Guns N' Roses
Appetite For Destruction

()

Voto:

Scrivere una recensione di "Appetite For Destruction". Perchè farlo? Già in molti lo hanno fatto sul sito ed è un album del 1987! Mio Dio... eppure non resisto. Forse è perchè ancora oggi a distanza di 20 anni se non lo ascolto almeno una volta nell'arco di un mese mi manca qualcosa? Scrivere una recensione di questo disco qui è come gettare un osso in un orda di cani bavosi. Ma questo mi diverte. Voglio parlarvi delle SENSAZIONI che provai all'epoca. L'album uscì in California nel 1987 ma entrò con successo nelle classifiche italiane solo l'anno dopo, coi singoli "Paradise City" e "Sweet Child o' Mine". Nel 1987 ero un bocia non ancora metallaro. Faceva dannatamente caldo quel pomeriggio di fine primavera nella mia stanza. Craxi era al governo, le "Sebago" si vendevano a panini,  e al cinema davano "Full Metal Jacket". Sullo stereo girava la cassetta dei Duran Duran, alla parete erano appesi i poster dei Pink Floyd, mentre su DJ television c'era un intervista a Madonna. Avevo un pacchetto di Marlboro verdi alla menta, una scatoletta di tabacco da naso "Snuff" e "Jinn Fizz", nascosto nello zaino. Esattamente un anno più tardi ero ancora lì. Avevo 15 anni (cazzo!). Sul mio letto in un caldo pomeriggio di giugno. Pensavo come avrei mai potuto passare a settembre, gli esami delle tre materie che mi avevano appena rifilato quel mattino stesso. Craxi non era più al governo, si stravendevano le "Vans" e non andavo al cinema da un anno. Sullo stereo girava la cassetta dei Dire Straits e avevo un "puvrone" in VHS da vedere in tv. Però, ero seriamente "preso male"! E fu così, che mentre "il Lello" stappava una "Sapporo" (sopra le mie traduzioni di latino) "il Luni" si avvicinò al mio stereo e disse: "ascolta Beso, questa musica è il futuro. Tu ascolti roba da ricchioni". Estrasse dalla tasca due cassette. Una aveva in copertina una curiosa croce con 4 teschi ai lati e uno centrale; l'altra, un disegno a fumetto di una mano che teneva con dei fili da marionetta le croci di un cimitero (l'altro mio grande amore, i "Tallica"). Leggendo i titoli, chiesi: "e chi cazzo sono sti tamarri coi capelli lunghi"? GUNS N' ROSES?
Non feci a tempo a finire la frase che la mia stanza pop-dance da ex paninaro, fu profonata da un ondata di volume "AB (qualcosa?)-norme", di musica mai sentita prima. Era distorta, urlata, cattiva, veloce. Dissi disgustato: "non ascolterò mai sta mer..!" Beh... il mio primo Beso-Mix (1989, su cassetta), inizia con "Welcome To The Jungle", dei Guns'N'Roses. Un anno più tardi ancora "il Lollo", NIKON manuale al collo, fotografava l'embrione del nostro primo gruppo metal.  I mitici "Mitres and Tulips". E che foto...! Oggi a distanza di vent'anni, posso tranquillamente asserire che quel pomeriggio del 1988, segnò emblematicamente un passaggio di era. Il tramonto definitivo dell'infanzia a-problematica e l'ingresso nell'adolescenza finto-problematica. Che in contemporanea segnò sotto il punto di vista musicale il mio passaggio dal pop al metal. Così come la fine dell'adolescenza e l'ingresso nel mondo degli "adulti"... problematico, fece finire la mia era metal ed iniziare quella elettronica con la scoperta dei Depeche Mode e dei NIN. La "Gibson Les Pauls" di Slash in saturazione su Marshall valvolare a chiodo. Una chitarra che fino ad allora avevo sentito usare solo dai blues-men. La foto di Izzy con gli occhi socchiusi e quel modo di suonare un pò alla "Rolling Stone". Cazzo le uniche ritmiche che anche con davanti allo spartito, erano impossibili da rendere come lui. Suonava troppo "sporco"! Ma la sua chitarra sotto, a volte troppo nascosta dagli assoli di Slash era fondamentale! Difatti era il maggior compositore del gruppo e quando se ne andò, più nulla tranne la fuffa! Il basso un pò Punk di Duff Rose. Eppure seguiva tutti senza essere un fenomeno. La batteria di Steven Adler (una sega dal vivo!). Quadrata ed essenziale. E quei testi... tutto trasudava alcol, droga e sesso. La voce di quel ragazzo (Axl) della campagna americana arrivato nella grande città degli angeli. Si guarda intorno e non capisce. Lui è cresciuto tra fienili e bandiere patriotiche, in quell'America "WASP" che gli aveva voluto far imparare il pianoforte classico per darsi un tono. Si sentiva a disagio tra puttane, pusher, messicani, neri, ed ebrei con le botteghe di lusso nel centro. "Welcome to the jungle" baby e avanti! Un pezzo perfetto nella sua imperfezione, un pò come tutto l'hard rock. Perchè "It's so easy" trovare una trombata facile per un ragazzo bello come lui in quella città con quella intro a toni bassi che esplode poi nel ritornello squillante. E allora sale sul "Nightrain" dell'alcol e degli eccessi. E si capisce al terzo pezzo riuscito di fila che si sta ascoltando un grande album. Persino un brano riempitivo come "Outta get me" alla fine ti fa andare la testolina. "Mr. Brownstone" (una delle mie preferite) tocca la sperimentazione in un veloce tribale-cantilenato e assecondato da fraseggi chitarristici pieni di effetti wha-wha che escono dai mesa boogie. E poi il ritornello. La novità dei Guns 'n Roses nell'hard-rock (ignorata da tutti) sta nei testi delle melodie che accompagnano quasi tutti gli strumenti. Il signor "pietra marrone" ti porta all'arpeggio di "Paradise City". Cazzo il fischietto!?! Geniale. Il tocco di classe. Dà il via al cambio di ritmo a fine intro e laggiù nel pogo parti a tirare cartelle.
Un attimo di pausa ci sta e quindi l'intro di "My Michelle" sembra far iniziare un lentone. E' invece un brano assoluto. Forse il migliore che i Guns n' Roses siano riusciti a produrre. "Your daddy work in porno, Now that mommy's not around". Cosa gli devi dire? Axl nella sua violenza teppistica al massimo livello. Quasi da Alex di "Arancia Meccanica". "Think About You" altro riempitivo veloce e carino poi "Sweet Child O'Mine". La "finta ballad". Quante scop....! Talmente tante con quel sottofondo che fu l'unico pezzo che non riuscivo più a sentire a distanza di anni. Stupenda! "You're Crazy" mi piace di più nella versione semi-acustica in "Lies". "Anything Goes" è invece un pezzo sottovalutato. Perchè è l'unico pezzo hard-rock puro di tutto l'album che si chiude con "Rocket Queen". Un pezzo a scatola cinese che in realtà ne contiene 3, dedicato ad una ex di Axl cantante delle "Rocket Queen" per l'appunto. Ho i crampi alle dita. Addio. Di getto senza rileggere dicono si scrivano le cose migliori...

Questa DeRecensione di Appetite For Destruction è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/guns-n-roses/appetite-for-destruction/recensione-beso

Area sponsor. La vedono solo gli utenti anonimi. Quindi Accedi!


Ultimi Cinquanta commenti su SessantaTre

GrantNicholas
Opera: | Recensione: |
L'unico grande disco dei Guns.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Kirk89
Opera: | Recensione: |
Sniff... La nascita di un uomo, descritta passo per passo. Anch'io prima che metallaro (puro) ero solo un fissato dei Deep Purple, poi mio cugino mi ha presentato i Maiden (anch'io all'inizio li consideravo delle merde [SACRILEGIO!!]). Poi sono diventato un uomo! O quasi... Mi è piaciuta la nostalgia che c hai messo e questo è il migliore (secondo mio modesto parere) dei Guns! W la figa!
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

TheCraziness
Opera: | Recensione: |
ma ki è quel geniaccio a cui è venuta in mente l'idea di chiamarsi PieroScaruffi e di commentare i dischi riscrivendo quello scritto sul sito? lo ammiro troppo! il bello è che l'idea mi era venuta in mente anche a me... ti prego chiunque tu sia ti devo conoscere... perchè nn sei quello vero, no?
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

peggiopunx
Opera: | Recensione: |
a thetrooper, nessuno pensa che i guns siano metal...
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

the green manalishi
Opera: | Recensione: |
Un disco senza tempo, il migliore dei Guns. Grandioso, ineguagliabile!
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

