrivo degli svedesi mi monta una rabbia infinita per non essere MAI riuscito a vederli dal vivo. Mannaggia a me!!!
Pinhead: Svezia e Australia sono le uniche cose di cui so tutto di tutto in materia di rock'n'roll 😎
algol
Opera: | Recensione: |
Figa. Hai imparato a linkare i brani.
BËL ( 01 )
BRÜ ( 00 )

De...Marga...: Ahahahahah algol!! Guarda che il disco l'ha linkato Pinhead...
Johnny b.
Opera: | Recensione: |
EP straordinario come la perfetta recensione e dopo l'ascolto ancora di più. Non so se faccio bene a partire con il loro album d'esordio ma di solito faccio sempre cosi`.
BËL ( 01 )
BRÜ ( 00 )

De...Marga...: Parti con i primi due dischi e poi prosegui con la loro discografia in ordine cronoogico; ci sono anche un paio di raccolte "Cream of the Crap" Volume 1 e 2 dove sono raccolti una marea di singoli ed inediti mai apparsi su LP. Una band straordinaria, con il cantante Nicke Andersson che è stato il primo batterista degli Entombed band svedese di primordiale Death Metal.
Johnny b.: Grazie per l'ottimo consiglio.
Johnny b.
Opera: | Recensione: |
EP straordinario come la perfetta recensione che condivido in pieno.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Johnny b.: Oggi troppi problemi di connessione
rossana roma: E' successo anche a me. Inoltre ho un problema. Devo andare al pc per leggere le notifiche, quando sono sull'i-pad non mi si aprono.
ALFAMA
Opera: | Recensione: |
hai rovinato ti disco usando troppe parole, la morte della musica.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

De...Marga...: Pensavo invece di essere stato molto coinciso; certo che pargonata alle tue recensioni sembra davvero un enciclopedia Treccani la mia pagina. Caldo li da te?
ALFAMA: Certo che paragonata a certe mie cose questo è un saggio musicale. Io volevo dire che certi pezzi si presentano da soli, senza troppe parole. Si,tanto caldo. Mi sudalo le orecchie
Taurus
Opera: | Recensione: |
Forse è giunto il momento di fare la loro conoscenza! Curioso di sentire questo mix garage/punk/glam.
BËL ( 01 )
BRÜ ( 00 )

De...Marga...: Come ho già detto molto volte sono una di quelle band dove peschi sempre e comunque bene nella loro discografia; di certo il meglio lo hanno dato con i primi due dischi e con questo straordinario mini CD: Poi si sono in qualche modo quietati con dischi molto meno aggressivi ma sempre di ottima fattura come "By the grace of God" uscito nel 2002. Fammi sapere un tuo giudizio sulla band
Almotasim
Opera: | Recensione: |
Niente Death Metal? Revival Hard Rock svedese? Gli anta ti han cambiato! In quattro recensioni, posso prevedere che arriverai a John Denver...
BËL ( 01 )
BRÜ ( 00 )

De...Marga...: Intanto una delle quattro recensioni l'ho già in parte scritta e a te dovrebbero fischiare in qualche modo le orecchie...Evviva evviva il Rancho Relaxo!!!
Almotasim : Country road take theMa home /to the place he belongs...
De...Marga...: ...west virginia...
Almotasim : Yes Virginia, Dresden Dolls. Allora stavi gia' scrivendo appunti su Denver! Beccato! Thank God I'm a Country Boy. Album: Back Home Again...
Elfo Cattivone
Opera: | Recensione: |
Io son rimasto qui:

Ahahah

BËL ( 01 )
BRÜ ( 00 )

De...Marga...: Grande disco "Clandestine"; quasi quanto l'esordio "Left Hand Path".
Stanlio
Opera: | Recensione: |
stavo giusto buttandoci un'orecchiata prima di uscire dall'ufficio e beh Demi, ci danno dentro mica male... domani li ascolterò meglio, ciao
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

axel
Opera: | Recensione: |
probabilmente la roba loro che preferisco. perfetto come sottofondo tra amici, birra che scorre a fiumi e boccali che si alzano
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: