Sto caricando...

An Autumn for Crippled Children
All Fell Silent, Everything Went Quiet

()

Voto:

Versioni: v1 > v2 > v3 > v4

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


In media res. Dal niente una botta sonora, un luminoso schianto, un muro del suono bianco. Non male queste urla compresse, la musica le sovrasta, eppure si sentono ancora. Un pazzo guida a fari spenti nella notte, tu chiamale se vuoi come vuoi..

Avvolgente caos di angelica tristezza, il bello è che sei ancora vivo, fa niente se assomiglia alla morte, anzi meglio.Shoegaze? Black metal? Boh, qualunque cosa sia ti vien voglia di sparirci dentro. Suoni per stati d'animo innominabili come quando da ragazzo ascoltavi certa wave.

Una sensazione esaltante che da un po' non provavo e che non so nemmeno spiegare. Cerchi concentrici attorno a una verità impossibile a dirsi mentre fuori dalla caverna si apre una voragine guardando ogni cosa negli occhi. Ecco allora che dalla musica nasce un urlo. E dal letame nascono i fior.

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Undici)

Onirico
Onirico
Opera:
Recensione:
Devo purtroppo avvertirti che guidando a fari spenti nella notte sei andato incontro a chiamale se vuoi multiple collisioni con un tir di 35 metri. Questa va a finire tra le preferite di @[algol] sicuro.


kubik: Il tir è senza dubbio un'ipotesi possibile.
algol: Anche la mia perplessità è un'ipotesi possibile.
Ma direi proprio una solida realtà.
TataOgg
TataOgg
Opera:
Recensione:
"muro del suono bianco" e "tu chiamale se vuoi come vuoi" mi hanno fatto sognare 💘


kubik: Ciao, grazie.
Martello
Martello
Opera:
Recensione:
#Forse hai investito qualcuno


kubik: E' colpa di Mogol.
Martello: Maledetto Mo(n)gol
kubik: Sempre (egli) lo sia.
sfascia carrozze
sfascia carrozze Divèrs
Opera:
Recensione:
Musicalmente non sono neppure male ma la voce strascicata così mi ha sempre rotto le scatole.
Anche meglio niente in certi casi.


kubik: Boh, a me piacciono. Fanno un po' sempre lo stesso pezzo, però è un bel pezzo. Ciao.
algol
algol
Opera:
Recensione:
Sia chiaro.
Non ho niente contro la Poesia, una delle più alte forme espressive concesse alle sensibilità di pochi.
Proprio per questo mi irrita il tentativo a sproposito e dagli esiti mediocri di propinarcela
Tutto piuttosto patetico.


algol: Anche perché magari sto disco sarebbe pure bello, ma con questo scritto imbarazzante col cazzo che mi viene voglia di ascoltare.
Il che sarebbe un vero peccato.
IlConte: Ahahahahahahah
kubik: Grazie del passaggio.
IlConte
IlConte
Opera:
Recensione:
Ahahahahahahah robba grosssa
5 perché ho voglia di commenti esilaranti
Grande kubik...poeta non per caso, savansadir


kubik: Savasandir.
kubik: Ciao.
kubik
kubik
Opera:
Recensione:
Modifica alla recensione: «tanzeparanomalenstrudel». Vedi la vecchia versione All Fell Silent, Everything Went Quiet - An Autumn for Crippled Children - recensione Versione 1


JURIX
JURIX Divèrs
Opera:
Recensione:
Sembra tut belliZZimo, anche il racconto breve che fa da nome band + titulo diZchettolo.


kubik: Bella la cosa del racconto breve.
Alexandrakis
Alexandrakis
Opera:
Recensione:
peccato per voce...


kubik: A me piace.
kubik
kubik
Opera:
Recensione:
kubik
kubik
Opera:
Recensione:

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Vota la recensione
Vota l’opera

Questa DeRecensione di All Fell Silent, Everything Went Quiet è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser. Copia il link