MiciaTigre
Opera: | Recensione: |
una colata lavica di sperma, ecco cosa è questo disco, grandi guns!
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

iside
Opera: | Recensione: |
non li ho mai sopportati, ne capiti.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

ArnoldLayne
Opera: | Recensione: |
paloz 5 a questo e 4 a Paranoid??
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

beso
Opera: | Recensione: |
Ok "Hetfieldgod", ho seguito il tuo consiglio e ho recensito il "black album"! ;-) Cosa vi devo dire, sarà anche nostalgia come dite voi ma x scrivere una rece l'album lo devi conoscere a fondo. Quindi mi viene easy recensire quelli che mi hanno consumato la testina del giradischi. Sorry ma purtroppo x noi 35enni funziona così.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Stoopid
Opera: | Recensione: |
Gran recensione, ma io dico che i dischi da 4 e 5 sono altri.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

beso
Opera: | Recensione: |
Caro "thetrooper", il tuo stesso pseudonimo fa intuire tu sia un grande fan degli Iron. Gruppo certamente più metal, nel senso puro del termine, rispetto ai Guns. Non ci piove. Più seri, più coerenti e più tecninci. Non si discute. Però non conocordo sul tuo commento: "disco sopravvalutato e recensione da nostalgici ke credono i Guns metal!" Non concordo perchè a differnza di molti altri gruppi street, glam metal o hard rock nel vasto movimento fine anni 80 proveniente dalla west coast, i primi Guns di appetite erano VERI. Non erano come i Bon Jovi, i Poison o gli Aerosmith dei finti cattivi o dei finti drogati. Questi erano veramente così come li vedevi nella loro vita reale. Axl era un vero violento eroinomane, Slash era sul serio uno INCAPACE di leggere uno spartito xchè non aveva mai studiato musica e andava a sentimento (il che fa capire il suo enorme talento), Izzy era sul serio un alcolizzato che prima suonava solo blues ecc... e questo mix li rendeva... mitici x i ragazzini dell'epoca. Perchè ti veniva da pensare: "se ce l'hanno fatta loro forse possiamo farcela anche noi". In Appetite (negli album successivi NO!) i Guns suonano se stessi. E lo fanno con riff veloci, suoni duri. Come si fa a dire che questo non è metal? Non capisco. I guns nel 1987 erano il gruppo più cattivo e veloce in circolazione. Ma non perchè lo fossero sul serio (Metallica e Iron all'epoca avevano già scritto i loro migliori dischi), ma perchè erano l'unico gruppo metal conosciuto persino ai non metallari da tanto successo fece questo album. Sweet Child o'Mine la sentivi anche alla radio della spiaggia di Rimini, capisci? Questo fu il loro grande merito. Avvicinare ad un genere musicale anche chi fino all'epoca sentiva solo pop o solo soft rock. Album sopravvalutato allora? A livello tecnico si. Se parliamo della sua importanza storica, direi addirittura sottovalutato.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Randolph Chandler
Opera: | Recensione: |
Autentici animali psicopatici (con particolare predilezione per la violenza sessuale, il vandalismo e l'eroina), il cantante William "Axl Rose" Bailey (piccolo delinquente proveniente dall'Indiana), il chitarrista Saul "Slash" Hudson (nato in Gran Bretagna), il secondo chitarrista Jeff "Izzy Stradlin" Isabell (nato a Lafayette, nell'Indiana), il bassista Duff McKagan (ladro d'auto) e il batterista Steve Adler, tutti tossicodipendenti e alcolizzati, incarnano quanto di negativo viene comunemente associato al rock, in palese polemica con il conformismo delle cause umanitarie abbracciate da gran parte dei musicisti rock. In tal modo i Guns'n'Roses diedero una nuova voce al fatalistico tono "vissuto" che imperversa nel rock dal tempo degli Stones e raccolsero i consensi delle frange piu` qualunquiste e teppiste degli adolescenti californiani.
Pervaso dalle pulsioni di sesso e di morte a livelli di ebbrezza maniacale, subgenitale, il loro iter artistico, lungi dall'affrancarli dalla realta`, ne fa sempre di piu` dei candidati naturali al sacrificio propiziatorio. Rose e Slash si dibattono stoicamente dentro la realta`, dando l'impressione di essere rimasti intrappolati nel loro claustrofobico mondo, nelle loro fantasie masturbatorie e nei loro complessi freudiani, e, in definitiva, di essere reclusi, ostaggi, di una visione apocalittica della condizione umana.
AUHAHUHAHUHAHUHAHUAHUHAHUHABHUBHUBUBUBUBABHABHAB HBAS
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

beso
Opera: | Recensione: |
Caro "thetrooper", il tuo stesso pseudonimo fa intuire tu sia un grande fan degli Iron. Gruppo certamente più metal, nel senso puro del termine, rispetto ai Guns. Non ci piove. Più seri, più coerenti e più tecninci. Non si discute. Però non conocordo sul tuo commento: "disco sopravvalutato e recensione da nostalgici ke credono i Guns metal!" Non concordo perchè a differnza di molti altri gruppi street, glam metal o hard rock nel vasto movimento fine anni 80 proveniente dalla west coast, i primi Guns di appetite erano VERI. Non erano come i Bon Jovi, i Poison o gli Aerosmith dei finti cattivi o dei finti drogati. Questi erano veramente così come li vedevi nella loro vita reale. Axl era un vero violento eroinomane, Slash era sul serio uno INCAPACE di leggere uno spartito xchè non aveva mai studiato musica e andava a sentimento (il che fa capire il suo enorme talento), Izzy era sul serio un alcolizzato che prima suonava solo blues ecc... e questo mix li rendeva... mitici x i ragazzini dell'epoca. Perchè ti veniva da pensare: "se ce l'hanno fatta loro forse possiamo farcela anche noi". In Appetite (negli album successivi NO!) i Guns suonano se stessi. E lo fanno con riff veloci, suoni duri. Come si fa a dire che questo non è metal? Non capisco. I guns nel 1987 erano il gruppo più cattivo e veloce in circolazione. Ma non perchè lo fossero sul serio (Metallica e Iron all'epoca avevano già scritto i loro migliori dischi), ma perchè erano l'unico gruppo metal conosciuto persino ai non metallari da tanto successo fece questo album. Sweet Child o'Mine la sentivi anche alla radio della spiaggia di Rimini, capisci? Questo fu il loro grande merito. Avvicinare ad un genere musicale anche chi fino all'epoca sentiva solo pop o solo soft rock. Album sopravvalutato allora? A livello tecnico si. Se parliamo della sua importanza storica, direi addirittura sottovalutato.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

alessioIRIDE
Opera: | Recensione: |
mi fanno cagare in una scioltezza che nemmeno quintali di nutella riescono a fare meglio!!!
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Bonny91
Opera: | Recensione: |
se avessi scritto una rece,anche perfetta,con la solita track list e le 4 balle su rabbia giovanile e basta ti avrei crocifisso,invece questa rece nostalgica è perfetta.applausi.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

ZannaB
Opera: | Recensione: |
La rece è una figata! L'album ha significato molto per me ed è ancora oggi un bel pezzo di storia dell'hard-rock, ma a distanza di anni non mi sento di dargli il massimo dei voti. A te invece il 5 te lo do volentieri.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

travisbickle
Opera: | Recensione: |
Davvero bella recensione; l'album è una figata anche se io prediligo i due Use Your Illusion.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Longliverock
Opera: | Recensione: |
Bellissima recensione e splendido disco che costituisce una delle pietre miliari di tutto il rock.

"..Non erano come i Bon Jovi, i Poison o gli Aerosmith dei finti cattivi o dei finti drogati.."
Bè,oddio,i Bon Jovi non hanno mai preteso di essere dei finti-cattivi o finti drogati,i Bon Jovi sono stati,da sempre,dei romantici,i re assoluti del glam-metal; gli Aerosmith invece ora si sono ripuliti,passando anni a disintossicarsi,ma negli anni '70 erano fra i peggiori drogati e puttanieri dell'universo rock: ci fu un periodo,(fine '70 inizio '80), in cui Joe Perry e Steven Tyler erano arrivati a un punto di non ritorno,tra droga e night club...
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

albi6
Opera: | Recensione: |
rece scritta col cuore..BRAVO!
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

cptgaio
Opera: | Recensione: |
allora non li sopportavo,ora quest' album (e un 33 per cento di "Use your illusion") mi piace, magari sara' perche' invecchiando mi son rincoglionito.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Deneil
Opera: | Recensione: |
1bella rece per1album nn facile da giudicare per le troppe rece!la scena dell'amico sembra1po da film anni80ma se è andata davv così avrei voluto esserci io al tuo posto!per qnt riguarda i guns peccato ke dopo qst album sia andato tt a troie e ora axl se ne va in giro imbolsito cn le treccine!
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Mopaga
Opera: | Recensione: |
Appunto, perchè farlo?
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

c'è
Opera: | Recensione: |
se i "Use For Illusion" fossero stati fusi in un album solo sarebbe stato uno degli album più belli di sempre. Questo è uno dei primissimi album che ho amato. Quando partono Welcome To The Jungle o Paradise City è impossibile stare fermi
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Mopaga
Opera: | Recensione: |
Bisius non sono d'accordo. Il rock di serie C è ben altro. Questi tamarri, tossici, stronzi e quant'altro, a loro modo, sono entrati nella storia del rock. Cmq passerà ancora qualche anno prima che Appetite For Destruction ritorni nel mio lettore CD
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Mopaga
Opera: | Recensione: |
Alla fine l'ho letta la recensione. Però mi hai fatto un pò girare lo stomaco quando hai detto che spazzavi su Sweet Child O'Mine. E' vero che I Guns erano una variante più rozza, sudicia e zozzona delle band hair metal, però quando penso a quelle maggiorate che impazzivano per quei capelloni sbarbati ala Motley Crue e Poison mi viene davvero da vomitare... stesso effetto quando penso ai Guns, e a un pezzo come Sweet Child O'Mine, a mio avviso molto sopravvalutato in virtù di un riff accattivante che rompe le palle per un minuto e mezzo prima che Axl cominci a cantare. Poi basta definire questi pezzi ''ballate'', solo perchè si intitolano ''Dolce Piccola Mia''; Every Rose Has Its Thorn dei Poison era una ''ballata''. I veri bei pezzi di Appetite For Destruction erano altri: Welcome To The Jungle, It's So Easy, Paradise City, Nightrain, Rocket Queen... Sweet Child O'Mine oggi mi fa venire solo il prurito.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

alessioIRIDE
Opera: | Recensione: |
secondo me sono così macho, tutti induriti e tosti, perchè hanno un granvibratore infilato su per il culo. ce li vedo benissimo a sodomizzarsi a vicenda nel back stage dopo una pippatina.
cmq questo è un vero disco del cazzo. me lo regalarono quando avevo 15 anni e dopo tre settimane lo venduto. di solito mi fa incazzare vendermi i dischi, ma questo è troppo una merda colossale.
cmq con questo mio gesto sono divenuto il mio eroe...cmq sempre lo stesso amico mi regalò use your illusion (ora non stiamo più incontatto fortunatamente) e...rivenduto ed è così che sono divenuto il mio dio. con sti stronzi non vado proprio d'accordo. mi fanno cagare!!!!
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Bonny91
Opera: | Recensione: |
quoto c'è sugli use your illusion..soprattutto il secondo è un gran disco,musicalmente superiore ad appetite..se solo gli episodi meno riusciti di UYI2 fossero stati sostituiti con capolavori del volume 1 quali november rain......
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

elena/duff
Opera: | Recensione: |
mi sento un pò a disagio a lasciare un commento tra persone che cmq hanno visto nascere certi capolavori...io ho solo 19 anni e quando ho iniziato a capire cosa significasse davvero la parola"musica" ,i guns si erano sciolti da un pezzo...Fatto sta che già alla tenera età di 7 anni i miei cugini, patiti del rock e abbastanza bravi nel suonare una chitarra, cominciavano a ficcarmi in testa le canzoni più classiche del rock dagli anni '70 a inizio '90...Fino a quando mi innamorai di una canzone il cui inizio era accompagnato da un melodico fischiettio...era civil war dei guns n' roses...e da quel momento cominciò la mia professione di ladra:mi intrufolavo nelle camere dei miei stessi cugini per rubare qualsiasi cassetta e cd(si lo so,tutt'altra generazione la mia) dei guns n' roses...e senza dubbio "Appetite for destruction" è il mio album preferito, ma anche da un punto di vista obiettivo si può senz' altro dire che è un album storico...alla fine degli anni '90 già qualuno diceva che il rock era morto da molto tempo:secondo me quest' album è la prova che si sbagliavano!
In ogni caso...questa recensione è perfetta...niente da ridire..Beso mille applausi...avrei voluto nascere un pò prima...i tuoi anni sarebbero stati perfetti per me...
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

alessioIRIDE
Opera: | Recensione: |
faccio finta che non si parli dei guns'n roses
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

beso
Opera: | Recensione: |
Ecco Elena, allora se vuoi faccio a cambio volentieri. I miei 35 anni x i tuoi 19 subito, adesso, al volo! Ci vediamo al crocicchio? Vendo la mia anima al diavolo e torno sul motorino con la chitarra dietro la schiena x andare in saletta a limonare con le ragazzine! Che figata... Scherzi a parte, grazie mille x i complimenti, sempre molto graditi dal gentil sesso. Au revoir.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Longliverock
Opera: | Recensione: |
"mi sento un pò a disagio a lasciare un commento tra persone che cmq hanno visto nascere certi capolavori...io ho solo 19 anni e quando ho iniziato a capire cosa significasse davvero la parola"musica" ,i guns si erano sciolti da un pezzo..."

E pensa che io pure ho solo 20 anni...

"..Dopo Appetite hanno fatto solo merda..."

Se la musica di oggi fosse merda LA METà di quanto lo sono USE YOUR ILLUSION I-II, GNRLIES, SPAGHETTI ACCIDENT,allora vivremmo in un mondo,musicalmente parlando,quasi perfetto... è vero che "Appetite" è il disco + sincero,vero,molto probabilmente il + bello dei Guns,ma dire che gli altri album sono scadenti è un sacrilegio... Certo,x me i guns esistono fino a quando c'era Slash e Izzy,perchè quelli che suonano oggi non sono i Guans,mi sono convinto che siano dei sosia,delle copie scadentissime dei nostri;ma dall'87,fino al '94-'95,questi giovanotti di Los Angeles hanno prodotto album che hanno segnato la storia del rock,e che hanno influenzato migliaia di band e giovani degli anni '90.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Rorix
Opera: | Recensione: |
Rece favolosa per un disco ancora più favoloso!
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Ford_Prefect
Opera: | Recensione: |
come una schiacciasassi sopra i maroni
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

indù
Opera: | Recensione: |
Quando uscì questo disco, mi ricordo che i Guns erano già famosi da un annetto buono : qualcuno sa dirmi allora come può un gruppo essere famoso ancor prima di incidere il primo album??? bahh mistero della fede
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Longliverock
Opera: | Recensione: |
"Quando uscì questo disco, mi ricordo che i Guns erano già famosi da un annetto buono : qualcuno sa dirmi allora come può un gruppo essere famoso ancor prima di incidere il primo album??? bahh mistero della fede"

Sicuro che non stai confondendo i GUNS 'N' ROSES con gli L.A. GUNS??..
In ogni caso,"Appetite" uscì in Italia solo dopo un anno dalla sua pubblicazione in America,e in questo lasso di tempo i "nostri" già si erano fatti un discreto nome,soprattutto negli ambienti underground californiani...Vedi un pò tu quale delle 2 ipotesi è corretta...

BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

kookaboorra
Opera: | Recensione: |
bello!
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

MuSo
Opera: | Recensione: |
ahah fanno cagare
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

beso
Opera: | Recensione: |
Erano già famosi prima che uscisse l'album perchè all'epoca del vinile giravano i "bootleg". Dischi pirata di registrazioni di concerti live anche in piccoli locali o in sede di registrazione album. Per inciso io posseggo una piccola collezione di vinili GN'R (29 in tutto) comprati un po in giro per il mondo. Tra i quali vanto una registrazione delle prove PRIMA dell'uscita di Appetite ed il mitico "JACK DANIEL'S TOUR" per il quale un patito mi ha già offerto 100 euro ma che mi tengo stretto. "Ci sono cose che non hanno prezzo". (comprato in un negozietto di Washington D.C. gestito da un messicano stra-fatto!)
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

senior86
Opera: | Recensione: |
Disco che sfiora il capolavoro, forse qualche pezzo riempitivo qua e là. Su tutto e tutti spiccano Slash e Izzy, gli altri sembrano dei semplici comprimari dinanzi alla loro energia e bravura. Sono curioso di sapere come fai a ricordare tutti quei particolari personali. Non è che l'hai un pò romanzata?;)
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

