Faust
Live @ Galleria Toledo, Napoli 05.04.2007

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


La homepage di DeBaser sa essere deliziosa. Puoi trovarci il DeSample casuale che ti cambia la vita, l'editoriale che illumina una giornata, la recensione di quel disco che avevi dimenticato di amare. E' un luogo da cui partono storie.

E' lì, ad esempio, alla sezione "De-gigs", che apprendo che domani a pochi passi da casa mia suonano i Faust (punto esclamativo). Rapidissimo giro di telefonate per convocare qualche adepto, e organizzarsi per la prevendita. Siamo in tre: oltre a me, un amico e la mia ex. Triangolo scaleno faustiano, si chiama.

Orbene, sono nervoso q.b., mi preparo all'evento sparandomi in poche ore tutti i loro dischi in mio possesso, (non so se mi spiego), e rileggo una deliziosa intervista a Juan Hervè Peron che consiglio a tutti voi come il miele sulle fragole. Racconta di sei figuri che, alla fine degli anni '60, animati dalla scintilla del genio e dal demone di Stockhausen occupano un edificio nella brumosa Wumme, Germania del Nord, il luogo più anonimo del pianeta. A quegli anni risale la monumentale tetralogia d'esordio del collettivo musicale che ha sublimato il Krautrock. Un turbine di pensieri mi inonda il cervello, a momenti mi sento un uomo fortunato: domani mi vedo i Faust. Salto nel passato o nel futuro?

Mi informo un po': a Napoli ci saranno il suddetto Peron e "Zappi" Diermeier. Un terzo dei Faust. Con loro, Amaury Cambuzat degli Ulan Bator. La domanda è lecita: quanto mi restituiranno dell'anima di una delle musiche più geniali e apocalittiche che il pianeta abbia mai udito? Una cosa la so però: Rudolf Sosna se n'è andato una decina d'anni fa, e ciò esclude quelle frequenze tragico-brechtiane che tanto mi sconvolgono, so anche che questo è uno dei due ensemble a nome Faust derivanti dalla dissoluzione del gruppo stesso. Insomma, so di non sapere.

Giungo fuori alla Galleria Toledo con un livello di eccitazione medio-alto, cazzo, due minuti e ci ho davanti il mito. Quelli là fuori sembrano tutti pensarla come me, d'altra parte pochi di quei tredicieuropaganti erano nati ai tempi di "Miss Fortune". Inevitabilmente ciò accresce l'interesse collettivo. Per un attimo sembriamo una colonia di leoni marini, ma forse è solo l'atmosfera lsd che si sta diffondendo. Dal canto mio, celebro l'attesa con una Ceres tiepida + ultima sigaretta, incontro la mia ex che a stento mi guarda negli occhi e il mio amico che ho convinto a venire con la formula del soddisfatto o rimborsato. L'ultima cosa che penso prima di entrare è che di lì a poco mi ringrazierà.

E'un piccolo teatro, piano superiore, al centro della fila, delle casse, del mondo. Qualche minuto per studiare il palco: in mezzo, una specie di batteria ingabbiata da tubi, piena di strani oggetti da percuotere (eccola). Sparsi qua e là, bassi, chitarre, un enorme arnese pieno di fili e pulsanti, un bidone verde, microfoni, una motosega, un asse da stiro, tubi di varia natura, un telo bianco da proiezione. Lo sconcerto si dipinge sui volti dei due miei ignari compagni, al punto che lei mi rivolge la parola, l'amico già ride. Voce dalle retrovie: "Abbiamo fatto bene a fumarci quella canna...".

E' giunta l'ora, eccoli qua. Zappi è un gigante, pelato, simpatico, schizoide, camicione rosso e pantaloni al polpaccio. Quella specie di batteria è il suo trono, lui ci sale ed è un vero spettacolo. Peron dal canto suo è scalzo, t-shirt psichedelica e lunghi capelli, occhialino rotondo. Il 55enne della porta accanto. Amaury ha già imbracciato la chitarra, sembra allegro. C'è nell'aria l'odore acidulo della leggenda. Difficile raccontare le due ore successive. Peròn è invasato. Suona da dio tutto ciò che gli capita a tiro: bassi, bidoni, saldatori, chitarre, fiati, la sua stessa voce, trapani, tamburelli, e di certo ne dimentico. Altrimenti, intesse lunghi monologhi in lingua francese, legge formule matematiche, offende Amaury, cazzeggia col pubblico. A un tratto convoca a sé una tipa dal pubblico, apre l'asse e comincia a stirarle la maglietta. "Nothing is serious about music. THIS is serious", così dice Juan Hervè. Zappi è un buddha lì al centro, a picchiare come un dannato dall'inizio alla fine, a trapanare lastre di metallo. Un gran bel vedere, e sentire. Sullo schermo dietro scorrono sbiadite immagini dei Faust trent'anni fa. E' uguale ad allora, Zappi.

C'è "Krautrock", c'è "The Sad Skinhead" e altro materiale da Faust IV, c'è "Jennifer", ci sono pezzi dai lavori più recenti e da quelli venturi. Brandelli di Faust I, escursioni mantriche, deliri d'improvvisazione. Un carrozzone dadaista, suoni cosmici e stralunati, eppure terribilmente concreti. Noi siamo tutti a bocca aperta, come bimbi al circo. Attimi di panico invece in prima fila, dove ci sono da schivare le scintille che il trapano produce sul bidone, e i pesantissimi tubi di metallo (sic) che Zappi e l'insospettabile Cambuzet lanciano dal palco (sic). Per non dire di Juan Hervè che, in pieno "flower power", trotterella spensierato mentre brandisce una motosega. La parola chiave, mi dispiace che sia così cacofonica ma non ce ne sono altre, è sdrammatizzazione. La tragedia, che i Faust esploravano con suole di vento, si dissolve nel nonsense. Ogni gesto di Peron è privo di qualunque "valore", se così posso dire. Non c'è nulla di serio, eppure sì. Al momento non so dire altro.

Dissoltasi l'ovazione di commiato, riesco invece a produrre un pensiero assai lucido: non voglio tornare là fuori. Tra gente comune e vita reale. Che poi quanto è reale una vita dove ogni cosa si porta dietro il peso di una definizione, e la melma sembra precludere qualunque fuga all'intelletto ansioso di deviazione? Avrei raggiunto dopo pochi istanti il nirvana, se la mia ex non mi avesse richiamato all'ordine, ricordandomi che a momenti chiudevano il teatro. Che donna assennata! Il copione in questo caso è ineludibile, e ahimè, là fuori ci tornai, immediatamente assalito dalla nostalgia della beata incoscienza faustiana. Mi salvò un mercante di rhum, che mi condusse tra nebbie dolciastre. Era il momento per il nostro triangolo di tirare le somme: giudizio unanime fu che ci eravamo divertiti come gli sciacalli dopo la carneficina del "Mucchio selvaggio", ma c'era qualcosa in più, che nessuno di noi riusciva a raccontare, né tantomeno riesco a farlo io adesso.

A distanza di qualche settimana mi vengono in mente le ultime parole di Faust I: "Nobody knows / if it really happened."

Questa DeRecensione di Live @ Galleria Toledo, Napoli 05.04.2007 è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/faust/live-at-galleria-toledo-napoli-05042007/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (QuarantOtto)

alessioIRIDE
Opera: | Recensione: |
cinque tondo tondo
BËL (00)
BRÜ (00)

Sciacallo
Opera: | Recensione: |
Voglio anch'io la maglietta dei Faust!!!!
BËL (00)
BRÜ (00)

Festwca
Opera: | Recensione: |
Minchia i Faust! Bella svalvolata anche l'intervista :)
BËL (00)
BRÜ (00)

mementomori
Opera: | Recensione: |
e sale l'incazzatura...io non ho avuto la soffiata da debaser e il giorno dopo apprendo da un amico che me li sono persi a circa quaranta km da casa, e per di più in concomitanza di un inutile lunedi sera passato a fare qualcosa di inutile...maledetti faust!
BËL (00)
BRÜ (00)

DanteCruciani
Opera: | Recensione: |
me lo sono perso, mannggia.......
BËL (00)
BRÜ (00)

donjunio
Opera: | Recensione: |
stoopid, una garanzia.
BËL (00)
BRÜ (00)

Hal
Hal
Opera: | Recensione: |
recensione deliziosa :)
BËL (00)
BRÜ (00)

Pi.Per.
Opera: | Recensione: |
Bel report veramente! I Faust sono dei veri pazzi. Ma la tipa era rimasta in reggiseno mentre le stiravano la camicia?
BËL (00)
BRÜ (00)

autopilot
Opera: | Recensione: |
Grande recensione, nulla da dire,complimenti. Loro non li conosco benissimo, ascoltai l'esordio qualche anno fa tramite un amico.Direi che non è proprio il mio genere.Anche tu napoletano a quanto vedo...forza si facciano vivi anche gli altri debaseriani napoletani.


BËL (00)
BRÜ (00)

bjork68
Opera: | Recensione: |
avrei voluto vederli a massa carrara. quelli a cui ho chiesto di andarci con me mi ahnno dato picche. nemmeno sapevano chi sono..... :-/
BËL (00)
BRÜ (00)

Stoopid
Opera: | Recensione: |
In effetti non era una vera e propria maglietta che la tipa si faceva stirare, ma una specie di scialletto, non saprei dire. Fatto sta che non è rimasta in reggiseno, ahimè. Però era carina. Grazie a todos.
BËL (00)
BRÜ (00)

Stoopid
Opera: | Recensione: |
bjork nemmeno i miei compagni sapevano chi fossero i Faust, forse sono stato solo più insistente ;)
BËL (00)
BRÜ (00)

R10455662
Opera: | Recensione: |
che cavolo..me lo sono perso anchio..hanno fatto dei manifestini invisibili, ne ho visto uno il giorno prima solo perchè stavo andando a sbattere vicino al palo..bah! bellissimo resoconto, mo' mi leggo l'intervista :)
BËL (00)
BRÜ (00)

kosmogabri
Opera: | Recensione: |
Cinque al cubo! Mai letta una rece di concerto più coinvolgente. Come esserci davvero.
BËL (00)
BRÜ (00)

kosmogabri
Opera: | Recensione: |
uff, com'è che non si può consigliare la rece?
BËL (00)
BRÜ (00)

Stoopid
Opera: | Recensione: |
Grazie kosmo apprezzo l'intento... ma nessun debaseriano c'è stato al tour dei Faust?
BËL (00)
BRÜ (00)

Vivis
Opera: | Recensione: |
Vero moolto coinvolgente good!'Mi salvò un mercante di rhum, che mi condusse tra nebbie dolciastre' gran bel salvataggio :D
BËL (00)
BRÜ (00)

kataklisma
Opera: | Recensione: |
Leggere una recensione con tanto gusto è cosa sempre più rara. Questa è la più prelibata da un sacco di tempo. E chiamalo stoopid.... - Approfitto dell'occasione per ringraziare kosmogabri e la sua recensione sui White Noise: ho ascoltato il disco per la prima volta ieri sera, un vero concentrato di bizzarra creatività d'altri tempi avanti sui tempi.
BËL (00)
BRÜ (00)

Stoopid
Opera: | Recensione: |
Porca miseria sono commosso, andate cmq a leggere l'intervista che è magnifica, c'è una descrizione degli anni di Wumme veramente commovente..
BËL (00)
BRÜ (00)

Stoopid
Opera: | Recensione: |
Quanta commozione nel mio ultimo post... cmq era un ottimo rum di cui non ricordo il nome, ma altro che pampero.
BËL (00)
BRÜ (00)

hobbit
Opera: | Recensione: |
bellissimo racconto, coinvolgente e esaustivo...l'ineffabilità dei faust
BËL (00)
BRÜ (00)

mementomori
Opera: | Recensione: |
bjork, anch'io sarei dovuto andare alla data di massa...abbiamo rischiato un'inconsapevole collisione del terzo tipo...
BËL (00)
BRÜ (00)

NickGhostDrake
Opera: | Recensione: |
consigliata pure da me!
BËL (00)
BRÜ (00)

ZiOn
Opera: | Recensione: |
Ho visto i manifesti in giro.... Bisognava scorgerli con la lente di ingrandimento, praticamente... :-))
BËL (00)
BRÜ (00)

pretazzo
Opera: | Recensione: |
stupenda stoo, cosa aspettano questi a venire al bloom? :-/
BËL (00)
BRÜ (00)

bjork68
Opera: | Recensione: |
memento purtroppo non sono stata convincente come stoopid :-(. pazienza sarà un altro rospo che dovrò ingoiare come essermi persa altri concerti.ma il 2 luglio....mi rifarò spero con Peter Gabriel :-D
BËL (00)
BRÜ (00)

Stoopid
Opera: | Recensione: |
Anche per la data a Napoli promozione zero, qualche trafiletto sui giornali il giorno stesso. Come ho detto, non ci fosse stato Debaser...
BËL (00)
BRÜ (00)

Nonsoloprog
Opera: | Recensione: |
bella! 5!
BËL (00)
BRÜ (00)

il trucido
Opera: | Recensione: |
bella, davvero
BËL (00)
BRÜ (00)

fusillo
Opera: | Recensione: |
Bel resoconto davvero, Stoopid. Peccato che i Faust non mi vadano giù. Mi piacciono solo su "acnalbasac noom" e "Sort of..." degli Slapp Happy...
BËL (00)
BRÜ (00)

Stoopid
Opera: | Recensione: |
mai sentiti fusillo, tocca provvedere?
BËL (00)
BRÜ (00)

fusillo
Opera: | Recensione: |
Beh guarda, per me la risposta è si. Però quei due dischi sono tutto tranne che "Kraut rock"... Quello degli Slapp è un ottimo pop d'autore. Peter blegvad ha scritto delle belle melodie e Dagmar Krause è una bravissima cantante... A 'sto punto però, dato che "acnalbasac noom" è stato poi rifatto paro paro ("casablanca moon") con gli Henry Cow al posto dei Faust, fossi in te prenderei la versione con i cow...
BËL (00)
BRÜ (00)

Stoopid
Opera: | Recensione: |
Mi documento e passo rapido al download.
BËL (00)
BRÜ (00)

bjork68
Opera: | Recensione: |
x Kosmo: ti ho mandato un messaggio qui ma mi ha dato errore. ti dicevo che ho visto il messaggio col consiglio hip hop solo oggi e mi scusavo del ritardo della risp. bel pezzo comunque , anche Zion mi manda sempre qualcosa di pregevole di generi come electroclash, hip hop ecc ecc. comunque ti ho lasciato anke un mess sul box di last. scusa recensore dello spazio usato per cazzate personali. ciauz ;-)
BËL (00)
BRÜ (00)

Festwca
Opera: | Recensione: |
Anch'io ringrazio in ritardissimo la Kosmo per il consiglio hip-hop. Purtroppo ho smesso di usare Last.fm (in un paio di mesi non ho scoperto praticamente nessun gruppo nuovo).
BËL (00)
BRÜ (00)

Airone
Opera: | Recensione: |
Ciao Stoopid!! Io C'ero e forse mi avrai notato, come io mi ricordo di te e dello strano "trio". Ero quello con la paccata di dischi da firmare, quello che ha RICEVUTO COME REGELO DAI FAUST UN TRIPLO CD, l'unico con la loro maglietta, l'unico con il poster "fai da te", quello insopportabile in prima fila, che si dimenava nonostante avessi donato il sangue 2 ore prima, quello che ha domandato a Peron, chi fosse la persona che si nascondeva dentrol'orso in un video degli anni 70.. Insomma amico, il concerto più desiderato e bello della mia vita. E a chiunque non vadanoa genio dico: "Daddy take a banana, tomorrow is Sunday's!!". Delirio. Stoopid ti amo! ;)
BËL (00)
BRÜ (00)

Stoopid
Opera: | Recensione: |
Grande Airone, purtroppo non mi ricordo di te ma già ti adoro pure io per quello che dici che hai combinato.. sì grande concerto, oltre le aspettative. Io ero su, ma ho invidiato molto voi della prima fila, che storia, ma eri sul lato Peron? Cmq al prossimo live meritevole in zona ci dobbiamo incontrare, non voglio sapere niente...
BËL (00)
BRÜ (00)

Airone
Opera: | Recensione: |
Si ero di fronte a lui mentre brandiva il motosega.. Ho anche io portato 5 persone che non li conoscevano bene, e uno mi ha detto "dove mi hai portato? Stiamo rischiando la vita!!". Io abito a Milano, e combinazione ha voluo che il concerto era a ridosso di Pasqua, e son tornato a Napoli propio a fagiuolo.. Emozionante veramente, quando hanno fatto "krautrock" sono impazzito!! Zappi mia ha detto "You are a best fan in ever..". Credimi dopo quel concerto riesco ad immaginare cosa prova una ragazzina al concerto dei Back Street Boys.. Veramente troppo.
BËL (00)
BRÜ (00)

Stoopid
Opera: | Recensione: |
Sì mi facevate troppo ridere là in prima fila. Io mi sono completamente perso su quel mantra verso la fine del concerto, che tipi, che serata.
BËL (00)
BRÜ (00)

ma proprio proprio
Opera: | Recensione: |
io li ho visti a cavriago...fantastici...davvero...d a noi hanno fatto 3 bis...+ di due ore di concerto! alla fine ho chiesto a peron chi fossero i residents, perchè in uno scambio di mail gli avevo fatto qualche domanda sulle affinità faust-residents, purtroppo mi ha dato picche: li conosce bene ma nn può assolutamente rivelare chi siano...solo che sono personaggi molto noti...vabè nn ve ne fotteva un cazz magari...ma tant'è...bella rece cmq...ci prende bene...
BËL (00)
BRÜ (00)

shermanoaks
Opera: | Recensione: |
tanto di cappello!
BËL (00)
BRÜ (00)

xyz
xyz
Opera: | Recensione: |
Ottima recensione per uno dei più grandi gruppi di sempre.
BËL (00)
BRÜ (00)

pistolpete
Opera: | Recensione: |
Shò
Opera: | Recensione: |
"Dissoltasi l'ovazione di commiato, riesco invece a produrre un pensiero assai lucido: non voglio tornare là fuori. Tra gente comune e vita reale. Che poi quanto è reale una vita dove ogni cosa si porta dietro il peso di una definizione, e la melma sembra precludere qualunque fuga all'intelletto ansioso di deviazione?".......
BËL (00)
BRÜ (00)

PabloEscodalbar
Opera: | Recensione: |
Li vidi al Calamita a Cavriago nello stesso periodo e la libidine che mi diedero si ripresenta adesso che leggo questa Derecensione....Altro lato estremamente positivo è che sono potuto stare comodamente al bancone del bar e godermi il concerto visto il basso numero di adepti!
Simpaticissima la moglie (credo di ricordare lo fosse) di Peron che come una vecchia Hippie a fine concerto vendeva Cd's magliette e Gadget vari tra una birretta e l'altra....
Quanto a Zappi beh, è grosso ma grosso davvero, meglio avercelo amico!!!!
BËL (00)
BRÜ (00)

progknight94
Opera: | Recensione: |
Quanto mi sarebbe piaciuto:) anche se mi sarei rovinato i timpani:)
BËL (00)
BRÜ (00)

luludia
Opera: | Recensione: |
bella la rece e favolosi i faust...
BËL (00)
BRÜ (00)

Carlos
Opera: | Recensione: |
Sono anche io reduce dai Faust. Visti Sabato 20 Maggio 2017 (giusto per lasciare la data sotto questo documento storico di ben 10 anni fa). Che dire?! Jennifer purtroppo non l'hanno fatta, mi sarebbe piaciuto sentirla. Ma l'esperienza vedo che è più o meno la stessa. Tra un siparietto sulla comunicazione, una marsigliese anarchica e il sermone molto toccante, commosso, impegnato anche se sempre profondamente freak di uno dei loro pezzi anni '90 è stato bello sentire anche qualche classico. Mentre ero lì pensavo che avevano su di me gli stessi effetti che avrebbe potuto avere una rappresentazione di Sofocle per un greco antico. I Faust dal vivo sono ancora più catartici che su disco, c'è poco da fare. Ti ritrovi di fronte alla messa in scena musicale, seriosa, terribile, ma anche tristemente ironica del mondo ultra-tecnico di oggi e del suo porsi tirannico nei confronti della nostra debolezza, che rischia di spazzare via la nostra sanità mentale da un momento all'altro. Poi quando Zappi piglia in mano il cazzo di flessibile e lo accende su una lamiera facendo casino e scintille godi di soddisfazione e a me personalmente viene pure da pensare a quell'odore di strino metallico che ha accompagnato tutta la mia infanzia nel garage/posto-di-lavoro dove mio nonno faceva l'unica cosa che sapeva fare: il fabbro del paese. Di certo indimenticabile. Come non scorderò la faccia di @[proggen_ait94] che mi guarda con un occhio solo e mi dice: "sono felicissimo!" con una mimica facciale assolutamente serissima.
BËL (01)
BRÜ (00)

proggen_ait94: Ma la scriviamo?!
proggen_ait94: Comunque che coincidenza il riemergere di questa pagina, splendido
Carlos: Non so fino a che punto coincidenza però top. Ma dai scrivila tu che sono pieno di test questa settimana e poi attacco pure lavorare...mica sono un neghittoso studente universitario di lettere moderne come te ;-DDD A parte gli scherzi: non saprei che altro dire oltre al mio commento. Dai falla tu ;-)))
luludia: vi invidio...
proggen_ait94: Anche io sono in sessione :( dai vedo

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: