JohnHolmes la sua scheda

DeRango: 0.67 | DeContrasto: 0.25 | DeEtà™: 3738 giorni

One of these days I'm gonna get organizized

Vi parlo di me

Cominciamo col chiarire l’origine del nome, partorito circa tre anni fa, in piena adolescenza, in pieno periodo di scaricamento satanico (dopotutto era appena arrivata l’ADSL). Nella smania di farmi una cultura musicale approdai anche al sound di Elio e le Storie Tese e, impressionato dalla canzone John Holmes (Una vita per il cinema), pensai bene di attingere ad essa in cerca di ispirazione per un nickname. In tutta sincerità l’effetto è durato sì e no una settimana, dopo la quale ho capito che scegliere un nome è una questione da affrontare seriamente e, ad oggi, JohnHolmes non mi piace. Ma questo non ha importanza. Sappiate che sono un personaggio in continua crescita… (e vai col doppio senso!)

Nella vita studio lingue straniere all’università, dopo una deludente esperienza quinquennale al liceo scientifico, tuttavia non disprezzo quei cinque anni: si sono rivelati molto importanti.

Parliamo di musica e, perché no, del DeBasio!

Il più lontano ricordo musicale che ho risale a quando avevo quattro anni e mi vede protagonista di una fuga disperata dopo aver visto la copertina di Dynasty. Da quel momento è nata un’intensa passione per la musica rock, dovuta perlopiù ai dischi che giravano in casa: come tutti i bambini ho attraversato la fase degli 883 ma, a differenza di tutti gli altri bambini, potevo vantarmi di conoscere Springsteen, i Pink Floyd, i Deep Purple, gli Zeppelin e altro. Il periodo delle scuole medie lo ricordo per la scoperta del grunge e, più in generale, di porcherie tipicamente 90s/00s. La vera svolta avvenne però ai tempi del liceo, quando un mio compagno mi fece conoscere il mondo dell’heavy metal nonché i virtuosi della chitarra: fu amore sin dalle prime note! Lentamente mi tramutai in un metallaro e, dopo lo svezzamento a base di metal classico (Iron Maiden, Metallica, ecc.), trovai nel death metal la mia ragione di vita. Dopo un po’ di tempo ne avevo piene le scatole sia dei metallari che del metal, fu così che tornai alle mie radici rock, e quello fu un piacevolissimo ritorno alle origini.

Non dirò che “ascolto praticamente di tutto” perché mi puzza di frase fatta ma posso dire di ascoltare cose molto diverse fra loro, con equilibrio e varietà. Non amo i ragazzini che ostentano una presunta conoscenza a tutto tondo della musica, frutto di inarrestabili download, perlopiù fine a sé stessa: la musica non serve a darsi un tono, semmai tu devi dare un tono alla musica. Per l’occasione mi concedo il lusso di citare Moonchild:

«Il tuo disco del cuore è loro? Fa del tuo cuore un loro disco»

John, hai rotto le palle con ‘sta c***o di musica, ci parli del DeBasio?!

Scoprii DeBaser alla ricerca di un sito che desse l’opportunità di leggere recensioni scritte da persone vere, che ritengo più affidabili rispetto a certi sedicenti critici. Il bello del sito (che è davvero il più fik che c’è!) sta nel suo essere libero, senza limitazioni: ci trovi di tutto, veramente di tutto. Le prime recensioni che scrissi erano perlopiù a sfondo metal: inutile dire che mi imbarazzano notevolmente, penso di aver inaugurato un nuovo ciclo con quella sul concerto dei Firebird. In passato ho scritto dei doppioni, ora sono contrario ad essi (anche se forse potrei rifarlo, se proprio mi trovassi in disaccordo con le recensioni già presenti, beninteso); cerco di recensire dischi non presenti sul DeBasio, anche se non è sempre facile trovare qualcosa di inedito.

Bene John, ora cosa vorresti dire a chi si è imbattuto nella tua scheda?

Innanzitutto vi ringrazio per essere passati e per aver avuto la pazienza di leggere queste righe. Senza alcuna presunzione mi permetto di esprimere un parere: negli ultimi anni, studiando filosofia, ho cercato di darmi un tono sbandierando a destra e a manca Nietzsche e Schopenhauer (notoriamente due simpaticoni!). Non è stata altro che un’enorme perdita di tempo e di energie! Il mio motto è “Take it easy!”: date sempre il massimo e godetevi la vita!

Alla prossima!




01.01.2013: Anno nuovo, vita nuova. Addio DeB.

Saluta con gioia!

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

I saluti che quest'utente ha voluto ricevere

ui
ui
potevi vantarti di conoscere Springsteen? Fufìooo, sei un figo allora. Non lo conosce nessuno
BËL (00)
BRÜ (00)