elena/duff
Opera: | Recensione: |
il fatto è che, pur apprezzando molte rock band nate più o meno nei miei tempi, riconosco che i migliori sono già passati...gli unici "miti" nel panorama musicale che si vedono oggi sono quelle brave ragazze che mostrano il c**o o quei gagliardoni che reppano con la bocca strapiena di denti d'oro o di diamanti addirittura.Ma nn è solo questo, credo che sarei stata bene nel mondo di qualche anno prima(N.B. mai mi permetterei di darti del vecchio! la mia anzi è solo invidia!) dimmi solo come raggiungerti e giuro che ti vendo la mia di anima! i tuoi 19 per i miei...niente in contrario...e intanto mi hai fatto venire voglia di sentirmi i guns...
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Axl
Axl
Opera: | Recensione: |
non posso che dire una cosa l'ultimo grande cd in chiave hard rock..grandissimi guns sempre nel mio cuore!!!!
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Axl
Axl
Opera: | Recensione: |
coplimenti a te e ai Guns..io migliori in assoluto!!!!!!
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

mrbrownstone
Opera: | Recensione: |
ciao a tutti sn nuovo e cm voi ascolto i guns...credo proprio sia uno skerzo del destino visto ke anke io mi kiamo "beso" e ho iniziato ad ascoltare i gnr a 16 anni!
Il mio commento personale all album è ke penso sia il miglior album della band, ho anke gli altri ke xò nn mi emozionano cm questo.
Appetite of destruction è una scossa di rock allo stato puro in cui la voce "cattiva e dura" di axl si unisce all' incredibile talento di slash; gli altri cd nn sn all' altezza di appetite xkè risentono molto delle influenze di altri generi cmq di questi alcune canzoni mi piacciono molto e mi emozionano cm november rain o you cuold be mine!
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

misterB
Opera: | Recensione: |
Secondo me i guns sono artisti abbastanza buoni , ma non fanno parte dei grandi mostri sacri; voi pensatela come vi pare, ma questa è la mia opinione. Quest' album non mi paice tantissimo, per esempio preferisco use your illusion a questo
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

RobbieSixx
Opera: | Recensione: |
bellissima recensione...sono d'accordo in tutto tranne che sui due ILLUSION....è vero che non sono + i guns di Paradise City ma le persone crescono...è solo un disco diverso....rifare un album uguale a App for D. non avrebbe avuto senso....non sei d'accordo?....
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

sciorgiuela
Opera: | Recensione: |
il doppio use your illusion è un buon lavoro secondo me...anke se appetite ti arriva dritto al cuore...
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

sheena
Opera: | Recensione: |
Bella storia! Ahahahaha!
Ultimamente m'è nata una passione per i Guns, "colpa" di due fan =P
Appetite è bello perchè ci hanno messo il cuore, erano ancora i veri Guns! Use Your Illusion I eII sono fantastici, sono più impegnativi direi, ma non sono i veri GN'R =|
E l'orgasmo di Rocket Queen? Cazzo, mi piace tantissimo! XD XD XD XD XD
PS. Però cazzo se è figo il MIO Duff!! E mooooooooooolto sexy! DUUUUUUUUUUFFy!!!! *delirio*

PICCOLA PRECISAZIONE: i poster dei Pink Floyd che cazzo c'entrano coi Duran Duran???!! Uno col loro poster in camera NON PUò ascoltare i Duran Duran ç___ç
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Dany94
Opera: | Recensione: |
grande grande stupendo disco... volevo dire ai tizirtti ke hanno detto ke è rock da serie c o ke sn fastidiosissimi di fottersi... i GN'R hanno fatto la storia della musica, specie cn l' album appetite for destruction... mi è piaciuta anche la descrizione nostalgica.. anke io due anni fa ascoltavo musica di merda ma da quando ho cominciato a suonare kitarra mi dedico ad altro... hai ftt beniximo a recensire qst album complimenti!!!
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Adrian
Opera: | Recensione: |
Splendida recensione, adoro gli ampi accenni nostalgici come hai fatto te! Sull'album e sulla band mi sono già espresso molte volte, per cui non aggiungo altro.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

mrbluesky
Opera: | Recensione: |
L'album è bello, considerando l'anno sfiora quasi il capolavoro ma stufa un po
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: