Sto caricando...

Nirvana
In Utero

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Rompere con “Nevermind”. Questo è il chiodo fisso, la missione, di Cobain & Co nel post 1991. Lo fanno rabbiosamente con “Incesticide” (1992), raccolta che rispolvera la matrice punk della band, e lo ribadiscono, non senza rassegnata autoironia, in questo “In Utero” (1993). Autoironia che avrebbe assunto connotati macabri (e col senno di poi profetici) se la produzione avesse accettato il titolo originariamente proposto, ovvero “I Hate Myself And I Want To Die”...

La missione, a mio avviso, è assolutamente compiuta. Diverso, distante da Nevermind. Il sound è assolutamente più genuino, volutamente sporco. Grande merito in questo va alla band, capace di resistere alle pressioni dei manager ,che avversarono la prima realizzazione e costrinsero Cobain e Novoselic a rivedere l’intero album e addirittura la copertina (i feti disegnati da Cobain furono relegati al retro per vendere l’album in alcune catene di supermarket). I contenuti dei testi, che in “Nevermind” guardano molto alla società e al costume, sono ricchi di riferimenti autobiografici e intimistici. “Teenage angst has paid off well, now I’m bored and old" (la rabbia giovanile ha pagato bene, ora sono stanco e vecchio) è la primissima amara battuta dell’album (da “Serve The Servants”). La stessa “Pennyroyal Tea” è molto di più di quello che potrebbe sembrare. Non si parla solo di tè alla menta, vi si trova un gioco di parole degno di Cobain: da “Royal tea” a “Royalty”, inteso come percentuale sugli incassi o, ancora più chiaramente nel ritornello, “Anemic royalty”, anemica regalità. Il tema della commercializzazione della musica è presente, anche se poco evidente, nella bonus track, “Gallons Of Rubbing Alcohol Flow Through The Strip”, presentata in una nota in copertina come “un pezzo di incentivazione all’acquisto dell’album a favore del dollaro americano svalutato”. Una sottilissima ironia che nasconde il disagio di una band passata nel giro di due anni dai club di Seattle alla ribalta mondiale (e quindi alla commercializzazione) e soprattutto il disagio di un ragazzo divenuto suo malgrado icona generazionale.

Nel cuore dei fan questo album rimane alla memoria per pezzi quali “Heart-Shaped Box”, che racconta del dono (la scatola a forma di cuore piena di oggetti improbabili) col quale Courtney Love conquistò Cobain, le già citate “Serve The Servants” e “Pennyroyal Tea”, la contestatissima e incompresa “Rape Me” (Stuprami) che scatenò le ire femministe (ma per chi conosce il sottile sarcasmo di Cobain è facile intuire la provocazione lanciata dal brano), la nichilista “Dumb”, manifesto dell’alienazione, e la leggera “All Apologies”.

A mio giudizio un album ingiustamente sottovalutato, per alcuni tratti superiore a “Nevermind”. Da riscoprire.

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Ultimi Trenta commenti su CentoTrentUno

Anonimo
Anonimo
Opera:
Recensione:
come,marco!! SOLO 4???


Anonimo
Anonimo
Opera:
Recensione:
effetivamente si, è da 5,se fosse per me,anche se non c'è voterei "Oltre"


Anonimo
Anonimo
Opera:
Recensione:
allora RIVOTA correttamente, x favore.


Anonimo
Anonimo
Opera:
Recensione:
tiè tiè tiè voto io al posto suo!


Anonimo
Anonimo
Opera:
Recensione:
Anonimo
Anonimo
Opera:
Recensione:
Scusa il ritardo,comunque non esito....


Anonimo
Anonimo
Opera:
Recensione:
chi e' ke scrive "l`amante di cobi"?(cmq grazie.)


Mr.Moustache
Mr.Moustache
Opera:
Recensione:
ANDATECI!!!!!!!! : link rotto


Mr.Moustache
Mr.Moustache
Opera:
Recensione:
ANDATECI!!!!!!!! : link rotto


Mr.Moustache
Mr.Moustache
Opera:
Recensione:
ANDATECI!!!!!!!! : link rotto p?ID=3414


Anonimo
Anonimo
Opera:
Recensione:
Anonimo
Anonimo
Opera:
Recensione:
In Utero non è superiore a Nevermind, Nevermind rimane e rimarrà al migliore album dei Nirvana, Confrontate Smells Like Teen Spirit Con Heart-Shaped Box, Lithium Con Rape Me, Polly Con Dumb...sicuramente sceglierei Nevermind... è l'apice del Grunge è l'apice della carriera dei Nirvana...


Anonimo
Anonimo
Opera:
Recensione:
Scusate Per I Voti Eccessivi Di Prima...


Anonimo
Anonimo
Opera:
Recensione:
artisti nel vero senso della parola ce ne son pochi e quelli che all'inizio lo sembrano dopo un po si vendono al dio denaro quindi............... kurt grazie x la musica che hai lasciato


BORNTORUN1976
BORNTORUN1976
Opera:
Recensione:
Molto bello forse il migliore dei Nirvana a mio giudizio.


Anonimo
Anonimo
Opera:
Recensione:
bellissimo in utero... stilosticamente cosi diverso da nevermind, più triste, più sofferto, ma devo dire che mi piace anche di più...
una cosa che tenevo a dire è ancora una volta su cobain...
ok i nirvana erano commerciali, andavano su MTV (ma mtv negli anni 90 scommetto non fosse ancora COSI TANTO DISPERATA come quella di adesso... )...ma kurt cobain non era 1 personaggio creato da loro... quelli che hanno letto la sua biografia lo sanno, altri no, pazienza... quando scriveva canzoni, ci metteva sè stesso, ciò che provava, la sua vita, che non è stata certo molto felice, a cominciare da tutto il ritalin che gli avevano dato e continuando con gli anni che ha passato per strada dormendo in uno scatolone,se poi è finita con il ''suicidio''(ahem io sn per la teoria della Battona Assassina...però...) un motivo ci sarà...
i nirvana si sono fatti il culo come tutti prima di arrivare al successo, suonando nelle feste degli amici e nei locali, NON sono UN PRODOTTO DI MTV saltato fuori dal nulla loro NON sono un mezzo fenomeno rock commerciale da classifica ripescato solo perchè il cantante è bello...
non sputiamo sopra gli artisti solo per il loro successo, cavoli, ......
ad ogni modo 5...XD


Anonimo
Anonimo
Opera:
Recensione:
io amo il punk...questo ci si avvicina di più...anche nevermind è bellissimo!!


eli punk
eli punk
Opera:
Recensione:
scrivetemi e ditemi come la pensate..secondo me questo cd è tutto un altro mondo rispetto a nevermind....ma visto che amo il punk..x me è meglio così!!!!


DarthM
DarthM
Opera:
Recensione:
Disco fantastico, qualcuno dice ESPRESSIONE MASSIMA del Grunge e sono daccordo seppure sia un giudizio soggettivo, un disco intenso e profondo
BRAVO KURT.. NOI FAN TI AMIAMO SEMPRE, DA QUAGGIU E LA TUA MEMORIA VIVRA OGNI VOLTA CHE QUALCUNO ACOLTERA I TUOI DISCHI....


Anonimo
Anonimo
Opera:
Recensione:
Dite il cazzo che volete In utero non è bello come Nevermind ma rappresenta forse la massima espressione del grunge, kurt è un idolo sono i nirvana il più grande gruppo mai esistito


Anonimo
Anonimo
Opera:
Recensione:
Se la giocano questo e Nevermind... io li adoro tutti e 2


Venusiano Sarcastico
Opera:
Recensione:
porcodioporcodioporcodioporcodiopor codioporcodioporcodioporcodioporcod ioporcodioporcodioporcodioporcodiop orcodioporcodioporcodioporcodioporc odioporcodioporcodioporcodioporcodi oporcodioporcodioporcodioporcodiopo rcodioporcodioporcodioporcodioporco dioporcodioporcodioporcodioporcodio porcodio


Axl Rose L.A.
Axl Rose L.A.
Opera:
Recensione:
Fuck off Nirvana!!!
GUNS N' ROSES are the best!


!dreamtheater!
!dreamtheater!
Opera:
Recensione:
un album storico molto bello anche se preferisco blech a tt quelli dei nirvana cmq in utero bellissimo pieno di passione di patos nirvana storici grande gruppo


Anonimo
Anonimo
Opera:
Recensione:
Ma in ogni commento di axl rose l.a. c'è scritto: "Fuck off 'nome gruppo' GUNS N' ROSES are the best!"?


Mukkiodossa
Mukkiodossa
Opera:
Recensione:
Per il momento ho letto solo Unplugged In New York ed In Utero di KurtTheFish però mi sembra sia molto in gamba, spero che recensisca un sacco di dischi. In quanto al disco è quello che preferisco dopo l'acustico, Heart Shaped Box è forte, ma soprattutto è un disco che cattura sin dai primi versi: "Teen Age Angst Has Paid As Well, Now I'm Bored And Old"


Gardy
Gardy
Opera:
Recensione:
Bell'album, ricco di belle sonorità...anche se la perla resterà sempre Nevermind..


Anonimo
Anonimo
Opera:
Recensione:
Il mio disco preferito. Carrick, non offenderti ma uno, Tourette's a parer mio è una canzone che rappresenta molto di più l'essenza dei Nirvana rispetto a Territorial Pissings (bella, per carità) e due, l'ultima frase è la più immane cazzata che qualcuno possa sparare. Mandi (ciao).


andrea89
andrea89
Opera:
Recensione:
kurt cobain? un grande...crea questo disco cercando di far dimenticare smells like teen spirit e farsi odiare da case discgrafiche e fans ma invece non fa altro che diventare un simbolo degli anni 90 scrivendo testi e musica così sincera, così diretta, così toccante..
incredibilmente geniale la copertina e il nome dell'album
album fantastico strepitoso, superiore di brutto a nevermind per musica e testi, superiore a tutti gli album grunge...forse solo mellon collie degli smashing pumpkins gli tiene testa..

ps: per la recensione potevi impegnarti un pò di più


Hellring
Hellring
Opera:
Recensione:

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Vota la recensione
Vota l’opera

Questa DeRecensione di In Utero è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser. Copia il link