Ernesto Che Guevara
Diario del Che in Bolivia

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Vorrei innanzitutto augurare un felice Natale a tutti gli utenti del sito, scusandomi con Loro se, negli ultimi mesi, un incerto e non sempre sorvegliato uso della lingua italiana e le caratteristiche stesse dei mezzi a disposizione hanno reso malfermo, talora impervio, e quasi mai fruttuoso, il dialogo avviato con essi dal giugno scorso.

Visto l'avvicinarsi della Festività natalizia e, con esso, la possibilità di una rinascita per l'Uomo, vorrei regalare a tutti una recensione su un libro letto nelle ultime settimane, che ha dischiuso a me orizzonti davvero inattesi.

Si tratta, come evidente, del diario di Ernesto "Che" Guevara, medico argentino che, fra gli anni '50 e gli anni '60, combattè strenuamente nel Continente Americano in nome dell'Ideale Comunista come strumento di Liberazione e Rinascita di ciascun individuo, avvicinandosi, nelle sue peregrinazioni e nelle sue battaglie, a figure quasi missionarie e, a proprio modo, "sante", nel significato quasi cristiano che si può ad esse attribuire ed incerando l'idea, propugnata da intellettuali di vaglia, per cui proprio nel Comunismo possiamo intravedere una nuova e moderna forma di Teologia della Liberazione.

Un "Che" Guevara che, ad onta delle apparenze, risultava quasi un nuovo messaggero della Liberazione, un nuovo salvatore per i popoli oppressi del mondo americano.

Non era infatti di questo mondo, il "Che", cercando di liberare i poveri dall'oppressione, cercando di curare la malattia del corpo e poi dello spirito, combattendo affinché anche i deboli e gli ultimi si emancipassero dal giogo dei Potenti e dei Ricchi, di quell'Occidente capace di praticare, presso i paesi del centro e sud America, soltanto lo sfruttamento e l'oppressione.

Non era di questo mondo, il "Che"; e questo mondo, al pari di ogni salvatore, fosse esso Prometeo, Socrate o Cristo stesso, San Francesco come alter Christus, non ha saputo riconoscerlo appieno, fin che Egli era in vita: trattandolo da puro idealista, da puro sognatore incapace di imprimere una vera svolta alle cose, quando non da pericolo per un ordine precostituito, ed in specie per l'ordine della società capitalista.

Il tradimento del "Che" da parte del mondo, e di coloro che pur essendogli vicino non seppero individuare in Lui il messaggero di un nuovo tempo, è fra i passaggi più avvincenti del libro, descrivendo il dolore del guerriero che, alla fine, si rende conto di non aver troppo tempo a disposizione per realizzare i propri progetti, sente di dover abbandonare il popolo in cui crede, forse presago del fatto che anche il popolo, improvvisamente, può abbandonare il Capo che mira a liberarlo dalla schiavitù, a causa dei suoi tratti umbratili, imprevedibili, sfuggenti.

La solitudine di "Che" Guevara al crepuscolo della sua vita risulta dunque uno dei passaggi chiave di questo libro, una profonda riflessione sul sentimento di ogni uomo che, donata la propria vita per un Ideale, vede questo Ideale allontanarsi sempre più a causa dell'indifferenza e degli impulsi egoistici, irrazionali, auto-distruttivi, delle persone cui è diretto.

Questa solitudine parrebbe foriera di un certo pessimismo - quale il pessimismo della Ragione - se non ci soffermasse per qualche minuto a pensare ai frutti della vita di "Che" Guevara, caduti lontano dall'albero affinchè da quest' albero germogliasse una intera foresta: selva che tutti noi possiamo vedere nelle magliette, nei vessili, nei murales, nelle bandiere sventolanti al vento in ogni città italiana - o più in generale latina - in cui la figura del "Che" è diventata simbolo del pensiero antagonista, egualitario, alternativo e, dunque "vivificante", lievito in un mondo che cambia e che si affaccia alle sfide globali in cui sempre più forte è l'esigenza di riequilibrare il divario fra deboli e forti.

La vita e la morte del "Che" sono dunque un messaggio di autentica speranza, ancor più vivido se colto in periodo natalizio.

E con questo messaggio auguro a tutti Voi buone e serene Feste, sperando che possiate regalare e regalarVi questo libro, edito da Mondadori, come messaggio di pacificazione sociale e di serenità.

PDL

NOTA: Certo, potrei cominciare a pormi dei dubbi sulla sincerità di questa figura, e soprattutto di chi la mitizza, sul senso di certe rivoluzioni a cui seguono restaurazioni o sclerotizzazioni del potere, alle tante vittime di Castro, a Chavez ed al suo populismo, alla natura romantica ed in fin dei conti borghese di questo soggetto, che credeva forse in buona fede di liberare il "popolo" (concetto assai astratto) da chissà cosa, all'ambiguità del Comunismo come processo storico, che finisce per soggiogare le persone che vuol pretendere di restituire a vita nuova.... Potrei chiedermi se il dott. Guevara poteva essere più utile alla causa umanitaria facendo, appunto, il medico. Ma è Natale per tutti, è bello raccontare e raccontarsi delle favole, ogni tanto.

Questa DeRecensione di Diario del Che in Bolivia è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/ernesto-che-guevara/diario-del-che-in-bolivia/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Ultimi Cinquanta commenti su CentoVenti

nes
nes
Opera: | Recensione: |
non meriti una risposta scuami.
BËL (00)
BRÜ (00)

Lupin
Opera: | Recensione: |
"Berlusconi tendo sempre a considerarlo più un economista che un politico" "Travaglio democristiano, ora rutelliano"...ma voi ci state anche a parlare con questo?
BËL (00)
BRÜ (00)

Cornell
Cornell Divèrs
Opera: | Recensione: |
Travaglio non è il dio del giornalismo in Italia, è solo uno che ha parecchia visibilità e che porta avanti la sua battaglia anti B poichè si basa su fatti e senttenze reali. Racconta solo quello che Mr. B ha combinato e ne narra i processi in cui è imputato, quelli per cui è stato CONDANNATO, e quelli per cui è stato ASSOLTO CON FORMULA DUBITATIVA. Potrebbe essere benissimo un altro giornalista, non cambierebbe un cazzo, basta che si sappia come stanno effettivamente le cose. Questo vuol dire fare opposizione. Se non ci fossero i vari Travaglio ecc. non si saprebbe un benemerito cazzo, caro Franci. (Mi piace quando vuoi fare il bastian contrario a tutti i costi, sembri quasi figo).
BËL (00)
BRÜ (00)

puntiniCAZpuntini
Opera: | Recensione: |
Ultimamente - purtroppo - non si limita ad esporre fatti ma sta iniziando anche lui ad esporre ragionamenti (suoi) inserendoli nei fatti. Non che sia reato, però se lo fa lui mi dispiace. Facesse un libro tutto di suoi pensieri, ok, ma inserire congetture in mezzo ai fatti riscontrati li fa sembrare fatti riscontrati, e non è bello. Il migliore per me nel campo di Travaglio, è Peter Gomez (suo "socio" da anni in molti progetti). Travaglio resta sempre un personaggio molto utile perchè comunque anche mischiando un po' le carte e facendo risatine in tv si ottengono buoni risultati informativi, dato che non tutti in italia si prendono la briga di leggere. Certo, i risultati a volte sono anche negativi (creando la fetta di coglioni che considerano l'italia il buco del culo del mondo), ma niente è perfetto.
BËL (00)
BRÜ (01)

iside
iside Divèrs
Opera: | Recensione: |
il Che è un mito mica per le rivoluzioni che ha combattuto,.Il Che è un mito perché invece che starsene a fare il "politicante" (in senso spregiativo del termine) ha preferito buttarsi in una nuova rivoluzione. E non sto qua a considerare se le sue battaglie erano giuste o sbagliate, piuttosto ripenso che ieri mentre ero in GCIL FIOM a prepaprare i gadget per gli iscritti. e mentre litigavo nel cercare di infilare delle berrette rosse dentro a delle buste 17 x 40 pensavo:" che caz di berrette mettiamoci una Beretta che qualcuno magari si sveglia!"
BËL (00)
BRÜ (00)

Den Vlaams
Opera: | Recensione: |
Franci, come avrai capito, per una volta mi trovo a concordare con te - e con Puntini: Travaglio ragiona tantissimo, ed inquina QUALCHE fatto reale con molte ipotesi e insomma Puntini ha espresso bene la questione, pur dando comunque troppa importanza al personaggio, che è solo un cazzone e forse un criminale. Certo, poi, dire che la destra è allo sfascio non è così lontano dalla realtà - ma perché va considerata l'età media dei politici della parte -: ma la sinistra??? Dai, non scherziamo. PS: io non ce l'ho con Di Pietro, ce l'ho con Travaglio e Santoro, quelli non sono giornalisti, sono guerrafondai 8altro che Bush o Berlusconi!)
BËL (00)
BRÜ (01)

OleEinar
OleEinar Divèrs
Opera: | Recensione: |
Non so se qualcuno più sopra l'abbia già detto, comunque den vlaams non è altro che quel coglionazzo di skatarris. Al recensore consiglierei invece di tornare a recensire Bob Mould.
BËL (00)
BRÜ (00)

Lupin
Opera: | Recensione: |
Ah ah! Troppo divertente skatarris che fa finta di essere moderato per trovare qualcuno che lo spalleggi! Travaglio criminale...mmmm...e che "crimini" avrebbe commesso, me li elenchi per favore? Comunque hai ragione: santoro è un guerrafondaio, altro che bush, infatti è famosissima la guerra in Dovelandia oppure l'invasione del golfo dei dispersi da parte delle truppe di annozero. skatarris fai pena.
BËL (00)
BRÜ (00)

CoolOras
Opera: | Recensione: |
Interessante: Travaglio democristiano, rutelliano e ora pure criminale. Ci vuoi svelare le fonti o vuoi continuare a blaterale senza argomentazioni?
BËL (00)
BRÜ (00)

CoolOras
Opera: | Recensione: |
Ah già dimenticavo, pure guerrafondaio! @Caz: vero, anche Gomez è un altro da annoverare tra i pochi giornalisti italiani che si salvano al momento, anche se ha (per fortuna?) meno "appeal" mediatico di Travaglio.
BËL (00)
BRÜ (00)

Lupin
Opera: | Recensione: |
Cooloras: www.cazzate-a-manetta.urg. ma stiamo parlando di skatarris, dai, che fonti vuoi che abbia? Leggiti un pò di commenti di tempo indietro e stupisciti di quanto i meandri dell'ignoranza umana possono essere abissali.
BËL (00)
BRÜ (00)

panapp
Opera: | Recensione: |
@Den Vlaams: guarda che sui rapporti fra Berlusconi e la P2 ci sono i documenti, non si tratta di ipotesi. Ti cito: «Travaglio propaga accuse indiscriminate, parla di logge massoniche, mafia, stragi, conti all'estero»; in tutta questa roba Silvio B. c'è invischiato legalmente, quindi Travaglio non blatera proprio di nulla di cui non esistano delle basi giuridiche su cui si basa SEMPRE. Io non ho la tessera P2 ed infatti non sono coinvolto, lui aveva la tessera ed è coinvolto: mi pare molto semplice. Ognuno è responsabile delle sue azioni: mi fa ridere quando dice di essere l'uomo più perseguitato giuridicamente del mondo, lui ci ha mai pensato che FORSE è colpa sua??? Quanto alla sua fede politica, in più interviste televisive ha dichiarato di essere sempre stato un uomo di destra e che quindi non prova alcun piacere a non lodare la sua stessa parte politica.
BËL (00)
BRÜ (00)

nes
nes
Opera: | Recensione: |
@den: sentir dire che travaglio è forse un criminale da uno che sta difendendo Berlusconi, sentire dire che travaglio è un guerrafondaio più di Bush, fa spremere le vesciche dalle risa! Ti ringrazio per questa perla di idiozia, leggerti mi fa sentire più intelligente. Felice Natale, o Re della risata! ( Per avere la tessera di AN cosa era necessario, un Q.I. inferiore a 38? Pensavo che Fini e il suo partito fossero stati l'unica cosa seria della destra italiana, ma se ci hai militato dentro tu mi devo ricredere)
BËL (00)
BRÜ (00)

nes
nes
Opera: | Recensione: |
tra gli altri giornalisti citerei Barbacetto
BËL (00)
BRÜ (00)

Den Vlaams
Opera: | Recensione: |
DeL, mi ripeto: come vedi è inutile cercare di discutere con loro. E eno male che l'Italia non è DeBaser, saremmo nella merda fino alle orecchie, con in più Travaglio che dice di essere di destra per apparire più onesto e la gente che improvvisamente gli crede...
BËL (00)
BRÜ (01)

Franci!
Opera: | Recensione: |
Cornell caro, sii più buono che dare titoli la vigilia di Natale non è cosa persone da bene come noi. Che Travaglio svolga un discreto lavoro di giornalismo non ci piove. Che sia un uomo di merda neanche. Con me "ha chiuso": 1) dopo il caso di "Censura Legale" (nel quale è stato coinvolto di riflesso, ma tant'è) dove si è dimostrato che lui non è nè può essere un giornalista completamente libero. Come non può esserlo nessun giornalista che va in onda in prima serata sulla Rai. 2) dopo essersi dichiarato - più volte - "filo-israeliano" perchè - sentite bene perchè per me è disumano - "sa di cosa sono capaci gli arabi". Quello che voglio dire io, nè per fare il figo nè il bastian contrario, è che non abbiamo bisogno di guru. Abbiamo solo bisogno di svegliarci.
BËL (00)
BRÜ (00)

RepartoAmena
Opera: | Recensione: |
Be' ma den vlaams come me lo vorresti spiegare che in Italia la maggior parte della gente è come te e francamente, lasciando perdere per un attimo l'ottimismo, la politica dell'odio, e tutti gli altri termini ridicoli che si stanno inventando (minchia ormai il TG5 fa più ridere di Zelig, il chè non è così incredibile, giacchè Zelig fa quasi piangere, ma è curioso quanto ormai i telegiornali, non parliamo poi di TG4, facciano più ridere dei programmi di cabaret) questo paese fa cagare a spruzzo? O adesso mi verrai a raccontare che io sono un disfattista e questo paese è a livello d'eccellenza internazionale? Poi, non sono un grande fan di Travaglio, se non fosse uno dei giornalisti italiani più preparati sul caso Berlusconi e se non fosse l'unico che Berlusconi può liquidare coll'aggettivo di comunista (vedendosi questa strada bloccata, qualcuno ha provato a dargli del nazista, dimentico forse, che Travaglio è un fottuto sionista del cazzo) credo che gli avrei già messo una bomba sulla macchina...ma questo accadrebbe in un paese normale in cui liberali e anarchici non potrebbero neppure respirare la stessa aria, non certo in questa Italia dove gli ideali non esistono più e Berlusconi è addirittura un economista. Be' va riconosciuta che quella di Alitalia è stata una grandissima manovra economica, degna di un grande economista, veramente bella lì!
BËL (00)
BRÜ (00)

RepartoAmena
Opera: | Recensione: |
Buon natale!
BËL (00)
BRÜ (00)

Franci!
Opera: | Recensione: |
Ecco, Buon Natale e scusate - che brutto difetto che ho! - se cerco di fare discussioni costruttive. :)
BËL (01)
BRÜ (01)

nes
nes
Opera: | Recensione: |
den vlams affronta le discussioni nella maniera in cui le affrontava ezekiel 25 17... saranno mica la stessa persona??? @den travaglio non dice di essere di destra, lo è sempre stato. o secondo te Montanelli era un cattocomunista???
BËL (00)
BRÜ (00)

CoolOras
Opera: | Recensione: |
Eppure Den Vlaams continua a non rispondere. Allora, queste argomentazioni? Queste fonti? Sto aspettando. Ma sì, Buon Natale anche a te va!
BËL (00)
BRÜ (00)

nes
nes
Opera: | Recensione: |
den prima di raccontare altre barzellette ( alle quali probabilmente tu in buona fede credi) leggiti questa paginetta, sarai più preparato e avrai argomentazioni più forti ( o almeno avrai delle argomentazioni...) : Marco Travaglio - Wikipedia
BËL (00)
BRÜ (00)

Den Vlaams
Opera: | Recensione: |
Be', io proprio su wikipedia avevo trovato che a suo tempo il travagliatore nazionale era originariamente democristino. Il rutellismo era una, lquanto opinabile viste le alleanze attuali che ha, mia mera supposizione: certo non lo si potrebbe ascrivere a quei democristiani che passarono con il centro destra dopo la fine della prima repubblica, no? Guardando bene, di destra non ha davvero nulla, basti vedere come si è espresso nei confronti di provedimenti "di destra" fatti dai governi berlusconi negli anni passati; che sia filo-israeliano, a mio modo di vedere, è solo un punto a suo favore, stavolta (quella merda di santoro è filo-arabo; e il sionismo è una cazzata che nazisti e comunisti hanno inventato e a cui credono). La manovra Alitalia? Non saprei ancora giudicarla... Dicevo che B non è un politico, ma che i suoi governi, tranne che per esponenti leghisti e aennini, essendo composti sempre in maggioranza da forzisti, si sono sempre prevalentemente occupati di economia. Questo Paese fa cagare a spruzzo per mille mmotivi, dare la colpa solo a B credo sia infantile e inutile, oltretutto. Ma voi giustificate pure il duomo in faccia, no?
BËL (00)
BRÜ (01)

nes
nes
Opera: | Recensione: |
"io proprio su wikipedia avevo trovato che a suo tempo il travagliatore nazionale era originariamente democristino" la pagina di wuikipedia te l'ho postata sopra... rileggila che è meglio. poi i governi berlusconi non sono di destra e l'attuale posizione di fini ( unico uomo di destra degno del mio di rispetto nela scena politica italiana) ne è la conferma. Berlusconi è un imprenditore. non sta ne a destra ne a sinistra sta dove girano i soldi e dove può farne di più. nessuno giustifica il duomo. anzi il duomo in faccia è sicuramente stata una manovra che a berlusconi ha fatto più bene politico che dolore fisico( che tra l'altro non dev'essere stato poco).
BËL (00)
BRÜ (00)

CoolOras
Opera: | Recensione: |
"Be', io proprio su wikipedia avevo trovato che a suo tempo il travagliatore nazionale era originariamente democristino" Ah e queste erano le fonti migliori delle mie? Delle dichiarazioni trovate "a suo tempo" (che ora non ci sono più, ma che caso eh!) su Wikipedia. Molto attendibile direi :) Insomma, se dici che Travaglio fa accuse indiscriminate, che è stato un democristiano e che ora è un potenziale criminale e un guerrafondaio c'è proprio da crederti!
BËL (00)
BRÜ (00)

nes
nes
Opera: | Recensione: |
torno al pranzo che sono ancora all'antipasto...


BËL (00)
BRÜ (00)

Den Vlaams
Opera: | Recensione: |
Il fatto è che ho leggermente ragione...
BËL (00)
BRÜ (01)

Den Vlaams
Opera: | Recensione: |
E invece c'è scritto proprio quello che ho detto io. dove cazzo c'è scritto che è di destra? Uno che scrive su Unità, repubblica, Micromega, Espresso... Ma dai... Un liberale centrista che, esclusivamente per odio verso berlusconi, ha trovato asilo a sinistra. Ad oggi, è di sinistra a tutti gli effetti (politica dell'odi oe giustizialismo sono espressioni inventate, concordo, ma antiberlusconismo gratuito no, e Travaglio è uno di questi). I governi B non sono di destra? Ma, direi che mi soddisfanno sufficientemente, invece, da quel punto di vista. E il vostro marco si è scagliato contro provvedimenti che io giudico sanissimi, poco berlusconiani e sufficientemente di destra da farmi fare un sorriso di soddisfazione.
BËL (00)
BRÜ (01)

CoolOras
Opera: | Recensione: |
"E invece c'è scritto proprio quello che ho detto io" E allora cita! Fai valere le tue fonti! "dove cazzo c'è scritto che è di destra?" Eccoti un esempio di fonte: Marco Travaglio, il giornalista antiberlusconiano, è di destra | Haisentito E poi bisogna tenere conto del fatto che il concetto di "destra" ha le sue sfaccettature proprio come il concetto di "sinistra", ma queste sono cose scontate (spero).
BËL (00)
BRÜ (00)

Den Vlaams
Opera: | Recensione: |
Sì e no, stanbdo il fatto che Travaglio non è affatto di destra, almeno in senso italiano. Ti risulta simpatizzasse per il MSI? No, un grande fan di De Gasperi è più ascrivibile alla Democrazia Cristiana, ed allo stato attuale delle cose, non essendo fascista (scontato anche questo), non l'ho mai sentito esprimere un giudizio positivo riguardo FI, AN, Lega Nord e neppure UDC. E' uno di quelli che, come qualcuno qui, augura "buona galera" a tutti, quando, se fosse corretto e coerente, la augurerebbe solo a Berlusconi, no? Mah... Se poi è di destra in senso francese, allora non saprei.
BËL (00)
BRÜ (00)

Den Vlaams
Opera: | Recensione: |
Anche lì c'è scritto quello che pensavo. Sono stronzate, giri di parole a cui lui è abituatissimo. Credere a quelle sciocchezze è più da cuccioli/pulcini di struzzo che credere alle numerose favolette berlusconiane. Apri gli occhi pure tu, please... E comunque De Gasperi quand'era di destra? E uno di Destra, come si vanta lì, perché scrive sull'Unità? Perché si scaglia contro la Bossi-Fini? Andiaaamo...
BËL (00)
BRÜ (01)

nes
nes
Opera: | Recensione: |
"E uno di Destra, come si vanta lì, perché scrive sull'Unità? Perché si scaglia contro la Bossi-Fini? Andiaaamo..." No uno di destra non scrive su un giornale di sinistra in un paese libero. però uno che vuole scrivere su un giornale di destra oggi com oggi deve per forza leccare il culo a berlusconi 2 non tutta la destra è xenofoba ( esistono uomini di destra con le palle che affrontano i problemi e non cercano di sfuggirgli... ti sembra incredibile vero?) da qui il no alla bossi fini ( legge che non risolve nessun problema e lo vediamo tutti i giorni), legge degna della germania nazzista ( magari non è così pessimo un centro di permanenza temporanea, ma per convincermi dovrebbero farmeli vedere come sono.)
BËL (00)
BRÜ (00)

CoolOras
Opera: | Recensione: |
Destra in senso italiano, in senso francese, ma che cosa stai dicendo? In Italia una persona è di Destra solo se simpatizza uno tra MSI e Forza Italia? Io sto ancora aspettando le tue fonti comunque. E il fatto che Travaglio sia un "fan" di De Gasperi non vuol dire che sia stato un democristiano. Se poi vuoi confutare questa tesi, porta le fonti, cita le dichiarazioni, e magari argomenta anche sul criminale e sul guerrafondaio. Poi sei libero di pensare che quello che dice siano stronzate o robe per "cuccioli", per carità, era solo per farti capire che quando si sostiene qualcosa bisogna avere un minimo di riscontri su cui basarsi. "E uno di Destra, come si vanta lì, perché scrive sull'Unità? Perché si scaglia contro la Bossi-Fini?" Ho già detto che il concetto di "destra" possiede varie sfaccettature, la politica non è qualcosa di strettamente matematico per fortuna, io per esempio non ci trovo nulla di così tanto scandaloso.
BËL (00)
BRÜ (00)

RepartoAmena
Opera: | Recensione: |
"Questo Paese fa cagare a spruzzo per mille mmotivi, dare la colpa solo a B credo sia infantile e inutile" E chi sta dando la colpa a lui? io sto dando la colpa alla gente come te, dalle mie parti li chiamano ignoranti...Comunque io alla star Travaglio preferisco la vecchia scuola di Sartori. Anche lui deve essere senz'altro un comunista disfattista...buon buonissimo natale ancora, e un plauso alla tipa che ha steso il papa ancora e ancora!
BËL (00)
BRÜ (00)

Franci!
Opera: | Recensione: |
Fine politologo questo Denny Vlaams. Merry Christmas.
BËL (00)
BRÜ (00)

Den Vlaams
Opera: | Recensione: |
Mai pensato di essere un "politologo", come purtroppo molti di voi. vedo che proprio non capite il senso dei discorsi che non volete sentire (non volete capire?) Den è un articolo, non la contrazione di Dan o Denny... E Travaglio può scrivere dove gli pare, dato che questo è un Paese libero, ma resta un coglione se scrive sull'Unità, a meno che non si senta proprio di sinistra oggi (così com'è). Bossi-fini degna della Germania nazista? Neanch'io sono xenofobo, figurati, ma prendi a modello le leggi americane e non farmi ridere. Per oggi chiudo qui, anche per mancanza di tempo. A domani. Passato un buon resto di Natale - sinceramente, Il Fiammingo.
BËL (00)
BRÜ (02)

iside
iside Divèrs
Opera: | Recensione: |
han beccato il papa, prima il papi poi il papa ( che era sfuggito al mio de-meeting raudiante!!!) l'anno si chiude bene, spero in un 2010 migliore ( e che aggiustino un po' la mira). riguardo al B. politico dal 1994 a oggi siam stati governati a fasi alterne da due coalizioni ( ambedue di merda, il mio potere d'aquisto è calato mostruosamente ( nei primi anni '90 andavo in pizzeria con MGM almeno 4 volte al mese ora ci vado 4 volte all'anno), B. da sempre la colpa ai governi precendenti ma, negli ultimi 15 anni io ho sempre visto lui o Prodi, più lui che Prodi.
BËL (00)
BRÜ (00)

nes
nes
Opera: | Recensione: |
non la quoto, la ripeto, perchè anche chi ha le fette di salame sugli occhi magari riesce a scorgerla e a rifletterci su un pochino:Berlusconi "da sempre la colpa ai governi precendenti ma, negli ultimi 15 anni io ho sempre visto lui o Prodi, più lui che Prodi."
@DEN: "E Travaglio può scrivere dove gli pare" no travaglio non può scrivere dove gli pare, non lo pubblicherebbero evidentemente questo indipendentemente che il nostro sia un paese libero o meno.
BËL (00)
BRÜ (00)

nes
nes
Opera: | Recensione: |
EC: non lo pubblicherebbero evidentemente. Questo indipendentemente che il nostro sia un paese libero o meno.
BËL (00)
BRÜ (00)

nes
nes
Opera: | Recensione: |
l'indipendentemente di prima dovevo cancellarlo... Natale lascia il segno, scusate.
BËL (00)
BRÜ (00)

Stoney
Opera: | Recensione: |
@Den Vlaams, Travaglio non accusa nessuno, lo fanno i tribunali con le loro sentenze, lui non fa altro che leggerle. Non è che uno si alza la mattina e accusa un politico perché gli girano i coglioni, ci sono fior di sentenze e di indagini che bastano e avanzano per farsi venire più di un dubbio, e se necessario, anche per incazzarsi sonoramente, cosa che mi pare del tutto legittima. Se vengo a sapere che un'alta carica dello stato è accusata di collusioni con la mafia altroché se posso incazzarmi. Che poi su 100 sentenze ce ne siano 80 contro esponenti del centro-destra è intuitivo: sono 2 decenni che comandano loro, mi pare pure normale. Se ci fosse stato un governo di centro-sinistra le proporzioni sarebbero invertite. Non è che uno se la prende con la destra perché gli sta antipatica: qua nessuno guarda in faccia nessuno. Se ci arrivi da solo bene, sennò fatti tuoi, non puoi pretendere che la logica vada a farsi fottere per farti tornare i conti come più ti aggrada.
BËL (00)
BRÜ (00)

Den Vlaams
Opera: | Recensione: |
Non ci credo neanche un po': qui tutti quanti guardano in faccia, se gli stai antipatico sputano pure se non ce n'è motivo. Travaglio è uno di questi. Berlusconi NON è un grande uomo. Questa è la logica. Sputare in faccia non lo è.
BËL (00)
BRÜ (01)

Stoney
Opera: | Recensione: |
Avere avuto contatti con la criminalità organizzata e le altre belle cosette che tutti conosciamo benissimo (ipocrisie a parte) sono OTTIMI motivi per sputare in faccia a politici di entrambi gli schieramenti. E se Travaglio è uno dei pochi che lo fa, vorrei sapere, di grazia, dov'è il suo errore.
BËL (00)
BRÜ (00)

Stoney
Opera: | Recensione: |
Inoltre, per curiosità, vorrei sapere, tu che voti per gli "economisti" di centro-destra, se ti sei mai reso conto che l'"economia" che loro difendono a te non ti considera, non ti tocca, non ti tutela, non ti caga manco di striscio (e non lo farebbe nemmeno l'economia difesa da quelli del centro-sinistra, ma tant'è...). A meno che tu non sia amico o parente di qualcuno di loro, nel qual caso cadrebbe ogni tipo di discorso.
BËL (00)
BRÜ (00)

Den Vlaams
Opera: | Recensione: |
Certo, l'economia che piace a te è quella socialista...
BËL (00)
BRÜ (01)

jack daniel's
Opera: | Recensione: |
Stavo pensando una cosa, abbastanza buffa. Ma perchè usi la sigla PDL? Se ti chiami Pietro De Lorenzo, le tue iniziali sono PD, non PDL. De Lorenzo è un cognome solo, mica due ed ha una sola iniziale, la D.
BËL (00)
BRÜ (00)

jack daniel's
Opera: | Recensione: |
mi sto un po' scompisciando. Cioè ti sei fatto un fake provocatore del cacchio scegliendoti un nome di fantasia in modo che le iniziali fossero PDL, ma poi sei stato così pirla da sceglierne uno le cui iniziali sono PD. Se colevi quelle iniziali ti sceglievi, tanto per fare un esempio, Paolo Davide Lombardo. Non sei buono manco come fake. Ciao PD.
BËL (00)
BRÜ (00)

Den Vlaams
Opera: | Recensione: |
Jack Daniel's, impiccati, epr favore. Senza pietra. Così ingoi la lingua e tua madre fa gli urletti da puttana quando ti vede blu.
BËL (00)
BRÜ (01)

jack daniel's
Opera: | Recensione: |
Ehilà dennie, giornataccia anche oggi eh? Mannagg...
BËL (00)
BRÜ (00)

Den Vlaams
Opera: | Recensione: |
JD. O JD's? La cazzonaggine dei tuoi commenti precedenti autorizzerebbe anche una spietta tipo Repartoamena a condannarti a morte. ignobile.
BËL (00)
BRÜ (01)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: