Sto caricando...

Incubus
Trust Fall (Side A)

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Finalmente mi sono deciso! Finalmente ho deciso di iscrivermi e di postare la mia prima recensione dopo anni di letture qui su DeBaser! La mia prima recensione è sul nuovo lavoro della band Californiana Incubus dal titolo "Trust Fall (Side A)", uscito il 26 Maggio 2015 per Island Records. Premessa, si tratta di un EP, quindi presenta "solo" quattro canzoni. E recensire un lavoro da "solo" quattro brani è apparentemente difficile appunto perché lo inizi ad ascoltare e in quindici minuti lo hai già finito. Al di là di tutte le premesse varie, la band dopo quattro anni dall'ultimo lavoro (quel riflessivo "If Not Now When?") torna un po' a tirare fuori i denti con una leggera aggressività che ricorda molto il loro album del 2004 "A Crow Left Of The Murder". L'EP si apre con la title track "Trust Fall", una canzone positiva che ha però bisogno di un paio di ascolti per essere compresa al massimo, Da qui si passa a "Make Out Party", la canzone che delle quattro maggiormente delude ma anche in questa si possono sentire nettamente i suoni che già abbiamo sentito nel già citato album del 2004. "Absolution Calling", primo singolo lanciato dalla band è il migliore di questo quartetto anche e soprattutto per il ritornello molto orecchiabile che si ripete nel corso del pezzo e poi si chiude con "Dance Like You're Dumb", una canzone da concerto che lascia un po' a desiderare solamente nel testo che, a differenza di come ci ha abituati Brandon Boyd, non dimostra una grandissima maturità. Quattro canzoni che scorrono lisce come l'olio con qualche spunto davvero interessante e altri da rivedere. Forse, con l'uscita del "Side B" potremmo avere delle maggiori informazioni su questo lavoro che in sostanza può essere riassunto in due punti: primo, la band si è lasciata alle spalle (almeno per ora) il periodo molto riflessivo da cui uscì l'album del 2011 e secondo, se siete amanti dei suoni e dell'atmosfera dell'album "A Crow Left Of The Murder" sicuramente apprezzerete questo EP!

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Sedici)

aleradio
aleradio
Opera:
Recensione:
Tre ipotesi di ciò che arriverà sotto:

1) esiste s.c.i.e.n.c.e, il resto è merda
2) è tutta merda
3) indifferenza

Io manco sapevo che sarebbe uscito un nuovo album, li avevo visti live un paio di anni fa e ho praticamente chiuso il capitolo. A vedere il concerto c'era Herbert Ballerina. E' una cosa che mi ha fatto riflettere.

ACLOTM non era male, al liceo anzi lo ascoltavo parecchio. Era un buon disco Jazzmaster. Ciao benvenuto




hjhhjij: Poteva almeno far uscire la gente.
aleradio: alla fine del concerto l'ha uscita tutta!!!!
hjhhjij: Ah ecco perché uscivano tutti all'indietro.
aleradio: ah ma c'eri anche tu allora
hjhhjij: Si ma ero lì per vedere lui non il gruppo.
musicanidi
musicanidi
Opera:
Recensione:
L'indifferenza della scienza è tutta merda


aleradio: Te lo devo:
ziltoid
ziltoid
Opera:
Recensione:
Dopo Morning View nulla mi ha più nemmeno vagamente aggradato. Domanda tecnica: che ci fa quell'avant-rock campeggiante sotto la copertina?


the last
the last
Opera:
Recensione:
Benvenuto!
neanche io sapevo dell'uscita di questo nuovo lavoro, quindi, a prescindere, grazie della segnalazione...sono tra gli estimatori degli Incubus anche post-S.I.E.N.C.E., trovo qualcosa di buono, se non ottimo, più o meno in tutti i loro lavori e spero di trovarlo anche in questo. Rece carina.


the last: * S.C.I.E.N.C.E.
Workhorse
Workhorse
Opera:
Recensione:
A parte S.C.I.E.N.C.E. è tutta merda. No non è vero: fino a Make Yourself mi piacciono, dopo m'indifferiscono.


Senmayan
Senmayan
Opera:
Recensione:
mi accodo al commento di the last, trovo del buono in tutti i cd, anzi fino a morning view sono rimasti ad altissimi livelli, poi un pò vivacchiato proponendo però diverse canzoni molto belle! Il guaio di un gruppo come gli incubus, la loro maledizione, è stata quella di aver fatto un capolavoro epocale come S.C.I.E.N.C.E. e poi di essersi allontanato da quelle sonorità e soprattutto di aver cambiato pelle ad ogni album (cosa che si può dire per pochissimi gruppi mainstream che in genere una volta trovata la gallina dalle uova d'oro la ripropongono fino a nausearci). Potevano proporre mille make yourself e morning view, visto il loro successo, invece hanno sempre cambiato sonorità, in più aggiungeteci come ad inizio millennio, per via del belloccio Brandon Boy (persona molto intelligente che ha una bella voce e scrive ottimi testi, oltre ad essere un artista bravino) molte ragazzine siano state attirate dalle loro sonorità (loro ci hanno anche ironizzato su nel video wish you were here) ed avrete pregiudizi a non finire su un gruppo che magari non è più eccezionale come ai tempi di science, ma neanche troppo piegato a logiche di mercato che naturalmente influenzano il loro sound, non negandogli però una certa indipendenza e ripeto tra i gruppi davvero mainstream sono ancora pochi che possono permettersi questo lusso. Non conosco il loro album del 2011, che da quel poco ascoltato come al solito era diverso dai precedenti, quindi prima di ascoltare questo ep è probabile che ascolterò quel lavoro.


hornyBBW
hornyBBW
Opera:
Recensione:
A me A Crow Left to The Murder piaceva ai tempi e piace ancora. Poi lui canta bene, è bono. Ma ancora in giro stanno?


hornyBBW
hornyBBW
Opera:
Recensione:
Poi di loro mi piace un sacco il fatto di aver avuto un bassista bianco che suonava da fenomeno nero, con slap e tutto, e poi un nero che suona da bianco col plettro.


puntiniCAZpuntini
puntiniCAZpuntini Presidénte onoràrio
Opera:
Recensione:
Sono bellissimi anche quelli prima di SCIENCE.
Comunque, non è che *sono cambiati*, ma più che altro *è andato via quello bravo*. Perchè quel cazzo di Dj, non è che scrachtava e basta. Tutti quei campioni pazzi, tutte quelle variazioni... era tutta opera sua.
Tolto lui... da Science arrivi a Morning View. Da quando se n'è andato anche il bassista vero, lì proprio merda a palate.
C'è anche da dire che hanno smesso di drogarsi, e quello per gli ascoltatori non è mai un bene.


ziltoid: Dei precedenti a S.C.I.E.N.C.E. conosco solo Fungus Amongus, che è stato il disco con cui li ho conosciuti e tuttora il mio preferred. C'è altro di bello del periodo o ciò a cui ti riferisci sono solo EP poi ammucchiati in Fungus?
puntiniCAZpuntini: Sì, quello. Quindi hai già tutto.
puntiniCAZpuntini: Io c'ho pure un VHS... tièh.
puntiniCAZpuntini: Cioè no... ho letto fungus ma ho capito Enjoy. Ti manca Enjoy Incubus.
puntiniCAZpuntini: Cioè aspè... è Enjoy l'Ep che racchiude il meglio re-registrato di Fungus, mentre Fungus è un disco che non racchiude EP. In realtà c'era un'altro EP che ai tempi se ne parlava con misticismo, mai visto nè sentito, dove ci sono due pezzi che uno era finito in Enjoy, e l'altro in Science o addirittura in Make Yourself.
Però magari mi sbaglio, si parla di quasi vent'anni fa.
puntiniCAZpuntini: Comunque Enjoy compratelo, si sente bene. La Take Me To Your Leader di quello gli spettina i peli delle ascelle a quella di Fungus. -> Incubus - Take Me To Your Leader - Enjoy Incubus <- Senti la profondità... tutte bellissime cose.
puntiniCAZpuntini: Hilikus Ma quanto avevamo culo che sta roba la davano in Tv?
ziltoid: Bene, tocca rimediare subito, promette benoneONE e non mi stanco mai di 'sta roba. Comunque ho trovato Fungus, ce l'ho in ciddì la VHS com'è?). Però la cosa che mi da turbofelicità è l'averlo trovato assieme ad una cassetta di Angel Dust ancora nemmeno scartocciata dalla plastica, e SENZA Easy! Che faccio? Che faccio?
puntiniCAZpuntini: La VHS era sullo stile di quella dei PanterA (la prima e la seconda, non 3 che è uno speciale di Jackass) come "tipologia", ovviamente differiva nei contenuti in quanto gli Incubus erano molto pissenlovv: un video, loro che cazzeggiano con garbo, mezzo live eccetera. Non la vedo da millemila anni, non ho nemmeno più il videoregistratore. Ho anche un DVD ma è una merda, loro alle Hawaii o Bahamas o simili durante un live, che parlano amabilmente della loro musica... due palle come una casa.
puntiniCAZpuntini: Per Angel Dust incartata, vai immediatamente su Ebay e fatti 30€
puntiniCAZpuntini
puntiniCAZpuntini Presidénte onoràrio
Opera:
Recensione:
Senza contare la magnifica scelta di licenziare il produttore di Science per prendere quello delle superband poppettose (non ricordo chi fossero, ma erano poppettose).
Insomma: hai Messi e Di Maria in squadra e uno lo lasci andar via, l'altro lo licenzi per prendere Babangida. E allora sei coglione.


Divodark: Babangida aveva 99 di velocità a Winning Eleven.
puntiniCAZpuntini: E scarpette viola, se non ricordo male.
puntiniCAZpuntini
puntiniCAZpuntini Presidénte onoràrio
Opera:
Recensione:
Che tipo Pardon Me la prima volta alzai il volume e pensai che forse avevo una copia fallata. Tanto casino... e manco mezza vibrazione. Suono poppettoso di merda che non spinge. Ancora mi bruciano quelle Ventitremilalire (o simili, più o meno era quello il prezzo)


Cunnuemammadua
Cunnuemammadua
Opera:
Recensione:
Hanno la colpa di aver forgiato, dalle mie parti, almeno due generazioni di pseudoalternativi.


madcat
madcat
Opera:
Recensione:
a me indifferirono anche prima di saiens, merda!


Divodark
Divodark
Opera:
Recensione:
Definire riflessivo "If Not Now, When?" è sinonimo di bontà d'animo. Mi capitò per caso tra le mani. Uno dei lavori più imbarazzanti, banali e scontati mai ascoltati. Roba che persino Justin Bieber sa fare di meglio. Ovviamente anche io faccio parte degli intransigenti, dopo SCIENCE il nulla assoluto. Si, compresi Make Yourself e Morning View (in due album salvo giusto due canzoni, due di numero). Se vanno avanti lo devono solo a Boyd e ai milioni di ragazzine, post-adolescenti, college-girl, cougar e milf che lo idolatrano. Altrimenti finivano nel posto loro: il dimenticatoio.
Ah, benvenuto a te! :)


aleradio: Justin Bieber secondo me non è manco da nominare, mai, non BISOGNA MAI NOMINARLO. Ma certo se ascolti If not now, when? conoscendo un po' la discografia degli incubus, fa venire i brividi. Ma veramente i brividi.
Divodark: Haha, mea culpa. In realtà ero indeciso se nominare Bieber o Miley Cyrus. A te la scelta!
SilasLang
SilasLang
Opera:
Recensione:
Cazzo...esistono ancora?? Visti assieme ai Korn e agli Urge taaaaaantissimi anni fa (durante il tour per 'Life Is Peachy')....l'ep 'Enjoy Incubus' era carino. Per quanto i Red Hot pre-alzheimer avrebbero potuto benissimo rivolgersi agli avvocati....il resto (per me) fuffa. 'S.C.I.E.N.C.E.' compreso...mai piaciuto più di tanto.


puntiniCAZpuntini: La ghost track di science vale l'intera carriera degli RHCP, madri comprese :-)
SilasLang: Ahahah...dovrò riascoltarlo allora! Pensa...nemmeno ricordavo avesse una ghost-track. Per quanto riguarda i Red Hot, io non faccio testo...visto che il loro disco che più mi è piaciuto è quello da tutti i loro fan più detestato...ovvero "One Hot Minute" con Dave Tamarro.
puntiniCAZpuntini: Piace anche a me, non ricordo come si chiamasse ma il primo singolo che tirarono fuori è uno dei loro migliori, di sicuro il più pesante.
nes: warped Red Hot Chili Peppers - Warped [Official Music Video] . gli incubus valgono un cazzo comunque: sono i red hot che ci piace il metal invece dell'eroina.(eh ma son bravi... eh, ma chi se ne incula, pure petrucci e compagnia son bravi) per quanto mi riguarda comunque il pezzo più pesante dei red hot resta il primo in assoluto Red Hot Chili Peppers - True Men Don't Kill Coyotes (HD) .
puntiniCAZpuntini: Ma dai, il senso del ritmo, il senso del suono, la varietà dei primi Incubus gli RCHP se la sognavano la notte e si svegliavano tutti sudati. Il pezzo che hai linkato sarebbe anche pesante, però è registrato talmente di merda che al massimo se metti una cartina dentro il woofer, forse - forse - un po' svolazza. Se metti un asciugamano nel woofer e fai andare Vitamin, ti ritrovi l'asciugamano in faccia. La musica pesante deve spingere, se no stai solo facendo cagnara. #lasciastareglidolidelliceo
puntiniCAZpuntini: Vabbèh dai... sulle Ballad vincono gli RHCP a mani basse.


Sulle Ballad...
nes: "#lasciastareglidolidelliceo" eh, io al liceo dopo il medal ascoltavo system, incubus, moreno (adrenalyne, around the fur... so che è pazzesco ma non mi viene in mente il nome del gruppo) slipknot e quell'altra roba lì, i primi dischi dei red hot li ho recuperati parecchi anni dopo.
e sicuramente quel link ha dei suoni di merda, ma è pure un file caricato su youtube preso da una registrazione di un video televisivo girato nel 1985...
non sono un fan dei red hot, sono convinto che californication sia il miglior disco pop mainstream uscito dal 1995 ad oggi, credo che nel pop siano stati tra i primi in assoluto per parecchi anni, ma insomma, non è che facciano roba particolarmente incline a quello che mi piace ascoltare di solito. gli incubus di più, ma non ce la faccio veramente più ad ascoltarli.
lo dico io a te, birbantello: #lasciastareglidolidelliceo
nes: deftones, dioladro!
puntiniCAZpuntini: Sì sì, alidilà del link, il primo degli RHCP l'ho sentito in disco (millemila-anni-fa), non è che si parla dei *Chiccazzosono*, e non spingono. Non spinge nemmeno Blood Sugar, mentre One Hot Minute sì, quello spigne. Mica è colpa loro, semplicemente mancavano ri sordi.
masturbatio
masturbatio
Opera:
Recensione:
Scopro qui che hanno fatto dei bei album, e sto declamato science non sapevo esistesse, ho solo morning view ed orecchiabile, mi piace come suona il batterista


Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Vota la recensione
Vota l’opera

Questa DeRecensione di Trust Fall (Side A) è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser. Copia il link