OleEinar la sua scheda

DeRango: 5.94 | DeContrasto: -0.49 | DeEtà™: 3814 giorni

Ascoltami! Da quando ho sentito la solitudine del mio essere, mi pare di sprofondare, ogni giorno di più, in un sotterraneo buio, di cui non trovo i limiti, di cui non conosco la fine, e che forse non ha via d'uscita! Lo percorro da solo, senza nessuno attorno a me, senza nessun essere vivente che faccia con me lo stesso cammino tenebroso. Questo sotterraneo è la vita.

Noi siamo tutti in un deserto. Nessuno comprende nessuno.

Una lista dei dischi più amati:

Arbouretum - Rites of Uncovering

Arcade Fire - Funeral

Arcadium - Breathe Awhile

Caravan - In the Land of Grey and Pink

Cocteau Twins - Treasure

Codeine - Frigid Stars

Colour Haze - Colour Haze

Dinosaur Jr. - You're Living All Over Me

Dirty Three - Ocean Songs

Fabrizio De André - Fabrizio De André in concerto vol. 1

Hawkwind - Space Ritual

High Tide - Sea Shanties

Joy Division - Closer

King Crimson - In the Court of the Crimson King

Low - I Could Live in Hope

Mad Season - Above

Marlene Kuntz - Catartica

Massimo Volume - Lungo i bordi

Mazzy Star - So Tonight That I Might See

Mercury Rev - Yerself Is Steam

My Bloody Valentine - Loveless

Neil Young - On the Beach

Nick Cave and The Bad Seeds - The Good Son

Nick Drake - Pink Moon

Portishead - Dummy

Red House Painters - Down Colorful Hill

Ride - Nowhere

Robert Wyatt - Rock Bottom

Sigur Ros - ()

Slint - Spiderland

Slowdive - Just for a Day

Soft Machine - Third

Sonic Youth - Daydream Nation

String Driven Thing - The Machine That Cried

The Black Heart Procession - 2

The Cure - Pornography

The Doors - The Doors

The Stone Roses - The Stone Roses

The Velvet Underground - The Velvet Underground & Nico

Tim Buckley - Happy Sad

Van Der Graaf Generator - Pawn Hearts

Van Morrison - Astral Weeks

Niente

s.c., 4/13/2009

Da quello che ho capito io (probabilmente niente) DeBaser è stato concepito o perlomeno dovrebbe essere un “luogo divertente” per chi lo frequenta: una realtà apolide e libertaria ove far confluire, incrociare e, perchè no, condividere, opinioni, idee e pareri personali partendo dal pretesto dell’ascolto di un disco, dalla lettura di un libro, la visione di un patrio TV-show o di un’opera cinematografica.

Da quello che ho capito io (decisamente niente) lo scopo di tutto questo convulso ambaradan dovrebbe essere, oltre al “divertimento”, quello di accendere riflessioni tra le persone magari supportando il tutto con una trasversale e salvifica ironia, un sarcasmo strutturale che può divenire pungente e dai tratti grotteschi ma che pur sempre dovrebbe essere orientato a capire chi siamo, cosa siamo divenuti, come ci stiamo trasformando. Eppure è cronaca quotidiana l’imbattersi, tra le ventimila-e-più pagine DeBaseriane, in nervi a fior di pelle, scontri accesi se non schermaglie verbali all’ultimo sangue, improperi e insulti di ogni genere per questioni spesso davvero inesistenti che offendono più la stessa intelligenza di chi scrive che non quella di chi ha la sventura di leggere: qualcuno sosterrà che DeBaser altro non è che uno spaccato, più o meno trasversale, della confusa, ambigua società italica e le risse alle quali assistiamo, vieppiù attoniti, ne rappresentano i tratti somatici più recrudescenti: può essere.

Da quello che ho capito io (assolutamente niente) DeBaser vorrebbe essere tutt’altro: non è certo “ALZANDO LA VOCE“ qua dentro, sbraitando le proprie incontestabili e assolute “verità”, talvolta insultando pesantemente il prossimo, che si cambiano le cose “là fuori”: Siete nauseati da ciò che Vi circonda, sentite la impellente necessità di cambiare il mondo? Bene: affrontate la realtà che vi circonda dandovi da fare concretamente, catalizzando su di essa tutta l’imponente energia di cui siete dotati.

A mondo rivoluzionato, ripassate a trovarci però..

Saluta con gioia!

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi: