Primus
They Can’t All Be Zingers

()

Voto:

Versioni: v1 > v2 > v3

Il qui presente e sottoscritto Lorenzo, alias De...Marga... et Genital Grinder, ama in maniera smoderata, esagerata, al limite della malattia i PRAIMUS.

E tale cosa è già stata qualche decina di volte sentenziata e posta per iscritto sulle paginelle debaseriane; sapete altresì che il leader Les Claypool, liberissimi o meno di crederci, risulta da tempo essere un mio nemmeno troppo lontano cugggino. Molte le cose che ci accomunano; prima fra tutte l'odore non proprio idilliaco emanati dai nostri singoli corpi. Del resto si narra che "Primus e De...Marga...Sucks!!!!".

Questa fantasiosa e farneticante introduzione mi serve per introdurre a voi la raccolta che i nostri immettono sulla piazza musicale nella seconda parte dell'anno 2006. Sorta di bignami che va a riaccattare i singoli dati alle stampe dai californiani nella prima parte della loro fantasmagorica carriera; dai tellurici esordi del 1990 fino alla più (s)ragionata psichedelia rovente dell'ultimo brano "Mary the Ice Cube".

Possiedo (Possessed) tutti gli album dello sregolato trio, compreso qualche raro singolo. Ma non mi è importato un bel fico secco e al momento dell'uscita di They Can't All Be Zingers me lo sono accattato nella rara (e costosa) versione in doppio vinilozzo. Che ho al solito consumato, consumato e consumato sul mio impiantino stereo per la (non) gioia del vicinato: perchè la musica dei Primus si ascolta a volume tendente all'assordante.

Da dove comincio questa mia nuova buona novella?

Dalla copertina formaggiosa che ricorda la famosa "Navigazione nei mari di formaggio"; dalle scritte che accompagnano l'artwork e che ci ricordano ancora una volta come la band cerchi sempre l'ironia, il cazzeggio, anche la presa per il culo di noi acquirenti. Ed infatti cose di questo tenore si possono leggere e tradurre, sulla cover, in codesta comica maniera: "Sedici fette di cremosa audio bontà" (come non darti credito mio buon cugggino!!!). Ed ancora: "Nostre classiche canzoni riconfezionate per un vostro pratico ascolto e per il nostro beneficio economico" (Più chiari di così!!!!!!).

Poi arrivano finalmente i brani dove regna l'abituale marasma cosmico, il caos controllato frutto di una tecnica che non ha limiti. Il basso fiocinante e la voce nasale da cartone animato "vivente e vegeto" di Les; la batteria pronta a dettare tempi sincopati e sghembi prima di Tim e successivamente di Brain. Ed in ultimo quella chitarra a tratti svogliata, che sembra dirigersi da tutt'altra parte, che suona a volte in anticipo se non in ritardo rispetto a quanto ci si aspetti: è Larry LaLonde ad occuparsi della sei corde.

Creano così quel suono, quel modus operandi che riprende a mani basse la lezione di mostri sacri quali Zappa, Pink Floyd, Residents, King Crimson, Minutemen, George Clinton...ecc...ecc...ecc...Ne ho volutamente saltato qualcuno.

Ma alla fine solo e soltanto dei Primus si tratta; perchè niente e nessuno ha mai suonato come loro. Così sentenzio da tempo immemore e sono pronto a confermare il tutto anche sotto qualsivoglia tortura.

Perchè "Il mio nome è Fango" e soprattutto "Sono pronto a combattere le leggi della tradizione".

Per coloro i quali sono all'oscuro della vicenda musicale, ancora in atto, dei Primus si consiglia la presa in visione di tale opera d'arte. A piccole dosi perchè creano dipendenza: ne sono certissimo, credetemi...Tu meni (Enrico) Papi...

Ad Maiora.

Questa DeRecensione di They Can’t All Be Zingers è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/primus/they-cant-all-be-zingers/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Quindici)

ygmarchi2
ygmarchi2 Divèrs
Opera: | Recensione: |
Essendo colpevolmente piuttosto all'oscuro delle prodezze dei Primus cercherò in questa raccolta le ragioni della mia vile riluttanza (ma sospetto l'assenza di un elemento drammatico...)
BËL (01)
BRÜ (00)

De...Marga...: Male molto male ygmarchi2 (ma come cazzarola ti chiami!!!!): parti da essa facendo attenzione perchè trattasi di musica non certo facile al primo ascolto. Anche perchè si parte dagli inizi dove spingevano molto; ma poi spingono anche a metà della scaletta ed anche alla fine.
ygmarchi2: Mia matre Carlo mi chiamò. Spingono sempre insomma, come biasimarli!
Almotasim
Opera: | Recensione: |
Ma casco, allora ti piacciono per davvero davvero! Finora pensavo che scherzassi! Se dici sedici fette di cremosa audio bontà, capisco forse forse cosa frico intendi. Eccezionale la parte descrittiva dove dici "Poi arrivano finalmente i brani dove regna l'abituale marasma cosmico, il caos controllato frutto di una tecnica che non ha limiti. Il basso fiocinante e la voce nasale da cartone animato..." e ti fermo e mi fermo qui.: chapeau!!! Sciapo'!!! Ma cosa intende l'adesivo in basso a sinistra "kids love it! 2 to 1"???
BËL (02)
BRÜ (00)

De...Marga...: Che poi il frico lo conosco pure, avendo un carissimo amico qui in Ossola che è originario di Tolmezzo. Sull'adesivo non mi pronuncio, anche su un certa idea me la sono fatta (addosso). Sai che sui Praimus sono (siamo) inbattibili, anche come odore.
Pinhead
Opera: | Recensione: |
Fate schifo tu, i tuoi alias e pure tuo cuggggino!
Ciao Lore'!
BËL (00)
BRÜ (00)

Dislocation: Secondo me @[Pinhead], in un'altra vita, doveva essere un dignitario di corte a Versailles, ai tempi di Luigi Quattordici, non so cosa mi porti a pensarlo, forse la sua dialettica spiccatamente verbosa e ricca di figure retoriche e similitudini, novello Virgilio.
Mi hai deliziato ancora, Pin, e pensa che non ho nullisssima contro Dem né contro i Praimuss. Il tuo interbento, però, mi ha deliziato.
@[De...Marga...] Spieghece mejo la storia di te e Les parenti....
Pinhead: Sono un delizioso Robespierre.
Dislocation: Più MarioCapanna.
De...Marga...: Facciamo tutti schifo, come non darti ragione pinello!! Riguardo il mio spiccato grado di parentela nei confronti di Les posso dire quanto segue: mi ci vorrebbe una recensione (del tutto zot) per spiegare un giorno la genesi del tutto. Perchè si tratta di una storia veritiera assai, checcè ne dicano i numerosi detrattori.
Pinhead: DeMa, su questa storia scrivici un editoriale invece di una recensione.
Falloppio
Opera: | Recensione: |
Sono fermo al palo da parecchio. Per primo mi getto sui Primus. Ho sentito in rete qualcosa di questo disco. Ed è molto funky e prog e rock e Psycho e che cazzo lo ascolterò meglio e se i miei vicini si lamentrassero gli dico di chiamarti..... :)
BËL (01)
BRÜ (00)

De...Marga...: Fallo pure, nel senso del vicinato. Approfitto dell'occasione propizia per chiederti lumi sulle Terme di Premia; mi raccomando se vuoi delucidazioni in merito, anche riguardo zone limitrofe come la splendida conca naturale dell'Alpe Devero, sono a vostra disposizione. Accompagnato dalle infingarde note di "My neme is mud".
Falloppio: Mitiko. Preso hotel a Baceno. Ti dettaglio in privato. 😀
Johnny b.
Opera: | Recensione: |
Non li amo con lo stesso ardore ma non posso fare altro che voler bene e rispettare questi geniali pazzoidi, pochi come loro negli ultimi quasi trent'anni di musica alternativa.
BËL (01)
BRÜ (00)

De...Marga...: Per me sono i più migliorissimi di tutti quanti; dal 1991 o giù di li
lector
Opera: | Recensione: |
Se il puzzare è sintomo di appartenenza familiare allora, mi sa, che anche tra me, te e Les scorre sangue in comune. We sucks....
BËL (01)
BRÜ (00)

De...Marga...: Allora sei dei nostri lector!
lector: We're a happy family
De...Marga...
Opera: | Recensione: |
Modifica alla recensione: «Cazzo ho cannato l'anno dell'esordio sulla lunga distanza; non ditelo a Les ve ne prego!!». Vedi la vecchia versione They Can’t All Be Zingers - Primus - Recensione di De...Marga... Versione 1
BËL (00)
BRÜ (00)

Galensorg
Opera: | Recensione: |
"Non possono essere tutte canzoni bomba"... beh, io dico di sì!
BËL (01)
BRÜ (00)

De...Marga...: Concordo et quoto la tua "titolosa" analisi.
hjhhjij
Opera: | Recensione: |
Impagabili Primus. Prima o poi mi rifaccio una bella botta pure di loro che è tanto che non li ascolto.
BËL (01)
BRÜ (00)

De...Marga...: Rimettili sul piatto, partendo magari da quel "Pork Soda" che tanto ti garba, almeno così credo di ricordare.
hjhhjij: Mi garbano tutti :D
Harlan
Opera: | Recensione: |
Ho ascoltato solo qualche pezzo sparso, ma da queste cover se dovessi scegliere un aggettivo per descriverli, dal poco che so direi formaggiosi.
BËL (01)
BRÜ (00)

De...Marga...: Formaggiosi tendenti al gorgonzola piaccante e stagionato.
Zimmy
Opera: | Recensione: |
Caro DeMa, colpevolmente affermo di non conoscere nulla dei Primus se non qualche pezzo sparso ascoltato distrattamente anni fa, ma ogni volta che leggo un tuo scritto sulle prodezze di tuo cugggino e della sua banda di matti lo trovo davvero irresistibile. Quasi quasi è la volta buona che mi provo ad iniziare ad ascoltare per bene questo gruppo che sembra così gustoso. Consigli per iniziare?
BËL (00)
BRÜ (00)

De...Marga...: Parti dall'inizio, ovvero da quel "Suck On This" che racchiude le prime prodezze live del trio californiano; poi basta seguire la discografia ufficiale con il primo disco in studio "Frizzle Fry"; come terzo in comodo ti consiglio anche il mini LP, del 1992. "Miscellaneous Debris" dove i Primus si mettono in gioco interpretando brani di Pink Floyd, Peter Gabriel, XTC e The Residentes. Io sono ovviamente di parte ma con loro in ogni caso dovunque peschi, peschi alla grande; attenzione all'ascolto che all'inizio potrebbe di certo rilevarsi per niente semplice.
Zimmy: Sì, so che si tratta di un ascolto non semplice e partirò premunito. Grazie molte per le dritte, ti farò sapere. Ad maiora!
Zimmy: Apperò. Il primo approccio con Suck On This e Frizzle Fry è stato esaltante anzichenò. E non li trovo neanche troppo "difficili" come preventivavo, sarà che sono abituato da tempo alle composizioni funamboliche del baffone di Baltimora, modello che si sente molto nelle impagabili follie di questi fenomeni. Sono davvero contento, continuerò a degustarli. Grande DeMa e grande il cugggino Les
Venusiano Sarcastico
Opera: | Recensione: |
Semper fidelis...ai Primus e a te!
BËL (01)
BRÜ (00)

De...Marga...: Fremevo attendendo il tuo sicurissimo passaggio; che mi conferma ancora una volta il nostro comune amore per il powertrio!!!
claudio carpentieri
Opera: | Recensione: |
L'appuntamento imperdibile con il caro Lawrence, non poteva che chiamarsi Primus. Bella prova.
BËL (01)
BRÜ (00)

De...Marga...: Dici tutto bene, saggio Claudio!
JURIX
JURIX Divèrs
Opera: | Recensione: |
Siempre lode ai PRAIMUZ!!!!
BËL (01)
BRÜ (00)

De...Marga...: Jurello quante volte devo dirtelo che si scrive PRAIMUS con la essse!?! Bello risentirti; e poi quando c'è di mezzo Les...Dai un bacio ai tuoi eredi.
De...Marga...
Opera: | Recensione: |
Modifica alla recensione: «accompagnano è megghiu così!!!». Vedi la vecchia versione They Can’t All Be Zingers - Primus - Recensione di De...Marga... Versione 2
BËL (00)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: