Gregorio
Insieme A Noi

()

Voto:

Versioni: v1 > v2

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Stupida follia, invisa agli Dei, il non accettare il proprio destino; il voler essere qualcuno anche se si è destinati al grigiore di un’esistenza oscura, il credere nei propri talenti e non possederne alcuno. Che ingenuità ritenersi padroni del proprio fato, convinti di poter scendere agli inféri armati solo della propria cetra come Orfeo e patteggiare coi démoni la propria libertà a patto di non voltarsi mai indietro.

Mai voltarsi indietro.

Ingenuità, candore sprovveduto, sventata follia; roba da poco che si potrebbe facilmente perdonare.

Se gli Dei sapessero perdonare.

Gregorio, con quella sua faccia un po’ così, è sceso agli inferi e si è bruciato e nessuno lo avrebbe mai saputo se non ci fosse stato questo disco, il suo sacrificio sarebbe stato niente senza la Musica.

Questa è una storia di Riscatto e di Redenzione.

Tutto ha inizio verso la metà anni ’90, quando salta fuori dal buio questo disco assurdo: stonato, sgrammaticato, banale oltre il lecito, dilettantesco in modo talmente esagerato da sembrare finto. Infatti qualcuno pensa ad uno scherzo geniale degli Elio e le Storie Tese, vista l'impressionante somiglianza tra Gregorio ed Elio.

Ma gli Elii non c’entrano niente.

Il disco è talmente brutto che non passa inosservato, si potrebbe persino dire che – in qualche modo – ha successo. Perculare il buon Gregorio sul web diventa uno sport (c'è persino una recensione qui su DeBaser) grasse risate ma il disco comincia un po' a circolare, tanto che lo si comincia a trovare sulla baia come su discos.

Allora qualcuno comincia a chiedersi chi diavolo sia questo Gregorio, spuntato dal nulla ed, apparentemente, ingoiato dal nulla.

E, un po’ alla volta, la storia viene fuori.

Giuseppe Gregorio è un ragazzotto di Imperia che, tra la Messa della domenica ed un lavoro in pasticceria coltiva il sogno di diventare un cantante, di andare a Sanremo, in TV, di fare dischi e concerti.

E ci crede. Ha cominciato da bambino e ha continuato a coltivare il suo sogno per tutta la vita, nonostante le bestemmie del padre e lo sguardo preoccupato della madre. Tra concerti, comparsate, feste di piazza e provini, ci prova in tutti i modi.

Ed un bel giorno del 1987 gli dei beffardi lo portano in Calabria a cantare in una festa di piazza. E lì conosce Angelina.

E' amore.

Due anni dopo i due si sposano ed il nostro Giuseppe va a vivere a Rosarno da Angelina.

Il problema è che Angelina fa di cognome Bellocco, ed a Rosarno la famiglia Bellocco è la 'ndrangheta.

Giuseppe viene accolto in "famiglia" e lo si mette a "lavorare". Giuseppe comincia a rimanere invischiato, ma si dimena, non ci sta: lui vuole fare il cantante.

Allora, forse per tenerlo buono, forse per farlo contento, la "famiglia" lo aiuta a produrre il suo primo cd, questo "Insieme a noi" che potrebbe, con sicure possibilità di vittoria, concorrere al titolo di “disco più brutto di sempre”.

E' il 1996.

Il cd finisce nei cestoni dei supermercati e la cosa sarebbe finita lì.

Invece, come abbiamo visto, il cd comincia a girare.

E Giuseppe ci crede. Al punto che, ormai, quella vita in “famiglia” gli diventa insopportabile. Come potrà andare a Sanremo con la fedina penale sporca? Come potrà giustificare ai suoi fans i suoi testi pieni di buoni propositi e sentimenti se le sue mani sono sporche?

Così Giuseppe si pente.

E canta, e stavolta è un successo: la "famiglia" prende una botta epocale. E' chiaro che gliela faranno pagare.

Ma Giuseppe non ci crede e torna a Rosarno, lì ci sono la sua Angelina ed i suoi bambini Arianna e William. Quella è la sua famiglia.

E poi c'è la musica a proteggerlo.

Gregorio, novello Orfeo, scende agli inféri armato solo della sua lira a riprendersi la sua Angelina/Euridice. Nonostante ogni logica, nonostante ogni auspicio negativo, nonostante l’indifferenza degli dei, nonostante Imeneo non sia riuscito a spiegare il suo canto per lui.

Naturalmente gliela fanno pagare: un bel giorno se lo portano a fare un giro in macchina e Giuseppe sparisce per sempre.

Ingenuo e stupido. Era ingenuo Giuseppe.

Ingenuo e stupido come tutti i martiri disarmati, come tutti gli idealisti sognatori, come tutti gli amanti non corrisposti.

Quando qualcuno (o io stesso) mi chiede perché spendo tanta parte del mio tempo e del mio denaro per la musica, perché la musica è tanta parte di me e dei miei affetti, io penso a Giuseppe.

E a tutti i Giuseppe che scrutano il buio con occhi di bambino.

I bambini non erediteranno il Mondo. La Bellezza non ci salverà.

Ma io sarò sempre dalla parte di chi è disposto a perdere, di chi combatte i mulini a vento, di chi offre la faccia agli sputi ed agli sghignazzi di derisione e la testa ai manganelli.

E’ mio fratello chiunque pisci controvento.

Io sarò sempre dalla parte di Giuseppe Gregorio.

Così ho comprato, anni fa, il ciddì su discos.

L'ho messo in bella vista trai miei dischi, in modo che si veda bene (e quella copertina non passa inosservata).

Perché?

Perché spero sempre che chi si trovi, per un motivo o per un altro, a passare di qui sia colto dalla fantasia di domandarmi: "E quello chi è?"

Il corpo di Giuseppe non è mai stato ritrovato.

Questa DeRecensione di Insieme A Noi è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/gregorio/insieme-a-noi/recensione-lector

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (TrentaSei)

mrbluesky
Opera: | Recensione: |
Il tuo scritto sdogana e nobilita i miei scavi, accogliamo volentieri Gvegovio tra i nuovi mostri(simpaticamente)
BËL (01)
BRÜ (00)

lector: Benvenuto Gregorio!
Almotasim
Opera: | Recensione: |
Eh, che storia!
BËL (01)
BRÜ (00)

lector: Vero?
lector
Opera: | Recensione: |
Modifica alla recensione: «Quisquilie». Vedi la vecchia versione Insieme A Noi - Gregorio - Recensione di lector Versione 1
BËL (01)
BRÜ (00)

luludia: ahahah, mi hai copiato quisquilie...
lector: E pinzellacchere!
Tucidide
Opera: | Recensione: |
Gli rendo omaggio, meglio Gregorio di tanti tromboni italici del genere sanremese storico
BËL (01)
BRÜ (00)

lector: Un omaggio che merita, grazie
sfascia carrozze
Opera: | Recensione: |
Solo DeBasio può regalare una DePagina simile al DeDisco più orrendo di sempre e a un DePersonaggio meravigliosamente coraggioso come questo.
Sono commosso.
Oltreché cerebrale.

BËL (02)
BRÜ (00)

lector: Ed io sono commosso che Vossignoria sia commosso!
Però sul cerebrale (mio e/o suo) nutro qualche dubbio....
sfascia carrozze: Sulla Sua di Lei, lì, non avrei la cerebrale contezza, virgola, ma sulla mia vorrei rassicurarLa:
la commozione c'è eccome (e si vede).
nix
nix
Opera: | Recensione: |
Lector, ti stai trasformando in Tom Joad di "Furore", beato te. Hai solo da guadagnarci, è un bellissimo personaggio. Io sto finendo la trasformazione in Bardamu del Viaggio al termine della Notte e la cosa non è stata piacevole, ti assicuro. Mi mancano solo più le dita dei piedi.
Non conoscevo questa storia, che prima o poi, se già non è accaduto, verrà saccheggiata da qualche sceneggiatore con i controfiocchi che la porterà in tele in prima serata o al cinema.
Qui su Debaser ci hai pensato tu, alzando il livello qualitativo della casapagina in modo vertiginoso. Che dirti, grande e commovente.

BËL (03)
BRÜ (00)

nix: prepariamoci a vedere un Gregorio/Scamarcio
lector: Grazie Nix
zaireeka
Opera: | Recensione: |
Ut fata trahunt... Ps. Il quarto bambino.
BËL (01)
BRÜ (00)

lector: Bambino per sempre....
proggen_ait94
Opera: | Recensione: |
TRVE
BËL (01)
BRÜ (00)

proggen_ait94: sta storia starebbe bene in un fumetto
lector: Sarebbe una bella graphic novel
hjhhjij
Opera: | Recensione: |
Si ma... Io la ricordo benissimo, questa storia. L' avevi già raccontata, non menzognare sapendo di menzioni. Me la ricordo come recensione, forse era uno dei tuoi ascolti invece ? Come mai questa rilettura ?
BËL (02)
BRÜ (00)

lector: Fu un ascolto. Allora mi ripromisi di tornarci con più tempo ed agio, per dargli più visibilità e perchè credo che, di tanto in tanto, questa storia vada ricordata.
hjhhjij: Ben fatto. I tuoi ascolti valevano come recensioni perciò mi sono confuso.
lector: Thanx
CosmicJocker
Opera: | Recensione: |
Ricordo che ne avevi parlato in un tuo ascolto..
Tristan Corbiere diceva che "c'è bisogno che ognuno trovi la sua voce, foss'anche quella di un ranocchio"..
E poi parlano dei 10 Comandamenti..
Certo di solito il mondo li schiaccia sotto le ruote i ranocchi..

BËL (02)
BRÜ (00)

CosmicJocker: Ma i pisciatori controvento sono anche i miei di fratelli..magari siamo parenti Lec..
CosmicJocker: Che culo eh?!
lector: Mi sa che siamo una famiglia numerosa
lector: ....e tutti ranocchi!
ErosGiannini
Opera: | Recensione: |
É da un po' che mi pento di essermi sbarazzato di una certa quantità di vinili, che non mi piacevano.
Bella pagina.
BËL (01)
BRÜ (00)

lector: Grazie Eros
Dislocation
Opera: | Recensione: |
UH!
BËL (01)
BRÜ (00)

lector: Uh uh! :-))
Geo@Geo
Geo@Geo Divèrs
Opera: | Recensione: |
Capisco perché ti de-amo quando leggo le cose che scrivi :)
BËL (01)
BRÜ (00)

lector: Grazie, mi sono davvero cari la tua attenzione ed il tuo apprezzamento.
hellraiser
Opera: | Recensione: |
Fatto bene a riproporla in formato recensione, storia triste ma che va raccontata
BËL (01)
BRÜ (00)

lector: Già, davvero triste
odradek
Opera: | Recensione: |
Avevo scoperto la sua storia grazie ad un commento alla recensione del 2010. Un concentrato di ingenuità inverosimile e di ordinaria e verosimilissima crudeltà. Che non mi spinse a comperare il disco su Discogs, ormai da tempo non acquisto più dischi. Ma qui, in fondo, si sarebbe trattato di reliquia. e quelle, a volte, invece si. - Che Heimdallr ti assista e protegga.
BËL (01)
BRÜ (00)

lector: Che Heimdallr ti ascolti...
lector: Grazie della tua presenza
aleradio
Opera: | Recensione: |
NO VABBE' LA COPERTINA
BËL (03)
BRÜ (00)

Dislocation: E' il pezzo forte.
lector: Teribbbile!!
aleradio: Terribile la storia, mica l'avevo letta
lector: Terribile, si
llawyer
Opera: | Recensione: |
Grazie Lector per aver scritto qui questa storia.
BËL (02)
BRÜ (00)

Dislocation: Perché.se l'avesse scritta in altri posti?
llawyer: Se l'avesse scritta in altri posti non l'avrei probabilmente letta. O no?
Dislocation: Oppure sì. Ah, la logica tipicamente avvocatesca.
lector: Non c'è altro posto dove vorrei scriverla.
Grazie a te per averla letta.
lector: *dove avrei voluto scriverla
De...Marga...
Opera: | Recensione: |
All'oscuro di tutto buon lector; sei sempre tra i migliori scrittori del sito. Se non il migliore (dopo GG...)...
BËL (02)
BRÜ (00)

sfascia carrozze: L'irriducibile GG è il migliorissimo di tutti i tempi per antomona..
per antonopa..
anto-quellochepreferisce.
Si fa prima.
lector: Con GG non si può competere!
Grazie DeMa
proggen_ait94
Opera: | Recensione: |
Florence Foster Jenkins - Wikipedia e lei?
BËL (02)
BRÜ (00)

proggen_ait94: ecco, vedi, già coperta.
proggen_ait94: rece splendida.
lector: Si, io lo dico sempre che @[noveccentrico] è un fuoriclasse
zaireeka
Opera: | Recensione: |
Ma che ti ha raccontato questa storia? Dove la hai letta? Sul web non c’e’ traccia, il suo nome è solo usato per ridere e smerdarlo. Te la ha raccontata Giuseppe prima di essere ucciso..? Comunque è bellissima (oltre che tristissima), davvero.
BËL (01)
BRÜ (00)

odradek: Io l'avevo scoperta qui, leggendo la recensione del 2010 del disco e seguendo un indicazione di un utente: Tutta la verità su Gregorio: amore, musica e morte • Orrore a 33 Giri

Tra l'altro, oggi è una delle pagine più lette di quel sito, credo grazie a Lector...
zaireeka: Grazie, avevo cercato (e trovato la pagina) pure io nel frattempo. Certo e’ che le pagine che parlano del personaggio in maniera denigratoria sono infinitamente di più. Mi verrebbe da pensare che anche in questo caso ci sia di mezzo lo zampino della “famiglia”
lector: Orrore a 33 giri è stato tra le fonti principali (gran sito tra l'altro, pieno di chicche gustosissime), ma io ci ho aggiunto qualcosina e poi Gregorio mi aveva stuzzicato prima di leggere quell'articolo. Ho qualche fonte mia...
Dislocation: Attenti tutti: @[lector] sa tutto di voi tutti, anche dove abitate, dove parcheggiate. Quel rumorino che sentiste in casa l'ultima volta che fornicaste.... era lui.....
lector: Infatti, stai attento....
Dislocation: Maledizione.....
tia
tia
Opera: | Recensione: |
Bravo al solito! Storia triste..
BËL (01)
BRÜ (00)

lector: Ciao Tia, grazie di aver trovato il tempo per leggermi, la tua attenzione è sempre un regalo gradito.
tia: se non fosse così tragica, farebbe sorridere.. Ascolterò il suo disco in memoria. Dico davvero.
Hank Monk
Opera: | Recensione: |
ma pensa te che storia...
BËL (02)
BRÜ (00)

lector: Pazzesca, vero?
Caspasian
Opera: | Recensione: |
Il corpo di Gregorio come l' anima di Laura Palmer, missing... Da te compassione e combattere, più umano di così... Grazie.
BËL (02)
BRÜ (00)

lector: Grazie a te per la tua attenzione
HOPELESS: Laura Palmer? Carrie Page? Laura Palmer? Cazzo, i love you.
fedezan76
Opera: | Recensione: |
Bella storia. Io per come sono fatto non comprerei mai un disco che non mi piace. Nonostante faccia parte del gruppo dei pisciatori contro vento. Facciamo un disco?
BËL (01)
BRÜ (00)

lector: Ma magari!
dlf
dlf
Opera: | Recensione: |
Storia incredibile. Anche io, da buon "follouer" dell'ottimo Orrore a 33 Giri, l'avevo già letta anni fa. Quando scrissi la recensione mai mi sarei aspettato una cosa simile.
BËL (04)
BRÜ (00)

lector: La tua recensione è stata una fonte preziosa
HOPELESS
Opera: | Recensione: |
Beh lec, non so davvero che dire... Ho ascoltato qualche pezzo (sei un maledetto!) e tra processori midi e qualche slap assurdo (!!!!!) non mi aspettavo che dicesse pure le maleparole! Non si sa se ridere o piangere insomma... Storia assurda davvero (ma sai che forse una volta Lucarelli ne ha parlato da qualche parte?). Però meritava di essere raccontata e messa in una vetrina strange boutique. Dopotutto, tanta SADNESS.
BËL (01)
BRÜ (00)

lector: Si, anche Lucarelli...
L'ascolto è straniante, vero?
HOPELESS: (senza parole)
ALFAMA
Opera: | Recensione: |
Si assomiglia a mio cugino.
La pagina per i miei gusti è troppa da angolo della lacrima sul viso, abbracci e forse moralina finale.
Colpa mia che è da troppo tempo che non vedo , in senso biblico, uno straccio di donna.
Però non posso negare che è ben fatta.
BËL (01)
BRÜ (00)

lector: Non posso darti torto. Grazie, comunque, per averla apprezzata lo stesso.
ALFAMA: Grazie a Te
Hetzer
Opera: | Recensione: |
Noiosissima.. L'originale, il maestro, il gourmet dell'orrore filmico e sonoro non si batte...
BËL (00)
BRÜ (00)

nes
nes
Opera: | Recensione: |
Bella, sapevo un cazzo.
BËL (01)
BRÜ (00)

lector: Storia straniante, vero Nes? Ad un certo punto ho pure creduto\sperato che fosse tutto un incredibile scherzo, invece pare che sia tutto vero....
Johnny b.
Opera: | Recensione: |
Sempre interessante leggerti.
BËL (01)
BRÜ (00)

lector: Grazie Johnny
macaco
Opera: | Recensione: |
Oi!
BËL (01)
BRÜ (00)

lector: Ciao Macaco :-)
macaco: Ciao Lector, ultimamente non ho ne tempo ne voglia di commentare, ma sei sempre cosí gentile, che mi sembra una scortesia non passare.
lector: Spero che sia solo un periodo. Ti auguro il meglio.
macaco: Un ottimo periodo. Sto tentando ricostruire il mio rapporto coi soldi, coi quali ho sempre avuto una relazione negativa, infatti sono sul lastrico. Mi sto inventando pure una nuova professione, autonoma, il che richiede tempo e perseveranza. Comunque sono sicuro del mio sucesso, il cosmo cospira a favore :)
lector: Non sai quanto ti capisco
amarolukano
Opera: | Recensione: |
Darei un 10 se si potesse dare un 10, già ripescare Gregorio e questo disco, una sorta di mix infernale tra serenate da papaboys/sottofondo ideale di una scampagnata estiva a Medjugorje è qualcosa che va verso l'infinito e oltre..
BËL (01)
BRÜ (00)

lector: Ciao Amaro, ti si vede poco da un po'
Sono contento che tu abbia apprezzato
IlConte
Opera: | Recensione: |
Ma non l’avevi già scritta?! Devo essere fuso sul serio ahahahahah. Comunque la storia è insieme ingenua, tragica, candida, grottesca, drammatica... fa “ridere” nel senso che ti viene da non credere ed invece accadono, anzi accade pure di peggio...
Come va grande Prof?!

Mi sono impegnato ehhhh... più di venti righe “faccio fatica”... no comment
BËL (01)
BRÜ (00)

lector: Era un vecchio ascolto, ma mi ero ripromesso di farne una recensione per dargli più spazio e visibilità. E' una storia che va ricordata, secondo me.
Per il resto non posso lamentarmi: sono in piedi e non era scontato. Sono tornato al lavoro, quando la gente mi parla capisco meno della metà (ma questo è pure un bene :-) ). Il problema, quello vero, è che è più di un mese che non posso più ascoltare musica.
Però non dovrebbe essere una condizione permanente, si tratta di aspettare.
IlConte: Ci vuole un poco di pazienza, Nobile ed io non sono il più indicato a dirlo ma è così. Per il sentire meno della metà di quel che ti dicono ... ecco questo è miracoloso ahahahahah
Teniamo botta...
macmaranza
Opera: | Recensione: |
Bravissimo lector, davvero.

BËL (01)
BRÜ (00)

lector: Grazie Mac, sono contento che ti sia piaciuto
noveccentrico
Opera: | Recensione: |
La cosa paradossale è che ricordo festival di Sanremo primi 90 con canzoni peggiori di Sabato. Robe tipo "Tu con la mia amica" di MariaGrazia Impero o Caramella di Leo Leandro. Certo, tra la vita e la morte poteva scegliere l'America, ma negli U.S.A. non lo avrebbero capito. Del resto, mi sa che anche in Calabria non ha avuto grandi sostenitori...
BËL (02)
BRÜ (00)

HOPELESS: Eh la madonna... cosa mi hai riportato alla mente MARIA GRAZIA IMPERO - Tu Con La Mia Amica (Festival Di Sanremo) [1993]
amarolukano: Un imbarazzante Luca Barbarossa che vinse a discapito della Martini ... non scordiamo
lector: Abbiamo anche noi il nostro Gregorio MATHIAS - ELECTRO FUNKY LIVE 2015
lector: Ciao @[noveccentrico] è sempre un picere avere l'occasione di salutarti.
noveccentrico: Ciao lector, restando in tema Sanremo: come va? come va? come va?
lector: In fin dei conti va bene, sto recuperando. Piano, piano.........Piano, piano.....
Falloppio
Opera: | Recensione: |
Grazie Fratello.

BËL (01)
BRÜ (00)

lector: Ma grazie a te!

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: